Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Separazione in Italia e successivo divorzio in Russia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
tmeanchey



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 03.11.09

MessaggioOggetto: Separazione in Italia e successivo divorzio in Russia   Dom Ott 24, 2010 9:23 am

Gentile Dr. SCOLARO e gentile Dr. BACCOLI,

vorrei porre una domanda in relazione alla mia situazione in quanto non mi e' del tutto chiara la normativa.

Ho iniziato la separazione in Italia con una cittadina russa, sono passati gia' i tre anni per poter avviare la pratica del
divorzio ma nessuno di noi due l'ha ancora avviata qui in Italia.
Io di mia personale iniziativa ho iniziato la pratica del divorzio vero e proprio nella Federazione Russa. La mia domanda
e' questa: una volta ottenuto il divorzio dovendo poi fare il riconoscimento in Italia, rientro nei parametri di cui all'64 della
218/95? Questo in quanto alla lettera F testualmente cita: "Non pende processo davanti a un giudice italiano per il medesimo
oggetto e fra le stesse parti".
Io ho solamente tratto delle personali conclusioni ritenendo che in Italia e' stata iniziata la separazione ma, mai e' stato
chiesto il divorzio da nessuno dei due. Pertanto ritengo che non essendo pendente in Italia alcuna causa di divorzio dovrei
essere in regola per l'avvio della trascrizione in Italia del divorzio ottenuto all'estero.
Aggiungo che la mia ex moglie non e' mai stata residente in Italia ed il matrimonio si e' celebrato in Russia, inoltre non sono
nati figli.

Ringrazio e porgo distinti saluti

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Separazione in Italia e successivo divorzio in Russia   Dom Ott 24, 2010 10:11 am

tmeanchey ha scritto:
Gentile Dr. SCOLARO e gentile Dr. BACCOLI,

vorrei porre una domanda in relazione alla mia situazione in quanto non mi e' del tutto chiara la normativa.

Ho iniziato la separazione in Italia con una cittadina russa, sono passati gia' i tre anni per poter avviare la pratica del
divorzio ma nessuno di noi due l'ha ancora avviata qui in Italia.
Io di mia personale iniziativa ho iniziato la pratica del divorzio vero e proprio nella Federazione Russa. La mia domanda
e' questa: una volta ottenuto il divorzio dovendo poi fare il riconoscimento in Italia, rientro nei parametri di cui all'64 della
218/95? Questo in quanto alla lettera F testualmente cita: "Non pende processo davanti a un giudice italiano per il medesimo
oggetto e fra le stesse parti".
Io ho solamente tratto delle personali conclusioni ritenendo che in Italia e' stata iniziata la separazione ma, mai e' stato
chiesto il divorzio da nessuno dei due. Pertanto ritengo che non essendo pendente in Italia alcuna causa di divorzio dovrei
essere in regola per l'avvio della trascrizione in Italia del divorzio ottenuto all'estero.
Aggiungo che la mia ex moglie non e' mai stata residente in Italia ed il matrimonio si e' celebrato in Russia, inoltre non sono
nati figli.

Ringrazio e porgo distinti saluti


La separazione legale non influisce su ciˇ.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Separazione in Italia e successivo divorzio in Russia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Separazione in Italia e successivo divorzio in Russia
» Separazione in Italia tra Peruviani sposati in Per¨
» Aiuto per divorzio in Russia
» Divorziato all'estero e ho 1 causa di separazione in Italia pendente
» Divorzio in Russia con la doppia cittadinanza

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: DIVORZIO ALL'ESTERO :: RICHIESTA ANNOTAZIONE (TRASCRIZ) AL CONSOLATO/AMBASCIATA O AL COMUNE?-
Andare verso: