Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 diritto diricongiungimento familiare e forma del matrimonio telefonico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: diritto diricongiungimento familiare e forma del matrimonio telefonico   Mer Apr 30, 2008 1:15 am

Per capire quanto le Istituzioni italiane fanno o devono fare sempre pi˙, applicazione della legge straniera ai sensi della 218/95, Ú interessantissimo leggere un caso vero, trattato con interpellanza e risposta parlamentare, leggere qui
In casi come il matrimonio all'estero, oltre altre materie, l'atto Ú immediatamente valido e trascrivibile, contrariamente all'affermazione del MAE, LEGGERE QUI da me giß rilevato in questo forum, trovandosi davanti a paradossi e limiti al di lß di ogni immaginazione.
Se ci si Ú sposati rispettando le normative dello Stato in cui si sono celebrate le nozze, l'atto di matrimonio non perde la sua validitÓ fino a quando non sia impugnato per una delle ragioni previste dall'art. 117 C.C. e non sia intervenuta una pronuncia di nullitÓ o di annullamento (da ultimo in tal senso Cass. 1739-99).
Persino gli Uff. visti consolare italiano, si trovano nella situazione di non poter eccepire (almeno subito) nemmeno la bigamia e si badi bene, anche del cittadino italiano, con l'obbligo del rilascio del visto per familiare al seguito o ricongiungimento familiare. Una volta in Italia, anche la Prefettura si trova con le mani legate anche con il provvedimento di espulsione per il coniuge extracomunitari del cittadino italiano, diventato fino a giudizio finale, inespellibile.
Questo caso Ú successo proprio a Santo Domingo. Un signore, giß sposato in Italia, recatosi a Santo Domingo, si Ú sposato con una dominicana che non prevede un nulla osta dell'Amb italiana, ma una semplice dichiarazione giurata, registrata alla Procura della Repubblica. Inverosimile, strano, inconcepibile, paradossale etc etc, ma la Cassazione ha dato ragione alla validitß del matrimonio e all'impossibilitß della Prefettura di emettere un decreto di espulsione.
Qui di seguito la massima della sentenza:
Cassazione civile, sez. I, 13 aprile 2001, n. 5537
Codice civile (1942) art. 117

I matrimoni celebrati all'estero tra cittadini italiani e tra italiani e stranieri hanno immediata validitÓ nell'ordinamento italiano qualora risultino celebrati secondo la forma prevista dalla legge straniera; nŔ essi perdono tale validitÓ, quando manchino i requisiti sostanziali relativi allo stato e alla capacitÓ delle persone (quale lo stato libero) fino a quando il relativo atto non sia impugnato ex art. 117 c.c. e non sia intervenuta una pronuncia di nullitÓ o annullamento.

La Cassazione ha ''cassato'' il provvedimento di espulsione entrando nel merito per un vizio di procedura (l'opposizione non Ú avvenuta per parte dei soggetti legittimati), termina:
Illegittimamente quindi nel caso in esame il Tribunale, in composizione monocratica e senza alcuna richiesta da parte dei soggetti legittimati, ha dichiarato "incidenter tantum", con effetti cioŔ limitati alla questione principale, privo di efficacia il matrimonio ed escluso cosý l'applicabilitÓ dell'ipotesi di cui all'art. 19 lett. c) della Legge 286-98 che avrebbe precluso la convalida del decreto di espulsione.
In accoglimento del ricorso l'impugnato provvedimento deve essere pertanto cassato e, non essendo necessari ulteriori accertamenti in punto di fatto, Ŕ consentita una decisione nel merito ai sensi dell'art. 384 comma 1 C.P.C., con conseguente annullamento del decreto di espulsione emesso dal Prefetto in data 1.8.2000 nei confronti di Matos Matos Angustia in violazione del richiamato art. 19 lett. c) della Legge 286-98 che prevede il divieto di espulsione per gli stranieri conviventi con il coniuge di nazionalitÓ italiana.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
 
diritto diricongiungimento familiare e forma del matrimonio telefonico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» diritto diricongiungimento familiare e forma del matrimonio telefonico
» Matrimonio in Kazakhstan
» Matrimonio in Ucraina
» Un matrimonio in nave
» Matrimonio cittadino Italiano e USA con carriera internazionale

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: MATRIMONIO TRA DUE CITTADINI EXTRACOMUNITARI-
Andare verso: