Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Querela

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
vanda52



Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 11.12.10

MessaggioTitolo: Querela   Sab Dic 11, 2010 3:12 pm

Ho ricevuto una mail da un Avv. in Italia, il quale mi avvisa di un procedimento giÓ iscritto a mio carico presso la Procura della Repubblica di Pisa in tema di " molestie e Stalking."
Riguardanti un signore con il quale ho avuto una relazione, per lo piu' a distanza, vivendo io in USA e lui in provincia di Pisa.
Si riferisce, quasi certamente, alle mail informative da me inviate a parenti, amici, clienti, enti circa la sua bisessualita' ed il suo modo di condurrere il suo lavoro ( lui e' un commercialista/revisore dei conti ) non esattamente sempre lineare....ed anche mail da lui inviatemi nelle quali mi descriveva i vari problemi avuti con la Guardia di Finanza da vari suoi clienti dopo accertamenti della G.D.F.
Aggiungo che non l'ho mai minacciato di nulla ,ho solo inviato mails sia in forma elettronica che tramite UPS contenenti lettere da lui scrittemi nelle quali, appunto, descriveva le sue preferenze sessuali, nonche' i problemi dei suoi clienti.
Il su menzionato signore e' sposato da 26 anni ed al suo paese gode di fama rispettabile , tutto casa e famiglia.
Altresi' il locale deputy sheriff mi ha informata che una donna , la quale parlava inglese perfetto e senza alcun accento, telefono' al suo ufficio chiedendogli di contattarmi ed informarmi di smettere di fare telefonate in Italia... non ha lasciato il suo nome o un numero telefonico...Non so' chi sia...
Ho pensato, forse, potrebbe essere un'addetta di qualche Consolato Italiano in USA.
Io non ho mai parlato telefonicamente con alcuna delle persone alle quali ho inviato le informazioni.
Telefonavo al signore in causa tentando di comprendere perche' dopo tre anni e mezzo di giurare di amarmi e cosi' impedendomi di vivere la mia vita con altre persone, avesse deciso di tentare di aggiustare il suo matrimonio, informandomene 2 ore prima del mio ritorno in USA e dopo che, praticamente, avevamo trascorso insieme i 17 giorni del mio ultimo viaggio in italia fatto per lui ( 5 in totale negli ultimi 2 anni e mezzo).
Sarei grata se qualcuno potrebbe dirmi quali rischi corro ...cioe' se veramente esiste una querela o denuncia nei miei confronti la prossima volta che andro' in italia...potrei essere fermata o arrestata all'areoporto ?
Ringrazio
Vanda
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3768
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Querela   Sab Dic 11, 2010 5:04 pm

vanda52 ha scritto:
Ho ricevuto una mail da un Avv. in Italia, il quale mi avvisa di un procedimento giÓ iscritto a mio carico presso la Procura della Repubblica di Pisa in tema di " molestie e Stalking."
Riguardanti un signore con il quale ho avuto una relazione, per lo piu' a distanza, vivendo io in USA e lui in provincia di Pisa.
Si riferisce, quasi certamente, alle mail informative da me inviate a parenti, amici, clienti, enti circa la sua bisessualita' ed il suo modo di condurrere il suo lavoro ( lui e' un commercialista/revisore dei conti ) non esattamente sempre lineare....ed anche mail da lui inviatemi nelle quali mi descriveva i vari problemi avuti con la Guardia di Finanza da vari suoi clienti dopo accertamenti della G.D.F.
Aggiungo che non l'ho mai minacciato di nulla ,ho solo inviato mails sia in forma elettronica che tramite UPS contenenti lettere da lui scrittemi nelle quali, appunto, descriveva le sue preferenze sessuali, nonche' i problemi dei suoi clienti.
Il su menzionato signore e' sposato da 26 anni ed al suo paese gode di fama rispettabile , tutto casa e famiglia.
Altresi' il locale deputy sheriff mi ha informata che una donna , la quale parlava inglese perfetto e senza alcun accento, telefono' al suo ufficio chiedendogli di contattarmi ed informarmi di smettere di fare telefonate in Italia... non ha lasciato il suo nome o un numero telefonico...Non so' chi sia...
Ho pensato, forse, potrebbe essere un'addetta di qualche Consolato Italiano in USA.
Io non ho mai parlato telefonicamente con alcuna delle persone alle quali ho inviato le informazioni.
Telefonavo al signore in causa tentando di comprendere perche' dopo tre anni e mezzo di giurare di amarmi e cosi' impedendomi di vivere la mia vita con altre persone, avesse deciso di tentare di aggiustare il suo matrimonio, informandomene 2 ore prima del mio ritorno in USA e dopo che, praticamente, avevamo trascorso insieme i 17 giorni del mio ultimo viaggio in italia fatto per lui ( 5 in totale negli ultimi 2 anni e mezzo).
Sarei grata se qualcuno potrebbe dirmi quali rischi corro ...cioe' se veramente esiste una querela o denuncia nei miei confronti la prossima volta che andro' in italia...potrei essere fermata o arrestata all'areoporto ?
Ringrazio
Vanda

Una mail da un avvocato non ha nessun valore legale.Se dovesse ricevere una busta verde con scritto "atto giudiziario" da un tribunale italiano,allora Ú probabile che vi sia qualcosa.I consolati difficilmente fanno telefonate del genere,al massimo inoltrano la busta del tribunale via posta.Se non c'Ú ordine di custodia cautelare non puˇ essere arrestata.Eventualmente puˇ chiedere all'autoritß SIS-SIRENE italiana,se esistono "flags" a suo carico nel terminale Schengen,allegando una fotocopia del suo passaporto.L'indirizzo Ú:Ministero dell'interno,divisione N. SIS,via torri di Mezzavia n.9,00173 Roma-Italia
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
vanda52



Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 11.12.10

MessaggioTitolo: Re: Querela   Sab Dic 11, 2010 10:18 pm

Ciao Bostik,
I wish to thank you per la tua risposta. Comunque c'e' qualcosa che non comprendo.
L'ordine di custodia cautelare pu˛ essere disposta solo per delitti, consumati o tentati, per i quali sia prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a quattro anni.
Per il reato di stalking Ŕ prevista la reclusione da 6 mesi a 4 anni, salvo che il fatto costituisca un reato pi¨ grave.
Questo significa che , giacche' la pena inferiore e' di 6 mesi e non di 4 anni, non si puo' emettere un'ordine di custodia cautelare ?
And, one more question...
questo " :Ministero dell'interno,divisione N. SIS,via torri di Mezzavia n.9,00173 Roma-Italia " si puo' contattare solo tramite posta o hai un indirizzo e.mail per loro ?
Thank you soooooo very much...
Stanotte potro' dormire..I was so very worried about this issue cause I would die if unable to go back to Italy once or twice a year wondering if I may be arrested just for turning in a crook.
Thank you again
Vanda
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3768
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Querela   Dom Dic 12, 2010 1:49 pm

vanda52 ha scritto:
Ciao Bostik,
I wish to thank you per la tua risposta. Comunque c'e' qualcosa che non comprendo.
L'ordine di custodia cautelare pu˛ essere disposta solo per delitti, consumati o tentati, per i quali sia prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a quattro anni.
Per il reato di stalking Ŕ prevista la reclusione da 6 mesi a 4 anni, salvo che il fatto costituisca un reato pi¨ grave.
Questo significa che , giacche' la pena inferiore e' di 6 mesi e non di 4 anni, non si puo' emettere un'ordine di custodia cautelare ?
And, one more question...
questo " :Ministero dell'interno,divisione N. SIS,via torri di Mezzavia n.9,00173 Roma-Italia " si puo' contattare solo tramite posta o hai un indirizzo e.mail per loro ?
Thank you soooooo very much...
Stanotte potro' dormire..I was so very worried about this issue cause I would die if unable to go back to Italy once or twice a year wondering if I may be arrested just for turning in a crook.
Thank you again
Vanda

Hi Vanda,
No, via e-mail non Ú possibile contattarli,tocca via posta a meno che abbiano attivato la PEC (posta elettronica certificata) ma devi avere una casella attiva anche tu e non credo che dagli States tu la possa attivare.Eventualmente manda tutto via FEDex. o DHL,in 2 giorni arriva.
Per l'ordine di custodia cautelare non so dirti tecnicamente,dovresti sentire un avvocato penalista in Italia.
Bye
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Querela   

Tornare in alto Andare in basso
 
Querela
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» COME SI REDIGE UNA QUERELA: REGOLE IMPORTANTI
» querea ad agente consolare estero
» Diffida ad adempiere per passaporto
» Querela

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: COMPORTAMENTI ILLECITI: DENUNCIA, QUERELA , COME PROCEDERE? :: DENUNCIA E QUERELA-
Andare verso: