Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
tex.86



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 19.08.08

MessaggioOggetto: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Lun Ago 25, 2008 9:48 am

Salve, sono Tessitore Marco volevo solo sapere come mi devo comportare per fare avere la cittadinanza a mia moglie?
Mi Ŕ stato riferito che servono dei documenti originali del paese d'origine di mi moglie!!!
Ringrazio anticipatamente!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3628
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Lun Ago 25, 2008 1:20 pm

Devi rivolgerti alla prefettura della tua provincia di residenza.Abitualmente chiedono,come documenti esteri, per la cittadinanza per matrimonio,certificato di nascita e certificato penale legalizzati(se il paese in questione ha firmato la convenzione dell'Aja solo l'apostilla) se no serve il timbro del ministero degli esteri del paese in oggetto ed il timbro del consolato italiano presente sempre in quel paese.Vanno inoltre tradotti da un traduttore ufficiale dell'italiano presente nel paese d'origine riconosciuto dall'ambaciata d'Italia,se no da un traduttore giurato del tribunale della tua provincia di residenza.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: REPUBBLICA DOMINICANA NON FA PARTE DELLA CONVENZIONE DELL'AJA   Lun Ago 25, 2008 6:42 pm

Salve Marco, come state? Spero bene.
Per richiedere la cittadinanza di tua moglie, la procedura Ú in linea di massima quella indicata da bostik, in particolare per il vostro caso, essendo la moglie dominicana, si devono preparare i seguenti due documenti:

  1. acta de nacimiento INEXTENSA (non extracta), legalizzata dalla Junta Central Electoral e dalla Cancilleria(relaciones exteriores), tradotto da apposito traduttore autorizzato e infine legalizzato dall'Ambasciata Italiana a Santo Domingo);
  2. acta de no antecedentes penales y de no tener casos judiciales abiertos, rilasciato dal Ministerio Publico presso la Procuradoria legalizzata (attenzione alla firma di legalizzazione che sia autografa e non per timbro, l'Ambasciata giustamente non l'accetta), in seguito si legalizza alla Cancilleria, si traduce in italiano e si fa legalizzare all'Ambasciata italiana, come sopra descritto.

Tutti gli altri documenti necessari per l'istanza, sono da procurarsi in Italia insieme ad alcune autocertificazioni.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Laura Bellante



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 03.12.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Mer Dic 03, 2008 8:20 pm

Buonasera... non s˛ proprio a chi rivolgermi, chiedo a Lei se possibile darmi dei chiarimenti su alcune cose... allora, se un ragazzo dominicano(giÓ provvisto di permesso di soggiorno e carta d'identitÓ) sposato a Santo Domingo con una ragazza italiana si volesse separare Ŕ vero che verrebbe rimandato immediatamente al suo paese anche se lavora in italia con un contratto a tempo indeterminato? se si dopo quanto tempo deve tornare?

Nel caso di una separazione Ŕ possibile richiedere la cittadinanza italiana per ricongiungimento familiare se questo ragazzo dominicano ha un fratello in italia sposato a sua volta con un'italiana(anche lui in attesa di cittadinanza).... Se si quanto sono lunghi i tempi e come si deve muovere???
Grazie.. mi scuso per il disturbo ma ho proprio bisogno di queste risposte!
P.s. ( mi scuso se ho scritto questo messaggio anche sulla parte dove dice "richiesta cittadinanza minori ma nonsono molto pratica di forum) Embarassed
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Mer Dic 03, 2008 8:53 pm

Laura Bellante ha scritto:
.... se un ragazzo dominicano(giÓ provvisto di permesso di soggiorno e carta d'identitÓ) sposato a Santo Domingo con una ragazza italiana si volesse separare Ŕ vero che verrebbe rimandato immediatamente al suo paese anche se lavora in italia con un contratto a tempo indeterminato? se si dopo quanto tempo deve tornare?
Assolutamente falso. Al momento, o meglio prima della scadenza del PDS potrß chiedere il rinnovo per lavoro subordinato senza allontanarsi dall'Italia. Da notare anche, che la separazione legale non scioglie il vincolo del matrimonio; per questo dovranno arrivare al divorzio, per cui rimane sempre un familiare di cittadino italiano ai sensi dell'art 2, del DLgs 30/2007, quindi Ú inespellibile.

Laura Bellante ha scritto:
Nel caso di una separazione Ŕ possibile richiedere la cittadinanza italiana per ricongiungimento familiare se questo ragazzo dominicano ha un fratello in italia sposato a sua volta con un'italiana(anche lui in attesa di cittadinanza).... Se si quanto sono lunghi i tempi e come si deve muovere???
C'Ú un po' di confusione tra cittadinanza e ricongiungimento familiare.

La cittadinanza, una volta maturati i sei mesi di matrimonio mentre Ú stato residente in Italia, la potrß chiedere come diritto acquisito, anche se in seguito si separerß dal coniuge italiano. La Prefettura le farß dei problemi, ma legalmente il diritto Ú acquisito e non gli si puˇ negare la cittadinanza. Se avrß problemi, un buon avvocato farß valere i suoi diritti.

Il ricongiungimento lo potrebbe fare sempre e quando sciolgano il nodo del fatto che i fratelli e le sorelle non hanno diritto al ricongiungimento familiare, mentre la legge Ú chiara e i fratelli e sorelle sono sicuramente ricongiungibili ai sensi dell'art 3, lettera a) dello stesso Dlgs 30/2007, sopramenzionato.

P.S Ho provveduto a cancellare il doppione della domanda, che ha fatto anche nella sezione dei minori.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Laura Bellante



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 03.12.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Gio Dic 04, 2008 8:08 am

Grazie per la risposta di prima Rolling Eyes ... Avrei per˛ altre 2 domande da farvi, cosý posso iniziare a muovermi, quindi voi mi dite che questo ragazzo pu˛ fare la richiesta di cittadinanza anche per matrimonio per diritto acquisito??... anche se nel frattempo si separano?.. Scusate, ma al momento del rilascio della cittadinanza per matrimonio non serve la firma anche della moglie?
L'altra domanda Ŕ: (anche se siamo giÓ a 4) se si fa la richiesta di cittadinanza per ricongiungimento familiare, quanto sono lunghi i tempi per ottenerla?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Gio Dic 04, 2008 9:39 am

Il diritto si acquisisce dopo sei mesi di residenza in Italia, con lo stato civile di sposato. Nei sei mesi non deve essserci nemmeno una separazione legale, ma se la separazione avviene dopo i sei mesi, il diritto Ú acuisito a sei mesi e un giorno e la firma della moglie non serve; basta che dimostri il tempo di residenza come sposato senza interruzioni di separazione.

Continua a fare confusione tra cittadinanza e ricongiungimento familiare. Non esiste una richiesta di cittadinanza per ricongiungimento familiare.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3628
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Gio Dic 04, 2008 9:39 am

No,il coniuge italiano non deve firmare nulla per la richiesta di cittadinanza.Il ministero si prende 2 anni di tempo per rilasciare la cittadinanza italiana,trattandosi di un procedimento di alta burocrazia ovvero che necessita della firma del ministro dell'interno(anche se firma sempre il sottosegretario con delega).Dopo questo periodo puoi inoltrare ricorso.
Alla mia ex-moglie arrivˇ in 1 anno e mezzo.
Per quanto riguarda la separazione,di cui l'amica Laura parla,i problemi potrebbero eventualmente derivare dal fatto che dai tempi della Bossi-Fini,le questure in vista del parere da dare alla divisione cittadinanza,mandano agenti al domicilio indicato a controllare l'effettiva convivenza,anche se Ú una pratica alquanto discutibile ed arbitraria,poichÚ come diceva Guido basta che nei primi 6 mesi non vi sia stata separazione legale per maturare il diritto alla richiesta.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Laura Bellante



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 03.12.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Sab Dic 06, 2008 9:33 am

Grazie mile a tutti e scusate se ho fatto un p˛ di confusione... ora per˛ Ŕ tutto chiaro....
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
luther blisset



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 17.12.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Mer Dic 17, 2008 6:08 pm

Ciao a tutti,
complimenti per il sito e per la grande partecipazione di tutti. DAVVERO MOLTO UTILE!

Dunque, pi¨ o meno un'anno fa ho presentato domanda alla prefettura di lucca per la concessione della cittadinanza italiana. Al momento di presentare la documentazione ero sposato con cittadina italiana da pi¨ di 7 anni (sono ancora sposato con lei) ma avevo anche tre anni di separazione legale (sono ancora oggi separato legalmente ma non divorziato).
Esiste la possibilitÓ che il ministero rigetti la mia domanda dopo aver acquisito il diritto? La motivazione del diniego potrebbe essere che al momento della presentazione dell'istanza noi eravamo separati?
grazie1000
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Gio Dic 18, 2008 12:12 am

La possibilitß potrebbe esistere, ma non sarebbe in rispetto della legge. Attualmente e anche quando ha presentato la domanda, i requisiti sono sei mesi di sposati, ma neanche separati legalmente (altro requisito) per i residenti in Italia (i sei mesi devono passare non solo dal momento del matrimonio, ma anche al compiere sei mesi di residenti in qualitß di coniugi (non separati legalmente) e tre anni per i residenti all'estero. Una volta acquisito il diritto questo non puˇ essere negato (con le possibili eccezioni specificate all'inizio).
Oltrettutto quando lei ha presentato la domanda con tutta la documentazione, essendo residente in Italia, ha dovuto avere ''l'approvazione'' della Prefettura, che ha poi trasmesso la relazione con parere positivo, insieme a tutta la documentazione, al Ministero degli Interni. Per evitare di ripetere tutto il processo e nel caso che il Ministero non compia entro i due anni concessi, Ú necessario ricorrere al TAR prima che si compia un anno dalla scadenza dei due anni concessa (vedere commento e sentenza del TAR per il silenzio -rifiuto della PA CLICK QUI

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
luther blisset



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 17.12.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Gio Dic 18, 2008 6:50 am

Gent.mo Guido,
grazie infinite per la tempestivitÓ della sua risposta. Lei forse non ha idea delle dimensioni del dibattito scatenatosi attorno a questa vicenda in italia!!!!
Esiste infatti l'idea,tra l'altro molto diffusa, che non sia possibile ottenere la cittadinanza italiana se al momento in cui si presenta l'istanza Ŕ in corso la separazione legale. La questione sembrerebbe banale ma a quanto ho sentito, e ne ho sentiti davvero tanti pareri di esperti in materia, questa si profila come l'ipotesi pi¨ plausibile. Perfino lei riconosce che la "La possibilitß di diniego potrebbe esistere, ma non sarebbe in rispetto della legge". Sono d'accordo con lei...ma a questo punto la mia domanda Ŕ: dov'Ŕ la certezza del diritto?
Premettendo che non son niente di diritto, ho personalmente trovato nelle sue risposte questa certezza ed Ŕ per questo che ho scritto qui. Muy por fortuna para mi, ha respondido usted mismo a mi pregunta.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
luther blisset



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 17.12.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Gio Dic 18, 2008 7:29 am

Riguardo il suo consiglio di presentare ricorso al TAR evitando di rifare tutto l'iter burocratico, credo che sono giÓ in ritardo. Ho presentato l'istanza a novembre dell'anno scorso (pi¨ di un'anno fa) e a quanto ho letto nel topic da lei consigliatomi pare che non perdo la possibilitÓ di ripresentare la domanda ma devo rifare tutto da capo!!!! Non ho parole!!!
Per quanto riguarda invece l'approvazione della prefettura, se ho ben capito, il fatto che la mia istanza sia giÓ al ministero vorrebbe dire che la prefettura ha espresso parere positivo? Positivi quindi anche i pareri di questura e comune?
Ho appena chiamato il call center del ministero che rilascia info sullo stato di avanzamento delle domande di cittadinanza. Mi hanno deto che la mia istanza Ŕ giÓ in fase di "valutazione" e cioŔ in fase "finale". Cosa mi dovr˛ aspettare?

cavolo...Ŕ innamissibile che perfino il consiglio di stato si sia espresso su questa questione e nonostante ci˛ io mi aspetto dal ministero un parere contrario. E' buffo no!!!

Il Consiglio di Stato ha chiarito che e' sufficiente che tali modificazioni non siano intervenute nel periodo richiesto dalla legge (6 mesi di residenza legale in Italia o 3 anni dalla data del matrimonio), non impedendo l'acquisto della cittadinanza lo scioglimento, l'annullamento, la cessazione degli effetti civili o la separazione intervenuti dopo tale periodo (e, in ipotesi, anche prima della presentazione della domanda). Tale interpretazione e' confermata dalle istruzioni impartite del Ministero dell'Interno con la circolare n. K.60.1 del 6.5.1994.

Io per˛ non trovo da nessuna parte i riferimenti di questa sentenza del CDS e quindi non posso recuperarla. Lei sa come posso fare?

Chiedo scusa veramente per la valanga di domande e la confussione....ma mi creda a volte mi sento peggio di dante...tutto perso nel bel mezzo del cammin della burocrazia. mi ritrovai per una selva oscura. chÚ la certezza del diritto era smarrito.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Gio Dic 18, 2008 1:01 pm

Calma, calma, c'Ŕ un malinteso
luther blisset ha scritto:
Riguardo il suo consiglio di presentare ricorso al TAR evitando di rifare tutto l'iter burocratico, credo che sono giÓ in ritardo. Ho presentato l'istanza a novembre dell'anno scorso (pi¨ di un'anno fa) e a quanto ho letto nel topic da lei consigliatomi pare che non perdo la possibilitÓ di ripresentare la domanda ma devo rifare tutto da capo!!!! Non ho parole!!!
La pratica compie due anni a Novembre 2009, quindi l'anno prossimo, per cui dopo questo termine, non avendo ancora ricevuto nessuna notizia scritta o provvedimento e/o decreto di concessione della cittadinanza, inizierebbe il silenzio rifiuto della PA. ed avrebbe tempo fino a Novembre 2010 per prendere provvedimenti anche ed in caso estremo, con istanza al Tribunale perchŔ si pronunci sull'inerzia amministrativa. LE dico che le funzionarie per la cittadinanza del Ministero degli Interni per la mia esperienza, sono anche comprensibilmente in certi casi in ritardo, ma molto efficiente e sempre molto disponibili e gentili (tanto che le hanno giÓ comunicato a che punto Ŕ la sua prtaica e le avranno dato anche il num di riferimento). Mi pare lei vada benissimo e senza stargli con il fiato al collo, tra tre mesi, richiama per aggiornamenti.
luther blisset ha scritto:
Per quanto riguarda invece l'approvazione della prefettura, se ho ben capito, il fatto che la mia istanza sia giÓ al ministero vorrebbe dire che la prefettura ha espresso parere positivo? Positivi quindi anche i pareri di questura e comune?
Esatto
luther blisset ha scritto:
Ho appena chiamato il call center del ministero che rilascia info sullo stato di avanzamento delle domande di cittadinanza. Mi hanno deto che la mia istanza Ŕ giÓ in fase di "valutazione" e cioŔ in fase "finale". Cosa mi dovr˛ aspettare?
senza pressioni e con gentilezza, come sopra detto, ogni tre mesi chieda aggiornamenti, ma credo che dalle informazioni datele, avrÓ il decreto prima della scadenza dei due anni.
luther blisset ha scritto:
...Ŕ innamissibile che perfino il consiglio di stato si sia espresso su questa questione e nonostante ci˛ io mi aspetto dal ministero un parere contrario. E' buffo no!!!
Il Consiglio di Stato ha chiarito che e' sufficiente che tali modificazioni non siano intervenute nel periodo richiesto dalla legge (6 mesi di residenza legale in Italia o 3 anni dalla data del matrimonio), non impedendo l'acquisto della cittadinanza lo scioglimento, l'annullamento, la cessazione degli effetti civili o la separazione intervenuti dopo tale periodo (e, in ipotesi, anche prima della presentazione della domanda). Tale interpretazione e' confermata dalle istruzioni impartite del Ministero dell'Interno con la circolare n. K.60.1 del 6.5.1994.
Non vedo nessun pericolo che il Ministero rifiuti di emettere il decreto, non ce ne sono i motivi.
luther blisset ha scritto:
Io per˛ non trovo da nessuna parte i riferimenti di questa sentenza del CDS e quindi non posso recuperarla. Lei sa come posso fare?
. Se magari mi desse almeno l'anno potrei cercargliela io, ma non ne ha proprio bisogno. Il Consiglio di Sato conferma in pieno ci˛ che le ho scritto nelle risposte precedenti. Se non sono intervenute modificazioni prima del compimento del tempo legale, il diritto Ŕ acquisito e non pu˛ essere negato per avvenimenti successivi al compimento dei sei mesi (res in Italia) e/o tre anni per i residenti all'estero

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
luther blisset



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 17.12.08

MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Gio Dic 18, 2008 1:23 pm

Giuro che quando avr˛ il passaporto italiano verr˛ da lei!!!! cheers
I funzionari, tutti, sono stati sempre gentilýssimi con me. In questo senso non posso dire nulla. Richiamer˛ tra un paio di mesi e li far˛ sapere ovviamente.
Muy bonita la frase que tiene en su topic.
Es mejor no tener leyes, que tenerlas y no cumpliras.
Un saludo grandisimo y aqui me tiene usted pa' lo que sea
muchas gracias
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria   Oggi a 1:48 am

Tornare in alto Andare in basso
 
richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» richiesta cittadinanza italiana per extracomunitaria
» richiesta cittadinanza per matrimonio con italiano
» Cittadinanza Italiana- tempi
» cittadinanza italiana tramite bisnonni italiani
» come ottenere il certificato penale per la cittadinanza italiana

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: LEGGI E NORMATIVE COMMENTATE E DISCUSSE :: CITTADINANZA-
Andare verso: