Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 voglio trattenere mio figlio in Italia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
maurorubat



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 19.06.10

MessaggioOggetto: voglio trattenere mio figlio in Italia   Sab Giu 19, 2010 2:10 pm

Buon Giorno,
il mio problema Ŕ comune a molti italiani che vivono in Brasile, e che si sono lasciati andare ad una relazione sbagliata, con la donna sbagliata.
Da questa relazione, di 7 anni, Ŕ nato un figlio, oggi con 4 anni, che Ŕ stato immediatamente registrato come cittadino italiano, presso il consolato competente.
La mia situazione Ŕ oggi molto difficile. La mia ex compagna, innamoratasi di un'altro uomo, conosciuto in internet, CHE NON HA MAI INCONTRATO PERSONALMENTE FINO AD OGGI, mi ha lasciato, firmando in Tribunale, l'affidamento totale del minore a me.
per questo motivo, sono stato obbligato a cambiare, cittÓ(da un mese risiedo nella cittÓ di lei) e ad abbandonare il mio lavoro.
Ho fatto richiesta di permesso di viaggio con mio figlio, al tribunale dei minori, e presto avr˛ la risposta. Per˛, proprio oggi, sono riuscito a convincere la mamma a firmare l'autorizzazione, facendole credere che sarÓ un viaggio provvisorio.
Ma la mia intenzione Ŕ di restare con lui in Italia,dove posseggo casa e ho ottime prospettive di lavoro.Inoltre, la situazione finanziaria della mia ex, e della sua famiglia, Ŕ estremamente bassa. Lei vive nella casa dei genitori, casa molto povera di circa 28mq, divisi in 4 vani.
Tra la "camera con letto a castello dove lei dormirebbe col bimbo e la sorella, e il letto matrimoniale dei genitori, c'Ŕ un armadio basso.
Il padre Ŕ alcolizzato e la madre una domestica che guadagna circa EURO 250,00 mensili.
Io vivo col mio bimbo da un mese e la mia ex, pur avendo possibilitÓ giuridica di venirlo a trovare durante la settimana, solo con previo avviso, non ha mai espletato questo diritto.
Inoltre, sono sicuro che in breve deciderÓ di andare a conoscere il nuovo amore virtuale, e magari deciderÓ di traferirsi lÓ, a oltre 1000km di distanza da dove viviamo adesso.
Per tutti questi motivi, io vorrei tenere il bimbo com me in Italia. Sono sicuro che la mamma, visto che non torneremo in Brasile, anche solo per ripicca, richiederÓ l'annullamento dell'affido.
Cosa posso fare perchŔ mio figlio resti in Italia con la mia patria podestÓ?
Come posso fare a disubbidire al permesso del giudice brasiliano, che sicuramente avrÓ un limite temporale determinato, per il nostro ritorno?
E , per concludere, a quanti livelli di ricorso potr˛ accedere, nel caso di una azione giuridica, senza che il bimbo sia obbligato a tornare con la mamma?
Ringrazio di cuore per una celere risposta.
Un papÓ disperato
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Sab Giu 19, 2010 2:26 pm

maurorubat ha scritto:
Buon Giorno,
il mio problema Ŕ comune a molti italiani che vivono in Brasile, e che si sono lasciati andare ad una relazione sbagliata, con la donna sbagliata.
Da questa relazione, di 7 anni, Ŕ nato un figlio, oggi con 4 anni, che Ŕ stato immediatamente registrato come cittadino italiano, presso il consolato competente.
La mia situazione Ŕ oggi molto difficile. La mia ex compagna, innamoratasi di un'altro uomo, conosciuto in internet, CHE NON HA MAI INCONTRATO PERSONALMENTE FINO AD OGGI, mi ha lasciato, firmando in Tribunale, l'affidamento totale del minore a me.
per questo motivo, sono stato obbligato a cambiare, cittÓ(da un mese risiedo nella cittÓ di lei) e ad abbandonare il mio lavoro.
Ho fatto richiesta di permesso di viaggio con mio figlio, al tribunale dei minori, e presto avr˛ la risposta. Per˛, proprio oggi, sono riuscito a convincere la mamma a firmare l'autorizzazione, facendole credere che sarÓ un viaggio provvisorio.
Ma la mia intenzione Ŕ di restare con lui in Italia,dove posseggo casa e ho ottime prospettive di lavoro.Inoltre, la situazione finanziaria della mia ex, e della sua famiglia, Ŕ estremamente bassa. Lei vive nella casa dei genitori, casa molto povera di circa 28mq, divisi in 4 vani.
Tra la "camera con letto a castello dove lei dormirebbe col bimbo e la sorella, e il letto matrimoniale dei genitori, c'Ŕ un armadio basso.
Il padre Ŕ alcolizzato e la madre una domestica che guadagna circa EURO 250,00 mensili.
Io vivo col mio bimbo da un mese e la mia ex, pur avendo possibilitÓ giuridica di venirlo a trovare durante la settimana, solo con previo avviso, non ha mai espletato questo diritto.
Inoltre, sono sicuro che in breve deciderÓ di andare a conoscere il nuovo amore virtuale, e magari deciderÓ di traferirsi lÓ, a oltre 1000km di distanza da dove viviamo adesso.
Per tutti questi motivi, io vorrei tenere il bimbo com me in Italia. Sono sicuro che la mamma, visto che non torneremo in Brasile, anche solo per ripicca, richiederÓ l'annullamento dell'affido.
Cosa posso fare perchŔ mio figlio resti in Italia con la mia patria podestÓ?
Come posso fare a disubbidire al permesso del giudice brasiliano, che sicuramente avrÓ un limite temporale determinato, per il nostro ritorno?
E , per concludere, a quanti livelli di ricorso potr˛ accedere, nel caso di una azione giuridica, senza che il bimbo sia obbligato a tornare con la mamma?
Ringrazio di cuore per una celere risposta.
Un papÓ disperato

Dispiace per la sua situazione caro amico,non entro nei dettagli del caso.Aspettando la risposta di Guido Baccoli,vero esperto in ciˇ,le posso intanto dire che essendo il minore residente in Italia,il giudice che ha competenza Ú quello italiano,quello brasiliano non ha nulla a che vedere.Il bimbo inoltre non puˇ lasciare l'Italia senza il suo consenso,se la madre lo portasse in Brasile senza il suo permesso,rischia d'essere perseguita anche a livello internazionale,ovvero ordine di custodia cautelare via interpol per sottrazione di minore.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Sab Giu 19, 2010 3:18 pm

bostik ha scritto:
maurorubat ha scritto:
Buon Giorno,
il mio problema Ŕ comune a molti italiani che vivono in Brasile, e che si sono lasciati andare ad una relazione sbagliata, con la donna sbagliata.
Da questa relazione, di 7 anni, Ŕ nato un figlio, oggi con 4 anni, che Ŕ stato immediatamente registrato come cittadino italiano, presso il consolato competente.
La mia situazione Ŕ oggi molto difficile. La mia ex compagna, innamoratasi di un'altro uomo, conosciuto in internet, CHE NON HA MAI INCONTRATO PERSONALMENTE FINO AD OGGI, mi ha lasciato, firmando in Tribunale, l'affidamento totale del minore a me.
per questo motivo, sono stato obbligato a cambiare, cittÓ(da un mese risiedo nella cittÓ di lei) e ad abbandonare il mio lavoro.
Ho fatto richiesta di permesso di viaggio con mio figlio, al tribunale dei minori, e presto avr˛ la risposta. Per˛, proprio oggi, sono riuscito a convincere la mamma a firmare l'autorizzazione, facendole credere che sarÓ un viaggio provvisorio.
Ma la mia intenzione Ŕ di restare con lui in Italia,dove posseggo casa e ho ottime prospettive di lavoro.Inoltre, la situazione finanziaria della mia ex, e della sua famiglia, Ŕ estremamente bassa. Lei vive nella casa dei genitori, casa molto povera di circa 28mq, divisi in 4 vani.
Tra la "camera con letto a castello dove lei dormirebbe col bimbo e la sorella, e il letto matrimoniale dei genitori, c'Ŕ un armadio basso.
Il padre Ŕ alcolizzato e la madre una domestica che guadagna circa EURO 250,00 mensili.
Io vivo col mio bimbo da un mese e la mia ex, pur avendo possibilitÓ giuridica di venirlo a trovare durante la settimana, solo con previo avviso, non ha mai espletato questo diritto.
Inoltre, sono sicuro che in breve deciderÓ di andare a conoscere il nuovo amore virtuale, e magari deciderÓ di traferirsi lÓ, a oltre 1000km di distanza da dove viviamo adesso.
Per tutti questi motivi, io vorrei tenere il bimbo com me in Italia. Sono sicuro che la mamma, visto che non torneremo in Brasile, anche solo per ripicca, richiederÓ l'annullamento dell'affido.
Cosa posso fare perchŔ mio figlio resti in Italia con la mia patria podestÓ?
Come posso fare a disubbidire al permesso del giudice brasiliano, che sicuramente avrÓ un limite temporale determinato, per il nostro ritorno?
E , per concludere, a quanti livelli di ricorso potr˛ accedere, nel caso di una azione giuridica, senza che il bimbo sia obbligato a tornare con la mamma?
Ringrazio di cuore per una celere risposta.
Un papÓ disperato

Dispiace per la sua situazione caro amico,non entro nei dettagli del caso.Aspettando la risposta di Guido Baccoli,vero esperto in ciˇ,le posso intanto dire che essendo il minore residente in Italia,il giudice che ha competenza Ú quello italiano,quello brasiliano non ha nulla a che vedere.Il bimbo inoltre non puˇ lasciare l'Italia senza il suo consenso,se la madre lo portasse in Brasile senza il suo permesso,rischia d'essere perseguita anche a livello internazionale,ovvero ordine di custodia cautelare via interpol per sottrazione di minore.
Saluti

L'unica cosa,rileggendo, Ú che basandomi sui verbi che lei ha utilizzato tipo "restare","trattenere" sembra che lei sia in Italia col minore anche se ho qualche dubbio,non essendo molto chiara la sua esposizione...in caso lei fosse in Brasile,la situazione si capovolge a suo sfavore purtroppo ed il giudice che ha competenza Ú quello brasiliano.Sappiamo tutti della severitß con cui la policia federal brasiliana tratta,anche giustamente,le procedure migratorie dei minori.Se lei esce senza l'autorizzazione della madre,chi rischia Ú lei,caro amico ed il consolato italiano in loco puˇ fare ben poco se il minore Ú anche brasiliano.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Sab Giu 19, 2010 11:20 pm

A me pare che sia ovvio viva in Brasile, per cui la situazione Ú effettivamente pi˙ complicata. Deve ottenere dal Tribunale dei minori brasiliano una sentenza definitiva e quindi passata in giudicato, la custodia ed affidamento totale e che venga tolta possibilmente la patria potestß alla madre dimostrando che non Ú bene per il figlio.

Anche la sola autorizzazione in sentenza passata in giudicato di far ottenere il passaporto italiano al minore gli permette di andare in Italia e rimanerci, ma....a questo punto sarß un problema futuro quando sia il bambino che il padre dovranno rinnovare il passaporto. In questo caso si puˇ chiedre al tribunale dei minori italiano il permesso al rinnovo.
Citazione :
a disubbidire al permesso del giudice brasiliano
non rispondiamo in assoluto, anzi la invitiamo assolutamente a rispettare le decisioni del Giudice, piaccia o non piaccia.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
maurorubat



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 19.06.10

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Dom Giu 20, 2010 8:22 am

Chairisco la situazione. In questo momento noi ci troviamo in Brasile. Ho giÓ ottenuto l'affidamento totale per sentenza definitiva e omologazione, e sono in possesso di tutti i documenti relativi. Ho richiesto un'autirizzazione a viaggiare, al giudice competente e spero di averla presto. Ma, sicuramente, questa autorizzazione avrÓ un limite temporale dentro il quale dovr˛ ritornare quý. Quello che volevo sapere Ŕ esattamente, come fare, dopo essere arrivati in Italia in modo legale, a rimanerci, senza che il bimbo sia un giorno obligato a tornare in Brasile.
Grazie a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
maurorubat



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 19.06.10

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Dom Giu 20, 2010 8:26 am

PS. Per quanto riguardava la disobbedienza al Giudice, sarebbe solo relativa al limite temporale imposto. Per questo vorrei sapre se potrebbe causare consequenze in Italia.
Secondo quanto dettomi qui, il reato di disobbedienza sarebbe minimo.
Ci˛ che mi preoccupa Ŕ affrontare in seguito un'azione giuridica che la mia ex moglie, anche solo per ripicca, apirebbe nei miei confronti, sicuramente richiedendo la revisione dell'affidamento, che secondo me , le ferrebbe dato, per il fatto di non essere ritornati in Brasile.
Come potr˛ difendermi in Italia?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Dom Giu 20, 2010 8:40 am

La disobbedienza al giudice potrebbe far emettere alle autoritß brasiliane un ordine di arresto internazionale per lei,applicabile in Italia.Come le ha detto Guido,non conviene mai andare conro la legge.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Dom Giu 20, 2010 5:57 pm

maurorubat ha scritto:
Chairisco la situazione. In questo momento noi ci troviamo in Brasile. Ho giÓ ottenuto l'affidamento totale per sentenza definitiva e omologazione, e sono in possesso di tutti i documenti relativi. Ho richiesto un'autirizzazione a viaggiare, al giudice competente e spero di averla presto. Ma, sicuramente, questa autorizzazione avrÓ un limite temporale dentro il quale dovr˛ ritornare quý. Quello che volevo sapere Ŕ esattamente, come fare, dopo essere arrivati in Italia in modo legale, a rimanerci, senza che il bimbo sia un giorno obligato a tornare in Brasile.
Grazie a tutti.
Non metta il carro davanti ai buoi, aspetti la sentenza e vediamo se il Giudice inserisce un permesso temorale fino a o per tot tempo oppure no. Se non inserisce niente lei Ú a posto. Quando avrß la sentenza ci informi su questo particolare e vediamo.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Chialo



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 29.03.11

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Mar Mar 29, 2011 12:25 pm

Salve,

vivo purtroppo una situazione molto simile a quella descritta da maurorubat.
Gentile maurorubat, avrei piacere di sapere come si Ŕ evoluta la sua situazione per capire cosa posso fare per risolvere anche la mia...

La ringrazio in anticipo,
un altro padre disperato
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
maurorubat



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 19.06.10

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Mer Mar 30, 2011 11:00 am

Bene, la mia situazione si Ŕ evoluta e, di certa forma, positivamente. Spero che l'amico Chialo sia anche lui in Brasile, perchŔ cosý Ŕ tutto pi¨ facile.

Il Giudice competente mi ha rilasciato, CON SENTENZA, un'autorizzazione a viaggiare con mio figlio, giustificata da scarse risorse qui in Brasile e dalla possibilitÓ di lavorare in Italia. Il permesso Ŕ per 3 mesi ma, data la situazione attuale tra Italia e Brasile, (Cesare Battisti), ho grandi speranza che, quando il bimbo sarÓ in Italia, il governo rifiuterÓ il ritorno in Brasile.
Inoltre, secondo il mio avvocato in Italia, anche se il Brasile ricorrerÓ a Rogatoria Internazionale per richiedere il ritorno del minore, esistono 5 gradi di ricorso.......tutti abbastanza lenti per far sý che il mio bimbo abbia 18anni quando si arriverÓ all'ultima sentenza.
1░/2░/3░ grado. TAR-Tribunale europeo e Tribunale per i diritti umani dell'AIA.
Per cui, questa Ŕ la strada da seguire.

Grazie a tutti per l'aiuto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Mer Mar 30, 2011 5:09 pm

maurorubat ha scritto:
Bene, la mia situazione si Ŕ evoluta e, di certa forma, positivamente. Spero che l'amico Chialo sia anche lui in Brasile, perchŔ cosý Ŕ tutto pi¨ facile.

Il Giudice competente mi ha rilasciato, CON SENTENZA, un'autorizzazione a viaggiare con mio figlio, giustificata da scarse risorse qui in Brasile e dalla possibilitÓ di lavorare in Italia. Il permesso Ŕ per 3 mesi ma, data la situazione attuale tra Italia e Brasile, (Cesare Battisti), ho grandi speranza che, quando il bimbo sarÓ in Italia, il governo rifiuterÓ il ritorno in Brasile.
Inoltre, secondo il mio avvocato in Italia, anche se il Brasile ricorrerÓ a Rogatoria Internazionale per richiedere il ritorno del minore, esistono 5 gradi di ricorso.......tutti abbastanza lenti per far sý che il mio bimbo abbia 18anni quando si arriverÓ all'ultima sentenza.
1░/2░/3░ grado. TAR-Tribunale europeo e Tribunale per i diritti umani dell'AIA.
Per cui, questa Ŕ la strada da seguire.

Grazie a tutti per l'aiuto.
C'Ú da aggiungere che passati gli anni senza nessuna recriminazione, il minore troverß il suo ambiente pi˙ familiare in quello costruito in Italia, per cui in obbedienza all'interesse superiore del fanciullo, il Tribunale competente Ú quello della Nazione dove il minore ha residennza sufficientemente lunga per poter giustificare che il suo ''ambiente'' naturale Ú quello italiano e non brasiliano.

IUl suo avvocato ha ragione riguardo le tempistiche, ma badi bene che sarebbero spese legali non indifferenti. Ad ogni buon conto, sperando che non arrivi nessuna richiesta dal Brasile, mi pare che la situazione abbia preso decisamente una piega a suo favore. Per l'altro padre non saprei, visto che spesso le persone confondono quattro righe scritte da un utente, immedesimandosi nella stessa identica situazione, seppure cosÝ non Ú. Raccomandiamo sempre di prendere le nostre risposte o consigli sempre in termini generali e non particolari del singolo caso, nel quale tra uno e l'altro possono esistere delle piccole differenze che perˇ cambiano la sostanza della soluzione e quindi delle risposte.
Auguri ad entrembe.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: voglio trattenere mio figlio in Italia   Oggi a 1:55 am

Tornare in alto Andare in basso
 
voglio trattenere mio figlio in Italia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» voglio trattenere mio figlio in Italia
» visto per un domenicano in attesa di un figlio in italia
» per portare un dominicano in italia
» il padre di mia figlia Ŕ marocchino
» Richiesta di visto per nascita di figlio in Italia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: LEGGI E NORMATIVE COMMENTATE E DISCUSSE :: CITTADINANZA-
Andare verso: