Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alessandro75



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.12.10

MessaggioTitolo: Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...   Mer Dic 29, 2010 12:38 pm

Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli esami specifici da fare in Italia?

Questo perché devo fare particolari esami per l`ernia iatale che mi attanaglia da anni, quindi (gastroscopia, bario ecc..) per vedere se posso essere sottoposto a una particolare operazione che fa un solo dottore in Italia a Milano.

Come posso fare?

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 68
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...   Gio Dic 30, 2010 1:22 pm

alessandro75 ha scritto:
Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli esami specifici da fare in Italia?

Questo perché devo fare particolari esami per l`ernia iatale che mi attanaglia da anni, quindi (gastroscopia, bario ecc..) per vedere se posso essere sottoposto a una particolare operazione che fa un solo dottore in Italia a Milano.

Come posso fare?


Che io sappia, non è possibile. Con l'iscrizione AIRE si perde il diritto all'assistenza sanitaria in Italia.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
alessandro75



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.12.10

MessaggioTitolo: Re: Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...   Gio Dic 30, 2010 5:49 pm

Citazione :
Che io sappia, non è possibile. Con l'iscrizione AIRE si perde il diritto all'assistenza sanitaria in Italia.

Peró ho trovato un articolo scritto sul Corriere della Sera scritto du un utente che abita all`estero, riposrto qui cosa dice:

NON È VERO che chi vive all'estero ed è iscritto all'Aire perde l'assistenza sanitaria in Italia, almeno non del tutto.


Aire ed espatriati: un po’ di chiarimenti

Caro Beppe,
anch'io sono iscritto all'Aire e ho deciso di mandare questa email perché negli ultimi giorni ho notato una completa disinformazione nelle email di alcuni lettori riguardo al Servizio sanitario nazionale (Ssn). Vorrei quindi rispondere, cercando di essere utile e di fare un po' di chiarezza nel limite delle mie possibilità. NON È VERO che chi vive all'estero ed è iscritto all'Aire perde l'assistenza sanitaria in Italia, almeno non del tutto. Infatti qualsiasi cittadino italiano residente all'estero (iscritto al registro dell'Aire) ha diritto a TRE MESI di copertura sanitaria all'anno. Per ottenere la copertura sanitaria è necessario presentarsi di persona (e quindi all'arrivo in Italia) all'Asl di competenza e chiedere di reintegrare l'iscrizione all'Ssn per il periodo desiderato (fino a un massimo di tre mesi). Per intenderci, lo sportello è lo stesso dove si sceglie il medico di famiglia. Questa operazione può essere effettuata più volte in un anno e i periodi vengono sommati. Per esempio, io viaggio in Italia in giugno e chiedo la copertura per un mese e mezzo. Il mese e mezzo che mi rimane lo chiedo a dicembre quando rientro per le feste natalizie. L'unica cosa che veramente si perde è il medico di famiglia. Nel caso in cui si abbia bisogno di una prescrizione medica, si può sempre interpellare il proprio medico, ma questi potrebbe richiedere il pagamento della visita, dal momento che il nostro nome non appare più nel suo elenco dei mutuati. Io purtroppo (o per mia fortuna) in questi anni (e ancora adesso) ho avuto bisogno di affidarmi all'Ssn per un melanoma e non ho avuto bisogno né di assicurazioni private né di ricorrere al sistema privato.
Suggerirei quindi a chi ha scritto di informarsi meglio e di evitare di tirare in ballo (come sempre in questi casi) i soliti immigrati, e via icendo. Un cordiale saluto.

Fonte: http://www.corriere.it/solferino/severgnini/09-09-12/09.spm
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 68
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...   Ven Dic 31, 2010 6:43 am

alessandro75 ha scritto:
Citazione :
Che io sappia, non è possibile. Con l'iscrizione AIRE si perde il diritto all'assistenza sanitaria in Italia.

Peró ho trovato un articolo scritto sul Corriere della Sera scritto du un utente che abita all`estero, riposrto qui cosa dice:

NON È VERO che chi vive all'estero ed è iscritto all'Aire perde l'assistenza sanitaria in Italia, almeno non del tutto.


Aire ed espatriati: un po’ di chiarimenti

Caro Beppe,
anch'io sono iscritto all'Aire e ho deciso di mandare questa email perché negli ultimi giorni ho notato una completa disinformazione nelle email di alcuni lettori riguardo al Servizio sanitario nazionale (Ssn). Vorrei quindi rispondere, cercando di essere utile e di fare un po' di chiarezza nel limite delle mie possibilità. NON È VERO che chi vive all'estero ed è iscritto all'Aire perde l'assistenza sanitaria in Italia, almeno non del tutto. Infatti qualsiasi cittadino italiano residente all'estero (iscritto al registro dell'Aire) ha diritto a TRE MESI di copertura sanitaria all'anno. Per ottenere la copertura sanitaria è necessario presentarsi di persona (e quindi all'arrivo in Italia) all'Asl di competenza e chiedere di reintegrare l'iscrizione all'Ssn per il periodo desiderato (fino a un massimo di tre mesi). Per intenderci, lo sportello è lo stesso dove si sceglie il medico di famiglia. Questa operazione può essere effettuata più volte in un anno e i periodi vengono sommati. Per esempio, io viaggio in Italia in giugno e chiedo la copertura per un mese e mezzo. Il mese e mezzo che mi rimane lo chiedo a dicembre quando rientro per le feste natalizie. L'unica cosa che veramente si perde è il medico di famiglia. Nel caso in cui si abbia bisogno di una prescrizione medica, si può sempre interpellare il proprio medico, ma questi potrebbe richiedere il pagamento della visita, dal momento che il nostro nome non appare più nel suo elenco dei mutuati. Io purtroppo (o per mia fortuna) in questi anni (e ancora adesso) ho avuto bisogno di affidarmi all'Ssn per un melanoma e non ho avuto bisogno né di assicurazioni private né di ricorrere al sistema privato.
Suggerirei quindi a chi ha scritto di informarsi meglio e di evitare di tirare in ballo (come sempre in questi casi) i soliti immigrati, e via icendo. Un cordiale saluto.

Fonte: http://www.corriere.it/solferino/severgnini/09-09-12/09.spm

Devo dire che è una buona notizia che non conoscevo affatto. Ora occorre un riscontro effettivo.

Grazie per averla postata,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
belletti



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 24.03.11

MessaggioTitolo: Re: Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...   Gio Mar 24, 2011 11:58 pm

Buongiorno a tutti,

Sono un italiano residente estero (non in Europa o stato convenzionato) ed iscritto ad AIRE.
Causa malattia grave sono costretto ad aquistare medicinali che all'estero sono estremamante cari.

La malattia rientra nei casi elencati come patologie croniche e invalidanti come sotto descritto per cui esenzione a ticket e' totale:

MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO DM 329/99, aggiornato con DM 296/01.
Indicazioni per l'applicazione del regolamento
Elenco aggiornato delle patologie
Modifiche apportate con DM 296/01
Il decreto ministeriale 28 maggio 1999, n. 329 “Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti ai sensi dell’articolo 5, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 29 aprile 1998, n. 124”, come modificato dal decreto ministeriale 21 maggio 2001 n.296 “Regolamento di aggiornamento del decreto ministeriale 28 maggio 1999, n. 329, …..” (G.U. n. 166 del 19 luglio 2001), individua le condizioni di malattia croniche e invalidanti che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo per le prestazioni di assistenza sanitaria correlate.


Essendo iscritto all AIRE suppongo che il diritto a cure gratuite non sia possibile.
Leggendo vari forum ho letto che a un'Italiano residente estero rimane comunque il diritto to assistenza per un massimo di 90 giorni per anno. E' possibile confermare se questo e' vero e se include aquisto di medicinali?

Il medicinale in questione e' per una malattia cronica che richiede 2 iniezioni al mese. E' possibile avere il fabbisogno (con prescrizione naturalmente) per un'anno durante una visita in Italia?


Grazie in anticipo per l'aiuto

GB

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
Età : 65
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...   Mer Mar 30, 2011 8:58 pm

alessandro75 ha scritto:
Citazione :
Che io sappia, non è possibile. Con l'iscrizione AIRE si perde il diritto all'assistenza sanitaria in Italia.

Peró ho trovato un articolo scritto sul Corriere della Sera scritto du un utente che abita all`estero, riposrto qui cosa dice:

NON È VERO che chi vive all'estero ed è iscritto all'Aire perde l'assistenza sanitaria in Italia, almeno non del tutto.


Aire ed espatriati: un po’ di chiarimenti

Caro Beppe,
anch'io sono iscritto all'Aire e ho deciso di mandare questa email perché negli ultimi giorni ho notato una completa disinformazione nelle email di alcuni lettori riguardo al Servizio sanitario nazionale (Ssn). Vorrei quindi rispondere, cercando di essere utile e di fare un po' di chiarezza nel limite delle mie possibilità. NON È VERO che chi vive all'estero ed è iscritto all'Aire perde l'assistenza sanitaria in Italia, almeno non del tutto. Infatti qualsiasi cittadino italiano residente all'estero (iscritto al registro dell'Aire) ha diritto a TRE MESI di copertura sanitaria all'anno. Per ottenere la copertura sanitaria è necessario presentarsi di persona (e quindi all'arrivo in Italia) all'Asl di competenza e chiedere di reintegrare l'iscrizione all'Ssn per il periodo desiderato (fino a un massimo di tre mesi). Per intenderci, lo sportello è lo stesso dove si sceglie il medico di famiglia. Questa operazione può essere effettuata più volte in un anno e i periodi vengono sommati. Per esempio, io viaggio in Italia in giugno e chiedo la copertura per un mese e mezzo. Il mese e mezzo che mi rimane lo chiedo a dicembre quando rientro per le feste natalizie. L'unica cosa che veramente si perde è il medico di famiglia. Nel caso in cui si abbia bisogno di una prescrizione medica, si può sempre interpellare il proprio medico, ma questi potrebbe richiedere il pagamento della visita, dal momento che il nostro nome non appare più nel suo elenco dei mutuati. Io purtroppo (o per mia fortuna) in questi anni (e ancora adesso) ho avuto bisogno di affidarmi all'Ssn per un melanoma e non ho avuto bisogno né di assicurazioni private né di ricorrere al sistema privato.
Suggerirei quindi a chi ha scritto di informarsi meglio e di evitare di tirare in ballo (come sempre in questi casi) i soliti immigrati, e via icendo. Un cordiale saluto.

Fonte: http://www.corriere.it/solferino/severgnini/09-09-12/09.spm[/quote[/url" class="postlink" target="_blank" rel="nofollow">] Questa é una fandonia assoluta, mi spiace che non l'abbia letta prima e nel mio forum poi!!!!! Chi scrive, va contro il mio articolo pubblicato nello stesso giornale oltre ad altri, ed ho dovuto faticare molto per far capire che ció che dichiara la sanitá, meglio detto Il Ministero della Sanitá, non é preciso. L'imprecisione peró é dovuta solamente alla qualifica di emigrato, che ai giorni d'oggi si intende qualsiasi cittadino che risieda all'estero a prescindere di essere un agricoltore o un artigiano, cosí come veniva concepito l'emigrato fino agli anni 70/80. Favole le asserzioni del connazionale che scrive forti imprecisioni e malinforma la gente....a meno che....nella sua Regione, non si abbiano dei trattamenti particolarmente favorevoli, cosí come in realtá avviene da quando le ASL sono Regionali e finanziate dalle Regioni. L'articolo a cui si fa riferimento e che smentisce le affermazioni fatte sul giornale, é [url=http://www.salute.gov.it/assistenzaSanitaria/paginaInternaMenuAssistenzaSanitaria.jsp?id=958&menu=italiani]http://www.salute.gov.it/assistenzaSanitaria/paginaInternaMenuAssistenzaSanitaria.jsp?id=958&menu=italiani

belletti ha scritto:
Buongiorno a tutti,

Sono un italiano residente estero (non in Europa o stato convenzionato) ed iscritto ad AIRE.
Causa malattia grave sono costretto ad aquistare medicinali che all'estero sono estremamante cari.

La malattia rientra nei casi elencati come patologie croniche e invalidanti come sotto descritto per cui esenzione a ticket e' totale:

MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO DM 329/99, aggiornato con DM 296/01.
Indicazioni per l'applicazione del regolamento
Elenco aggiornato delle patologie
Modifiche apportate con DM 296/01
Il decreto ministeriale 28 maggio 1999, n. 329 “Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti ai sensi dell’articolo 5, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 29 aprile 1998, n. 124”, come modificato dal decreto ministeriale 21 maggio 2001 n.296 “Regolamento di aggiornamento del decreto ministeriale 28 maggio 1999, n. 329, …..” (G.U. n. 166 del 19 luglio 2001), individua le condizioni di malattia croniche e invalidanti che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo per le prestazioni di assistenza sanitaria correlate.


Essendo iscritto all AIRE suppongo che il diritto a cure gratuite non sia possibile.
Leggendo vari forum ho letto che a un'Italiano residente estero rimane comunque il diritto to assistenza per un massimo di 90 giorni per anno. E' possibile confermare se questo e' vero e se include aquisto di medicinali?

Il medicinale in questione e' per una malattia cronica che richiede 2 iniezioni al mese. E' possibile avere il fabbisogno (con prescrizione naturalmente) per un'anno durante una visita in Italia?


Grazie in anticipo per l'aiuto

GB

Davvero non so rispondere con precisione alla sua domanda se non con il buon senso..ossia...dovrebbe essere trattato come un normale residente in Italia per questo tipo di malattie, ma...la disinformazione é tale che é meglio rivolga la domanda alla Sua Regione per le possibili agevolazioni che ogni Regione puó oo no dare ai suoi corregionali iscritti AIRE.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...   

Tornare in alto Andare in basso
 
Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Residenza in Svezia con iscrizione all`Aire posso prenotare degli...
» Perdita di assistenza sanitaria all'atto della iscrizione all'AIRE
» Distacco all'estero e iscrizione all'AIRE
» Iscrizione all'AIRE con visto J1
» Iscrizione AIRE senza residenza

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ASSISTENZA CONSOLARE :: ASSISTENZA SANITARIA-
Andare verso: