Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
gEnE



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 13.04.11

MessaggioTitolo: Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera   Mer Apr 13, 2011 9:53 am

Ciao a tutti; da ottobre 2010 ho trasferito la mia residenza in Svizzera, ottenendo un permesso B per avvicinamento familiare (mia moglie Ŕ italiana, ma vive e lavora in Svizzera). Per quanto riguarda la cassa malati, ho richiesto l'esenzione dal pagarla in quanto lavoro in Italia per un'azienda italiana (da molto prima del cambio di residenza...) e mi viene trattenuto dalla busta paga il contributo per il ssn. Dall'Istituto delle assicurazioni sociali mi hanno mandato un modulo da compilare e mi hanno chiesto di allegare il "modello europeo E 106", che dovrebbe essere rilasciato dall'ASL competente per il comune dove lavoro.
Ho chiamato l'ASL ma mi hanno detto che non me lo possono rilasciare perchŔ, avendo trasferito la residenza all'estero ed essendo iscritto all'AIRE ho diritto alle cure mediche solo per 3 mesi all'anno; dalla Svizzera invece insistono dicendomi che mi devono rilasciare il modello E106 perchŔ pago giÓ il ssn italiano.
A questo punto non so pi¨ che fare, devo insistere con l'ASL, oppure devo pagare una assicurazione sanitaria Svizzera e vedermi comunque detratto dalla busta paga il contributo al ssn italiano senza per˛ averne bisogno?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3773
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera   Gio Apr 14, 2011 1:02 pm

gEnE ha scritto:
Ciao a tutti; da ottobre 2010 ho trasferito la mia residenza in Svizzera, ottenendo un permesso B per avvicinamento familiare (mia moglie Ŕ italiana, ma vive e lavora in Svizzera). Per quanto riguarda la cassa malati, ho richiesto l'esenzione dal pagarla in quanto lavoro in Italia per un'azienda italiana (da molto prima del cambio di residenza...) e mi viene trattenuto dalla busta paga il contributo per il ssn. Dall'Istituto delle assicurazioni sociali mi hanno mandato un modulo da compilare e mi hanno chiesto di allegare il "modello europeo E 106", che dovrebbe essere rilasciato dall'ASL competente per il comune dove lavoro.
Ho chiamato l'ASL ma mi hanno detto che non me lo possono rilasciare perchŔ, avendo trasferito la residenza all'estero ed essendo iscritto all'AIRE ho diritto alle cure mediche solo per 3 mesi all'anno; dalla Svizzera invece insistono dicendomi che mi devono rilasciare il modello E106 perchŔ pago giÓ il ssn italiano.
A questo punto non so pi¨ che fare, devo insistere con l'ASL, oppure devo pagare una assicurazione sanitaria Svizzera e vedermi comunque detratto dalla busta paga il contributo al ssn italiano senza per˛ averne bisogno?

Gli iscritti AIRE,di solito hanno un'assicurazione medica nel paese dove risiedono.Le confermo il solo diritto alle prestazioni d'urgenza in Italia.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dbenedetti



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 29.07.11

MessaggioTitolo: Re: Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera   Ven Lug 29, 2011 7:16 am

bostik ha scritto:
gEnE ha scritto:
Ciao a tutti; da ottobre 2010 ho trasferito la mia residenza in Svizzera, ottenendo un permesso B per avvicinamento familiare (mia moglie Ŕ italiana, ma vive e lavora in Svizzera). Per quanto riguarda la cassa malati, ho richiesto l'esenzione dal pagarla in quanto lavoro in Italia per un'azienda italiana (da molto prima del cambio di residenza...) e mi viene trattenuto dalla busta paga il contributo per il ssn. Dall'Istituto delle assicurazioni sociali mi hanno mandato un modulo da compilare e mi hanno chiesto di allegare il "modello europeo E 106", che dovrebbe essere rilasciato dall'ASL competente per il comune dove lavoro.
Ho chiamato l'ASL ma mi hanno detto che non me lo possono rilasciare perchŔ, avendo trasferito la residenza all'estero ed essendo iscritto all'AIRE ho diritto alle cure mediche solo per 3 mesi all'anno; dalla Svizzera invece insistono dicendomi che mi devono rilasciare il modello E106 perchŔ pago giÓ il ssn italiano.
A questo punto non so pi¨ che fare, devo insistere con l'ASL, oppure devo pagare una assicurazione sanitaria Svizzera e vedermi comunque detratto dalla busta paga il contributo al ssn italiano senza per˛ averne bisogno?

Gli iscritti AIRE,di solito hanno un'assicurazione medica nel paese dove risiedono.Le confermo il solo diritto alle prestazioni d'urgenza in Italia.
Saluti

Non risponde assolutamente al vero. Un cittadino italiano residente all'estero ma impiegato in italia ha pieno diritto all'assistenza del Servizio Sanitario analogamente al residente in Italia. Si informi presso gli uffici competentio dell'ASL. Saluti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3773
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera   Ven Lug 29, 2011 8:51 am

dbenedetti ha scritto:
bostik ha scritto:
gEnE ha scritto:
Ciao a tutti; da ottobre 2010 ho trasferito la mia residenza in Svizzera, ottenendo un permesso B per avvicinamento familiare (mia moglie Ŕ italiana, ma vive e lavora in Svizzera). Per quanto riguarda la cassa malati, ho richiesto l'esenzione dal pagarla in quanto lavoro in Italia per un'azienda italiana (da molto prima del cambio di residenza...) e mi viene trattenuto dalla busta paga il contributo per il ssn. Dall'Istituto delle assicurazioni sociali mi hanno mandato un modulo da compilare e mi hanno chiesto di allegare il "modello europeo E 106", che dovrebbe essere rilasciato dall'ASL competente per il comune dove lavoro.
Ho chiamato l'ASL ma mi hanno detto che non me lo possono rilasciare perchŔ, avendo trasferito la residenza all'estero ed essendo iscritto all'AIRE ho diritto alle cure mediche solo per 3 mesi all'anno; dalla Svizzera invece insistono dicendomi che mi devono rilasciare il modello E106 perchŔ pago giÓ il ssn italiano.
A questo punto non so pi¨ che fare, devo insistere con l'ASL, oppure devo pagare una assicurazione sanitaria Svizzera e vedermi comunque detratto dalla busta paga il contributo al ssn italiano senza per˛ averne bisogno?

Gli iscritti AIRE,di solito hanno un'assicurazione medica nel paese dove risiedono.Le confermo il solo diritto alle prestazioni d'urgenza in Italia.
Saluti

Non risponde assolutamente al vero. Un cittadino italiano residente all'estero ma impiegato in italia ha pieno diritto all'assistenza del Servizio Sanitario analogamente al residente in Italia. Si informi presso gli uffici competentio dell'ASL. Saluti.

Gentile Di Benedetti,chi non Ŕ autorizzato non pu˛ dare risposte sul forum.Se vuole pu˛ crearsi un forum tutto suo dove dare le indicazioni che vuole.Si legga il regolamento del forum.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dbenedetti



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 29.07.11

MessaggioTitolo: Re: Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera   Ven Lug 29, 2011 8:56 am

Mi scuso. Ho ritenuto di aiutare un utente nella mia stessa condizione con una risposta corretta, nessun rientro personale. Chiedo venia, ma per quanto Lei abbia tutte le ragioni ed io abbia sbagliato, l'educazione prescinde dai regolamenti, cortesemente si rilegga nei modi. E poi continui purw a rispondere erroneamente nel Suo forum "tutto suo". Saluti.

(E mi perdoni se ho contravvenuto al comma 3.b ma mi son sentito preso in causa come da 4.a)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3773
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera   Ven Lug 29, 2011 11:55 am

dbenedetti ha scritto:
Mi scuso. Ho ritenuto di aiutare un utente nella mia stessa condizione con una risposta corretta, nessun rientro personale. Chiedo venia, ma per quanto Lei abbia tutte le ragioni ed io abbia sbagliato, l'educazione prescinde dai regolamenti, cortesemente si rilegga nei modi. E poi continui purw a rispondere erroneamente nel Suo forum "tutto suo". Saluti.

(E mi perdoni se ho contravvenuto al comma 3.b ma mi son sentito preso in causa come da 4.a)

Gentile utente,
visto che si ritiene tanto saccente,da oggi Ú pregato di trovarsi un altro forum,perchÚ da questo ne viene allontanato.Avesse dato un riferimento normativo...Gli iscritti AIRE,non so quelli in regime transfrontaliero ed in quel caso non sono certo dimoranti abituali all'estero,perdono il diritto alla sanitß in Italia.Seppoi tra l'Italia e singoli paesi terzi esistono accordi,Ú un altro discorso e non siamo certo tenuti a conoscerli tutti.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 65
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera   Lun Ago 01, 2011 6:32 pm

dbenedetti ha scritto:
Mi scuso. Ho ritenuto di aiutare un utente nella mia stessa condizione con una risposta corretta, nessun rientro personale. Chiedo venia, ma per quanto Lei abbia tutte le ragioni ed io abbia sbagliato, l'educazione prescinde dai regolamenti, cortesemente si rilegga nei modi. E poi continui purw a rispondere erroneamente nel Suo forum "tutto suo". Saluti.

(E mi perdoni se ho contravvenuto al comma 3.b ma mi son sentito preso in causa come da 4.a)
Mi duole davvero questo episodio e lungi da me fare inutile polemica, ma mi sento di dover chiarire che non Ú mai successo che un moderatore o un Amministratore abbia offeso un utente.

╔ davvero incredibile come certi personaggi, che nessuno conosce e nemmeno si presenta per quello che sono (avvocati, consulenti, esperti e di che materia etc) possano offendersi in questo modo.



Se qualcuno crede di averne le capacitß e si ritiene che ne abbia titolo, chieda permesso di partecipare come esperto nelle risposte e la richiesta verrß valutata, ma non comprendo come il Signor Dbenedetti abbia il coraggio di rispondere o peggio ribattere a un pi˙ che educato richiamo di bostik.



Ovviamente il BAN ci sta tutto e per quanto riguarda l'interpretazione del 4/a richiamato, l'articolo dice:

Sono vietati contenuti che possano offendere e/o denigrare uno o pi¨ degli utenti e/o moderatori del forum. ╔ vietato ogni Ú qualunque commento sulle religioni, le politiche di partito o di Governo. SarÓ esclusivo ed insindacabile compito dei moderatori stabilire quando questi limiti vengano oltrepassati ed intervenire di conseguenza.



Per cui se non sa interpretare nemmeno un semplice articolo (nessuno l'ha offeso o denigrato, lei ha solo contravvenuto unilateralmente al Regolamento che sicuramente nemmeno si Ú letto al momento dell'iscrizione, fase nella quale si accetta incondizionalmente di rispettarlo) immagini quanto credito possa avere nel rispondere a domande di diritto. Infatti, Ú esclusivo ed insidacabile compito dei moderatori ed ovviamente dgli Amministratori, accertare e stabilire quando si passano questi limiti e lei non Ú ne MOd e men che mai Amm..



Se a qualcuno pare un'imposizioni dittatoriale faccia pure. In realtß la regola Ú stata creata proprio per tutelare gli utenti che ci leggono e gli iscritti che scrivono domande, in modo da assicurare la massima affidabilitß di chi risponde agli interrogativi, seppure in materia, nessuno Ú sempre infallibile.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
gdeste



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 22.09.11

MessaggioTitolo: Residente AIRE e lavoro registrato in Italia   Gio Set 22, 2011 11:44 am

Buonasera, sono cittadino italiano da diversi anni residente Croazia, iscritto AIRE. Da due anni circa sono divenuto anche cittadino croato in quanto sposato con croata. Attualmente sono impiegato presso una ditta croata e lavoro in paesi terzi (in questo momento in UAE). A breve dovrei firmare un contratto con una ditta italiana sempre per lavorare in paesi terzi. La mia preoccupazione e' relativa alle possibili implicazioni burocratiche (devo trasferire la mia residenza in Italia?). I miei 2 figli, cittadini italo-croati, frequentano le scuole in Croazia, mia moglie, croata, ha un P.d.S. a tempo indeterminato. Il contratto sara' con l'indirizzo di ultima residenza (provincia di Torino) dove risiedono ancora i miei genitori. Mi sto complicando la vita? Grazie. Giovanni
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3773
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera   Gio Set 22, 2011 2:07 pm

gdeste ha scritto:
Buonasera, sono cittadino italiano da diversi anni residente Croazia, iscritto AIRE. Da due anni circa sono divenuto anche cittadino croato in quanto sposato con croata. Attualmente sono impiegato presso una ditta croata e lavoro in paesi terzi (in questo momento in UAE). A breve dovrei firmare un contratto con una ditta italiana sempre per lavorare in paesi terzi. La mia preoccupazione e' relativa alle possibili implicazioni burocratiche (devo trasferire la mia residenza in Italia?). I miei 2 figli, cittadini italo-croati, frequentano le scuole in Croazia, mia moglie, croata, ha un P.d.S. a tempo indeterminato. Il contratto sara' con l'indirizzo di ultima residenza (provincia di Torino) dove risiedono ancora i miei genitori. Mi sto complicando la vita? Grazie. Giovanni

Non Ú affatto obbligatorio trasferire la residenza in Italia per lavorare al'estero per una ditta italiana.L'unica cosa dovrß pagare le tasse italiane,essendo una ditta del Bel paese ameno che non vi siano accordi bilaterali Italia-stato estero.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera   

Tornare in alto Andare in basso
 
Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Lavoro in Italia ma risiedo in Svizzera
» Vivo in Svizzera e lavoro in Italia
» Cambio di residenza in Svizzera, ma con lavoro in Italia... e le tasse
» residenza estera e lavoro in italia
» residenza all'estero ma lavoro in italia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: RESIDENZA ALL'ESTERO ED IN ITALIA :: RESIDENZA ALL'ESTERO-
Andare verso: