Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioTitolo: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   Dom Apr 13, 2008 1:02 am

Quando, per un matrimonio da celebrare in Italia, gli sposi non siano cittadini italiani, essi sono ammessi al matrimonio se ed in quanto ne abbiano la c.d. capacitÓ secondo la propria legge nazionale.

Indipendentemente dal fatto che lo Stato di appartenenza (= cittadinanza) sia parte o meno dell'Unione europea (infatti, l'appartenenza o meno di uno Stato all'Unione europea non ha rilievo nelle procedure matrimoniali, dove conta unicamente se si tratti di persona di cittadinanza italiana o di cittadinanza straniera), lo sposo straniero (art. 116, 1 C.C.) deve presentare, a propria cura e diligenza, una dichiarazione dell'autoritÓ competente del proprio paese, dalla quale risulti che giusta le leggi a cui Ŕ sottoposto nulla osta al matrimonio (a volte, tale documento e' denominato, per brevitÓ, impropriamente, come "nulla-osta", pur non essendo, tecnicamente, un nulla-osta, ma unicamente una dichiarazione concernente, appunto, la capacitÓ al matrimonio.

Tuttavia, anche in presenza di tale dichiarazione, lo straniero Ŕ soggetto ad alcune condizioni, considerate comunque non derogabili, e precisamente, le disposizioni contenute negli artt. 85, 86, 87 (ma solo per i numeri 1, 2 e 4), 88 ed 89 C.C.

Tra l'Italia ed alcuni altri Stati Ŕ vigente la Convenzione, fatta a Monaco il 5 settembre 1980, relativa al rilascio di un certificato di capacitÓ matrimoniale: in tali casi, questo ultimo certificato, definito, anche per la forma ed il testo, dalla Convenzione stessa, tiene luogo a quanto disposto dall'art. 116, 1 C.C., essendo null'altro se non una forma "speciale" dell'anzidetta "dichiarazione".
Inoltre, tra Italia e Svizzera, come tra Italia ed Austria, sono vigenti Convenzioni (bi-laterali) in materia di documenti e di procedure per la celebrazione del matrimonio tra i rispettivi cittadini.

L'autoritÓ competente al rilascio di tale prevista dichiarazione Ŕ stabilita dalla legge nazionale dello Stato di appartenenza.

Lo straniero che non abbia la residenza (cioŔ, la dimora abituale) in Italia, ma vi abbia solo il domicilio, e' tenuto a fare le pubblicazioni nel comune di domicilio.
Nell'ipotesi che entrambi gli sposi non abbiano nÚ la residenza, nÚ il domicilio in Italia sono tenuti, prima della celebrazione del matrimonio, a rendere, in ogni caso, una specifica dichiarazione all'Ufficiale dello stato civile del comune di celebrazione del matrimonio e questo non puo' essere celebrato se non a partire dal IV░ giorno successivo (anche se vi siano alcuni, pochi, comuni che, indebitamente, consentano che la celebrazione possa farsi senza osservare quanto stabilito dall'art. 99 C.C.).
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Consultazione Codice Civile e sua procedura   Dom Apr 13, 2008 3:25 pm

Ricordo ai nostri utenti che volessero consultare gli artt. del C.C. menzionati negli argomenti e discussioni, possono farlo con un clik QUI

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   Gio Mag 13, 2010 11:58 am

Parminder, l'argomento Ú stato spostato per non essere in tema del topic CLIK QUI

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
sait



Numero di messaggi : 2
EtÓ : 36
Data d'iscrizione : 21.06.10

MessaggioTitolo: Re: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   Lun Giu 21, 2010 10:58 am

Buongiorno;

sono Un cittadino extracomunitario con permesso di soggiorno per studio...vorrei sposarmi con la mia compagna (e pensiamo di vivere qua in italia)....lei sarÓ qua in italia fra un mese con un visto turistico di durata di tre mesi...la cosa che volgio sapere dopo il matrimonio .....cosa dobbiamo presentare come documenti per avere il PDS o CDS per lei.....sapendo che ho gia un allogio dove pensiamo vivere...ma non so niente sulle prove economiche che devo presentare presso la questura ...visto che sono studente universitario (pds motivo di studio, ho anche una borsa di studio) attualmente senza lavoro.....ma ho qualque risorsa economicha nel mio conto bancario con la quale posso sostenere la mia compagna ... ..

E' possibile avere qualche chiarimento in merito?
Sentiti ringraziamenti,

Saluti
sait
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3750
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   Lun Giu 21, 2010 12:26 pm

Non sono molto esperto nei matrimoni tra cittadini extra-UE.Credo comunque sia possibile sposarsi,se il soggiorno della ragazza Ú nei termini,presentando entrambi il nulla osta del vostro consolato.
Indispensabile per richiedere un PDS per famiglia,la presentazione dell'atto di matrimonio.Sulle risorse economiche,non so se l'extra-Ue possa autocertificarle.Aspettiamo cosa dice Amedeo.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sait



Numero di messaggi : 2
EtÓ : 36
Data d'iscrizione : 21.06.10

MessaggioTitolo: Re: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   Lun Giu 21, 2010 2:11 pm

grazie per la sua risposta...so che possibile presentendo la nulla osta , io con un PDS per studio e lei con il visto di 3 mesi...ma non so niente sulle risorse economiche da presentare (gli studenti hanno diretto solo a lavori part time, ma io non lavoro attualmente)saluti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   Mar Giu 22, 2010 6:09 pm

sait ha scritto:
grazie per la sua risposta...so che possibile presentendo la nulla osta , io con un PDS per studio e lei con il visto di 3 mesi...ma non so niente sulle risorse economiche da presentare (gli studenti hanno diretto solo a lavori part time, ma io non lavoro attualmente)saluti.
Non sono esperto nemmeno io di matrimoni tra extracomunitari, ma a parte il reddito che deve comunque essere dimostrato (puˇ essere anche di disponibilitß finanzaria dimostrata al di fuori della borsa di studio, ossia risparmi extra), se non erro, la fuuira moglie una volta sposati, dovrß attendere anche un successivo un Nulla Osta al ricongiungimento familiare per coniuge ed ottenere il visto per la stessa motivazione, dall'Ambasciata italiana sita nel Paese di nazionalitß della signora, che ovviamente, scaduti i tre mesi dovrß obbligatoriamente tornare nel suo Stato d'origine.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 68
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   Mer Giu 23, 2010 3:10 am

Guido Baccoli ha scritto:
sait ha scritto:
grazie per la sua risposta...so che possibile presentendo la nulla osta , io con un PDS per studio e lei con il visto di 3 mesi...ma non so niente sulle risorse economiche da presentare (gli studenti hanno diretto solo a lavori part time, ma io non lavoro attualmente)saluti.
Non sono esperto nemmeno io di matrimoni tra extracomunitari, ma a parte il reddito che deve comunque essere dimostrato (puˇ essere anche di disponibilitß finanzaria dimostrata al di fuori della borsa di studio, ossia risparmi extra), se non erro, la fuuira moglie una volta sposati, dovrß attendere anche un successivo un Nulla Osta al ricongiungimento familiare per coniuge ed ottenere il visto per la stessa motivazione, dall'Ambasciata italiana sita nel Paese di nazionalitß della signora, che ovviamente, scaduti i tre mesi dovrß obbligatoriamente tornare nel suo Stato d'origine.

No, non c'Ŕ necessitÓ di rientro in patria per il nulla-osta. C'Ŕ un articolo del TU 286 che consente la coesione familiare (sussistendone i requisiti) senza necesitÓ di un rientro in patria e fino ad un anno dal matrimonio.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   Gio Giu 24, 2010 1:02 pm

Grazie Amedeo. Io ne so poco e niente dei matrimoni di due extracomunitari in Italia, gli esperti siete tu ed il Dr Scolaro. Piuttosto non hai risposto sul reddito che pare difficile dimostrare sufficiente per uno studente...cosÝ imparo qualcosa anch'io in questa materia

Comunque sposto tutta le domande e risposte nella giusta sezione di matrimonio in Italia tra due extracomunitari. Un salutone.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 68
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   Gio Giu 24, 2010 3:59 pm

Guido Baccoli ha scritto:
Grazie Amedeo. Io ne so poco e niente dei matrimoni di due extracomunitari in Italia, gli esperti siete tu ed il Dr Scolaro. Piuttosto non hai risposto sul reddito che pare difficile dimostrare sufficiente per uno studente...cosÝ imparo qualcosa anch'io in questa materia

Comunque sposto tutta le domande e risposte nella giusta sezione di matrimonio in Italia tra due extracomunitari. Un salutone.

Il reddito occorrente Ŕ di 8.025 euro/anno.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA   

Tornare in alto Andare in basso
 
MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» MATRIMONIO TRA STRANIERI IN ITALIA
» matrimonio tra due stranieri in italia di cui uno senza pds
» Matrimonio civile in Italia tra italiana (AIRE) e cittadino americano
» Matrimonio e divorzio in USA mai trascritti in Italia
» matrimonio non trascritto

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: MATRIMONIO TRA DUE CITTADINI EXTRACOMUNITARI-
Andare verso: