Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Matrimonio - Procedimenti preliminari

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Matrimonio - Procedimenti preliminari   Dom Apr 13, 2008 12:32 am

Il matrimonio da celebrarsi in Italia, tra cittadini italiani (se uno degli sposi, od entrambi, siano cittadini di altro Stato, deve considerarsi la legge nazionale di appartenenza, o le leggi nazionali), deve essere proceduto da un procedimento preliminare, comunemente noto come "pubblicazioni di matrimonio".

Tale procedimento preliminare e' avviato con un'apposita dichiarazione resa dagli sposi all'Ufficiale dello stato civile del comune in cui uno di essi Ŕ residente, ed il cui contenuto ha tantura tipica (cioŔ, ne sono pre-definiti i contenuti), che viene fatto oggetto di apposta verbalizzazione, a cui seguono la verifica dell'esattezza delle dichiarazioni rese e, se del caso, l'acquisizione - d'ufficio - dei documenti che possano (sempre nel caso specifico) risultare necessari a provare che non sussistano impedimenti al matrimonio.
Dopo di che' l'Ufficiale dello stato civile dispone per l'affissione, alla porta della casa comunale (in appiositi spazi a ci˛ destinati), di un avviso - le pubblicazioni, in senso materiale - per la durata di almeno 8 giorni.
Nel caso uno degli sposi sia residente in altro comune, l'Ufficiale dello stato civile provvede a richiedere all'Ufficiale dello stato civile del comune in cui l'altro sposo sia residente affinche' provevda alla medesima affissione, per la stessa durata.

Il matrimonio puo' essere celebrato a partire dal 4░ giorno 'compiute' le pubblicazioni.

Va precisato che il matrimonio puo' essere celebrato inpiu' forme (o, riti), essendo possibile, oltre al matrimonio celebrato secondo le previsioni del Codice civile (a volte, chiamato "matrimonio civile"), anche davanti a Ministro di culto.
In questi ultimi casi, occorre distinguere, anche per quanto riguarda i procedimenti preliminari, tra differenti tipologie:
a) matrimonio celebrato davanti a Ministro di culto della Chiesa cattolica;
b) matrimonio celebrato davanti a Ministro di culto i cui rapporti con lo Stato sono regolati da Intesa (art. 8 Cost.) (con l'avvertenza che per ciascun culto interessato sussiste una specifica Intesa);
c) matrimonio celebrato davanti a Ministro di culto i cui rapporti con lo Stato non sono (ancora) regolati da Intesa.
In tutti i casi di celebrazione di matrimonio davanti a Ministro di culto, il matrimonio produce "effetti civili" con la sua trascrizione nei registri dello stato civile del comune dove Ŕ avvenuta la celebrazione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Consultazione Codice Civile e sua procedura   Dom Apr 13, 2008 3:27 pm

Ricordo ai nostri utenti che volessero consultare gli artt. del C.C. menzionati negli argomenti e discussioni, possono farlo con un clik QUI

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
zanto



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 18.02.09

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio - Procedimenti preliminari   Mer Feb 18, 2009 1:05 pm

Gent.mo Dr. Scolaro le pongo un quesito.
Siamo 2 cittadini italiani di cui uno iscritto all'AIRE e l'altro residente in Italia.
Dovremmo sposarci in Italia con rito religioso (cattolico)
Il cittadino residente all'estero Ŕ al momento in Italia per motivi di salute ed Ŕ impossibilitato a recarsi all'estero.
Vorrei sapere quali sono i documenti necessari al fine di poter contrarre matrimonio in Italia e se Ŕ posibile richiederli a distanza.
Se posso farle un'altra domanda, vorrei sapere se una persona che ha giÓ contratto matrimonio civile e poi separato pu˛ risposarsi con rito cattolico.
Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio - Procedimenti preliminari   Mer Feb 18, 2009 6:16 pm

Gent.mo sig. Zanto, un saluto.

zanto ha scritto:
Gent.mo Dr. Scolaro le pongo un quesito.
Siamo 2 cittadini italiani di cui uno iscritto all'AIRE e l'altro residente in Italia.
Dovremmo sposarci in Italia con rito religioso (cattolico)
Il cittadino residente all'estero Ŕ al momento in Italia per motivi di salute ed Ŕ impossibilitato a recarsi all'estero.
Vorrei sapere quali sono i documenti necessari al fine di poter contrarre matrimonio in Italia e se Ŕ posibile richiederli a distanza.
Se posso farle un'altra domanda, vorrei sapere se una persona che ha giÓ contratto matrimonio civile e poi separato pu˛ risposarsi con rito cattolico.
Grazie

Mi permetto di anticipare il dott. Scolaro, per rispondere alle sue domande.

I documenti necessari ad un cittadino italiano per sposarsi ... non esistono pi¨!!! Si autocertifica tutto!!! Serve solo un documento di identitÓ.

Una persona sposata con matrimonio civile e separata non pu˛ sposarsi di nuovo altrimenti si prende un'accusa di bigamia. Lo potrebbe fare solo una persona sposata con matrimonio civile e divorziata. Se non si Ŕ contratto un precedente matrimonio religioso, questo pu˛ essere legittimamente celebrato, ma ... una sola volta nella vita!!!

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
zanto



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 18.02.09

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio - Procedimenti preliminari   Gio Feb 19, 2009 4:19 am

Grazie Amedeo per la risposta esauriente e celere.
Si, ho erroneamente usato il termine separato al posto di divorziato...c'e' una bella differenza!!

Un saluto e ancora grazie,
Antonella
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio - Procedimenti preliminari   Dom Nov 29, 2009 11:47 pm

Amedeo ha scritto:
Se non si Ŕ contratto un precedente matrimonio religioso, questo pu˛ essere legittimamente celebrato, ma ... una sola volta nella vita!!!
Non Ŕ esatto Amedeo, Ŕ possibile chiedere l'annullamento alla Sacra Rotta (ne conosco parecchi, ma Ŕ cosa da ricchi), per˛ e questa Ŕ una novitÓ recente che ho scoperto con una mia cliente, si pu˛ ottenere con spese accettabili ed in un anno, anche una dispensa della Chiesa a sposarsi religiosamente un altra volta. Non conosco la procedura, ma mi riprometto di studiarla al pi¨ presto.

Rimane intatta la giÓ da te affermata, indipendenza del matrimonio civile (accompagnato o meno dal rito religioso non ha rilevanza) che non pu˛ essere ripetuto senza avere divorziato con sentenza passata in giudicato, dal primo coniuge.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio - Procedimenti preliminari   Lun Nov 30, 2009 3:44 am

Rispetto alla questione posta da Zanto: va tenuto presente che l'ordinamento civile e quello canonico costituiscono ordinamenti distinti.
Ci˛ significa che se una persona non sia legata da precedente matrimonio canonico, pu˛ contrarre matrimonio in questa forma, matrimonio che potra' avere effetti civili con la trascrizione del matrimonio canonico, quando ne ricorrano le condizioni (tra cui la liberta' di stato, ai fini civili).
Da come Ŕ stata posta la questione, non risulta del tutto chiaro se la persona interessata sia di stato libero dal punto di vista dell'ordinamento civile, oppure (visto che si parla, anche, di "risposarsi", cosa che indurrebbe a pensare che vi sia stato un precedente matrimonio efficace in questo ordinamento) se vi sia, o vi sia stato, un precedente matrimonio canonico.
Talora, vi sono persone che, precedentemente coniugati con matrimonio c.d. concordatario, ottengono lo scioglimento/cessazione egli effetti civili (versante civile) e l'annullamento ecclesiastico (versante canonico), magari anche senza richiedere, alla Corte d'appello, la dichiarazione di efficacia (ai fini civili) della sentenza di 2░ grado del tribunale ecclesiastico, con la conseguenza che si trovano, in modo separato e distinto, nella condizione di poter contrarre anche un successivo matrimonio canonico.
Ovviamente, non si entra nel merito delle procedure canoniche in quanto afferenti ad altro ordinamento, aspetti per cui Ŕ necessario rivolgersi al parroco.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Matrimonio - Procedimenti preliminari   Oggi a 10:08 am

Tornare in alto Andare in basso
 
Matrimonio - Procedimenti preliminari
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Matrimonio - Procedimenti preliminari
» Cittadini italiani residenti AIRE: richiesta documenti uso matrimonio
» matrimonio santo domingo x cittadini italiani
» Un matrimonio in nave
» Matrimonio cittadino Italiano e USA con carriera internazionale

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: IL MATRIMONIO IN ITALIA TRA DUE CITTADINI ITALIANI-
Andare verso: