Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Matrimonio cittadino Italiano e USA con carriera internazionale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
liberarbitrio



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 21.11.10

MessaggioOggetto: Matrimonio cittadino Italiano e USA con carriera internazionale   Dom Nov 21, 2010 10:10 pm

Sono una cittadina italiana, residente in Italia e al momento in USA con permesso VWP, ma con prospettive di lavoro a livello internazionale. Il mio fidanzato e' cittadino USA, con un lavoro che lo porta a viaggiare per periodi di uno o due mesi consecutivi.

Ho studiato il modo piu' semplice per poter stare insieme in modo flessibile, ma non essendo pratica di giurisprudenza vorrei una conferma che il mio modo di interpretare la normativa e' corretto.

Secondo il sistema USA io sono entrata qui e ci sposeremo seguendo la legge locale, cosa che in Italia dovrebbe esser valida anche senza ricorrere a trascrizione. Dopodiche' faremo domanda per un permesso di residenza permanente (la green card) qui. Una volta ottenuta tale greencard non dovrebbe perdere di validita' e permettermi di entrare e uscire dal paese liberamente.

Nel lungo periodo pero' la nostra intenzione e' quella di vivere in Italia o per lo meno in UE.
Pensiamo quindi di non trascrivere il matrimonio in italia e poi fare domanda per un ricongiungimento familiare incerto, ma di rientrare, lui come turista, e sposarci nuovamente anche con rito canonico, e successivamente presentare in questura la domanda per la CDS, di modo che lui possa ottenere praticamente subito - o almeno con la ricevuta della domanda esser tranquillo - il permesso di vivere in UE e spostarsi per lavoro dove necessario.

E' possibile procedere in questo modo o il doppio matrimonio e' illegale? Qui in USA il matrimonio e' celebrato da un ufficiale civile abilitato, senza pubblicazione, che faremo quando ci sposeremo in Italia.

A quel punto, dopo il matrimonio, la CDS e' permanente? Se il mio fidanzato si trovera' a trascorrere dei mesi consecutivi all'estero, in paesi anche non-UE, sara' in regola per tornare in Italia quando vuole?

L'obiettivo finale per risolvere la situazione sara' la domanda di doppia cittadinanza (in quel caso vale la data del matrimonio contratto in USA o di quello in Italia?), ma vorremmo riuscire a sopravvivere fino a quel momento come coppia, senza rinunciare alle rispettive carriere.

Spero il mio metodo di approccio flessibile alle leggi di immigrazione non scandalizzi nessuno, e' davvero una questione di sopravvivenza e sembra troppo spesso che sia la procedura a vincere sulla normativa, quindi mi porto avanti e procedo io senza lasciare che qualcuno lo faccia per me con troppi intoppi. Voglio restare pero' sempre all'interno dei requisiti di legge, sarebbe molto piu' facile se le leggi fossero brevi e chiare!

Ringrazio per qualsiasi suggerimento!
C
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio cittadino Italiano e USA con carriera internazionale   Lun Nov 22, 2010 3:16 am

liberarbitrio ha scritto:
Sono una cittadina italiana, residente in Italia e al momento in USA con permesso VWP, ma con prospettive di lavoro a livello internazionale. Il mio fidanzato e' cittadino USA, con un lavoro che lo porta a viaggiare per periodi di uno o due mesi consecutivi.

Ho studiato il modo piu' semplice per poter stare insieme in modo flessibile, ma non essendo pratica di giurisprudenza vorrei una conferma che il mio modo di interpretare la normativa e' corretto.

Secondo il sistema USA io sono entrata qui e ci sposeremo seguendo la legge locale, cosa che in Italia dovrebbe esser valida anche senza ricorrere a trascrizione. Dopodiche' faremo domanda per un permesso di residenza permanente (la green card) qui. Una volta ottenuta tale greencard non dovrebbe perdere di validita' e permettermi di entrare e uscire dal paese liberamente.

Nel lungo periodo pero' la nostra intenzione e' quella di vivere in Italia o per lo meno in UE.
Pensiamo quindi di non trascrivere il matrimonio in italia e poi fare domanda per un ricongiungimento familiare incerto, ma di rientrare, lui come turista, e sposarci nuovamente anche con rito canonico, e successivamente presentare in questura la domanda per la CDS, di modo che lui possa ottenere praticamente subito - o almeno con la ricevuta della domanda esser tranquillo - il permesso di vivere in UE e spostarsi per lavoro dove necessario.

E' possibile procedere in questo modo o il doppio matrimonio e' illegale? Qui in USA il matrimonio e' celebrato da un ufficiale civile abilitato, senza pubblicazione, che faremo quando ci sposeremo in Italia.

A quel punto, dopo il matrimonio, la CDS e' permanente? Se il mio fidanzato si trovera' a trascorrere dei mesi consecutivi all'estero, in paesi anche non-UE, sara' in regola per tornare in Italia quando vuole?

L'obiettivo finale per risolvere la situazione sara' la domanda di doppia cittadinanza (in quel caso vale la data del matrimonio contratto in USA o di quello in Italia?), ma vorremmo riuscire a sopravvivere fino a quel momento come coppia, senza rinunciare alle rispettive carriere.

Spero il mio metodo di approccio flessibile alle leggi di immigrazione non scandalizzi nessuno, e' davvero una questione di sopravvivenza e sembra troppo spesso che sia la procedura a vincere sulla normativa, quindi mi porto avanti e procedo io senza lasciare che qualcuno lo faccia per me con troppi intoppi. Voglio restare pero' sempre all'interno dei requisiti di legge, sarebbe molto piu' facile se le leggi fossero brevi e chiare!

Ringrazio per qualsiasi suggerimento!
C

Risposta semplice!!! Il doppio matrimonio non Ŕ affatto possibile, perchŔ per l'Italia un matrimonio celebrato all'estero da un suo cittadino Ŕ immediatamente calido indipendentemente dalla sua trascrizione, che ha solo valore di pubblicitÓ dell'atto.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Matrimonio cittadino Italiano e USA con carriera internazionale
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Matrimonio cittadino Italiano e USA con carriera internazionale
» Matrimonio tra cittadino Italiano e cittadina Polacca
» MATRIMONIO IN TURCHIA TRA CITTADINO ITALIANO E RUSSA
» MATRIMONIO IN RUSSIA TRA CITTADINO ITALIANO E CITTADINA RUSSA
» Matrimonio civile tra cittadino italiano e ungherese in UNGHERIA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: MATRIMONIO ALL'ESTERO-
Andare verso: