Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 un aiuto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
aladino



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 24.01.11

MessaggioOggetto: un aiuto   Lun Gen 24, 2011 6:04 pm

Buonasera,

sono un ragazzo di 24 anni con una situazione molto complicata che non sa come uscirne:

tre anni fa avevo una relazione con una ragazza polacca qui in Italia, poi finý tutto e lei torn˛ in Polonia, un anno dopo mi chiama dicendomi di aver partorito un figlio e che io ero il padre e mi intent˛ una causa per pagargli gli alimenti nonostante io non abbia mai riconosciuto quel figlio. Il giudice polacco eman˛ la sentenza dicendo che dovevo pagare gli alimenti al figlio. Ora mi Ŕ arrivata una lettera della prefettura italiana che mi invita a pagare una somma per me impossibile di circa 5000 euro... ora cosa posso fare?

Io non ho mai piu visto questa ragazza ne sono sicuro che quel figlio possa essere mio.

Cosa posso fare?


Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3630
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: un aiuto   Mar Gen 25, 2011 8:29 am

aladino ha scritto:
Buonasera,

sono un ragazzo di 24 anni con una situazione molto complicata che non sa come uscirne:

tre anni fa avevo una relazione con una ragazza polacca qui in Italia, poi finý tutto e lei torn˛ in Polonia, un anno dopo mi chiama dicendomi di aver partorito un figlio e che io ero il padre e mi intent˛ una causa per pagargli gli alimenti nonostante io non abbia mai riconosciuto quel figlio. Il giudice polacco eman˛ la sentenza dicendo che dovevo pagare gli alimenti al figlio. Ora mi Ŕ arrivata una lettera della prefettura italiana che mi invita a pagare una somma per me impossibile di circa 5000 euro... ora cosa posso fare?

Io non ho mai piu visto questa ragazza ne sono sicuro che quel figlio possa essere mio.

Cosa posso fare?



Ti conviene cercarti un avvocato ed esigere la prova del DNA,Ú l'unica cosa certa per sapere se sei il padre o no.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
aladino



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 24.01.11

MessaggioOggetto: Re: un aiuto   Mar Gen 25, 2011 11:24 am

Grazie per la risposta tempestiva, ma prima di fare questo volevo sapere se un giudice puo imporre gli alimenti ad una persona che ancora non ha riconosciuto il figlio

Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: un aiuto   Lun Feb 14, 2011 12:59 am

La cosa e' possibile.
Ad esempio, nell'ordinamento italiano (senza entrare nel merito di quanto preveda la legge polacca), accanto al riconoscimento (atto volontario da parte del genitore), esiste sia la dichiarazione giudiziale di filiazione (che produce i medesimi effetti del riconoscimento), ma anche i provvedimenti giudiziali sul diritto al mantenimento oppure agli alimenti.
Tra l'altro, la competenza del giudice polacco sussiste sulla base dell'art. 8 Regolamento (CE) n. 2201/2003 e sono eseguibili in altro Stato membro dell'Unione europea (art. 28).

Segua il consiglio di Bostik (non tanto sul DNA (a volte vi Ŕ una concezione "mitologica" di questa strumentazione, non smepre necessaria), quanto sull'avvocato), sperando che non sia perfino tardi. Un aspetto che qui non e' stato indicato (ma che potrebbe essere utile) riguard ail fatto che sia stato, in qualche modo, citato nel giudizio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Alice84



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 16.01.13

MessaggioOggetto: Re: un aiuto   Mer Gen 16, 2013 6:04 am

Buongiorno a tutti e complimenti per il forum,

in realtÓ la mia situazione non Ŕ tragica ma ho bisogno di un aiuto in quanto non riesco ad ottenere risposte chiare sulla domanda che ho da fare.
Vivo attualemnte in Italia e ho un ragazzo Israeliano. Vorrei traferirirmi in Israele e tutto quello che ci hanno spiegato e che ho bisogno dei seguenti documenti: certificato di nascita, di stato civile e dei carichi pendenti. Fin qui nessun problema, il punto Ŕ che tali documenti devono essere apostillati ma nessuno sa dirci dove/come?

Potresti aiutarci?

Grazie mille!
Alice
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3630
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: un aiuto   Mer Gen 16, 2013 10:29 am

Alice84 ha scritto:
Buongiorno a tutti e complimenti per il forum,

in realtÓ la mia situazione non Ŕ tragica ma ho bisogno di un aiuto in quanto non riesco ad ottenere risposte chiare sulla domanda che ho da fare.
Vivo attualemnte in Italia e ho un ragazzo Israeliano. Vorrei traferirirmi in Israele e tutto quello che ci hanno spiegato e che ho bisogno dei seguenti documenti: certificato di nascita, di stato civile e dei carichi pendenti. Fin qui nessun problema, il punto Ŕ che tali documenti devono essere apostillati ma nessuno sa dirci dove/come?

Potresti aiutarci?

Grazie mille!
Alice

Nascita e stato civile in prefettura,carichi pendenti in Procura della Repubblica.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: un aiuto   Mer Gen 16, 2013 10:42 am

Iascta e stato civile: ufficio legalizzazioni della Prefettura-U.t.G.
Carichi pendenti: ufficio legalizzazioni della Procura della Repubblica (per cui, forse, si tratta di altra stanza dell'ufficio che rilascia questo).
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Alice84



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 16.01.13

MessaggioOggetto: Re: un aiuto   Mer Gen 16, 2013 12:55 pm

Grazie mille per l'aiuto!
Il mio dubbio era il seguente per˛: visto che i documenti dovranno essere validi in Israele e quindi tradotti non Ŕ che l'apostilla va apportata DOPO averli tradotti?
Quindi in questo caso mi chiedo...lo step intermedio potrebbe essere quello di procurarsi i documenti, farli tradurre da autoritÓ competente (Ambasciata Israeliana in Italia) e solo dopo possono considerarsi validi all'estero?

Vi prego di aiutarmi a capire perchŔ nel caso suddetto i tempi si allungherebbero drammaticamente visto che mi sto facendo procurare i suddetti documenti in delega (vivo a Milano ma sono residente a Bari) e per lo step ambasciata dovrei recarmi a Roma.

Grazie mille!
Alice
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: un aiuto   Gio Gen 17, 2013 2:56 am

Fermo restando che oggetto dell'apostille e' l'atto/documento, le modalita' di traduzione sono regolate dalla legislazione dello Stato di destinazione, che potrebbe (a volte accade) richiedere l'ulteriore, distinta, apostille anche per la traduzione.
Sul punto e' opportuno asumere informazioni presso le autoritÓ dello Stato nel caso interessato. Informazioni, circa i modi, forme e requisti, che potrebbero essere assunte anche dal fidanzato, se si trovi in loco.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: un aiuto   Oggi a 12:07 am

Tornare in alto Andare in basso
 
un aiuto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Aiuto inglese
» Papa' con figlio extracomunitario chiede aiuto
» Situazione complicata mi serve un aiuto professionale
» Richiesta di aiuto
» Aiuto per divorzio in Russia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: INDICI DEGLI ARGOMENTI PI┌ RILEVANTI PER AUTORE E MODERATORE :: AMEDEO-
Andare verso: