Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
mr1974



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 07.09.11

MessaggioOggetto: Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?   Mer Set 07, 2011 5:34 pm

Salve

Sono un cittadino Italiano che vive e lavora a Londra, non registrato all'AIRE.

Mi sposo a Londra con una cittadina Bielorussa nello 02/2009. Abbiamo un figlio (nato 08/2010).
Il matrimonio non e' stato registrato in Italia.

Vorrei adesso divorziare da mia moglie per incompatibilita' di carattere, e perche' mi sono reso conto che sta cercando semplicemente di spremermi piu' soldi possibili senza volere mai lavorare. Meglio tardi che mai.

Non ho possedimenti nello UK, ma un reddito piuttosto alto.
Ho una casa di famiglia intestata a me, sin da prima del matrimonio.

Ho parlato con un avvocato Inglese e mi ha detto che sono messo malissimo se cerco di divorziare nello UK, e' c'e' un forte rischio che le venga attribuita addirittura parte della casa italiana, anche se' e' occupata da mia madre.

Mi ha suggerito di cercare il divorzio in Italia, perche' la procedura mi sarebbe molto piu' favorevole.

E' possibile per me iniziare la procedure di divorzio in Italia, viste le circostanze?

Grazie anticipatamente.
MR1974
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?   Ven Set 09, 2011 7:26 pm

mr1974 ha scritto:
Salve

Sono un cittadino Italiano che vive e lavora a Londra, non registrato all'AIRE.

Mi sposo a Londra con una cittadina Bielorussa nello 02/2009. Abbiamo un figlio (nato 08/2010).
Il matrimonio non e' stato registrato in Italia.

Vorrei adesso divorziare da mia moglie per incompatibilita' di carattere, e perche' mi sono reso conto che sta cercando semplicemente di spremermi piu' soldi possibili senza volere mai lavorare. Meglio tardi che mai.

Non ho possedimenti nello UK, ma un reddito piuttosto alto.
Ho una casa di famiglia intestata a me, sin da prima del matrimonio.

Ho parlato con un avvocato Inglese e mi ha detto che sono messo malissimo se cerco di divorziare nello UK, e' c'e' un forte rischio che le venga attribuita addirittura parte della casa italiana, anche se' e' occupata da mia madre.

Mi ha suggerito di cercare il divorzio in Italia, perche' la procedura mi sarebbe molto piu' favorevole.

E' possibile per me iniziare la procedure di divorzio in Italia, viste le circostanze?

Grazie anticipatamente.
MR1974
Il matrimio contratto all'estero Ú sempre immediatamente valido in Italia a prescindere dalla sua trascrizione o meno. Per il divorzio se Ú giudiziale e quindi non consensuale, ovviamente non vedo molte alternative al divorzio in Italia.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
mr1974



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 07.09.11

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?   Sab Ott 08, 2011 4:22 pm

Guido Baccoli ha scritto:
mr1974 ha scritto:
Salve

Sono un cittadino Italiano che vive e lavora a Londra, non registrato all'AIRE.

Mi sposo a Londra con una cittadina Bielorussa nello 02/2009. Abbiamo un figlio (nato 08/2010).
Il matrimonio non e' stato registrato in Italia.

Vorrei adesso divorziare da mia moglie per incompatibilita' di carattere, e perche' mi sono reso conto che sta cercando semplicemente di spremermi piu' soldi possibili senza volere mai lavorare. Meglio tardi che mai.

Non ho possedimenti nello UK, ma un reddito piuttosto alto.
Ho una casa di famiglia intestata a me, sin da prima del matrimonio.

Ho parlato con un avvocato Inglese e mi ha detto che sono messo malissimo se cerco di divorziare nello UK, e' c'e' un forte rischio che le venga attribuita addirittura parte della casa italiana, anche se' e' occupata da mia madre.

Mi ha suggerito di cercare il divorzio in Italia, perche' la procedura mi sarebbe molto piu' favorevole.

E' possibile per me iniziare la procedure di divorzio in Italia, viste le circostanze?

Grazie anticipatamente.
MR1974
Il matrimio contratto all'estero Ú sempre immediatamente valido in Italia a prescindere dalla sua trascrizione o meno. Per il divorzio se Ú giudiziale e quindi non consensuale, ovviamente non vedo molte alternative al divorzio in Italia.

Grazie Dr Baccoli. Una risposta diretta che mi ha permesso di percorrere questa strada.
Ho provveduto a registrare il matrimonio ed ho incaricato un avvocato di famiglia in Italia di avviare le pratiche - mi h ainformato che sara' necessar9io andare attraverso lo stato di "separazione" prima come prevede la normativa Italiana.

Una domanda. E' possibile per mia moglie iniziare il procedimento di separazione/divorzio in un'altra giurisdizione (UK/Bielorussia)?

Un avvocato inglese che ho consultato mi ha indicato che una volta iniziato il procedimento in Italia non sara' possibile per lei iniziare il procedimento da nessun'altra parte, perche' c'e' quello italian in corso. Ha senso? Le risulta? E ci sono degli accorgimenti da prendere / degli elementi da considerare?

Attendo il suo commento autorevole come al solito....

Grazie ancora
Mr 1974
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3623
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?   Sab Ott 08, 2011 4:32 pm

mr1974 ha scritto:
Guido Baccoli ha scritto:
mr1974 ha scritto:
Salve

Sono un cittadino Italiano che vive e lavora a Londra, non registrato all'AIRE.

Mi sposo a Londra con una cittadina Bielorussa nello 02/2009. Abbiamo un figlio (nato 08/2010).
Il matrimonio non e' stato registrato in Italia.

Vorrei adesso divorziare da mia moglie per incompatibilita' di carattere, e perche' mi sono reso conto che sta cercando semplicemente di spremermi piu' soldi possibili senza volere mai lavorare. Meglio tardi che mai.

Non ho possedimenti nello UK, ma un reddito piuttosto alto.
Ho una casa di famiglia intestata a me, sin da prima del matrimonio.

Ho parlato con un avvocato Inglese e mi ha detto che sono messo malissimo se cerco di divorziare nello UK, e' c'e' un forte rischio che le venga attribuita addirittura parte della casa italiana, anche se' e' occupata da mia madre.

Mi ha suggerito di cercare il divorzio in Italia, perche' la procedura mi sarebbe molto piu' favorevole.

E' possibile per me iniziare la procedure di divorzio in Italia, viste le circostanze?

Grazie anticipatamente.
MR1974
Il matrimio contratto all'estero Ú sempre immediatamente valido in Italia a prescindere dalla sua trascrizione o meno. Per il divorzio se Ú giudiziale e quindi non consensuale, ovviamente non vedo molte alternative al divorzio in Italia.

Grazie Dr Baccoli. Una risposta diretta che mi ha permesso di percorrere questa strada.
Ho provveduto a registrare il matrimonio ed ho incaricato un avvocato di famiglia in Italia di avviare le pratiche - mi h ainformato che sara' necessar9io andare attraverso lo stato di "separazione" prima come prevede la normativa Italiana.

Una domanda. E' possibile per mia moglie iniziare il procedimento di separazione/divorzio in un'altra giurisdizione (UK/Bielorussia)?

Un avvocato inglese che ho consultato mi ha indicato che una volta iniziato il procedimento in Italia non sara' possibile per lei iniziare il procedimento da nessun'altra parte, perche' c'e' quello italian in corso. Ha senso? Le risulta? E ci sono degli accorgimenti da prendere / degli elementi da considerare?

Attendo il suo commento autorevole come al solito....

Grazie ancora
Mr 1974

Se si fa istanza di divorzio in Italia,non si pu˛ iniziare da un altra parte ma attenzione a non confondere separazione con divorzio,due cose legate ma non simili.Ovvero se uno Ŕ solo separato in Italia,pu˛ eventualmente divorziare all'estero.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?   Ven Ott 14, 2011 1:39 am

[quote="bostik"]
mr1974 ha scritto:
Guido Baccoli ha scritto:
mr1974 ha scritto:
Salve

Sono un cittadino Italiano che vive e lavora a Londra, non registrato all'AIRE.

Mi sposo a Londra con una cittadina Bielorussa nello 02/2009. Abbiamo un figlio (nato 08/2010).
Il matrimonio non e' stato registrato in Italia.

Vorrei adesso divorziare da mia moglie per incompatibilita' di carattere, e perche' mi sono reso conto che sta cercando semplicemente di spremermi piu' soldi possibili senza volere mai lavorare. Meglio tardi che mai.

Non ho possedimenti nello UK, ma un reddito piuttosto alto.
Ho una casa di famiglia intestata a me, sin da prima del matrimonio.

Ho parlato con un avvocato Inglese e mi ha detto che sono messo malissimo se cerco di divorziare nello UK, e' c'e' un forte rischio che le venga attribuita addirittura parte della casa italiana, anche se' e' occupata da mia madre.

Mi ha suggerito di cercare il divorzio in Italia, perche' la procedura mi sarebbe molto piu' favorevole.

E' possibile per me iniziare la procedure di divorzio in Italia, viste le circostanze?

Grazie anticipatamente.
MR1974
Il matrimio contratto all'estero Ú sempre immediatamente valido in Italia a prescindere dalla sua trascrizione o meno. Per il divorzio se Ú giudiziale e quindi non consensuale, ovviamente non vedo molte alternative al divorzio in Italia.

Grazie Dr Baccoli. Una risposta diretta che mi ha permesso di percorrere questa strada.
Ho provveduto a registrare il matrimonio ed ho incaricato un avvocato di famiglia in Italia di avviare le pratiche - mi h ainformato che sara' necessar9io andare attraverso lo stato di "separazione" prima come prevede la normativa Italiana.

Una domanda. E' possibile per mia moglie iniziare il procedimento di separazione/divorzio in un'altra giurisdizione (UK/Bielorussia)?

Un avvocato inglese che ho consultato mi ha indicato che una volta iniziato il procedimento in Italia non sara' possibile per lei iniziare il procedimento da nessun'altra parte, perche' c'e' quello italian in corso. Ha senso? Le risulta? E ci sono degli accorgimenti da prendere / degli elementi da considerare?

Attendo il suo commento autorevole come al solito....

Grazie ancora
Mr 1974

Se si fa istanza di divorzio in Italia,non si pu˛ iniziare da un altra parte..... ma attenzione a non confondere separazione con divorzio,due cose legate ma non simili.Ovvero se uno Ŕ solo separato in Italia o anche se ha iniziato il processo,pu˛ richiedere sia lei che sua moglie di divorziare all'estero.
Infatti la separazione legale in Italia, avendo un oggetto legale diverso da un punto di vista sostanziale, sua moglie puˇ chiedere perfettamente il Divorzio in un altra Paese se rispetta le leggi di quel Paese. Non confondere separazione con divorzio,due cose legate ma non simili.Ovvero se uno Ŕ solo separato in Italia,pu˛ eventualmente divorziare all'estero.


SPECIFICHE: I divorzi in Paesi extracomunitari devono rispettare oltre altro l'art 64 della 218/95 lettera: non pende un processo davanti a un giudice italiano per il medesimo oggetto e fra le stesse parti, che abbia avuto inizio prima del processo straniero;

In questo caso perˇ si tratta di eventuale richiesta di divorzio da parte di sua moglie in un altro Tribunale Extacomunitare o peggio, dell'U.E. che non ha relazioni con la 218/95, bensi con il Reg CEE, Quindi la giurisprudenza ha chiarito che Ú giuridicamente ammesso chiedere il Divorzio ad altro Tribunale estero, anche se ha iniziato le pratiche di separazione legale in Italia. Non Ú facile e non credo che sua moglie sappia come agire, ma Ú possibile.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
mr1974



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 07.09.11

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?   Mar Nov 01, 2011 4:22 pm

A questo punto l'idea che e' meglio iniziare la separazione in Italia perche' e' una giurisdizione che mi e' piu' favorevole e' fallace.

Non posso impedire che lei inizi il procedimento da un'altra parte per tutto il periodo della separazione...

Supponiamo che io adesso riesca a trovare un accordo con termini xyz con mia moglie.

Mi interessa l'aspetto di riniego/ cambiamento delle condizioni. In pratica, vorrei che una volta finalizzato l'accordo, ci sia possibilita' minima per cambiamenti, revisioni, appelli etc
Quale giurisdizione mi e' piu' conveniente? Separazione consensuale in Italia con termini xyz, e poi eventualmente divorzio al termine del periodo di separazione, o direttamente divorzio nello UK con termini xyz?

Capisco che' e' una domanda un po' atipica, e speculativa, ma se ha un parere su quale giurisdizione mi sarebbe piu' conveniente mi piacerebbe asoltarlo.

Non ho piu' parole per ringraziare. Sarei stato completamente in balia dell'ignoranza senza i suoi interventi.

Mr1974
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?   Lun Nov 07, 2011 3:47 pm

mr1974 ha scritto:
A questo punto l'idea che e' meglio iniziare la separazione in Italia perche' e' una giurisdizione che mi e' piu' favorevole e' fallace.

Non posso impedire che lei inizi il procedimento da un'altra parte per tutto il periodo della separazione...

Supponiamo che io adesso riesca a trovare un accordo con termini xyz con mia moglie.

Mi interessa l'aspetto di riniego/ cambiamento delle condizioni. In pratica, vorrei che una volta finalizzato l'accordo, ci sia possibilita' minima per cambiamenti, revisioni, appelli etc
Quale giurisdizione mi e' piu' conveniente? Separazione consensuale in Italia con termini xyz, e poi eventualmente divorzio al termine del periodo di separazione, o direttamente divorzio nello UK con termini xyz?

Capisco che' e' una domanda un po' atipica, e speculativa, ma se ha un parere su quale giurisdizione mi sarebbe piu' conveniente mi piacerebbe asoltarlo.

Non ho piu' parole per ringraziare. Sarei stato completamente in balia dell'ignoranza senza i suoi interventi.

Mr1974
Sia con sentenza di separazione in Italia, che con divorzio diretto all'estero,┤mai l'accordato e sentenziato puˇ essere sicuramente definitivo eccetto lo scioglimento del vincolo matrimoniale in caso di divorzio. Tutte le decisioni nella sentenza che riguardino, asssegni familiari, tutela dei figli, etc, possono sempre e quando ci siano dei cambi radicali da poter permettere che il Giudice possa accogliere la richiesta (uno vince al lotto e diventa miliardario), sono sucettibili di ulteriori appelli in Tribunale italiano, cosÝ come lo sarebbe per un divorzio seppure consensuale, in Italia. Non esistono consigli in questo caso, l'unica certezza Ú di non essere pi˙ sposati e riprendere lo stato civile di libero.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
mr1974



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 07.09.11

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?   Gio Nov 10, 2011 8:52 am

Chiaro ed esauriente. Non so' piu' cosa chiedere.
Ho imparato molto piu' da questo post che da decine di pareri chiesti a varie fonti.

Un esempio di quell'italia eccellente e professionista - che purtroppo non ci rappresenta in questi giorni sulla scena politica internazionale.

Ancora una volta grazie
Mr 1974
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?   Oggi a 9:41 am

Tornare in alto Andare in basso
 
Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Matrimonio nello UK, divorzio in Italia?
» Divorzio in italia dopo matrimonio contratto in Rep Dominicana
» matrimonio tra due stranieri in italia di cui uno senza pds
» Trascrizione divorzio usa- italia
» Matrimonio in Rep. Dominicana e Divorzio

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: MATRIMONIO ALL'ESTERO-
Andare verso: