Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 non posso più aspettare

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
meateo



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 08.03.11

MessaggioOggetto: non posso più aspettare   Mar Mar 08, 2011 8:47 pm

Salve a tutti, sono un cittadino italiano, sposato in Italia e separato da circa un anno. Qualche mese fa ho conosciuto una ragazza indonesiana e ci siamo subito innamorati. Vorremmo sposarci ed vivere insieme in Indonesia ma non intendiamo aspettare i lunghi tempi buracratici italiani necessari a me per ottenere il tanto agognato divorzio. L'indonesia è un paese musulmano e molto tradizionalista, la convivenza di due persone non sposate è vista molto male; se la sua famiglia lo venisse a sapere la ricoprirebbe di vergogna e sarebbe allontanata dai suoi cari. Perciò intendo sposarla e, se lasciamo passare ancora oltre 2 anni, rischio di perderla completamente, poichè il nostro rapporto a distanza ci sta uccidendo (lunghe chat notturne, voli intercontinentali frequenti, telefonate astronomicamente care, incomprensioni dovute alla lontananza...).
Come fare? Esiste un modo per raggiungere il nostro obiettivo senza incorrere in guai penali? Mettiamo che io riesca a sposarla legalmente in Indonesia, con le leggi del luogo, ed ometta di far trascrivere l'atto di matrimonio dall'ambasciata italiana al mio attuale comune di residenza, risulterei comunque bigamo all'occhio vigile della nostra amministrazione? Se l'atto non viene trascritto, il matrimonio è comunque valido in Indonesia, ma le autorità italiane non ne verrebbero a conoscenza, perciò non mi potrebbero contestare il reato di bigamia. Non so, la normativa appare chiara ma lascia spazio ad interpretazioni e scappatoie. Inoltre io intendo andare a vivere e risiedere in Indonesia e tornerei in Italia solo per brevi viaggi vacanza, niente di più, non intendiamo trasferirci qui e perciò non intendo farle avere un visto in Italia come mia moglie (a quel punto mi incastrerei con le mie stesse mani). Al massimo ci potrebbe interessare emigrare in altri stati, in futuro, quali l'Australia o la Nuova Zelanda, ma mai in Italia.
Inoltre: il reato di bigamia viene direttamente contestato dalle autorità una volta che ne vengono a conoscenza o ci vuole la denuncia di una terza persona, non so, l'ex moglie? E che pene sono previste, realmente, per tale "crimine"?
Aiuto! Non voglio commettere reato, non voglio infrangere la legge, e penale per giunta, ma non voglio nemmeno diventare pazzo per un rapporto a distanza che, con il tempo, mi sta logorando e tantomeno voglio perdere la persona che amo, e molto anche, per una assurda legge italiana (quella dei "3 anni") che nè io nè tantomeno lei riusciamo a capire (in Indonesia si ottiene un divorzio in 6 mesi). Va a finire che la sposo e chiedo asilo politico, sono veramente ridotto all'osso.
Vi ringrazio anticipatamente, anche solo per aver pubblicato sul forum questa mia richiesta di aiuto assurda. Comunque credo che siano molti gli italiani nelle mie stesse condizioni, che aspettano con anzia la sentenza di divorzio per potersi rifare una vita e che magari perdono la possibilità di essere felici con un nuovo partner a causa di lunghissime, snervanti e burocratiche attese.
Saluti

M. M.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: non posso più aspettare   Mer Mar 09, 2011 6:39 am

meateo ha scritto:
Salve a tutti, sono un cittadino italiano, sposato in Italia e separato da circa un anno. Qualche mese fa ho conosciuto una ragazza indonesiana e ci siamo subito innamorati. Vorremmo sposarci ed vivere insieme in Indonesia ma non intendiamo aspettare i lunghi tempi buracratici italiani necessari a me per ottenere il tanto agognato divorzio. L'indonesia è un paese musulmano e molto tradizionalista, la convivenza di due persone non sposate è vista molto male; se la sua famiglia lo venisse a sapere la ricoprirebbe di vergogna e sarebbe allontanata dai suoi cari. Perciò intendo sposarla e, se lasciamo passare ancora oltre 2 anni, rischio di perderla completamente, poichè il nostro rapporto a distanza ci sta uccidendo (lunghe chat notturne, voli intercontinentali frequenti, telefonate astronomicamente care, incomprensioni dovute alla lontananza...).
Come fare? Esiste un modo per raggiungere il nostro obiettivo senza incorrere in guai penali? Mettiamo che io riesca a sposarla legalmente in Indonesia, con le leggi del luogo, ed ometta di far trascrivere l'atto di matrimonio dall'ambasciata italiana al mio attuale comune di residenza, risulterei comunque bigamo all'occhio vigile della nostra amministrazione? Se l'atto non viene trascritto, il matrimonio è comunque valido in Indonesia, ma le autorità italiane non ne verrebbero a conoscenza, perciò non mi potrebbero contestare il reato di bigamia. Non so, la normativa appare chiara ma lascia spazio ad interpretazioni e scappatoie. Inoltre io intendo andare a vivere e risiedere in Indonesia e tornerei in Italia solo per brevi viaggi vacanza, niente di più, non intendiamo trasferirci qui e perciò non intendo farle avere un visto in Italia come mia moglie (a quel punto mi incastrerei con le mie stesse mani). Al massimo ci potrebbe interessare emigrare in altri stati, in futuro, quali l'Australia o la Nuova Zelanda, ma mai in Italia.
Inoltre: il reato di bigamia viene direttamente contestato dalle autorità una volta che ne vengono a conoscenza o ci vuole la denuncia di una terza persona, non so, l'ex moglie? E che pene sono previste, realmente, per tale "crimine"?
Aiuto! Non voglio commettere reato, non voglio infrangere la legge, e penale per giunta, ma non voglio nemmeno diventare pazzo per un rapporto a distanza che, con il tempo, mi sta logorando e tantomeno voglio perdere la persona che amo, e molto anche, per una assurda legge italiana (quella dei "3 anni") che nè io nè tantomeno lei riusciamo a capire (in Indonesia si ottiene un divorzio in 6 mesi). Va a finire che la sposo e chiedo asilo politico, sono veramente ridotto all'osso.
Vi ringrazio anticipatamente, anche solo per aver pubblicato sul forum questa mia richiesta di aiuto assurda. Comunque credo che siano molti gli italiani nelle mie stesse condizioni, che aspettano con anzia la sentenza di divorzio per potersi rifare una vita e che magari perdono la possibilità di essere felici con un nuovo partner a causa di lunghissime, snervanti e burocratiche attese.
Saluti

M. M.

Il matrimonio celebrato all'estero da un cittadino italiano è immediatamente valido indipendentemente dalla sua trascrizione.

Consiglierei di tentare di fare un divorzio in Rep. Dominicana se non è in cattivi rapporti con la ex moglie. Si può ottenere in un mese circa ed è valido e trascrivibile in Italia se rispetta cercte accortezze.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
meateo



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 08.03.11

MessaggioOggetto: Re: non posso più aspettare   Mer Mar 09, 2011 7:17 pm

Grazie della risposta fulminea! Non sapevo che si potesse divorziare in breve tempo, in un altro stato, andando in barba alle leggi italiane. Come funziona? I costi? dovremmo venire in Rep. Dominicana o si può fare anche al loro consolato qui in Italia? Buono a sapersi, potrebbe essere una soluzione, non sono in cattivi rapporti con la mia ex e questa alternativa è davvero interessante.
Ad ogni modo, mi potrebbe fare chiarezza su un punto?
So che il matrimonio all'estero è da subito valido indipendentemente dalla trascrizione, quello che volevo sapere è: se non lo faccio trascrivere, come fanno le autorità italiane a venirne a conoscenza? Risulterei sposato con la mia ragazza in Indonesia, il paese dove intendiamo vivere, ma, anche se il mio matrimonio sarebbe valido in Italia, non facendolo trascrivere, come possono le nostre autorità saperlo ed eventualmente contestarmi il reato di bigamia? E a cosa vado incontro se lo scoprono? Mi schiaffano in galera? Annullano il matrimonio e potrei essere espulso dall'Indonesia?
So che sto parlando di una cosa illegale e che non dovrei nemmeno pensarci ma...
Ed inoltre: se ci sposiamo e poi metto tutto a tacere in Italia, posso eventualmente far trascrivere il matrimonio dopo aver ottenuto il divorzio? Mi immagino di no, le date...
Altre alternative geniali? So di essere al limite dell'accettabile, con questa mia "inquisizione" ma davvero non so dove sbattere la testa.
Ringrazio chiunque voglia aiutarmi e consigliarmi una strada, e lei Amedeo, è veramente un diavolo di una volpe. Grazie

M. M.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: non posso più aspettare   Ven Mar 11, 2011 4:38 am

meateo ha scritto:
Grazie della risposta fulminea! Non sapevo che si potesse divorziare in breve tempo, in un altro stato, andando in barba alle leggi italiane. Come funziona? I costi? dovremmo venire in Rep. Dominicana o si può fare anche al loro consolato qui in Italia? Buono a sapersi, potrebbe essere una soluzione, non sono in cattivi rapporti con la mia ex e questa alternativa è davvero interessante.
Ad ogni modo, mi potrebbe fare chiarezza su un punto?
So che il matrimonio all'estero è da subito valido indipendentemente dalla trascrizione, quello che volevo sapere è: se non lo faccio trascrivere, come fanno le autorità italiane a venirne a conoscenza? Risulterei sposato con la mia ragazza in Indonesia, il paese dove intendiamo vivere, ma, anche se il mio matrimonio sarebbe valido in Italia, non facendolo trascrivere, come possono le nostre autorità saperlo ed eventualmente contestarmi il reato di bigamia? E a cosa vado incontro se lo scoprono? Mi schiaffano in galera? Annullano il matrimonio e potrei essere espulso dall'Indonesia?
So che sto parlando di una cosa illegale e che non dovrei nemmeno pensarci ma...
Ed inoltre: se ci sposiamo e poi metto tutto a tacere in Italia, posso eventualmente far trascrivere il matrimonio dopo aver ottenuto il divorzio? Mi immagino di no, le date...
Altre alternative geniali? So di essere al limite dell'accettabile, con questa mia "inquisizione" ma davvero non so dove sbattere la testa.
Ringrazio chiunque voglia aiutarmi e consigliarmi una strada, e lei Amedeo, è veramente un diavolo di una volpe. Grazie

M. M.

Talvolta i consolati italiani chiedono allo stato straniero se e quali matrimoni ci sono stati con i cittadini italiani. Ecco il problema!!!

Si legga i topic di Guido Baccoli o lo contatti direttamente per informazioni sul divorzio.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
meateo



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 08.03.11

MessaggioOggetto: Re: non posso più aspettare   Ven Mar 11, 2011 7:44 pm

Quindi, anche se io taccio c'è la possibilità che il consolato lo venga a sapere perchè lo può domandare direttamente agli uffici indonesiani. Ho capito. Ma in quel caso, cosa rischio? Realmente, mi prendono e mi sbattono in galera? Una multa? semplicemente l'annullamento del matrimonio?
Non so dove sbattere la testa. Vorrei semplicemente una seconda possibilità e non posso aspettare ancora più di 2 anni e anche la strada del divorzio in Rep Dominicana, seppur affascinante, mi lascia delle perplessità (costi, tempi, reali garanzie...).
La mia ragazza mi dice che se io voglio, ci possiamo sposare, grazie a strategie e scappatoie che mi ha spiegato solo superficialmente, ma di cui è del tutto convinta. Lei è tutta presa dalla cosa ma non si rende conto realmente della mia situazione. Ci amiamo e non vogliamo che la nostra situazione, più mia per la verità, ci spinga a lasciarci. Se ci sposiamo ugualmente, rischia delle conseguenze penali anche lei o solo io? Amedeo, in soldoni, che ci può accadere se decidiamo di sposarci lo stesso?
Io non ce la faccio più, aiuto Amedeo!
grazie

M. M.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: non posso più aspettare   Sab Mar 12, 2011 8:36 am

meateo ha scritto:
Quindi, anche se io taccio c'è la possibilità che il consolato lo venga a sapere perchè lo può domandare direttamente agli uffici indonesiani. Ho capito. Ma in quel caso, cosa rischio? Realmente, mi prendono e mi sbattono in galera? Una multa? semplicemente l'annullamento del matrimonio?
Non so dove sbattere la testa. Vorrei semplicemente una seconda possibilità e non posso aspettare ancora più di 2 anni e anche la strada del divorzio in Rep Dominicana, seppur affascinante, mi lascia delle perplessità (costi, tempi, reali garanzie...).
La mia ragazza mi dice che se io voglio, ci possiamo sposare, grazie a strategie e scappatoie che mi ha spiegato solo superficialmente, ma di cui è del tutto convinta. Lei è tutta presa dalla cosa ma non si rende conto realmente della mia situazione. Ci amiamo e non vogliamo che la nostra situazione, più mia per la verità, ci spinga a lasciarci. Se ci sposiamo ugualmente, rischia delle conseguenze penali anche lei o solo io? Amedeo, in soldoni, che ci può accadere se decidiamo di sposarci lo stesso?
Io non ce la faccio più, aiuto Amedeo!
grazie

M. M.

Per la bigamia non è previsto l'arresto preventivo,ma in caso che tu venga condannato se non sei incesurato,vai dentro.Più tutte le seccature d'un processo penale,pagamento delle spese processuali ecc.Non farti prendere della disperazione,se vi amate potete aspettare.Prendi in considerazione,come ti ha detto Amedeo,la possibilità del divorzio in RD.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
meateo



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 08.03.11

MessaggioOggetto: Re: non posso più aspettare   Lun Mar 14, 2011 5:00 am

Ho capito, grazie. Io sono incensurato, sì, ma vorrei comunque evitare tutte quelle"seccature" a cui andrei incontro. Il fatto di aspettare è un problema, poichè un rapporto a distanza, e che distanza, è veramente, ora, non più tollerabile. Una convivenza là è quasi impossibile, il governo indonesiano aveva addirittura proposto di punire con l'arresto le coppie conviventi!
Mi rimane la strada del divorzio in RD o del tentare il matrimonio lo stesso e sperare che tutto vada liscio.
Vi ringrazio per tutti i consigli e per l'appoggio morale e legale. Mi sa che adesso contatterò il dottor Baccoli. Grazie

M.M.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: non posso più aspettare   Gio Mar 17, 2011 4:46 pm

meateo ha scritto:
Ho capito, grazie. Io sono incensurato, sì, ma vorrei comunque evitare tutte quelle"seccature" a cui andrei incontro. Il fatto di aspettare è un problema, poichè un rapporto a distanza, e che distanza, è veramente, ora, non più tollerabile. Una convivenza là è quasi impossibile, il governo indonesiano aveva addirittura proposto di punire con l'arresto le coppie conviventi!
Mi rimane la strada del divorzio in RD o del tentare il matrimonio lo stesso e sperare che tutto vada liscio.
Vi ringrazio per tutti i consigli e per l'appoggio morale e legale. Mi sa che adesso contatterò il dottor Baccoli. Grazie

M.M.
ed io le ho risposto in privato, ma.....se sua moglie non é d'accordo, la soluzione non é piú fattibile.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: non posso più aspettare   Oggi a 1:55 am

Tornare in alto Andare in basso
 
non posso più aspettare
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» non posso più aspettare
» Come posso fare entrare una ragazza Colombiana in Italia ??
» risiedo in inghilterra posso rinnovare il mio passaporto in italia
» neo cittadina italiana, posso viaggiare con il permesso di soggiorno?
» POSSO GUIDARE L?AUTO DI MIO MARITO SVIZZERO IN ITALIA?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: MATRIMONIO ALL'ESTERO-
Andare verso: