Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 matrimonio italo-marocchino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
shushu



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 20.05.11

MessaggioOggetto: matrimonio italo-marocchino   Ven Mag 20, 2011 3:53 pm

Salve, sono una ragazza nata a Torino ma di origini marocchine e vorrei un'importante informazione riguardo al matrimonio con un ragazzo italiano autoctono. Vorremmo fare rito religioso al consolato marocchino (risulteremmo sposati per lo Stato marocchino) e ci han detto i documenti da portar loro che ci rilasceranno un foglio da portare in prefettura. Ora, siccome il nostro intento Ŕ quello di fare il matrimonio civile per lo stato italiano pi¨ in lÓ nel tempo, ci chiedevamo se sposandoci al consolato risulteremmo automaticamente sposati per lo stato italiano o se, volendoci una trascrizione, si possa comunque fare il matrimonio civile in comune anche pi¨ avanti, proprio perchŔ vorremmo scindere il momento del matrimonio religioso-marocchino, da quello civile-italiano.

Grazie mille!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: matrimonio italo-marocchino   Sab Mag 21, 2011 12:32 pm

shushu ha scritto:
Salve, sono una ragazza nata a Torino ma di origini marocchine e vorrei un'importante informazione riguardo al matrimonio con un ragazzo italiano autoctono. Vorremmo fare rito religioso al consolato marocchino (risulteremmo sposati per lo Stato marocchino) e ci han detto i documenti da portar loro che ci rilasceranno un foglio da portare in prefettura. Ora, siccome il nostro intento Ŕ quello di fare il matrimonio civile per lo stato italiano pi¨ in lÓ nel tempo, ci chiedevamo se sposandoci al consolato risulteremmo automaticamente sposati per lo stato italiano o se, volendoci una trascrizione, si possa comunque fare il matrimonio civile in comune anche pi¨ avanti, proprio perchŔ vorremmo scindere il momento del matrimonio religioso-marocchino, da quello civile-italiano.

Grazie mille!

Per un difetto di formulazione della legge, un matrimonio di un cittadino italiano in un consolato straniero non Ŕ riconoscibile in Italia.

Il matrimonio di un cittadino italiano all'estero Ŕ immediatamente valido indipoendentemente dalla sua trascrizione in Italia.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: matrimonio italo-marocchino   Mar Mag 24, 2011 11:50 pm

Amedeo ha scritto:
shushu ha scritto:
Salve, sono una ragazza nata a Torino ma di origini marocchine e vorrei un'importante informazione riguardo al matrimonio con un ragazzo italiano autoctono. Vorremmo fare rito religioso al consolato marocchino (risulteremmo sposati per lo Stato marocchino) e ci han detto i documenti da portar loro che ci rilasceranno un foglio da portare in prefettura. Ora, siccome il nostro intento Ŕ quello di fare il matrimonio civile per lo stato italiano pi¨ in lÓ nel tempo, ci chiedevamo se sposandoci al consolato risulteremmo automaticamente sposati per lo stato italiano o se, volendoci una trascrizione, si possa comunque fare il matrimonio civile in comune anche pi¨ avanti, proprio perchŔ vorremmo scindere il momento del matrimonio religioso-marocchino, da quello civile-italiano.

Grazie mille!

Per un difetto di formulazione della legge, un matrimonio di un cittadino italiano in un consolato straniero non Ŕ riconoscibile in Italia.

Il matrimonio di un cittadino italiano all'estero Ŕ immediatamente valido indipoendentemente dalla sua trascrizione in Italia.

Un saluto,
Non solo!! se si sposano in Consolato straniero, saranno comunque sposati per quello Stato ed al momento di procedere con quello italiano, non si potrß ottenere il Nulla Osta al matrimonio se prima non divorziano.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: matrimonio italo-marocchino   Oggi a 12:32 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
matrimonio italo-marocchino
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» matrimonio italo-marocchino
» Separazione dei Beni - Matrimonio in Africa
» Matrimonio Italiano/Peruviana con figlio
» matrimonio italo-panamense
» Matrimonio Italo- Turco

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: IL MATRIMONIO IN ITALIA TRA UN CITTADINO ITALIANO E UNO EXTRACOMUNITARIO-
Andare verso: