Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 CONCORSO AMBASCIATA BRASILE ED AIRE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Troccoli



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 26.01.12

MessaggioOggetto: CONCORSO AMBASCIATA BRASILE ED AIRE   Ven Gen 27, 2012 3:03 pm

Ciao a tutti specialmente al Dottor Guido, mi chiamo Thiago Troccoli 27 anni nato in Brasile, cittadino italiano e brasiliano, sono studente di Giurisprudenza (primo anno) presso L'Università Federale di Paraíba in Brasile e gentilmente vorrei un'opinione riguardo al problema mio. Sono vincitore di un concorso bandito dal Consolato Generale d'Italia a San Paolo in Brasile come assistente amministrativo. Nel bando del concorso c'erano i requisiti generali tra cui uno il CO SP mi ha detto che mi manca il requisito della "residenza in Brasile da almeno 2 anni". Nel bando c'è scritto che il candidato risultato vincitore deve produrre la documentazione di residenza come "certificato di residenza emesso dalle competenti Autorità locali attestante la residenza in loco da almeno due anni (i cittadini italiani potranno, in alternativa, produrre il certificato di iscrizione all'AIRE)"

Essendo cittadino italiano e brasiliano, ho prodotto il certificato dell'autorità locale (brasiliano) che mi risulta residente in Brasile dalla nascita finora anche perché l'AIRE sarebbe un'alternativa di scelta mia da quello che ho capito. Il CO SP non ha accettato il certificato locale e mi ha chiesto per forza il certificato AIRE che risultava una mancanza di 30 giorni per una residenza di 2 anni. Il problema che mentre stavo anagraficamente residente in Italia (come italiano), stavo residente in Brasile pure (come brasiliano), poi tornavo in Italia, turismo in Canada, poi Brasile, cioè, la residenza di fatto sempre in Brasile, anche se avevo un'altra residenza anagrafica in Italia, comunque ripeto, anche per i cittadini italiani il certificato di autorità locale è ammesso secondo il proprio bando del concorso del CO SP.

Sapendo che l'AIRE riguarda la residenza soltanto di cittadini italiani (non si può essere iscritto all'AIRE come cittadino straniero), e che sul bando c'è scritto che tutti i cittadini (brasiliani ed italiani) potevano partecipare al concorso, sono andato in Italia a Roma, ho cercato uno studio legale per un ricorso al TAR per un ricorso per una sospensione cautelare perché avevo la possibilità di dimostrare residenza in Brasile con documentazione ammessa dal bando di concorso ma l'amministrazione ha ritenuto che il solo certificato AIRE era valido come documentazione di residenza, dicendomi che la cittadinanza italiana in questi casi prevale la cittadinanza brasiliana (straniera). Secondo me accettare la documentazione brasiliana di residenza ammessa dal bando non è un problema, poi se io non fossi italiano non avrei questo problema perché non potrei produrre il certificato AIRE allora in questo specifico caso la cittadinanza italiana mi reca danni? Aberratio Iuris?!

Ho cercato le autorità brasiliane per tutelare mio diritto, mi hanno detto che la giustizia brasiliana non può obbligare il CO SP ad assumermi perché la sovranità italiana sarebbe messa in gioco, trattati diplomatici da rispettare, comunque possono tutelare il diritto mio usando il Diritto Internazionale Privato ciò che non conviene tanto perché il più importante per me è il posto di lavoro...

Cosa ne pensate del diritto mio? Cioè, ci sono buone possibilità di vincita al TAR? Avete mai saputo di un caso simile? Consigli per una buona strategia dell'avvocato. Io voglio soltanto svolgere il lavoro il quale ritengo che sia di diritto mio.
Un saluto a tutti.

Thiago Troccoli.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: CONCORSO AMBASCIATA BRASILE ED AIRE   Dom Gen 29, 2012 8:50 pm

Troccoli ha scritto:
Ciao a tutti specialmente al Dottor Guido, mi chiamo Thiago Troccoli 27 anni nato in Brasile, cittadino italiano e brasiliano, sono studente di Giurisprudenza (primo anno) presso L'Università Federale di Paraíba in Brasile e gentilmente vorrei un'opinione riguardo al problema mio. Sono vincitore di un concorso bandito dal Consolato Generale d'Italia a San Paolo in Brasile come assistente amministrativo. Nel bando del concorso c'erano i requisiti generali tra cui uno il CO SP mi ha detto che mi manca il requisito della "residenza in Brasile da almeno 2 anni". Nel bando c'è scritto che il candidato risultato vincitore deve produrre la documentazione di residenza come "certificato di residenza emesso dalle competenti Autorità locali attestante la residenza in loco da almeno due anni (i cittadini italiani potranno, in alternativa, produrre il certificato di iscrizione all'AIRE)"

Essendo cittadino italiano e brasiliano, ho prodotto il certificato dell'autorità locale (brasiliano) che mi risulta residente in Brasile dalla nascita finora anche perché l'AIRE sarebbe un'alternativa di scelta mia da quello che ho capito. Il CO SP non ha accettato il certificato locale e mi ha chiesto per forza il certificato AIRE che risultava una mancanza di 30 giorni per una residenza di 2 anni. Il problema che mentre stavo anagraficamente residente in Italia (come italiano), stavo residente in Brasile pure (come brasiliano), poi tornavo in Italia, turismo in Canada, poi Brasile, cioè, la residenza di fatto sempre in Brasile, anche se avevo un'altra residenza anagrafica in Italia, comunque ripeto, anche per i cittadini italiani il certificato di autorità locale è ammesso secondo il proprio bando del concorso del CO SP.

Sapendo che l'AIRE riguarda la residenza soltanto di cittadini italiani (non si può essere iscritto all'AIRE come cittadino straniero), e che sul bando c'è scritto che tutti i cittadini (brasiliani ed italiani) potevano partecipare al concorso, sono andato in Italia a Roma, ho cercato uno studio legale per un ricorso al TAR per un ricorso per una sospensione cautelare perché avevo la possibilità di dimostrare residenza in Brasile con documentazione ammessa dal bando di concorso ma l'amministrazione ha ritenuto che il solo certificato AIRE era valido come documentazione di residenza, dicendomi che la cittadinanza italiana in questi casi prevale la cittadinanza brasiliana (straniera). Secondo me accettare la documentazione brasiliana di residenza ammessa dal bando non è un problema, poi se io non fossi italiano non avrei questo problema perché non potrei produrre il certificato AIRE allora in questo specifico caso la cittadinanza italiana mi reca danni? Aberratio Iuris?!

Ho cercato le autorità brasiliane per tutelare mio diritto, mi hanno detto che la giustizia brasiliana non può obbligare il CO SP ad assumermi perché la sovranità italiana sarebbe messa in gioco, trattati diplomatici da rispettare, comunque possono tutelare il diritto mio usando il Diritto Internazionale Privato ciò che non conviene tanto perché il più importante per me è il posto di lavoro...

Cosa ne pensate del diritto mio? Cioè, ci sono buone possibilità di vincita al TAR? Avete mai saputo di un caso simile? Consigli per una buona strategia dell'avvocato. Io voglio soltanto svolgere il lavoro il quale ritengo che sia di diritto mio.
Un saluto a tutti.

Thiago Troccoli.

Salve Thiago,
il tuo é un problema un pó complesso.Spero che Guido ed il Dott.Scolaro possano aiutarti,comunque da qui si puó evincere come l'iscrizione all'AIRE,sempre convenga all'italiano all'estero.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: CONCORSO AMBASCIATA BRASILE ED AIRE   Dom Feb 05, 2012 7:13 pm

Troccoli ha scritto:
..... Nel bando c'è scritto che il candidato risultato vincitore deve produrre la documentazione di residenza come "certificato di residenza emesso dalle competenti Autorità locali attestante la residenza in loco da almeno due anni (i cittadini italiani potranno, in alternativa, produrre il certificato di iscrizione all'AIRE)" La Giurisprudenza prende molto in serio la lingua italiana e sta molto attenta alle frasi ed i tempi dei verbi. Poiche, si parla di ALTERNATIVA ed il verbo é condizionale e non imperativo, cioé scrivono POTRANNO, mentre se fosse stato un sine qua non, avrebbero dovuto scrivere DOVRANNO, a mio avviso lei ha tutti i diritti e difficlmente il Giudice non le dará ragione.

Essendo cittadino italiano e brasiliano, ho prodotto il certificato dell'autorità locale (brasiliano) che mi risulta residente in Brasile dalla nascita finora anche perché l'AIRE sarebbe un'alternativa di scelta mia da quello che ho capito. Il CO SP non ha accettato il certificato locale e mi ha chiesto per forza il certificato AIRE che risultava una mancanza di 30 giorni per una residenza di 2 anni. Il problema che mentre stavo anagraficamente residente in Italia (come italiano), stavo residente in Brasile pure (come brasiliano) Ci sarebbe da capire com'é possibile che risulti residente AIRE ed anche in ITalia (per caso lei ha chiesto in un suo viaggio la residenza in Italia?. Se lei ha in effetti questa residenza in Italia, perché quando si é iscritto all'AIRE, l'Ambasciata non ha provveduto alla trasmissione e quindi richiedendo la cancellazione della residenza in Italia? , poi tornavo in Italia, turismo in Canada, poi Brasile, cioè, la residenza di fatto sempre in Brasile, anche se avevo un'altra residenza anagrafica in Italia, comunque ripeto, anche per i cittadini italiani il certificato di autorità locale è ammesso secondo il proprio bando del concorso del CO SP.

Sapendo che l'AIRE riguarda la residenza soltanto di cittadini italiani (non si può essere iscritto all'AIRE come cittadino straniero), e che sul bando c'è scritto che tutti i cittadini (brasiliani ed italiani) potevano partecipare al concorso, sono andato in Italia a Roma, ho cercato uno studio legale per un ricorso al TAR per un ricorso per una sospensione cautelare perché avevo la possibilità di dimostrare residenza in Brasile con documentazione ammessa dal bando di concorso ma l'amministrazione ha ritenuto che il solo certificato AIRE era valido come documentazione di residenza, dicendomi che la cittadinanza italiana in questi casi prevale la cittadinanza brasiliana (straniera) Seppur vero che lei nei confronti dell'Italia e di tutte le Amministrazioni é solo italiano e non influisce la sua seconda nazionalitá, é anche vero che la frase del concorso, da un'alternativa ben chiara anche agli italiani, cosí come ho commentato piú sopra. Secondo me accettare la documentazione brasiliana di residenza ammessa dal bando non è un problema, poi se io non fossi italiano non avrei questo problema perché non potrei produrre il certificato AIRE allora in questo specifico caso la cittadinanza italiana mi reca danni? Aberratio Iuris?! In questo punto il suo discorso non regge, lei é italiano e non puó supporre di non esserlo od usare la cittadinanza che le conviene, ma non é pregiudicato per i motivi di alternativa e di verbo al condizionale usati nel testo del concorso anche per i cittadini italiani. Piú che un Aberratio Iuris, vedo la solita burocrazia cieca pesante ed arrogante, che cerca di schiacciare i diritti dei cittadini che troppo spesso si conformano anziché lottare per i propri diritti. A mio avviso con il ricorso lei vince, anche perché seppure non risultano compiuti i due anni AIRE, puó dimostrare di avere la residenza in Brasile dalla nascita.

Ho cercato le autorità brasiliane per tutelare mio diritto, mi hanno detto che la giustizia brasiliana non può obbligare il CO SP ad assumermi perché la sovranità italiana sarebbe messa in gioco, trattati diplomatici da rispettare, comunque possono tutelare il diritto mio usando il Diritto Internazionale Privato ciò che non conviene tanto perché il più importante per me è il posto di lavoro...

Cosa ne pensate del diritto mio? Cioè, ci sono buone possibilità di vincita al TAR? Avete mai saputo di un caso simile? Consigli per una buona strategia dell'avvocato. Io voglio soltanto svolgere il lavoro il quale ritengo che sia di diritto mio.
Un saluto a tutti.

Thiago Troccoli.
Alcune risposte in rosso, inserite nel suo testo. Grazie per i saluti che ricambio con piacere.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Debora



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 27.02.12

MessaggioOggetto: Re: CONCORSO AMBASCIATA BRASILE ED AIRE   Mar Mar 06, 2012 12:10 am

Vediamo se mi potete aiutare!!!
Vorrei iscrivermi all' AIRE , sono italiana e vivo in Brasile a Santa catarina
Ho tutti i documenti pronti cosa devo fare ?
Portarli a curitiba e poi quanto tempo ci metteranno per togliere la residenza in Italia ??
È urgente per me toglierla
Spero in un vostro aiuto
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: CONCORSO AMBASCIATA BRASILE ED AIRE   Oggi a 12:20 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
CONCORSO AMBASCIATA BRASILE ED AIRE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Rifiuto di accettare i documenti da parte del Consolato di Mosca
» Matrimonio in Italia tra Italiano AIRE ed Olandese residenti in Belgio
» notifica atto pignoramento a iscritto AIRE
» Matrimonio tra italiano iscritto AIRE e ragazza albanese in Italia
» Rinnovo Passaporto a Londra: solo per iscritti AIRE???

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: A.I.R.E. diritti e doveri-
Andare verso: