Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Visto per nascita di un figlio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Gio Gio



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 30.11.08

MessaggioOggetto: Visto per nascita di un figlio   Mer Dic 03, 2008 12:27 pm

Buonasera,
io sono una cittadina italiana residente a Sharm el Sheikh, e iscritta dal 2006 all'AIRE Egitto.
Mi trovo temporaneamente di nuovo in Italia per partorire il mio primo figlio. La mia famiglia aveva fatto richiesta di invito per il mio compagno (non siamo sposati) egiziano, ma il visto Ŕ stato rifiutato. Credo che le carte fossero tutte in regola, dato che la mia famiglia aveva gia' ospitato in precedenza una cittadina egiziana per turismo, ottenendo il visto al primo tentativo.
La mia domanda Ŕ questa: date le particolari circostanze della nascita del bambino (motivazione da noi non specificata al momento della richiesta del visto, dove Ŕ stata invece indicata solamente la ragione di turismo) non c'Ŕ nulla che si possa fare, in seconda battuta, per avere il mio compagno qui solo per una settimana, nei giorni presunti del parto? La legge permette qualche facilitazione in tali circostanze?
Grazie per l'attenzione e...complimeti per il sito!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per nascita di un figlio   Mer Dic 03, 2008 2:49 pm

Benvenuta e auguri per il futuro erede.

Non esiste la previsione di un visto speciale prima che il figlio sia nato.
Certamente vi ha ''danneggiato'' il fatto di non aver indicato che il motivo del visto era anche per questo.

Le consiglierei di prendere appuntamento con il funzionario e parlargli, spiegando la situazione e la vostra mancanza di indicazione. Se trovate comprensione e buo senso, dovrebbero rilasciarvi il visto di turismo per tre mesi (max consentito per i parenti di cittadino italiano).

Infatti una volta nato e riconosciuto il figlio il suo compagno sarß padre di cittadino italiano e avrß diritto al visto. Il funzionario dovrebbe considerare questo e anche il fatto che adesso chi rimane clandestinamente e chi lo ospita, Ú punito penalmente e le paure o remore di rilasciare il visto dovrebbero essere zero. Dico clandestino perchÚ, che Dio non voglia, se il bambino non nasce, il suo compagno non avrebbe diritto e non potrebbe rimanere in ogni caso, pi˙ tempo di quello indicato sul visto.

Se invece nasce, diventerebbe padre di cittadino italiano e oltre ad avere diritto al visto, avrebbe anche diritto al soggiorno e non avrebbe senso non concedere il visto. Non sarebbe male, anche per dare piÝ ufficialitß di motivazione alla concessione del visto, che lei e il futuro padre, riconosciate il bambino giß prima di nascere ai sensi dell'art. 254 cc. (potete consultarlo nell'apposita ricerca dei codici nell'indice del nostro forum), quindi al concepimento, davanti al Funzionario addetto a svolgere i compiti di UdSC o meglio detto, alla trasmissione del riconoscimento all'UDSC, in Italia.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
 
Visto per nascita di un figlio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Certificato di nascita:Figlio di rifugiati in Italia, nato in Norvegia
» Richiesta di visto per nascita di figlio in Italia
» visto per moglie e suo figlio stranieri
» visto per un domenicano in attesa di un figlio in italia
» Argentina: trascrizione atto di nascita figlio nato all'estero.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: IL VISTO-
Andare verso: