Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Dagmara



Numero di messaggi : 4
Età : 39
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 23.11.10

MessaggioOggetto: ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza   Mar Nov 23, 2010 6:16 pm

Buongiorno,
Sono una ragazza polacca che vive in Italia da 15 anni. Adesso dopo 2 anni e 6 mesi di attesa (dalla richiesta per la cittadinanza) mi e' arrivato il documento dal Ministero che la mia richiesta e' stata accettata.
Adesso devo andare al comune a fare il giuramento,ma...
dopo mi verra' cambiato il cognome da questo che ho, a quello che mi e' stato dato quando ero nata.
(sul mio atto di nascita ho il cognome della mamma da nubile che poi e' stato cambiato con cognome del marito di mia mamma- avevo 4 anni.Tutto questo e' scritto sul atto di nascita e con questo cognome risulto in Polonia)
Tutta la documentazione polacca,passaporto la carta d'idendita ect c'e' il cognome del marito di mia mamma e di mia mamma,e
anche su tutti documenti italiani carta d'idendita,patente,atti di nascita delle mie figlie ect .
Adesso per divendare italiana devo cambiare il cognome che non risulta da nessuna parte (escluso l'atto di nascita - poi modificato)
Vuole dire che devo cambiare tuttti documenti italiani,cdp ect... e poi che avro' un cognome in Polonia e un'altro in Italia.Un passaporto con cognome vero e secondo passaporto con il vecchio cognome di mia madre da nubile.
Ma e' normale? Avere due idendita' una in Polonia e una in Italia non e' una cosa assurda?
Come funziona, cosa posso fare per avere il mio vero cognome e anche la cittadinanza italiana, oppure devo rinunciare a tutto?
Grazie infinite
Dagmara S.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Dagmara



Numero di messaggi : 4
Età : 39
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 23.11.10

MessaggioOggetto: Re: ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza   Mar Nov 23, 2010 7:04 pm

la richiesta di cittadinanza era per residenza..
Una seconda cosa importante.Sul mio atto di nascita mia mamma ha dichiarato come cognome paterno il suo cognome M...... Cognome di mio padre era sconosciuto,cioe' mia mamma non voleva dichiararlo.
Vuole dire che il cognome per paternita' non fa il caso mio?

Nelle traduzione del atto c'e' scritto : "in base all'art.42 coma 2 legge degli atti di stato civile e' stato iscritto il cognome della madre come cognome del padre,e sulla richiesta della madre il nome del padre Krzysztof" (fasulo)
Dopo ci sono note supplementari aggiunte dopo 4 anni - con la dichiarazione rilasciata davanti al Capo Ufficio dello stato civile a Z.....(citta')dalla madre del bambino e suo marito J...... Sz..... nato il 8/10/1956 , e' stato imposto al bambino descritto nel presente atto il cognome Sz.... (il mio cognome attuale)

Sull'atto che mi e' stato dato alla Perfettura c'e' scritto invece :
alla sopra nominata D... Sz...(cognome attuale).., nata M...(cognome).... e' conferita' la cittadinanza italiana. Conseguemente alla stessa compete il prenome D.... ed il cognome paterno M........ in conformita' alla legge italiana.
Grazie infinite.
ho 5 mesi ancora prima del giuramento e spero che si possa fare qualcosa per avere la cittadinaza con il mio cognome con quale sto vivendo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza   Mer Dic 01, 2010 9:19 pm

Temo che solo il Dr Scolaro potrá rispondere a questa intricata domanda. Sicuramente é molto occupato e non ha letto. Provo ad avvisarlo e vedere se avrá lei la pazienza di aspettare ed il Dr. Scolaro il tempo di rispondere.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza   Sab Dic 04, 2010 5:09 am

Va premesso come non cambi il cognome, ma vanga a cambiare la legge regolatrice del cognome.
Ciò anche nell'eventualità che, con l'acquisto della cittadinanza italiana, conservi anche la cittadinanza precedente, situazione nella quale va messo in conto di come sia del tutto "fisiologico" che possa aversi che per la legge di uno Stato abbia determinate generalità, mentre ne abbia per la legge di altro Stato. L'ipotesi è tanto "fisiologica" che è stata stipulata anche una Convenzione (fatta a L’Aja l’8 settembre 1982) che non risolve queste situazioni, ma, prendendone atto, si limita a prevedere un certificato che provi questa diversità. Per altro, essa è in vigore sono tra Francia, Italia. Paesi Bassi e Spagna.
Accanto a queste considerazioni, di ordine generale, nella situazione entra in gioco anche il fatto che la legge polacca prevede, per il caso di figli naturali non riconosciuti dal madre (ma solo dalla madre) anche l’attribuzione di un cognome “fittizio” cosa che differenzia quell’ordinamento da quello di altri Stati che regolano diversamente tale fattispecie.
In una situazione di questo tipo, per altro, potrebbe, probabilmente, potersi fare ricorso a due possibili modalità per giungere al risultato che sembrerebbe atteso, cioè A) la presentazione di un’istanza per ottenere dal Ministero dell’interno l’emanazione di un decreto che autorizza il cambiamento di cognome (rispetto al cognome spettante (o, meglio, per legge attribuito) secondo la legge italiana), procedimento regolato dagli artt. 84 e seg.d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396, oppure B) la possibilità di presentare ricorso (art. 93, comma 3 d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396) al tribunale ordinario, per richiedere un giudizio di accertamento in cui si riconosca il diritto al mantenimento del cognome originariamente attribuito, qualora questo sia venuto a costituire ormai autonomo segno distintivo della sua identità personale, giudizio che si svolge con l’ordinario rito contenzioso civile.
In entrambi i casi, queste procedure potranno essere avviate dopo l’acquisto della cittadinanza (e quindi dopo che il cognome venga ad essere regolato dalla legge italiana) e avranno effetti, in termini diversi a seconda del “percorso” eventualmente seguito, in momento successivo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza   Lun Dic 06, 2010 6:16 pm

Sereno.SCOLARO ha scritto:
Va premesso come non cambi il cognome, ma vanga a cambiare la legge regolatrice del cognome.
Ciò anche nell'eventualità che, con l'acquisto della cittadinanza italiana, conservi anche la cittadinanza precedente, situazione nella quale va messo in conto di come sia del tutto "fisiologico" che possa aversi che per la legge di uno Stato abbia determinate generalità, mentre ne abbia per la legge di altro Stato. L'ipotesi è tanto "fisiologica" che è stata stipulata anche una Convenzione (fatta a L’Aja l’8 settembre 1982) che non risolve queste situazioni, ma, prendendone atto, si limita a prevedere un certificato che provi questa diversità. Per altro, essa è in vigore sono tra Francia, Italia. Paesi Bassi e Spagna.
Accanto a queste considerazioni, di ordine generale, nella situazione entra in gioco anche il fatto che la legge polacca prevede, per il caso di figli naturali non riconosciuti dal madre (ma solo dalla madre) anche l’attribuzione di un cognome “fittizio” cosa che differenzia quell’ordinamento da quello di altri Stati che regolano diversamente tale fattispecie.
In una situazione di questo tipo, per altro, potrebbe, probabilmente, potersi fare ricorso a due possibili modalità per giungere al risultato che sembrerebbe atteso, cioè A) la presentazione di un’istanza per ottenere dal Ministero dell’interno l’emanazione di un decreto che autorizza il cambiamento di cognome (rispetto al cognome spettante (o, meglio, per legge attribuito) secondo la legge italiana), procedimento regolato dagli artt. 84 e seg.d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396, oppure B) la possibilità di presentare ricorso (art. 93, comma 3 d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396) al tribunale ordinario, per richiedere un giudizio di accertamento in cui si riconosca il diritto al mantenimento del cognome originariamente attribuito, qualora questo sia venuto a costituire ormai autonomo segno distintivo della sua identità personale, giudizio che si svolge con l’ordinario rito contenzioso civile.
In entrambi i casi, queste procedure potranno essere avviate dopo l’acquisto della cittadinanza (e quindi dopo che il cognome venga ad essere regolato dalla legge italiana) e avranno effetti, in termini diversi a seconda del “percorso” eventualmente seguito, in momento successivo.
Grazie Dr Scolaro per la spiegazione molto interessante anche per chi come me, non conosce bene la materia particolare.

Certo che le incongruenze dovute a diverse legislazioni, la cui soluzione avrebbe dovuto essere prevista giá dalla 218/95 e non sono ancora state prese nella giusta considerazione dai nostri legislatori, non ci fa certamente sorridere, vista le numerosissime reali esigenze.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Dagmara



Numero di messaggi : 4
Età : 39
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 23.11.10

MessaggioOggetto: Re: ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza   Sab Dic 11, 2010 7:35 pm

Grazie mille per la risposta molto dettagliata e i consigli.
Io nel fratempo ho fatto ricorso c/o la prefettura di Salerno e attendero' per qualche mese fino alla scadenza del tempo per fare il giuramento.
Un'altra domanda, dopo avere fatto il giuramento,devo immediatamente cambiare tutti i miei documenti? Codice fiscale,patente carta d'idendita' ect ...oppure faccio il ricorso e attendo il risultato positivo mantenendo la mia documentazione presente?
Cosa succede con atti di nascita delle mie figlie se dovesse cambiare tutto? Risultero' un altra persona e sul atto di nascita ci sara' il mio vecchio cognome.Ci sara' un documento che attesta che sono sempre io? E' la banca, carte di credito,CDP...non riesco ad immaginare ...
Poi il ricorso citato nel punto "A" lo devo fare c/o il comune o la prefettura? Quale delle due e' piu' efficacie e veloce?
Grazie ancora
Dagmara
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza   Dom Dic 12, 2010 1:43 am

Non si comprende qui quale ricorso sia stato presentato, dato che, prima dell'acquistodella cittadinanza, appare incoerente presentare un ricorso contro il decreto di conferimento della cittadinanza, dato che, per nona cquisirla, sarebbesufficiente non prestare il giuramento. Né è ammissibile ricorrere, ad un'autorità amministrativa (oltretutto) contro una attribuzione per legge, al momento non operante.

Una volta acquisita la cittadinanza (a seguito del giuramento), qualora intenda avvalersi del procedimento di cambiamento di cognome, dovra presnmetare istanza (non ricorso) al Ministero dell'interno, per il tramite della Prefettura-UtG, per l'eventuale emanazione di un decreto (sempre che siano riconosciuite fondate le motivazioni adotte) di cambiamento di cognome. Infatti, e' solo dopo l'acquisizione della cittadinanza che il cognome viene ad essere regolato dalla legge italiana e, quindi, possono, se del caso, farsi ricorso ai rimedi previsti da questa: finio al giuramento, si conserva il cognome spettante per la legge nazionale cuii è attualmente soggetta.

Ovviamente, atti formati prima dell'acquisto della cittadinanza non possono che conservare che il cognome spettante al momento della loro formazione.
Alcuni documenti (parente, documenti relativi a veicoli, e simili) vegno aggiornati d'ufficio, essendo sufficiente indicarne i relativi estremi, mentre per "rapporti" di ordine privato deve provvedere la persona interessata.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Dagmara



Numero di messaggi : 4
Età : 39
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 23.11.10

MessaggioOggetto: Re: ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza   Dom Gen 02, 2011 6:42 pm

Buonasera,
in data 27 dicembre 2010 ho ricevuto una chiamata dalla Prefettura di Salerno, chiedendomi di presentarsi c/o i loro uffici con il mio decreto che attesta l'acqusizione della cittadinanza.
Una volta arrivata alla Prefettura ricevo una buona notizia.Il mio ricorso e' stato accolto prima del giuramento!!!
Alla Prefettura vengono fatte le correzioni sul mio decreto - cancellando il nuovo cognome lasciandomi il mio vero attuale.
Adesso mi resta soltanto andare al comune a fare il giuramento senza dover cambiare la mia idendita'.
Grazie mille per tutti i consigli che sono stati veramente molto utili, e che per fortuna non sono serviti tutti.
Grazie ancora
Dagmara S.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza   Oggi a 2:26 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza
» CITTADINANZA DOPO 10 ANNI RESIDENZA
» Finestra pensione
» Prattica di cittadinanza in caso di separazione
» Rinnovo permesso di soggiorno dopo la richiesta di cittadinaza

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: LEGGI E NORMATIVE COMMENTATE E DISCUSSE :: CITTADINANZA-
Andare verso: