Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 adozione nella repubblica dominicana

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sonia P



Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 17.12.11

MessaggioTitolo: adozione nella repubblica dominicana   Sab Dic 17, 2011 5:51 pm

Buona sera,
vorrei esporre il mio caso:
io (italiana di nascita e naturalizzata dominicana con cittadinanza) e mio marito (dominicano di nascita e con cittadinanza italiana) abbiamo effettuato una adozione nazionale (essende entrambi cittadini dominicani) nella repubblica dominicana tramite l'istituto conani. Siamo in attesa della sentenza del tribunale. Una volta emessa la sentenza ed emesso l'atto di nascita del minore quale procedura dobbiamo seguire per viaggiare in Italia? Noi non siamo iscritti all'AIRE. La nostra residenza e' in Italia ma viviamo parecchi mesi all'anno nella repubblica dominicana dove abbiamo una casa e delle attivita'. Il minore come puo' ottenere la cittadinanza italiana? Ringrazio sin d'ora per la risposta.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3740
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Dom Dic 18, 2011 1:58 pm

Sonia P ha scritto:
Buona sera,
vorrei esporre il mio caso:
io (italiana di nascita e naturalizzata dominicana con cittadinanza) e mio marito (dominicano di nascita e con cittadinanza italiana) abbiamo effettuato una adozione nazionale (essende entrambi cittadini dominicani) nella repubblica dominicana tramite l'istituto conani. Siamo in attesa della sentenza del tribunale. Una volta emessa la sentenza ed emesso l'atto di nascita del minore quale procedura dobbiamo seguire per viaggiare in Italia? Noi non siamo iscritti all'AIRE. La nostra residenza e' in Italia ma viviamo parecchi mesi all'anno nella repubblica dominicana dove abbiamo una casa e delle attivita'. Il minore come puo' ottenere la cittadinanza italiana? Ringrazio sin d'ora per la risposta.

Prima di tutto iscrivervi all'AIRE ed aspettare due anni,poi cominciare il difficile iter del riconoscimento da parte del tribunale italiano della sentenza dominicana.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sonia P



Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 17.12.11

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Dom Dic 18, 2011 9:41 pm

Grazie per la risposta. Sinceramente pensavo che il ns caso rientrasse nei casi particolari di riconoscimento essendo uno dei due coniuge di origine dominicana. Mi consiglia anche di sentire il CAI? Inoltre vorrei effettuare un viaggio in Italia per far conoscere il bambino alla mia famiglia.... sara' possibile un visto per ricongiungimento familiare o familiare al seguito?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3740
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Lun Dic 19, 2011 7:41 am

Sonia P ha scritto:
Grazie per la risposta. Sinceramente pensavo che il ns caso rientrasse nei casi particolari di riconoscimento essendo uno dei due coniuge di origine dominicana. Mi consiglia anche di sentire il CAI? Inoltre vorrei effettuare un viaggio in Italia per far conoscere il bambino alla mia famiglia.... sara' possibile un visto per ricongiungimento familiare o familiare al seguito?

Il visto ideale sarebbe un turistico speciale per familiare di cittadino UE ma non essendo voi iscritti AIRE,forse dovrete chiedere un ric.fam.
Per l'adozione Ú bene,sÝ,sentire l'autoritß italiana competente.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Sab Dic 24, 2011 6:12 pm

bostik ha scritto:
Sonia P ha scritto:
Grazie per la risposta. Sinceramente pensavo che il ns caso rientrasse nei casi particolari di riconoscimento essendo uno dei due coniuge di origine dominicana. Mi consiglia anche di sentire il CAI? Inoltre vorrei effettuare un viaggio in Italia per far conoscere il bambino alla mia famiglia.... sara' possibile un visto per ricongiungimento familiare o familiare al seguito?

Il visto ideale sarebbe un turistico speciale per familiare di cittadino UE ma non essendo voi iscritti AIRE,forse dovrete chiedere un ric.fam.
Per l'adozione Ú bene,sÝ,sentire l'autoritß italiana competente.
Saluti
Ho paura che il Tribunale italiano non concederß la ratifica, necessaria ed obbligatoria, in quanto come residenti in Italia, non potevate chiedere un'adozione nazionale dominicana, bensÝ una internazionale secondo le norme italiane, tramite appunto CAI. Si ricordi che essendo entrambe cittadini italiani, per le leggi taliane la doppia cittadinanza dominicana poco importa e non ha nessuna valenza legale o giuridica.

L'obbligo dei dua anni di iscrizione AIRE nel Paese dove si Ú chiesta l'adozione secndo le leggi del luogo, deve essere maturato prima della sentenza straniera. La vedo molto dura, ma voglio comunque augurarvi di cuore, di trovare il Tribunale dei minori italiano, che consideri solamente l'interesse superiore del fanciullo (dimostrando il forte vincolo di affetto dell'adottato con voi adottanti) e conceda una deroga alla vostra purtroppo non regolare, adozione in RD.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
stefer



Numero di messaggi : 13
Data d'iscrizione : 18.07.10

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Dom Feb 05, 2012 10:12 pm

Ciao Sonia forse ti farÓ comodo sapere come ho risolto il mio caso esposto nel settembre 2010 su questo forum: per farla breve io italiana e moi marito di st lucia entrambi con doppia cittadinanza, viviamo maggiormente a st lucia anche noi non eravamo iscritti all'AIRE penso la situazione sia simile alla vostra quindi.
Abbiamo chiesto il visto turistico un anno prima (2009) quando il bambino era in affidamento e ci dettero un visto turistico tranquillamente chiedemmo poi un visto nell'estate 2010 con sentenza passato in giudicato e NON CI RILASCIARONO NEANCHE IL TURISTICO...risposta ci vuole approvazione CAI...nella disperazione cerco su internet un avvocato per la questione visto uno a caso possibilmente vicino ai mie genitori per convenienza poveri vecchietti e anche loro disperati... MENO MALE che l'avvocato era anche esperta di diritto di famiglia e adozioni quindi, una volta analizzati i documenti, le mie prove di residenza estera e molto importante ha verificato che soddisfacevamo i requisiti per l'adozione secondo la legge in italia (es. etÓ coniugi) ha deciso di richiedere il riconoscimento dell'adozione..altro che visto, il visto non lo ha neanke considerato...ti dico avevo una paura l'avvocato Ŕ una ragazza giovane ( sarÓ poi cosý esperta?) la storia dell'AIRE poi mi angosciava e mi trovavo qui dall'altra parte del mondo con la seria paura di non poter tornare piu in Italia ...conclusione del mio avvocato AIRE O NO AIRE la residenza o il domicilio possono COMUNQUE essere dimostrati in ricorso.
Io comunque dall'altra parte del mondo e con due genitori ultrasettantenni mi sono affidata pienamente all'avvocato ho spedito in Italia tutte le mie carte dal lavoro, alle prove che mio marito ha 2 figlie qui bollette etc insomma tutto quello che hai per dimostrare la RESIDENZA ABITUALE FUORI DALL'ITALIA e che voi non siete o siete stati solo di passaggio nel paese estero ma che avete solidi legami quindi all'estero e non in Italia.
Tra raggruppare documenti farne traduzioni consolari mettere apostille e spedire il tutto il mio caso venne presentato a Novembre 2010 a Natale ho avuto notifica che il CAI aveva approvvato tutto in pieno dopo natale c'Ŕ stato l'OK pieno anche del pubblico ministero poi l'emissione del decreto alla fine ...finalmente ad Aprile ho potuto prenotare un biglietto aereo per l'italia perchŔ ns figlio era ITALIANO....poi sorpresa? non finisce cosý ...c'Ŕ stata l'ambasciata che non c voleva rilasciare il passaporto....perchŔ anche se noi spedimmo domanda iscrizione AIRE tramite consolato a settembre 2010...loro nn ci avevano iscritto anzi penso che il mio modulo e documenti miei e di mio marito siano serviti da...carta igenica all'ambasciata...la ns console una signora UMANA era indignatissima perchŔ lei aveva fatto tutte le pratiche velocemente proprio per questa situazione drammatica, allora ci ha fatto un documento di viaggio del bambino e autenticato con foto l'estratto di nascita multingua che mi sono fatta mandare dall'italia nell'estate 2011 finalmente siamo stati in italia ho fatto il passaporto al bambino abbiamo rifatto iscrizione aire da st lucia e chissÓ forse questa volta risulteremo finalmente AIRE tutti e 3!!! Comunque tengo a precisare nessuno ci ha imposto di iscriverci all'AIRE lo abbiamo fatto noi per ns scelta e in ogni caso viviamo all'estero quindi in etÓ scolare il bambino non sarebbe andato a scuola in Italia e quindi sempre sperando che l'ambasciata si degni di iscriverci noi ora dovremmo essere AIRE moglie marito e piccolino!! Un forte abbraccio da chi sa bene cosa state passando ma tenete duro NE VALE LA PENA ESSERE GENITORI E' UN'ESPERIENZA BELLISSIMA ...LA MIGLIORE!!
So cosa stai passando e ti mando questo messaggio con tutto il cuore prendi un avvocato esperto di diritto familiare e di adozioni internazionali e chiedi il riconoscimento della sentenza, al tribunale dei minori una volta verificato che adottate anche secondo i criteri richiesti dalle legge italiana e che voi vivete in un altro paese DAVVERO la residenza come ti ho detto VA DIMOSTRATA CON PROVE non vi faranno opposizione perchŔ la decisione va presa nell'interesse del minore in barba ad aire o non aire basta che sia la veritÓ e la veritÓ si dimostra cosý come la residenza. felicissima di darvi una mano esponedovi il mio caso perk˛ SO E HO PASSATO IL VS INCUBO.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Ven Feb 10, 2012 8:37 pm

stefer ha scritto:
Ciao Sonia forse ti farÓ comodo sapere come ho risolto il mio caso esposto nel settembre 2010 su questo forum: per farla breve io italiana e moi marito di st lucia entrambi con doppia cittadinanza, viviamo maggiormente a st lucia anche noi non eravamo iscritti all'AIRE penso la situazione sia simile alla vostra quindi.
Abbiamo chiesto il visto turistico un anno prima (2009) quando il bambino era in affidamento e ci dettero un visto turistico tranquillamente chiedemmo poi un visto nell'estate 2010 con sentenza passato in giudicato e NON CI RILASCIARONO NEANCHE IL TURISTICO...risposta ci vuole approvazione CAI...nella disperazione cerco su internet un avvocato per la questione visto uno a caso possibilmente vicino ai mie genitori per convenienza poveri vecchietti e anche loro disperati... MENO MALE che l'avvocato era anche esperta di diritto di famiglia e adozioni quindi, una volta analizzati i documenti, le mie prove di residenza estera e molto importante ha verificato che soddisfacevamo i requisiti per l'adozione secondo la legge in italia (es. etÓ coniugi) ha deciso di richiedere il riconoscimento dell'adozione..altro che visto, il visto non lo ha neanke considerato...ti dico avevo una paura l'avvocato Ŕ una ragazza giovane ( sarÓ poi cosý esperta?) la storia dell'AIRE poi mi angosciava e mi trovavo qui dall'altra parte del mondo con la seria paura di non poter tornare piu in Italia ...conclusione del mio avvocato AIRE O NO AIRE la residenza o il domicilio possono COMUNQUE essere dimostrati in ricorso.
Io comunque dall'altra parte del mondo e con due genitori ultrasettantenni mi sono affidata pienamente all'avvocato ho spedito in Italia tutte le mie carte dal lavoro, alle prove che mio marito ha 2 figlie qui bollette etc insomma tutto quello che hai per dimostrare la RESIDENZA ABITUALE FUORI DALL'ITALIA e che voi non siete o siete stati solo di passaggio nel paese estero ma che avete solidi legami quindi all'estero e non in Italia.
Tra raggruppare documenti farne traduzioni consolari mettere apostille e spedire il tutto il mio caso venne presentato a Novembre 2010 a Natale ho avuto notifica che il CAI aveva approvvato tutto in pieno dopo natale c'Ŕ stato l'OK pieno anche del pubblico ministero poi l'emissione del decreto alla fine ...finalmente ad Aprile ho potuto prenotare un biglietto aereo per l'italia perchŔ ns figlio era ITALIANO....poi sorpresa? non finisce cosý ...c'Ŕ stata l'ambasciata che non c voleva rilasciare il passaporto....perchŔ anche se noi spedimmo domanda iscrizione AIRE tramite consolato a settembre 2010...loro nn ci avevano iscritto anzi penso che il mio modulo e documenti miei e di mio marito siano serviti da...carta igenica all'ambasciata...la ns console una signora UMANA era indignatissima perchŔ lei aveva fatto tutte le pratiche velocemente proprio per questa situazione drammatica, allora ci ha fatto un documento di viaggio del bambino e autenticato con foto l'estratto di nascita multingua che mi sono fatta mandare dall'italia nell'estate 2011 finalmente siamo stati in italia ho fatto il passaporto al bambino abbiamo rifatto iscrizione aire da st lucia e chissÓ forse questa volta risulteremo finalmente AIRE tutti e 3!!! Comunque tengo a precisare nessuno ci ha imposto di iscriverci all'AIRE lo abbiamo fatto noi per ns scelta e in ogni caso viviamo all'estero quindi in etÓ scolare il bambino non sarebbe andato a scuola in Italia e quindi sempre sperando che l'ambasciata si degni di iscriverci noi ora dovremmo essere AIRE moglie marito e piccolino!! Un forte abbraccio da chi sa bene cosa state passando ma tenete duro NE VALE LA PENA ESSERE GENITORI E' UN'ESPERIENZA BELLISSIMA ...LA MIGLIORE!!
So cosa stai passando e ti mando questo messaggio con tutto il cuore prendi un avvocato esperto di diritto familiare e di adozioni internazionali e chiedi il riconoscimento della sentenza, al tribunale dei minori una volta verificato che adottate anche secondo i criteri richiesti dalle legge italiana e che voi vivete in un altro paese DAVVERO la residenza come ti ho detto VA DIMOSTRATA CON PROVE non vi faranno opposizione perchŔ la decisione va presa nell'interesse del minore in barba ad aire o non aire basta che sia la veritÓ e la veritÓ si dimostra cosý come la residenza. felicissima di darvi una mano esponedovi il mio caso perk˛ SO E HO PASSATO IL VS INCUBO.
Sono contento che a lei sia andata bene, ma non metta la sua esperienza personale come una risposta certa alle domande dell'utente. A parte che Ú proibito dal regolamento, proprio perchÚ molti credono che se a loro Ú andata cosÝ, cosÝ sarß per tutti e nella realtß dei fatti e sentenze non Ú cosÝ, altrimenti non esisterebbero diversi gradi di giudizio. Chi puˇ rispondere sono solo i moderatori ed Amministratori, che sanno e conoscono la materia nel suo complesso, anche giuridicamente parlando (cosa importantissima) e sanno se la giurisprudenza affermata detta una risposta od un'altra o se, come in questo caso delle adozioni, tale giurisprudenza non Ú affatto omogenea.

Il suo consiglio Ú stato lo stesso mio, sperando che il Tribunale dei minori dominicano emetta una sentenza positiva e cosÝ faccia altrettanto quello italiano, ratificando la sentenza. Da quel momento il bambino sarß cittadino italiano per essere figlio di cittadini italiani, anche se adottato non si fanno distinzioni con i figli naturali o legittimi; tutti godono degli stessi diritti.

Seppure vero che il Tribunale (nella fattispecie, prima dominicano e poi italiano) deve emettere una sentenza facendo prevalere l'interesse superiore del fanciullo, purtroppo la giurisprudenza non Ú omogenea ed in troppi casi Ú addirittura opposta (vedi famosa sentenza che scosse l'Italia del Tribunale dei minori di Cagliari, mia cittß natale, che considerando appunto i fatti ed il forte attaccamento alla signora, sentenziˇ l'adozione ad una signora single). Ciˇ non toglie, che anch'io le rinnovo gli auguri che riesca a spuntarla ed avere un Tribunale dei minori territorialmente competente, che sia pi˙ dalla parte dell'interesse superiore del fanciullo, che non alle carte burocratiche

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
stefer



Numero di messaggi : 13
Data d'iscrizione : 18.07.10

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Dom Feb 12, 2012 8:14 am

Citazione :
Sono contento che a lei sia andata bene, ma non metta la sua esperienza personale come una risposta certa alle domande dell'utente. A parte che Ú proibito dal regolamento, proprio perchÚ molti credono che se a loro Ú andata cosÝ, cosÝ sarß per tutti e nella realtß dei fatti e sentenze non Ú cosÝ, altrimenti non esisterebbero diversi gradi di giudizio. Chi puˇ rispondere sono solo i moderatori ed Amministratori, che sanno e conoscono la materia nel suo complesso, anche giuridicamente parlando (cosa importantissima) e sanno se la giurisprudenza affermata detta una risposta od un'altra o se, come in questo caso delle adozioni, tale giurisprudenza non Ú affatto omogenea.

Il suo consiglio Ú stato lo stesso mio, sperando che il Tribunale dei minori dominicano emetta una sentenza positiva e cosÝ faccia altrettanto quello italiano, ratificando la sentenza. Da quel momento il bambino sarß cittadino italiano per essere figlio di cittadini italiani, anche se adottato non si fanno distinzioni con i figli naturali o legittimi; tutti godono degli stessi diritti.

Seppure vero che il Tribunale (nella fattispecie, prima dominicano e poi italiano) deve emettere una sentenza facendo prevalere l'interesse superiore del fanciullo, purtroppo la giurisprudenza non Ú omogenea ed in troppi casi Ú addirittura opposta (vedi famosa sentenza che scosse l'Italia del Tribunale dei minori di Cagliari, mia cittß natale, che considerando appunto i fatti ed il forte attaccamento alla signora, sentenziˇ l'adozione ad una signora single). Ciˇ non toglie, che anch'io le rinnovo gli auguri che riesca a spuntarla ed avere un Tribunale dei minori territorialmente competente, che sia pi˙ dalla parte dell'interesse superiore del fanciullo, che non alle carte burocratiche

Buongiorno Dott. Baccoli,
non Ŕ di certo mia intenzione dare false speranze a chi si trova in una situazione simile alla mia e mi scuso se involontariamente l'ho fatto, le assicuro che quel che ho passato lo scorso anno a livello emozionale non si pu˛ capire a meno che non ci si passi di persona ed Ŕ per questo che ho deciso di condividere la mia esperienza con la sig, Sonia, tengo a precisare che il mio precedente intervento non si basa solo sulla mia esperienza personale ma in base alla strada che il mio avvocato decise di seguire dopo aver esaminato il mio caso e in base anche alla lettura dalla sentenza della Corte di Cassazione 6078/2006 dove la residenza Ŕ ampiamente spiegata e chiarita , qui il ricorso non venne accolto ma poi la bambina venne adottata lo stesso dal marito della madre adottiva Ŕ quindi molto importante saper impostare un ricorso nel modo giusto dall'inizio. A noi l'adozione come italiani residenti all'estero fu riconosciuta subito senza alcuna opposizione ne dal CAI ne dal Pubblico Ministero il decreto fu emesso quasi subito in meno di due mesi dalla presentazione dei documenti ma la trascrizione richiese pi¨ tempo, pi¨ che ci Ŕ andata bene direi che l'avvocato fu molto brava ad impostare il ricorso proprio perchŔ secondo lei la residenza anagrafica in adozione se corrisponde a veritÓ e viene provata pu˛ essere contestata ed il ricorso pu˛ essere accolto ...concordo comunque con lei che non ci sia omogeneitÓ tra i diversi Tribunali ma la nostra burocrazia Ŕ molto complicata e non sempre si riesce ad ottenere omogeneitÓ proprio per questo. A tal proposito c'Ŕ un altro caso molto interessante dove anche l'Italia si Ŕ inceppata tra i suoi innumerevoli cavilli burocratici nello specifico una coppia portoghese residente in Italia adotta secondo la legge italiana facendo cosý un'adozione nazionale di un bambino di origine africana ma nato in Italia una volta completata l'adozione l'Italia non si riesce a dare un documento di identitÓ a questo bambino e conseguentemente i genitori restano "prigionieri" in Italia e non possono portare il bambino in Portogallo per presentarlo alla loro famiglia... l'unica strada sembra essere quella del riconoscimento di questa adozione in Portogallo almeno fin quando l'Italia riesca a trovare il filo di questa matassa burocratica e a dare quindi non solo un documento ma anche una nazionalitÓ a questo bambino che al momento non ha alcuna identitÓ ne per l' Italia ne per il Portogallo!!!
Scusandomi nuovamente per aver non intenzionalmente infranto le regole del regolamento del forum mi unisco a Lei nel porre i miei migliori auguri alla sig. Sonia e a chi si trova in situazioni simili.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sonia P



Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 17.12.11

MessaggioTitolo: Adozione nella repubblica dominicana   Gio Feb 16, 2012 4:26 pm

Scusami per il ritardo nella risposta ma ho avuto problemi con il pc nelle ultime settimane.
Grazie per la risposta e la spiegazione della procedura da voi seguita per risolvere il vs caso che direi e' molto simile al mio. Sono felice per Voi!!!!
Ho contattato un avvocato in Italia e sono in attesa della procedura da seguire per cercare di risolvere il mio caso.
Grazie ancora di cuore
Sonia















Ciao Sonia forse ti farÓ comodo sapere come ho risolto il mio caso esposto nel settembre 2010 su questo forum: per farla breve io italiana e moi marito di st lucia entrambi con doppia cittadinanza, viviamo maggiormente a st lucia anche noi non eravamo iscritti all'AIRE penso la situazione sia simile alla vostra quindi.
Abbiamo chiesto il visto turistico un anno prima (2009) quando il bambino era in affidamento e ci dettero un visto turistico tranquillamente chiedemmo poi un visto nell'estate 2010 con sentenza passato in giudicato e NON CI RILASCIARONO NEANCHE IL TURISTICO...risposta ci vuole approvazione CAI...nella disperazione cerco su internet un avvocato per la questione visto uno a caso possibilmente vicino ai mie genitori per convenienza poveri vecchietti e anche loro disperati... MENO MALE che l'avvocato era anche esperta di diritto di famiglia e adozioni quindi, una volta analizzati i documenti, le mie prove di residenza estera e molto importante ha verificato che soddisfacevamo i requisiti per l'adozione secondo la legge in italia (es. etÓ coniugi) ha deciso di richiedere il riconoscimento dell'adozione..altro che visto, il visto non lo ha neanke considerato...ti dico avevo una paura l'avvocato Ŕ una ragazza giovane ( sarÓ poi cosý esperta?) la storia dell'AIRE poi mi angosciava e mi trovavo qui dall'altra parte del mondo con la seria paura di non poter tornare piu in Italia ...conclusione del mio avvocato AIRE O NO AIRE la residenza o il domicilio possono COMUNQUE essere dimostrati in ricorso.
Io comunque dall'altra parte del mondo e con due genitori ultrasettantenni mi sono affidata pienamente all'avvocato ho spedito in Italia tutte le mie carte dal lavoro, alle prove che mio marito ha 2 figlie qui bollette etc insomma tutto quello che hai per dimostrare la RESIDENZA ABITUALE FUORI DALL'ITALIA e che voi non siete o siete stati solo di passaggio nel paese estero ma che avete solidi legami quindi all'estero e non in Italia.
Tra raggruppare documenti farne traduzioni consolari mettere apostille e spedire il tutto il mio caso venne presentato a Novembre 2010 a Natale ho avuto notifica che il CAI aveva approvvato tutto in pieno dopo natale c'Ŕ stato l'OK pieno anche del pubblico ministero poi l'emissione del decreto alla fine ...finalmente ad Aprile ho potuto prenotare un biglietto aereo per l'italia perchŔ ns figlio era ITALIANO....poi sorpresa? non finisce cosý ...c'Ŕ stata l'ambasciata che non c voleva rilasciare il passaporto....perchŔ anche se noi spedimmo domanda iscrizione AIRE tramite consolato a settembre 2010...loro nn ci avevano iscritto anzi penso che il mio modulo e documenti miei e di mio marito siano serviti da...carta igenica all'ambasciata...la ns console una signora UMANA era indignatissima perchŔ lei aveva fatto tutte le pratiche velocemente proprio per questa situazione drammatica, allora ci ha fatto un documento di viaggio del bambino e autenticato con foto l'estratto di nascita multingua che mi sono fatta mandare dall'italia nell'estate 2011 finalmente siamo stati in italia ho fatto il passaporto al bambino abbiamo rifatto iscrizione aire da st lucia e chissÓ forse questa volta risulteremo finalmente AIRE tutti e 3!!! Comunque tengo a precisare nessuno ci ha imposto di iscriverci all'AIRE lo abbiamo fatto noi per ns scelta e in ogni caso viviamo all'estero quindi in etÓ scolare il bambino non sarebbe andato a scuola in Italia e quindi sempre sperando che l'ambasciata si degni di iscriverci noi ora dovremmo essere AIRE moglie marito e piccolino!! Un forte abbraccio da chi sa bene cosa state passando ma tenete duro NE VALE LA PENA ESSERE GENITORI E' UN'ESPERIENZA BELLISSIMA ...LA MIGLIORE!!
So cosa stai passando e ti mando questo messaggio con tutto il cuore prendi un avvocato esperto di diritto familiare e di adozioni internazionali e chiedi il riconoscimento della sentenza, al tribunale dei minori una volta verificato che adottate anche secondo i criteri richiesti dalle legge italiana e che voi vivete in un altro paese DAVVERO la residenza come ti ho detto VA DIMOSTRATA CON PROVE non vi faranno opposizione perchŔ la decisione va presa nell'interesse del minore in barba ad aire o non aire basta che sia la veritÓ e la veritÓ si dimostra cosý come la residenza. felicissima di darvi una mano esponedovi il mio caso perk˛ SO E HO PASSATO IL VS INCUBO.[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
stefer



Numero di messaggi : 13
Data d'iscrizione : 18.07.10

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Ven Feb 17, 2012 5:21 pm

Citazione :
Scusami per il ritardo nella risposta ma ho avuto problemi con il pc nelle ultime settimane.
Grazie per la risposta e la spiegazione della procedura da voi seguita per risolvere il vs caso che direi e' molto simile al mio. Sono felice per Voi!!!!
Ho contattato un avvocato in Italia e sono in attesa della procedura da seguire per cercare di risolvere il mio caso.
Grazie ancora di cuore
Sonia

Sonia hai fatto bene a prendere l'avvocato Ŕ meglio non perdere tempo, speriamo ora che tutto si risolva e al pi¨ presto...mi scuso se per caso ti ho dato risposte certe o false speranze come mi Ŕ stato rimproverato qui sul sito sicuramente non era mia intenzione nŔ infrangere il regolamento nŔ creare false speranze per˛ Ŕ importante chiederlo questo riconoscimento e non fasciarsi la testa prima del tempo, speriamo che l'avvocato riesca presto a risolvere questo problema nel frattempo se ti serve qualsiasi cosa mi puoi scrivere sar˛ felice di aiutarti.
Un augurio con tutto il cuore per l'adozione che da quanto ho capito Ŕ stata giÓ passata in giudicato nella Republ. Domenicana.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Mar Feb 21, 2012 7:30 pm

stefer ha scritto:
Citazione :
Sono contento che a lei sia andata bene, ma non metta la sua esperienza personale come una risposta certa alle domande dell'utente. A parte che Ú proibito dal regolamento, proprio perchÚ molti credono che se a loro Ú andata cosÝ, cosÝ sarß per tutti e nella realtß dei fatti e sentenze non Ú cosÝ, altrimenti non esisterebbero diversi gradi di giudizio. Chi puˇ rispondere sono solo i moderatori ed Amministratori, che sanno e conoscono la materia nel suo complesso, anche giuridicamente parlando (cosa importantissima) e sanno se la giurisprudenza affermata detta una risposta od un'altra o se, come in questo caso delle adozioni, tale giurisprudenza non Ú affatto omogenea.

Il suo consiglio Ú stato lo stesso mio, sperando che il Tribunale dei minori dominicano emetta una sentenza positiva e cosÝ faccia altrettanto quello italiano, ratificando la sentenza. Da quel momento il bambino sarß cittadino italiano per essere figlio di cittadini italiani, anche se adottato non si fanno distinzioni con i figli naturali o legittimi; tutti godono degli stessi diritti.

Seppure vero che il Tribunale (nella fattispecie, prima dominicano e poi italiano) deve emettere una sentenza facendo prevalere l'interesse superiore del fanciullo, purtroppo la giurisprudenza non Ú omogenea ed in troppi casi Ú addirittura opposta (vedi famosa sentenza che scosse l'Italia del Tribunale dei minori di Cagliari, mia cittß natale, che considerando appunto i fatti ed il forte attaccamento alla signora, sentenziˇ l'adozione ad una signora single). Ciˇ non toglie, che anch'io le rinnovo gli auguri che riesca a spuntarla ed avere un Tribunale dei minori territorialmente competente, che sia pi˙ dalla parte dell'interesse superiore del fanciullo, che non alle carte burocratiche

Buongiorno Dott. Baccoli,
non Ŕ di certo mia intenzione dare false speranze a chi si trova in una situazione simile alla mia e mi scuso se involontariamente l'ho fatto, le assicuro che quel che ho passato lo scorso anno a livello emozionale non si pu˛ capire a meno che non ci si passi di persona ed Ŕ per questo che ho deciso di condividere la mia esperienza con la sig, Sonia, tengo a precisare che il mio precedente intervento non si basa solo sulla mia esperienza personale ma in base alla strada che il mio avvocato decise di seguire dopo aver esaminato il mio caso e in base anche alla lettura dalla sentenza della Corte di Cassazione 6078/2006 dove la residenza Ŕ ampiamente spiegata e chiarita , qui il ricorso non venne accolto ma poi la bambina venne adottata lo stesso dal marito della madre adottiva Ŕ quindi molto importante saper impostare un ricorso nel modo giusto dall'inizio. A noi l'adozione come italiani residenti all'estero fu riconosciuta subito senza alcuna opposizione ne dal CAI ne dal Pubblico Ministero il decreto fu emesso quasi subito in meno di due mesi dalla presentazione dei documenti ma la trascrizione richiese pi¨ tempo, pi¨ che ci Ŕ andata bene direi che l'avvocato fu molto brava ad impostare il ricorso proprio perchŔ secondo lei la residenza anagrafica in adozione se corrisponde a veritÓ e viene provata pu˛ essere contestata ed il ricorso pu˛ essere accolto ...concordo comunque con lei che non ci sia omogeneitÓ tra i diversi Tribunali ma la nostra burocrazia Ŕ molto complicata e non sempre si riesce ad ottenere omogeneitÓ proprio per questo. A tal proposito c'Ŕ un altro caso molto interessante dove anche l'Italia si Ŕ inceppata tra i suoi innumerevoli cavilli burocratici nello specifico una coppia portoghese residente in Italia adotta secondo la legge italiana facendo cosý un'adozione nazionale di un bambino di origine africana ma nato in Italia una volta completata l'adozione l'Italia non si riesce a dare un documento di identitÓ a questo bambino e conseguentemente i genitori restano "prigionieri" in Italia e non possono portare il bambino in Portogallo per presentarlo alla loro famiglia... l'unica strada sembra essere quella del riconoscimento di questa adozione in Portogallo almeno fin quando l'Italia riesca a trovare il filo di questa matassa burocratica e a dare quindi non solo un documento ma anche una nazionalitÓ a questo bambino che al momento non ha alcuna identitÓ ne per l' Italia ne per il Portogallo!!!
Scusandomi nuovamente per aver non intenzionalmente infranto le regole del regolamento del forum mi unisco a Lei nel porre i miei migliori auguri alla sig. Sonia e a chi si trova in situazioni simili.
Gentile utente, se avesse infranto il Regolmento con dolo o gravemente, sarebbe stata espulas da questo forum, mentre Ú stato solo ricordato il Regolamento ed il perchÚ di questa limitazione.

Non sono andato oltre ad un semplice richiamo, anche perchÚ la materia adozione Ú davvero contradditoria dal punto di vista giurisprudenziale, per cui ci si arrampica sempre un po' senza avere una giurisprudenza omogenea come nella maggior parte dei temi che tocchiamo in questo forum per cui l'altra utente, potrebbe anche avere lo stesso felice finale e lo auguro di suore e sinceramente. Sono perfettamente in linea con il suo avvocato che ha sottolineato i punti giusti, facendo quindi una leva molto forte per vincere la sentenza, ma...poteva anche andare diversamente e comunque, come lei stessa ammette, il suo avv, ha studiato a fondo il suo caso , che per quanto simile, potrebbe avere diversi risvolti nell'altro.

Capisco perfettamente la sua buona fede ed anche la sua voglia di comunicare a chi ha avuto problematiche simili, per la via crucis che ha passato. Non si preoccupi, il richiamo, seppure rimane in piedi, non era con intenzioni di zittirla, ma solo allo scopo di non dare per scontato che il caso sia uguale al suo, tutto qui. La saluto cordialmente e faccio tanti auguri anche all'altra utente, che vada tutto a buon fine e nel minor tempo possibile.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Sonia P



Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 17.12.11

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Dom Mar 04, 2012 2:40 pm

E' stato contattato un avvocato il quale ha contattato il Tribuale dei Minorenni di Brescia. I tempi per il riconoscimento della sentenza pare siano lunghi anzi lunghissimi.... e' stato detto un anno e oltre. Sono sconcertata!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Lun Mar 05, 2012 8:07 pm

Sonia P ha scritto:
E' stato contattato un avvocato il quale ha contattato il Tribuale dei Minorenni di Brescia. I tempi per il riconoscimento della sentenza pare siano lunghi anzi lunghissimi.... e' stato detto un anno e oltre. Sono sconcertata!!!!
Purtroppo i tempi giudiziari italiani sono sempre stati lunghissimi e non si riesce a risolvere questo ritardo. Avete chisto al CAI se nel caso, siano del parere di dare un visto buono e non opporsi all'adozione? A mio avviso comunque, almeno il visto dovreste riuscire ad ottenerlo. Ancora auguri e non mollate mai. Vince sempre chi pi˙ crede di riuscire.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Sonia P



Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 17.12.11

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Mer Mag 23, 2012 11:11 pm

Ciao, volevo chiederti una spiegazione per quanto riguarda il CAI.. come posso contattarti?






stefer ha scritto:
Citazione :
Scusami per il ritardo nella risposta ma ho avuto problemi con il pc nelle ultime settimane.
Grazie per la risposta e la spiegazione della procedura da voi seguita per risolvere il vs caso che direi e' molto simile al mio. Sono felice per Voi!!!!
Ho contattato un avvocato in Italia e sono in attesa della procedura da seguire per cercare di risolvere il mio caso.
Grazie ancora di cuore
Sonia

Sonia hai fatto bene a prendere l'avvocato Ŕ meglio non perdere tempo, speriamo ora che tutto si risolva e al pi¨ presto...mi scuso se per caso ti ho dato risposte certe o false speranze come mi Ŕ stato rimproverato qui sul sito sicuramente non era mia intenzione nŔ infrangere il regolamento nŔ creare false speranze per˛ Ŕ importante chiederlo questo riconoscimento e non fasciarsi la testa prima del tempo, speriamo che l'avvocato riesca presto a risolvere questo problema nel frattempo se ti serve qualsiasi cosa mi puoi scrivere sar˛ felice di aiutarti.
Un augurio con tutto il cuore per l'adozione che da quanto ho capito Ŕ stata giÓ passata in giudicato nella Republ. Domenicana.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sonia P



Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 17.12.11

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Sab Lug 14, 2012 2:40 pm

Buongiorno, volevo chiederLe se e' possibile avere un riferimento per contattare l'utente STEFER in quanto volevo chiederle alcune informazioni. Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sonia P



Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 17.12.11

MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   Ven Dic 28, 2012 5:56 am

Buongiorno Dott. Baccoli,
scrivo nuovamente sul forum per informare che abbiamo ricevuto la scorsa setttimana dal Tribunale il riconoscimento della nostra adozione.
Pur avendo mantenuto formalmente la residenza in Italia abbiamo dimostrato che soggiorniamo e quindi siamo domiciliati
nella Repubblica Dominicana da agosto 2008.
Quindi per art.36 comma 4 della legge n.184 del 1983 ci e' stata ricvonosciuta l'adozione a tutti gli effetti anche in Italia.
Ci siamo recati al Consolato per sapere come fare per rientrare in Italia e al Consolato ci hanno detto che sono loro che devono
trascrivere l'atto di nascita anche se il Tribunale sul decreto ha indicato che inviera' al comune in cui siamo residenti
copia del decreto e atto di nascita del minore per relativa trascrizione.
E' veramente cosi' oppure il Consolato si sta' sbagliando?
Inoltre sull'atto di nascita del minore non sono indicate le ns date e luoghi di nascita ma e' comunque citata il numero della nostra
carta di identita' dominicana dove e' indicato il luogo e data di nascita.
Il nuovo modulo che ha adottato la Repubblica Dominicana non prevede questi dati ma il Consolato esige queste informazioni a
a fianco dei ns nomi. Abbiamo presentato copia della nostra cedula e atto di nascita ma nulla finche' non portiamo l'atto di
nascita del minore con le ns date di nascita non possono procedere. E' corretto?
Grazie per la preziosa collaborazione,
saluti
Sonia Pezza











Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: adozione nella repubblica dominicana   

Tornare in alto Andare in basso
 
adozione nella repubblica dominicana
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» adozione nella repubblica dominicana
» Adozione nella repubblica Dominicana
» Ottenere la visa di residenza nella repubblica dominicana. Problemi !
» RICONOSCIMENTO FIGLIO NELLA REPUBBLICA DOMINICANA
» Trasferirsi in Repubblica Dominicana

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ADOZIONE INTERNAZIONALE ALl'ESTERO, VALIDA IN ITALIA? :: ADOZIONI, QUANTE DIFFICOLT└!!-
Andare verso: