Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 cittadinanza a nipote di italiani

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
tanita20



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 30.07.10

MessaggioOggetto: cittadinanza a nipote di italiani   Ven Lug 30, 2010 12:35 pm

gradirei ricevere informazioni chiare sull'acquisizione della cittadinanza italiana di discendenti di cittadini italiani. Il mio fidanzato, cittadino Uruguayano è discendente di cittadini italiani. I suoi nonni materni erano italiani trasferitisi in Uruguay nel 1929. Unitamente ai nonni nel 1929 in Uruguay si trasferiva anche la zia materna del mio fidanzato (sorella di sua mamma). I nonni sono deceduti però è in vita la zia materna che vive in Uruguay. I nonni materni non hanno mai trascritto la nascita dei 3 figli nati in Uruguay al Consolato Italiano. Quindi la mamma del mio fidanzato non è cittadina italiana. Il nonno ha acquisito la cittadinanza Uruguayana dopo la nascita della mamma del mio fidanzato. Nessuno ha mai attivato la procedura di riconoscimento cittadinanza per discendenza.
Ho scaricato dal sito del Consolato Italiano di Montevideo tutte le informazioni necessarie. Nel sito c'è scritto che le "Partidas", se rilasciate in Montevideo, non vanno legalizzate ed invece all'ufficio informazioni del Consolato Italiano di Montevideo è stato riferito di non guardare ciò che è
scritto nel sito!! Meno male che è il sito ufficiale!!!
La persona allo sportello ha detto che tutti i documenti vanno legalizzati anche le partidas ( estratto dell'atto di nascita etc.). Inoltre mi hanno detto che su tutti i documenti va posto un timbro (ogni timbro costa circa 20 dollari- 400 pesos uruguayanos). Non ho capito per cosa serva questo timbro...Sul sito non è indicato che per ogni documento è necessario il timbro del consolato. Sul sito è indicato che gli unici documenti da legalizzare e tradurre sono le sentenze di divorzio, con relativa indicazione di dove
chiedere il rilascio e la legalizzazione. Tutto ciò mi porta in confusione.
Capisco che i documenti in lingua spagnola vanno tradotti, però non capisco perchè anche i documenti italiani debbano essere legalizzati e debba essere apposto un timbro per il quale si deve pagare 20 dollari. Sono in totale 15 documenti (estratti di nascita della mamma del mio fidanzato, di suo fratello e del mio fidanzato, i certificati di matrimonio o sentenza di divorzio e per i nonni materni atto di nascita, matrimonio, cittadinanza storica e morte). E, domando, se si volesse, si può acquisire la cittadinanza dalla zia materna, in vita,e, in questo caso sarebbe necessario produrre l'atto dinascita, certificato storico di cittadinanza e matrimonio della stessa?
Potrei avere informazioni più chiare?
Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: cittadinanza a nipote di italiani   Ven Lug 30, 2010 3:58 pm

tanita20 ha scritto:
gradirei ricevere informazioni chiare sull'acquisizione della cittadinanza italiana di discendenti di cittadini italiani. Il mio fidanzato, cittadino Uruguayano è discendente di cittadini italiani. I suoi nonni materni erano italiani trasferitisi in Uruguay nel 1929. Unitamente ai nonni nel 1929 in Uruguay si trasferiva anche la zia materna del mio fidanzato (sorella di sua mamma). I nonni sono deceduti però è in vita la zia materna che vive in Uruguay. I nonni materni non hanno mai trascritto la nascita dei 3 figli nati in Uruguay al Consolato Italiano. Quindi la mamma del mio fidanzato non è cittadina italiana. Il nonno ha acquisito la cittadinanza Uruguayana dopo la nascita della mamma del mio fidanzato. Nessuno ha mai attivato la procedura di riconoscimento cittadinanza per discendenza.
Ho scaricato dal sito del Consolato Italiano di Montevideo tutte le informazioni necessarie. Nel sito c'è scritto che le "Partidas", se rilasciate in Montevideo, non vanno legalizzate ed invece all'ufficio informazioni del Consolato Italiano di Montevideo è stato riferito di non guardare ciò che è
scritto nel sito!! Meno male che è il sito ufficiale!!!
La persona allo sportello ha detto che tutti i documenti vanno legalizzati anche le partidas ( estratto dell'atto di nascita etc.). Inoltre mi hanno detto che su tutti i documenti va posto un timbro (ogni timbro costa circa 20 dollari- 400 pesos uruguayanos). Non ho capito per cosa serva questo timbro...Sul sito non è indicato che per ogni documento è necessario il timbro del consolato. Sul sito è indicato che gli unici documenti da legalizzare e tradurre sono le sentenze di divorzio, con relativa indicazione di dove
chiedere il rilascio e la legalizzazione. Tutto ciò mi porta in confusione.
Capisco che i documenti in lingua spagnola vanno tradotti, però non capisco perchè anche i documenti italiani debbano essere legalizzati e debba essere apposto un timbro per il quale si deve pagare 20 dollari. Sono in totale 15 documenti (estratti di nascita della mamma del mio fidanzato, di suo fratello e del mio fidanzato, i certificati di matrimonio o sentenza di divorzio e per i nonni materni atto di nascita, matrimonio, cittadinanza storica e morte). E, domando, se si volesse, si può acquisire la cittadinanza dalla zia materna, in vita,e, in questo caso sarebbe necessario produrre l'atto dinascita, certificato storico di cittadinanza e matrimonio della stessa?
Potrei avere informazioni più chiare?
Grazie.

Occorre fare attenzione al fatto che il riconoscimento per la discendenza per via materna antecedente al 1948 non è possibile. Questo, perchè con la costituzione antecedente al 1948 la cittadinanza si trasmetteva solo per via paterna. La discendenza deve comunque essere diretta e non laterale (la zia).

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: cittadinanza a nipote di italiani   Ven Ago 06, 2010 7:23 am

Amedeo ha scritto:
tanita20 ha scritto:
gradirei ricevere informazioni chiare sull'acquisizione della cittadinanza italiana di discendenti di cittadini italiani. Il mio fidanzato, cittadino Uruguayano è discendente di cittadini italiani. I suoi nonni materni erano italiani trasferitisi in Uruguay nel 1929. Unitamente ai nonni nel 1929 in Uruguay si trasferiva anche la zia materna del mio fidanzato (sorella di sua mamma). I nonni sono deceduti però è in vita la zia materna che vive in Uruguay. I nonni materni non hanno mai trascritto la nascita dei 3 figli nati in Uruguay al Consolato Italiano. Quindi la mamma del mio fidanzato non è cittadina italiana. Il nonno ha acquisito la cittadinanza Uruguayana dopo la nascita della mamma del mio fidanzato. Nessuno ha mai attivato la procedura di riconoscimento cittadinanza per discendenza.
Ho scaricato dal sito del Consolato Italiano di Montevideo tutte le informazioni necessarie. Nel sito c'è scritto che le "Partidas", se rilasciate in Montevideo, non vanno legalizzate ed invece all'ufficio informazioni del Consolato Italiano di Montevideo è stato riferito di non guardare ciò che è
scritto nel sito!! Meno male che è il sito ufficiale!!!
La persona allo sportello ha detto che tutti i documenti vanno legalizzati anche le partidas ( estratto dell'atto di nascita etc.). Inoltre mi hanno detto che su tutti i documenti va posto un timbro (ogni timbro costa circa 20 dollari- 400 pesos uruguayanos). Non ho capito per cosa serva questo timbro...Sul sito non è indicato che per ogni documento è necessario il timbro del consolato. Sul sito è indicato che gli unici documenti da legalizzare e tradurre sono le sentenze di divorzio, con relativa indicazione di dove
chiedere il rilascio e la legalizzazione. Tutto ciò mi porta in confusione.
Capisco che i documenti in lingua spagnola vanno tradotti, però non capisco perchè anche i documenti italiani debbano essere legalizzati e debba essere apposto un timbro per il quale si deve pagare 20 dollari. Sono in totale 15 documenti (estratti di nascita della mamma del mio fidanzato, di suo fratello e del mio fidanzato, i certificati di matrimonio o sentenza di divorzio e per i nonni materni atto di nascita, matrimonio, cittadinanza storica e morte). E, domando, se si volesse, si può acquisire la cittadinanza dalla zia materna, in vita,e, in questo caso sarebbe necessario produrre l'atto dinascita, certificato storico di cittadinanza e matrimonio della stessa?
Potrei avere informazioni più chiare?
Grazie.

Occorre fare attenzione al fatto che il riconoscimento per la discendenza per via materna antecedente al 1948 non è possibile. Questo, perchè con la costituzione antecedente al 1948 la cittadinanza si trasmetteva solo per via paterna. La discendenza deve comunque essere diretta e non laterale (la zia).

Un saluto,
Un piccolo appunto sulle donne prima del 1948...le cose sono cambiate radicalmente e l'ho riportato poco tempo fa, leggere nell'indice generale CITTADINANZA e all'interno [url=http://www.chiedere autorizzazione per la pubblicazione di altri siti//cittadinanza-f12/riacquistano-la-cittadinanza-le-donne-italiane-sposate-prima-del-1948-t278.htm]RIACQUISTANO LA CITTADINANZA LE DONNE ITALIANE SPOSATE PRIMA DEL 1948[/url]

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: cittadinanza a nipote di italiani   Oggi a 10:07 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
cittadinanza a nipote di italiani
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» cittadinanza a nipote di italiani
» cittadinanza italiana tramite bisnonni italiani
» Adozione persone con doppia cittadinanza.
» CITTADINANZA PER DISCENDENTI DI ITALIANI - IURIS SANGUINIS
» richiesta cittadinanza per matrimonio con italiano

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: LEGGI E NORMATIVE COMMENTATE E DISCUSSE :: CITTADINANZA-
Andare verso: