Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 LE VOSTRE DOMANDE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: LE VOSTRE DOMANDE   Mar Apr 08, 2008 1:15 pm

Si puˇ scrivere qui stesso con con il tasto o aprire una discussione particolare scrivendo il TITOLO, con il tasto

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
yoladami



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 08.04.08

MessaggioTitolo: Entrare e uscire dell'Italia senza il visto   Mer Apr 09, 2008 7:40 am

Dopo che avrˇ la residenza italiana potrˇ viaggiare al mio paese senza pensare al visto Shocked ? Oppure, dopo della scandeza del visto italiano dovrˇ riandare al mio paese (Repubblica Dominicana) per farmi ridare il visto e cosÝ poter viaggiare senza problemi Sad ?

Spero che mi possono rispondere.

Grazie Mille
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Iura
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 46
LocalitÓ : ROMA
Data d'iscrizione : 22.02.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Mer Apr 09, 2008 7:54 am

Ciao yoladami, benvenuta nel forum..

Per risponderti ho bisogno che mi spieghi meglio in che situazione ti trovi..

Sei in Repubblica Dominicana ora? se si che tipo di visto vuoi richiedere?

Se invece sei in Italia, ho bisogno di sapere con che tipo di visto sei entrata...

Iura

_________________
Iura7380@yahoo.it
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
yoladami



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 08.04.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Mer Apr 09, 2008 9:18 am

Allora, sono sposata con un italiano e mi trovo a Roma. Sono venuta qui con il visto per ricongiungimento familiare.

GiÓ abbiamo fatto la richiesta della carta di soggiorno, ancora devo andare all'ufficio dell'immigrante per poter fare le pratiche per la residenza. Propio oggi mi Ŕ arrivata la tesserina sanitaria.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Mer Apr 09, 2008 5:32 pm

yoladami ha scritto:
Dopo che avrˇ la residenza italiana potrˇ viaggiare al mio paese senza pensare al visto Shocked ? Oppure, dopo della scandeza del visto italiano dovrˇ riandare al mio paese (Repubblica Dominicana) per farmi ridare il visto e cosÝ poter viaggiare senza problemi Sad ?

Spero che mi possono rispondere.

Grazie Mille

Benvenuta anche da parte mia.
Il visto per matrimonio ha validitß un anno ed Ú multientrate. Con quello e fino alla sua validitß (leggi mese e anno della scadenza nel visto apposto nel tuo passaporto) potrai uscire e rientrare quanto vuoi in attesa dell'ottenimento della Carta di Soggiorno, che sostituirß il visto per 5 anni. In questa fase ti consiglio di non azzardarti troppo a fare scali senza tuo marito, sia Spagna che Francia. Ogni tanto bloccano (sotto arresto) l'extacomunitario e poi lo rimpatriano se non si dimostra il diritto di scalo o permanenza. Se devi tornare a Santo Domingo e poi rientrare, tre consigli:
A) possibilmente prendi voli diretti A/R senza scalo
B) se fai scalo e non sei con tuo marito, portati come minimo, un certificato di matrimonio anche se Ú l'originale in spagnolo rilasciato in R.D. e una copia del passaporto di tuo marito italiano;
C) fin quando non avrai la Carta di Soggiorno opppure il PDS UE (Ú uguale), non stare fuori molto tempo, non pi˙ di 30 gg.

I consigli non sono dati per legge o per spaventare nessuno, semmai preventivi di un'eventualitß reale (seppure contraria alla normativa UE), che hanno drammaticamente subito tre miei assistiti dominicani, nel 2007 (2 in Francia e 1 in Spagna). Quindi anche e seppure molto raramente, preferisco avvisare di questa seppur remota possibilitß ed evitare di ricorrere alla Corte Europea per averne poi, una eventuale magra consolazione e risarcimento del prezzo del volo.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
yoladami



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 08.04.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Ven Giu 20, 2008 8:43 am

Buonasera Dottore Guido!

Continuando con il discorso della carta di soggiorno. Oggi siamo andati all'appuntamento che ci avevamo per la richiesta che ci avevano fatto nella posta per la carta di soggiorno.

Quando siamo arrivati al commissariato, 15 minuti prima del apputamento, abbiamo aspettato come 30 minuti e uno dei impiegati ci ha chiesto a me e mio marito cosa volevamo, noi le abbiamo fatto vedere la lettera con l'apputamento alle 11.30.

Poi ci hanno fatto fare le coppie della racommandata in cui non si spiegava le coppie che si devono fare. Poi mio marito ha fatto queste coppie. Dopo di questo mi hanno chiamato e quando il impiegato ha visto che ero sposata con un cittadino italiano mi ha detto che non potevo fare la richiesta via posta.

Poi mi sono arrabbiata e ho detto alcune cose e dopo lui aveva chiesto dove abbiamo trovata quella informazione, mio marito a detto che l'aveva visto in questa pagina http://www.portaleimmigrazione.it/ , poi l'impiegato ha cercato in questa pagina e ci ha detto le nuove legge http://www.poliziadistato.it/pds/ps/immigrazione/famiglia_ricongiungimento.htm , che dice che dopo il 20 aprile non si possono accettare pi¨ richieste per la carta di soggiorno via la posta. Noi abbiamo consegnato il 25 di marzo. Veramente chi controlla queste informazioni? Embarassed E se cŔ qualche cosa che non vÓ non credo che alle persone le danno le informazione.

Dopo che lui ha visto che stavo molto arrabbiata e avevo detto alcune cose ci ha detto che poteva prendere il passaporte ma che il permesso sarebbe dato dopo 7 mesi. Ma ha detto che noi dovevamo andare alla questura.

Allora mi possono dire perchŔ le informazione non hanno una stessa direzione? Quando sono uscita del ufficio ho pensato di tutto. Da oggi ho capito come funziona questo paese.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Sab Giu 21, 2008 2:36 am

Mi secca e mi pare anche brutto affermarlo, ma vi avevo avvisato che la CDS o la PDS-UE per i familiari di cittadini italiani avreste fatto meglio chiederla direttamente in Questura e non per posta, procedura in disuso da Gennaio 2007, molto lenta e anche costosa. Non Ú comunque invalida come sostiene l'impiegato.

L'impiegato e anche voi, sta prendendo un grosso granchio. La novitß di richiesta da voi e poi dall'impiegato (assoltamente da rimettere al suo posto), letta sui due siti indicati, parla della richiesta via telematica e non pi˙ per posta, che a partire dal 30 aprile, devono fare i familiari extracomunitari di residenti extracomunitari ai quali si applica il T.U. e non di familiari extracomunitari, familiari di cittadini italiani. Per quest'ultimi vige la Legge n░ 30/2007 ed Ú prevista la richiesta diretta all'U.I p.sso la Questura. I tempi di legge per la consegna della suddetta CDS o PDS-UE, sono di um massimo di novanta (90) giorni. .

Tornate dall'impiegato e chiedete che metta per iscritto le motivazioni per il suo rifiuto a procedere e l'asserzione (illecita e abusiva) di trattenere i passaporti e darvi la CDS dopo sette mesi. Portatevi testimoni o meglio parlate con un suo superiore. Se avete presentato la comunicazione scritta di presentarvi in quel giorno, avevate il diritto di andarci e ottenere la CDS. L'impiegato, con il suo atteggiamento e dichiarazioni, che suppongo veritiere per la tua dichiarazione, ha commesso gravi e colposi omissioni ed abuso di atti d'ufficio, puniti per la legge penale.

Senza perdere la calma e il rispetto, ma con decisione e fermezza, quindi educatamente, richiedete di parlare immediatamente con un funzionario responsabile di grado pi˙ alto e se nemmeno cosÝ riuscite, notificate immediatamente una diffida ad adempiere con contestuale istanza di accesso agli atti. Uno o due giorni dopo, con molta probabilitß, vi chiameranno per la consegna della carta di soggiorno o PDS-UE (hanno lo stesso valore e durata.). Spero davvero non sia necessario, ma se non rispondono entro trenta giorni, siete autorizzati a presentare denuncia - querela per i suddetti reati.

Hedy, le persone intelligenti, colte, stupide, ignoranti, gentili e arroganti etc., esistono in tutti i paesi del mondo e purtroppo l'Italia sta attraversando una fortissima crisi Istituzionale, dove il servizio e informazione al pubblico non Ú sempre efficiente e di qualitß. Scrivo ormai da sette anni su queste problematiche, dando informazione e aiuto gratuito per quello che si puˇ in un forum, al fine di aiutare i mie connazionali e loro familiari stranieri o solo stranieri, legalmente residenti in Italia, perchÚ il cittadino possa avere informazioni giuste, precise e possa difendersi almeno un poco, anche da soli, perchÚ ricordiamoci che per norme italiane l'ignoranza della legge anche da parte dei cittadini o stranieri residneti, non Ú una giustificazione. Da qui nasce l'esigenza di permettere a tutti di sapere quando gli stanno violando un diritto e quando sta pretendendo cose per le quali non ha diritto. Poi, se si sente forte puˇ benissimo con le nostre informazioni e risposte, difendersi da solo, altrimenti ci sono i professionisti, che hanno il loro compito.

Siete stati miei clienti, e avete visto e constatato come lavoro, quindi sapete che nonostante tutto l'iter fosse stato rispettato con precisione e i documenti assolutammente completi e senza errori, istruisco i clienti di come devono comportarsi davanti ad eventuali e plurime situazioni; molti vanno tutto liscio altri che seguono le mie insegnanze ottengono il loro sacrosanto diritto ed altri ancora che fanno di testa loro, si prendono mazzate in testa e rimediare Ú sempre pi˙ costoso e difficile che non fare tutto e da subito secondo la legge.
Auguroni e teneteci informati.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
yoladami



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 08.04.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Gio Giu 26, 2008 6:14 am

Salve Dottore Guido.

Dopo che siamo arrivati in Italia mio marito aveva cominciato a cercare le cose che dovevamo fare per il permesso di soggiorno. Allora, lui aveva visto le diverse possibilitÓ e aveva scelto la posta perchŔ non aveva tempo per andare in Questura perchŔ doveva cominciare a lavorare. Comunque come tutto Ŕ collegato pensavavo che avevamo lo stesso risultato.

Dopo di andare al comune e cominciare a chiedere del stato civile del mio marito in Italia, abbiamo cominciato a domandare a lei sul fatto sudetto. E lei ci ha consigliato di andare in Questura. Noi abbiamo seguito il suo consiglio. Quando siamo andati lý non ci hanno preso i documento perchŔ giÓ avevamo un appuntamento al commissariato per la domanda che avevamo fatto via posta, quindi l'impiegato ci ha detto di aspettare la data del apputamento e se non potevamo fare le cose al commissariato, dovevamo ritornare in Questura.

Oggi siamo andati alla Questura e le abbiamo spiegato all' impiegato tutta la storia della posta. Lui ci ha chiesto se loro avevano preso le impronte e ho risposto no, perchŔ ci ha spiegato se loro l'avevano fatto lui poteva fare la conversione di quello digitale a quello di foglio. Ma poi alle fine ci hanno preso tutti i documenti e mi hanno lasciato un piccolo foglio con una foto per andare a prendere le impronte il 3 di settembre di quest'anno e dopo fatto questo, aspetto la telefonata della questura per andare a prendere il permesso di soggiorno dopo 4 mesi. Smile

Sappiamo che lei Ŕ un ottimo professionale e grazie alla sua conoscenza e lavoro abbiamo potuto conseguire il visto. Ma quello che ci Ŕ accaduto ci servirÓ di esperienza e proveremo di informaci meglio prima di cominciare a fare le cose. cheers
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Gio Giu 26, 2008 9:38 am

Mi spiace che vi troviate in difficoltß per 'incomprensioni'' con le Autoritß italiane preposte, le quali, nonostante l'appuntamento, non hanno preso le impronte a suo tempo debito, impedendo anche a chi voleva rimediare all'errore dei suoi colleghi, di risolvervi la situazione.

Ci sarebbero glli estremi per notificare una diffida ad adempiere e richiesta di accesso agli atti, per obbligarli afare tutto immediatamente, ma non so se le vostre esigenze vi permettano di aspettare ancora, quindi la decisione Ú vostra, come anche il diritto di avere in una settimana la CDS.

Non possono dichiararvi e men che meno con la situazione che avete, che vi consegneranno la CDS dopo quattro mesi, la legge mette un limite di tempo di tre mesi, quindi l'affermazione Ú illecita ed inapplicabile, soprattutto perchÚ premeditata. Vi ricordo i miei consigli dati quando vi ho seguito professionalmente, fate tutte le domande per iscritto e pretendete, come il diritto detta, che le risposte e le affermazioni come quella dei quattro mesi, le mettano per iscritto e vedrete come cambiano le cose. Insomma vedete voi, se subire e forse continuare a subire altri ed ulteriori ritardi, oppure chiarire per iscritto le vostre peripezie e richiedere un immediata soluzione dell'ingiusta (illecita) situazione, prima pacificamente e poi se insistono o non rispondono, con le diffide, preambolo di possibili conseguenti denuncie, alle quali perˇ non ci deve arrivare quasi mai, per la messa in moto delle autoritß per rimediare.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 68
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Gio Giu 26, 2008 10:11 am

Un saluto a tutti.

Mi permetto l'"intrusione" per precisare che per la Carta di Soggiorno ai sensi del DL 30/2007 non Ŕ indicato un termine per il suo rilascio. In questi casi vale quanto previsto dalla legge 241/90, cioŔ 30 giorni, trascorsi i quali si pu˛ produrre la diffida ad adempiere.

Un saluto,
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Gio Giu 26, 2008 11:45 am

Amedeo ha scritto:
Un saluto a tutti.

Mi permetto l'"intrusione" per precisare che per la Carta di Soggiorno ai sensi del DL 30/2007 non Ŕ indicato un termine per il suo rilascio. In questi casi vale quanto previsto dalla legge 241/90, cioŔ 30 giorni, trascorsi i quali si pu˛ produrre la diffida ad adempiere.

Un saluto,

Amedeo qui sei a casa tua e i tuoi interventi sono importanti e graditi, di che intrusione parli?
Riguardo i termini, proprio perchÚ il DL non ha specificato il termine, entra in funzione l'art 2, comma 3, della L 241/90, che Ú stata modificata cosÝ:
Art. 2.
1. omissis
2. Con uno o pi¨ regolamenti adottati ai sensi dell'articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400, su proposta del Ministro competente, di concerto con il Ministro per la funzione pubblica, sono stabiliti i termini entro i quali i procedimenti di competenza delle amministrazioni statali devono concludersi, ove non siano direttamente previsti per legge. Gli enti pubblici nazionali stabiliscono, secondo i propri ordinamenti, i termini entro i quali devono concludersi i procedimenti di propria competenza. I termini sono modulati tenendo conto della loro sostenibilitÓ, sotto il profilo dell'organizzazione amministrativa, e della natura degli interessi pubblici tutelati e decorrono dall'inizio di ufficio del procedimento o dal ricevimento della domanda, se il procedimento Ŕ ad iniziativa di parte.
3. Qualora non si provveda ai sensi del comma 2, il termine Ŕ di novanta giorni.

Tuttavia, nel caso in oggetto, i 90 giorni dall'inizio del procedimento sono abbondantemente passati, per cui la diffida la possono fare immediatamente.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
LIVIANO1234



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 09.03.09

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Mar Mar 10, 2009 6:01 am

BUONGIORNO E COMPLIMENTI PER IL VS LAVORO , VENGO SUBITO ALLA DOMANDA.
parlo a nome della mia compagna. Il tribunale dei minori affida alla signora brasiliana 2 nipoti per cui ella richiede la cds che avrebbe dovuto ritirare dopo 2 mesi.
Nel frattempo diventa grazie aDio cittadina italiana per cui si reca i Questura dove la Cds era gia pronta e gli chiedono di ripresentare tutti i documenti ovverosia il passaporto delle bambine e il certficto di nascita delle stesse. Il probema Ŕ che il passaporto delle piccole Ŕ scaduto ma lo era d'altrra parte anche quanto hanno fatto la richiesta della Cds e l padre delle bambine che Ŕ in Brasile si rifiuta di firmare per il passaporto.ORA PER FARE IL PASSAPORTO ALLE BAMBINE BRASILIANE IL CONSOLATO BRASILIANO VORREBBE UNA RICHIESTA DAL TRBUNALE DEI MINORI CHE HANNO AFFIDATO I BAMBINI MENTRE IL TRIBUNALE DEI MINORI VORREBBE UNA RICHIESTA DAL CONSOLATO.ALLO STATO ATTUALE I BAMBINI CHE HANNO GIA IL CODICE FISCALE E VANNO A SCUOLA SONO SENZA NESSUN TIPO DI PERMESSO E IL CONSOLATO NN RISPONDE ALLA NS MAIL.COSA FARE??
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Mar Mar 10, 2009 11:26 am

Mi spiace, ma il forum e tutto il suo staff, Ú formato da professionisti e specialisti riguardo le leggi italiane. Non conosco le leggi brasiliane emeno il diritto consolare del Brasile. Perˇ dovrebbe rispondere a una domanda. Questa sentenza di affidamento dei bambini, non Ú mai stata presentata per la richiesta del PDS? Ed inoltre non c'Ú una copia conforme autenticata di questa sentenza? Voglio dire che se Ú giß stata presentata in precedenza la sentenza di affidamento, l'autoritß italiana deve accettare un atto sostitutivo di notorietß, in quanto Ú impedito alla PA di richiedere per due volte lo stesso documento ufficiale.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
LIVIANO1234



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 09.03.09

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Gio Mar 12, 2009 12:06 pm

Buongiorno ho un dubbio rispetto ad una straniera irregolare che ora Ŕ diventata figlia di cittadina italiana : Ŕ meglio chiedere la cds oppure il pds riferito all'art 19? ed inoltre eventualmente per ambedue i tipi di richiesat sono sufficenti il certificato d nascita tradotto elegalizzato nel paese di nascita e il passaporto oppure c'Ŕ bisogno di documenti differenti? Grazie e complimenti per l'aiuto che ci date silent
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 68
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Gio Mar 12, 2009 12:19 pm

LIVIANO1234 ha scritto:
Buongiorno ho un dubbio rispetto ad una straniera irregolare che ora Ŕ diventata figlia di cittadina italiana : Ŕ meglio chiedere la cds oppure il pds riferito all'art 19? ed inoltre eventualmente per ambedue i tipi di richiesat sono sufficenti il certificato d nascita tradotto elegalizzato nel paese di nascita e il passaporto oppure c'Ŕ bisogno di documenti differenti? Grazie e complimenti per l'aiuto che ci date silent

Se la figlia Ŕ a carico della madre oppure ha meno di 21 anni conviene chiedere la CdS. Provare a chiedere la CdS negli altri casi pu˛ provocare un rifiuto a cui si dovrÓ ricorrere in Tribunale con i conseguento costi.

I documenti da produrre sono ovviamente quelli giÓ citati, ma pu˛ servire una dichiarazione sostitutiva di atto notorio per dimostrare il carico.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Gio Mar 12, 2009 3:36 pm

Amedeo ha scritto:
LIVIANO1234 ha scritto:
Buongiorno ho un dubbio rispetto ad una straniera irregolare che ora Ŕ diventata figlia di cittadina italiana : Ŕ meglio chiedere la cds oppure il pds riferito all'art 19? ed inoltre eventualmente per ambedue i tipi di richiesat sono sufficenti il certificato d nascita tradotto elegalizzato nel paese di nascita e il passaporto oppure c'Ŕ bisogno di documenti differenti? Grazie e complimenti per l'aiuto che ci date silent

Se la figlia Ŕ a carico della madre oppure ha meno di 21 anni conviene chiedere la CdS. Provare a chiedere la CdS negli altri casi pu˛ provocare un rifiuto a cui si dovrÓ ricorrere in Tribunale con i conseguento costi.

I documenti da produrre sono ovviamente quelli giÓ citati, ma pu˛ servire una dichiarazione sostitutiva di atto notorio per dimostrare il carico.

Un saluto,

Se Ú diventata figlia (quindi familiare) di cittadina italiana, Ú inespellibile prima di tutto e secondo, ha diritto alla CDS per la L. 30/2007.

Amedeo se non erro i 21 anni e il carico, sono previsti solamente per il visto di ricongiungimento familiare ai sensi dell'art 2 e 3, della stessa 30/2007. Essendo giß in territorio italiano e non avendo pi˙ necessitß di visto, la situazione irregolare si Ú sanata per l'inespellibilitß, dal momento che la madre Ú diventata cittadina italiana.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 68
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Gio Mar 12, 2009 5:47 pm

Caro Guido, ciao.

Guido Baccoli ha scritto:
Amedeo ha scritto:
LIVIANO1234 ha scritto:
Buongiorno ho un dubbio rispetto ad una straniera irregolare che ora Ŕ diventata figlia di cittadina italiana : Ŕ meglio chiedere la cds oppure il pds riferito all'art 19? ed inoltre eventualmente per ambedue i tipi di richiesat sono sufficenti il certificato d nascita tradotto elegalizzato nel paese di nascita e il passaporto oppure c'Ŕ bisogno di documenti differenti? Grazie e complimenti per l'aiuto che ci date silent

Se la figlia Ŕ a carico della madre oppure ha meno di 21 anni conviene chiedere la CdS. Provare a chiedere la CdS negli altri casi pu˛ provocare un rifiuto a cui si dovrÓ ricorrere in Tribunale con i conseguento costi.

I documenti da produrre sono ovviamente quelli giÓ citati, ma pu˛ servire una dichiarazione sostitutiva di atto notorio per dimostrare il carico.

Un saluto,

Se Ú diventata figlia (quindi familiare) di cittadina italiana, Ú inespellibile prima di tutto e secondo, ha diritto alla CDS per la L. 30/2007.

Amedeo se non erro i 21 anni e il carico, sono previsti solamente per il visto di ricongiungimento familiare ai sensi dell'art 2 e 3, della stessa 30/2007. Essendo giß in territorio italiano e non avendo pi˙ necessitß di visto, la situazione irregolare si Ú sanata per l'inespellibilitß, dal momento che la madre Ú diventata cittadina italiana.

Sono perfettamente in accordo con te, ma .....!!! Conosco gli Uffici Immigrazione e so che se la figlia ha pi¨ di 21 anni o non Ŕ a carico la CdS verrÓ rifiutata quasi certamente. In tal caso, non volendo affrontare spese legali, conviene chiedere il PdS.

Un salutone,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Gio Mar 12, 2009 8:11 pm

Ok, grazie Amedeo. Capisco quindi che Ú pi˙ un consiglio ''pratico'' che non legale Smile

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
aquilarubra



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 07.06.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Lun Giu 01, 2009 5:35 am

Scusate, ho un dubbio sulla CdS. Ho una persona che deve entrare ora con visto per lavoro (assistenza alla persona), quote 2007. E' una extra-comunitaria non-UE. In provincia mi hanno detto che ha diritto alla CdS, ovvero a tempo indeterminato.
Tuttavia, sul sito della poliziadistato ho letto che non esiste pi¨ una differenza tra PdS e CdS, Ŕ che ora sono entrambe PdS. Solo che uno Ŕ di breve durata e l'altro di lunga. Dalla Prefettura mi dicono per˛ che daranno solo un PdS di breve durata con rinnovo annuale per 5 anni, dopo i quali pu˛ richiedere la CdS.

Ora la domanda. Ma non Ŕ possibile richiedere subito la CdS?
E poi, vi risulta che prima deve ottenere la CdS/PdS e poi procedere all'assunzione (cosý mi hanno detto al Patronato ACLI)? PerchÚ sulle carte che ci ha consegnato la Provincia c'Ŕ scritto che l'assunzione deve essere formalizzata minimo 1 giorno prima. Ma prima della CdS/PdS?

Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 68
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Lun Giu 01, 2009 10:46 am

aquilarubra ha scritto:
Scusate, ho un dubbio sulla CdS. Ho una persona che deve entrare ora con visto per lavoro (assistenza alla persona), quote 2007. E' una extra-comunitaria non-UE. In provincia mi hanno detto che ha diritto alla CdS, ovvero a tempo indeterminato.
Tuttavia, sul sito della poliziadistato ho letto che non esiste pi¨ una differenza tra PdS e CdS, Ŕ che ora sono entrambe PdS. Solo che uno Ŕ di breve durata e l'altro di lunga. Dalla Prefettura mi dicono per˛ che daranno solo un PdS di breve durata con rinnovo annuale per 5 anni, dopo i quali pu˛ richiedere la CdS.

Ora la domanda. Ma non Ŕ possibile richiedere subito la CdS?
E poi, vi risulta che prima deve ottenere la CdS/PdS e poi procedere all'assunzione (cosý mi hanno detto al Patronato ACLI)? PerchÚ sulle carte che ci ha consegnato la Provincia c'Ŕ scritto che l'assunzione deve essere formalizzata minimo 1 giorno prima. Ma prima della CdS/PdS?

Grazie

Il dubbio deve venire su chi dica la veritÓ!!! Nel caso: nessuno!!! Non bisogna meravigliarsi, nel campo dell'immigrazione c'Ŕ una ignoranza incredibile delle norme che la regolano anche fra coloro che dovrebbero conoscerle. Sembra impossibile che un funzionario di consolato o di ufficio immigrazione possa dire una cosa non vera, ma Ŕ cosý, capita molto, troppo spesso. Mi chiedo sempre se queste persone siano state messe in quei posti perchŔ inadatte ad altri servizi e tanto gli stranieri non protestano mai.

La persona del caso proposto otterrÓ un PdS ad uno o due anni a seconda dell'Ufficio Immigrazione (capita anche questo). L'assunzione verrÓ formalizzata il giorno di presentazione presso lo sportello Unico per l'Immigrazione.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
maurolinus



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 12.12.09

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Sab Dic 12, 2009 1:09 pm

Salve,
mia moglie (albanese) ha appena ottenuto la carta di soggiorno dopo esserci sposati in Italia l'anno scorso.Vorrei sapere quali diritti ha con questo documento rispetto al precedente permesso di soggiorno? Ovvero, so che nel decreto 30/2007 (a proposito: Ŕ ancora in vigore?), all' Articolo 19
- Disposizioni comuni al diritto di soggiorno e al diritto di soggiorno permanente, si legge:

"1. I cittadini dellĺUnione e i loro familiari hanno diritto di esercitare qualsiasi attivitÓ economica autonoma o subordinata, escluse le attivitÓ che la legge, conformemente ai Trattati dellĺUnione europea ed alla normativa comunitaria in vigore, riserva ai cittadini italiani."

Ma cosa si intende per "attivitÓ che la legge riserva ai cittadini italiani"? Ad esempio l'insegnamento in scuola pubblica o paritaria rientra tra tali attivitÓ? Oppure la partecipazione a deteminate posizioni bandite in Concorsi pubblici nazionali, nelle pubbliche amministrazioni nazionali o negli enti locali?
Grazie mille.
Mauro
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 68
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Sab Dic 12, 2009 4:47 pm

maurolinus ha scritto:
Salve,
mia moglie (albanese) ha appena ottenuto la carta di soggiorno dopo esserci sposati in Italia l'anno scorso.Vorrei sapere quali diritti ha con questo documento rispetto al precedente permesso di soggiorno? Ovvero, so che nel decreto 30/2007 (a proposito: Ŕ ancora in vigore?), all' Articolo 19
- Disposizioni comuni al diritto di soggiorno e al diritto di soggiorno permanente, si legge:

"1. I cittadini dellĺUnione e i loro familiari hanno diritto di esercitare qualsiasi attivitÓ economica autonoma o subordinata, escluse le attivitÓ che la legge, conformemente ai Trattati dellĺUnione europea ed alla normativa comunitaria in vigore, riserva ai cittadini italiani."

Ma cosa si intende per "attivitÓ che la legge riserva ai cittadini italiani"? Ad esempio l'insegnamento in scuola pubblica o paritaria rientra tra tali attivitÓ? Oppure la partecipazione a deteminate posizioni bandite in Concorsi pubblici nazionali, nelle pubbliche amministrazioni nazionali o negli enti locali?
Grazie mille.
Mauro

Si tratta di particolari prestazioni che devono "per forza" essere riservate ai cittadini italiani. Per esempio una carriera diplomatica, l'arruolamente nelle forze di polizia, ecc.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Dom Dic 13, 2009 5:33 am

Anche l'accesso all'impiego presso amministrazioni pubbliche, pur se questo ul˛timo sia temperato (ma non per tutte le posizioni) in favore dei cittadini di Stati membri dell'Unione europea (ma non dei familiari di questi che abbiano la cittadinanza di Stato terzo).
Ma, anche, il diritto di elettorato, attivo e passivo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
wakore



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 22.08.09

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Lun Gen 11, 2010 1:27 pm


Buongiorno a tutti,
sono in Senegal ed ho intenzione di rientrare
in Italia con mio marito senegalese. (ci siamo sposati a Dakar a settembre 09 ed abbiamo fatto tutte le procedure necessarie in loco per la trascrizione/registrazione del matrimonio in Italia tramite l'ambasciata. Mi hanno detto che per il rilascio del visto come coniuge di seguito tutti i doc sono OK e verrÓ emmesso in breve tempo.)
La mia domanda riguarda i documenti e passaggi da fare una volta arrivati in Italia. Che documenti servono per richiedere la residenza? e quali per la Carta di Soggiorno? In che ordine dobbiamo muoverci e muniti di quali documenti? Bisogna che lui abbia da subito un contratto di lavoro? Servono documenti da richiedere ancora qui in Senegal come estratto di nascita, casellario giudiziale o altro per lui?
Grazie per le info e complimenti per il sito!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3768
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   Lun Gen 11, 2010 3:07 pm

wakore ha scritto:

Buongiorno a tutti,
sono in Senegal ed ho intenzione di rientrare
in Italia con mio marito senegalese. (ci siamo sposati a Dakar a settembre 09 ed abbiamo fatto tutte le procedure necessarie in loco per la trascrizione/registrazione del matrimonio in Italia tramite l'ambasciata. Mi hanno detto che per il rilascio del visto come coniuge di seguito tutti i doc sono OK e verrÓ emmesso in breve tempo.)
La mia domanda riguarda i documenti e passaggi da fare una volta arrivati in Italia. Che documenti servono per richiedere la residenza? e quali per la Carta di Soggiorno? In che ordine dobbiamo muoverci e muniti di quali documenti? Bisogna che lui abbia da subito un contratto di lavoro? Servono documenti da richiedere ancora qui in Senegal come estratto di nascita, casellario giudiziale o altro per lui?
Grazie per le info e complimenti per il sito!

Una volta arrivati in Italia,andrete in questura a chiedere la CDS per familiare di cittadino UE,ai sensi dlgs.30/2007.Serve solo il passaporto di tuo marito con visto e certificato di matrimonio da richiedere al comune italiano dove Ú stato trascritto.
Certificato di nascita e quello penale,possono servire poi per chiedere la cittadinanza ma siccome quello penale ha validitß di soli 6 mesi,e la cittadinanza si puˇ chiedere dopo 2 anni,ti conviene aspettare...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: LE VOSTRE DOMANDE   

Tornare in alto Andare in basso
 
LE VOSTRE DOMANDE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» LE VOSTRE DOMANDE, COMMENTI E SUGGERIMENTI
» LE VOSTRE DOMANDE
» Varie domande su Cittadinanza
» domande (strane)
» Riconoscimento sentenza adozione internazionale altre domande e rispos

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: LEGGI E NORMATIVE COMMENTATE E DISCUSSE :: LA CARTA DI SOGGIORNO-
Andare verso: