Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 LAVORARE AD AMSTERDAM CON UNA CARTA D'IDENTITà EUROPEA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
LAURADISU



Numero di messaggi : 3
Età : 31
Località : AVELLINO
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: LAVORARE AD AMSTERDAM CON UNA CARTA D'IDENTITà EUROPEA   Mar Mag 31, 2011 6:49 am

Sono disperata,sono ad Amsterdam da 3 settimana e sono arrivata con regolare biglietto aereo dall'italia,sono una cittadina Italiana e avevo deciso di venire a lavorare ad amsterdam con il mio ragazzo per la stagione estiva ma haimè non avevo considerato le incongruenze burocratiche di un paese come l'Italia capace di rilasciare un documento(pagato più di 20 euro) come la carta d'identità ELETTRONICA valida per l'espatrio per poi farti ritrovare di fronte ad un ufficio europeo come quello nel quale mi sono ritrovata io stamattina con un operatrice che ti dice che il tuo documento non è riconosciuto come valido per ricevere il numero di previdenza sociale per lavorare e che dovrei recarmi al consolato per richiedere il passaporto.Peccato che in consolato il passaporto lo rilascino solo agli effettivi residenti all'estero e quindi inscritti all'a.i.r.e. del paese di residenza e non a chi prolunga il suo soggiorno nel paese ospite per più tempo.
Ora io che cosa dovrei fare dopo aver speso tempo,energie,speranze e soldi per un mese nell'organizzarmi questa permanenza quì avendo preso atto del fatto che non posso lavorare e quindi autosostenermi?
E pensare che avevo anche già trovato un possibile datore di lavoro che aspettava solo che io mi registrassi..doveva essere facile,avrebbero anche potuto scriverlo da qualche parte che pur rimanendo in EUROPA uno per lavorare aveva bisogno del passaporto,lo avrei tranquillamente richiesto nel mio comune di residenza prima di arrivare quì.
GRAZIE di CUORE a chi come me si è sentito smarrito e innervosito da quei cavilli burocratici che lo hanno fatto sentire lontano anni luce dalla realizzazione di un esperienza alla quale tenevano e a tutti coloro i quali possano avere consigli utili da darmi.
Laura
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.it/youwillneverfindme
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3630
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: LAVORARE AD AMSTERDAM CON UNA CARTA D'IDENTITà EUROPEA   Mar Mag 31, 2011 8:15 am

LAURADISU ha scritto:
Sono disperata,sono ad Amsterdam da 3 settimana e sono arrivata con regolare biglietto aereo dall'italia,sono una cittadina Italiana e avevo deciso di venire a lavorare ad amsterdam con il mio ragazzo per la stagione estiva ma haimè non avevo considerato le incongruenze burocratiche di un paese come l'Italia capace di rilasciare un documento(pagato più di 20 euro) come la carta d'identità ELETTRONICA valida per l'espatrio per poi farti ritrovare di fronte ad un ufficio europeo come quello nel quale mi sono ritrovata io stamattina con un operatrice che ti dice che il tuo documento non è riconosciuto come valido per ricevere il numero di previdenza sociale per lavorare e che dovrei recarmi al consolato per richiedere il passaporto.Peccato che in consolato il passaporto lo rilascino solo agli effettivi residenti all'estero e quindi inscritti all'a.i.r.e. del paese di residenza e non a chi prolunga il suo soggiorno nel paese ospite per più tempo.
Ora io che cosa dovrei fare dopo aver speso tempo,energie,speranze e soldi per un mese nell'organizzarmi questa permanenza quì avendo preso atto del fatto che non posso lavorare e quindi autosostenermi?
E pensare che avevo anche già trovato un possibile datore di lavoro che aspettava solo che io mi registrassi..doveva essere facile,avrebbero anche potuto scriverlo da qualche parte che pur rimanendo in EUROPA uno per lavorare aveva bisogno del passaporto,lo avrei tranquillamente richiesto nel mio comune di residenza prima di arrivare quì.
GRAZIE di CUORE a chi come me si è sentito smarrito e innervosito da quei cavilli burocratici che lo hanno fatto sentire lontano anni luce dalla realizzazione di un esperienza alla quale tenevano e a tutti coloro i quali possano avere consigli utili da darmi.
Laura

Mi sembra molto strano,in Europa vi é libertá di circolazione e possibilitá di lavorare per tutti i cittadini UE.Le carte d'identitá di tutti gli stati membri sono perfettamente riconosciute,probabilmente si é trovata di fronte ad un operatrice non preparata,in questi casi va avvisato il consolato italiano ad Amsterdam e la commissione europea,piú il ministero degli esteri olandese.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
LAURADISU



Numero di messaggi : 3
Età : 31
Località : AVELLINO
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: LAVORARE AD AMSTERDAM CON UNA CARTA D'IDENTITà EUROPEA   Mar Mag 31, 2011 12:05 pm

Ma io ho chiamato il consolato italiano venti minuti dopo la spiacevole e irritante conversazione con il responsabile sofynumber del taxoffice al quale mi sono rivolta e la gentile signorina a telefono mi ha detto che loro si occupano dei corrispettivi ITALIANI in olanda e il sofynumber è di pertinenza e competenza degli olandesi e quindi più che aprirne un caso politico loro non possono fare.Rammaricata e sempre piu delusa le ho quindi chiesto cosa io potessi provar a fare adesso pur avendo un documento che mi consentirebbe di uscire e rientrare in questo paese ma col quale non posso lavorare per permettermi di poter uscire e rientrare in italia a chiedere il passaporto.Ora premetto che sicuramente volendo tornare in italia avrei la possibilità di farlo ma è giusto rinunciare ad un diritto,quale il lavoro in una comunità che ha la presunzione di dichiararsi EUROPEA?
Domani mattina mi recherò presso il consolato per vedere se in via eccezionale si può fare una richiesta per il passaporto italiano anche dall'estero pur non essendo iscritta a nessun anagrafe comunale quì,spero di poter riscontrare un pò di comprensione per la situazione almeno al consolato,intanto confido comunque in qualsivoglia commento o aiuto da parte di chi come me può essere rimasto allibito da questa storia e mi riservo il diritto di sperare che almeno,tutto questo mio travagliare possa essere un valido precedente che aiuti i malcapitati possessori di carte d'identità italiane elettroniche che volessero venire a lavorare ad Amsterdam...ragazzi,RICHIEDETE IL PASSAPORTO ANCHE PER ARRIVARE IN FRANCIA!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.it/youwillneverfindme
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: LAVORARE AD AMSTERDAM CON UNA CARTA D'IDENTITà EUROPEA   Mer Giu 01, 2011 5:21 am

LAURADISU ha scritto:
Ma io ho chiamato il consolato italiano venti minuti dopo la spiacevole e irritante conversazione con il responsabile sofynumber del taxoffice al quale mi sono rivolta e la gentile signorina a telefono mi ha detto che loro si occupano dei corrispettivi ITALIANI in olanda e il sofynumber è di pertinenza e competenza degli olandesi e quindi più che aprirne un caso politico loro non possono fare.Rammaricata e sempre piu delusa le ho quindi chiesto cosa io potessi provar a fare adesso pur avendo un documento che mi consentirebbe di uscire e rientrare in questo paese ma col quale non posso lavorare per permettermi di poter uscire e rientrare in italia a chiedere il passaporto.Ora premetto che sicuramente volendo tornare in italia avrei la possibilità di farlo ma è giusto rinunciare ad un diritto,quale il lavoro in una comunità che ha la presunzione di dichiararsi EUROPEA?
Domani mattina mi recherò presso il consolato per vedere se in via eccezionale si può fare una richiesta per il passaporto italiano anche dall'estero pur non essendo iscritta a nessun anagrafe comunale quì,spero di poter riscontrare un pò di comprensione per la situazione almeno al consolato,intanto confido comunque in qualsivoglia commento o aiuto da parte di chi come me può essere rimasto allibito da questa storia e mi riservo il diritto di sperare che almeno,tutto questo mio travagliare possa essere un valido precedente che aiuti i malcapitati possessori di carte d'identità italiane elettroniche che volessero venire a lavorare ad Amsterdam...ragazzi,RICHIEDETE IL PASSAPORTO ANCHE PER ARRIVARE IN FRANCIA!

posso consigliarti di contattare il Solvit olandese. Basta cercare la parola "solvit" su internet. Spesso risolvono proprio questi casi.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
LAURADISU



Numero di messaggi : 3
Età : 31
Località : AVELLINO
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: LAVORARE AD AMSTERDAM CON UNA CARTA D'IDENTITà EUROPEA   Mer Giu 01, 2011 11:53 am

Grazie mille Amedeo,ho contattato sia il solvit olandese che quello italiano a Roma,mi hanno anche appena ricontattato..credo che non sia l'unica ad aver avuto questo tipo di problema che oltretutto incentiva ad una discriminazione raziale non indifferente...visto che la carta d'identità elettronica è una sperimentazione Italiana e non universale per tutta LA COMUNITà EUROPEA.Grazie ancora per il tuo tempo.
Laura
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.it/youwillneverfindme
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: LAVORARE AD AMSTERDAM CON UNA CARTA D'IDENTITà EUROPEA   Oggi a 12:10 am

Tornare in alto Andare in basso
 
LAVORARE AD AMSTERDAM CON UNA CARTA D'IDENTITà EUROPEA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» LAVORARE AD AMSTERDAM CON UNA CARTA D'IDENTITà EUROPEA
» Cambio residenza in carta d'identità
» Carta d'identità per neonato nato all'estero da iscritti AIRE
» atto di assenso per carta di identitá?
» Carta d'identità per figlio nato in Germania

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: IL PASSAPORTO-
Andare verso: