Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Doppio cognome in seguito a matrimonio in Polonia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Alebufo



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 12.01.11

MessaggioOggetto: Doppio cognome in seguito a matrimonio in Polonia   Mer Gen 12, 2011 9:35 am

Buongiorno,

la mia fidanzata ed io ci sposeremo a luglio a Varsavia. Lei avrebbe piacere, come da tradizione consolidata in Polonia, di aggiungere il mio cognome al suo.
So che questa pratica non è riconosciuta dallo Stato Italiano: a quanto ho capito, fino a che la mia futura moglie conserverà cittadinanza polacca sarà soggetta, pur se residente in Italia, al regime vigente in Polonia, conservando quindi il doppio cognome. Nel momento in cui dovesse acquisire la cittadinanza italiana, il suo cognome verrebbe convertito d'ufficio a quello posseduto prima del matrimonio. A questo punto, sempre se non ho male interpretato alcuni post precedenti, ci sarebbe eventualmente la possibilità di presentare un'istanza al Ministero dell'Interno (per tramite del Prefetto) per la richiesta di correzione del decreto di conferimento della cittadinanza, o per avviare procedura di cambio del cognome, o addirittura presentare istanza presso il tribunale amministrativo (forti di precedenti sentenze, quale ad esempio la 13/08 del TAR del Veneto, che hanno avallato richieste analoghe in passato). Chiedo innanzitutto se la mia sintesi sia fin qui corretta o se le informazioni raccolte siano inesatte o incomplete.

Ad ogni modo, nonostante le indubbie problematiche che possono essere collegate a tali scenari, la mia ragazza sarebbe comunque intenzionata a scegliere il doppio cognome al momento del matrimonio, anche nella speranza che nei due anni che trascorreranno prima dell'eventuale ottenimento della cittadinanza italiana il legislatore possa tornare sulla questione, eventualmente emanando leggi o direttive che consentano in futuro il mantenimento del doppio cognome in casi analoghi.

La mia domanda ora riguarda proprio il periodo che verrà ad intercorrere tra le nozze e l'ottenimento della cittadinanza italiana. I documenti italiani (carta d'identità, tessera sanitaria, codice fiscale) attualmente in possesso della mia futura moglie dovranno essere aggiornati al suo rientro in Italia secondo la nuova anagrafica polacca?
In tal caso quali sono i documenti da produrre (traduzione asseverata dei certificati anagrafici e di matrimonio, documenti legalizzati in sede consolare etc)? L'eventuale aggiornamento verrà effettuato d'ufficio o per interessamento della mia futura moglie?
Il contratto di lavoro in essere, dove lei figura con il solo cognome da nubile, dovrà essere modificato/integrato?

Ringrazio in anticipo per la collaborazione e attendo fiducioso delucidazioni.

a.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Doppio cognome in seguito a matrimonio in Polonia   Mer Gen 12, 2011 12:05 pm

Alebufo ha scritto:
Buongiorno,

la mia fidanzata ed io ci sposeremo a luglio a Varsavia. Lei avrebbe piacere, come da tradizione consolidata in Polonia, di aggiungere il mio cognome al suo.
So che questa pratica non è riconosciuta dallo Stato Italiano: a quanto ho capito, fino a che la mia futura moglie conserverà cittadinanza polacca sarà soggetta, pur se residente in Italia, al regime vigente in Polonia, conservando quindi il doppio cognome. Nel momento in cui dovesse acquisire la cittadinanza italiana, il suo cognome verrebbe convertito d'ufficio a quello posseduto prima del matrimonio. A questo punto, sempre se non ho male interpretato alcuni post precedenti, ci sarebbe eventualmente la possibilità di presentare un'istanza al Ministero dell'Interno (per tramite del Prefetto) per la richiesta di correzione del decreto di conferimento della cittadinanza, o per avviare procedura di cambio del cognome, o addirittura presentare istanza presso il tribunale amministrativo (forti di precedenti sentenze, quale ad esempio la 13/08 del TAR del Veneto, che hanno avallato richieste analoghe in passato). Chiedo innanzitutto se la mia sintesi sia fin qui corretta o se le informazioni raccolte siano inesatte o incomplete.

Ad ogni modo, nonostante le indubbie problematiche che possono essere collegate a tali scenari, la mia ragazza sarebbe comunque intenzionata a scegliere il doppio cognome al momento del matrimonio, anche nella speranza che nei due anni che trascorreranno prima dell'eventuale ottenimento della cittadinanza italiana il legislatore possa tornare sulla questione, eventualmente emanando leggi o direttive che consentano in futuro il mantenimento del doppio cognome in casi analoghi.

La mia domanda ora riguarda proprio il periodo che verrà ad intercorrere tra le nozze e l'ottenimento della cittadinanza italiana. I documenti italiani (carta d'identità, tessera sanitaria, codice fiscale) attualmente in possesso della mia futura moglie dovranno essere aggiornati al suo rientro in Italia secondo la nuova anagrafica polacca?
In tal caso quali sono i documenti da produrre (traduzione asseverata dei certificati anagrafici e di matrimonio, documenti legalizzati in sede consolare etc)? L'eventuale aggiornamento verrà effettuato d'ufficio o per interessamento della mia futura moglie?
Il contratto di lavoro in essere, dove lei figura con il solo cognome da nubile, dovrà essere modificato/integrato?

Ringrazio in anticipo per la collaborazione e attendo fiducioso delucidazioni.

a.

Può sia procedere all'aggiornamento dei documenti (cosa che sconsiglierei), sia farsi rilasciare dal consolato un documento che attesti che Maria Verdi e Maria Rossi sono la stessa persona.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Alebufo



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 12.01.11

MessaggioOggetto: Re: Doppio cognome in seguito a matrimonio in Polonia   Gio Gen 13, 2011 5:22 am

Gentile Amedeo Intonti,
ringrazio innanzitutto per la celere risposta

Vorrei cogliere l’occasione per chiedere conferma - a Lei o ad altri partecipanti al forum- della correttezza della ricostruzione che ho effettuato nella prima parte del post (iter burocratici a seguito dell’acquisizione di cittadinanza italiana).

Ne approfitto inoltre per riformulare la mia domanda in termini più pratici, sperando di non apparire pedante.

Dopo il matrimonio, a Luglio, la mia fidanzata Maria Rossi avrà dei documenti polacchi dove sarà conosciuta come Maria Rossi-Verdi. Leggo che il suo consiglio è quello di mantenere per due anni una identità italiana quale Maria Rossi ed una polacca quale Maria Rossi-Verdi, facendosi produrre un documento che attesti la corrispondenza delle due identità, salvo poi in futuro (quale cittadina italiana) attivarsi presso le sedi opportune per il mantenimento del doppio cognome.

Posto però che l’obiettivo della mia compagna è quello di fare sì che la futura istanza al Ministero dell’Interno per il mantenimento dello status Rossi-Verdi appaia giustificata, non converrebbe in tale ottica effettuare comunque l’aggiornamento dei documenti italiani con la nuova anagrafica polacca già il prossimo Luglio, al rientro dal matrimonio, così da corroborare le ragioni della futura richiesta e fornire un elemento in più a sostegno della stessa? Ciò perchè sia resa più chiara ed evidente la ferma volontà (documentata in tal modo nel tempo) di mia moglie di essere conosciuta anche in Italia tramite la nuova identità, che fra due anni sarà de facto da lei considerata univoca e consueta.

Il suo commento evidenzia come questa procedura sia sconsigliabile: cosa comporta in realtà nella pratica tutto ciò?

Ringrazio nuovamente per l’attenzione Lei e chiunque altro voglia fornirmi un parere in proposito.

Cordiali saluti

a.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: Doppio cognome in seguito a matrimonio in Polonia   Dom Gen 16, 2011 1:31 am

Sembrerebbe che si sottovaluti come il diritto al nome (che comprende il cognome ed il prenome) sia regolato dalla legge nazionale dello Stato di appartenenza (art. 24 L. 31 maggio 195, n. 218), con la conseguenza che, se questa legge nazionale, preveda o disponga che il matrimonio oproduca effetti anche sul cognome, questi effetti dovranno trovare necessaria corrispondenza (ed essere debitamente documentati) anche nelle "registrazionmi amministrative" di altri Stati.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Doppio cognome in seguito a matrimonio in Polonia   Oggi a 3:20 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Doppio cognome in seguito a matrimonio in Polonia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Doppio cognome in seguito a matrimonio in Polonia
» Doppio cognome
» ho perso il mio cognome polacco...dopo la richiesta della cittadinanza
» Matrimonio in Polonia con una ragazza ucraina
» Cittadinanza matrimonio - integrazione documentale per origine cognome

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: LEGGI E NORMATIVE COMMENTATE E DISCUSSE :: CITTADINANZA-
Andare verso: