Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 LA SEGNALAZIONE AL SIS - sollecito della revoca

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: LA SEGNALAZIONE AL SIS - sollecito della revoca   Dom Dic 14, 2008 12:04 pm

Un saluto a tutti.

Quando un congiunto straniero di cittadino italiano ha necessità di un visto per l'Italia e risulta segnalato al SIS, i tempi per ottenerlo si allungano paurosamente fino anche ad arrivare intorno all'anno.

In questo caso consiglio di scrivere ripetute richieste di accesso agli atti secondo lo schema (da adattare al caso specifico) tratto dal mio ultimo libro Ricongiungimento ... step by step.

Citazione :

(luogo) ______, (data) _________ -

Al Console _________ - S.P.M. _____________ - FAX _________

All’ On. Franco FRATTINI - S.P.M. - tramite U.R.P. del Ministero degli Esteri
Piazzale della Farnesina, 1 - 00194 ROMA - FAX 0039 06 3236210

Al Ministero dell'interno - Dip.to della pubblica sicurezza - Ufficio coordinamento e
pianificazione delle forze di polizia - Divisione N. SIS
viale di Castro Pretorio, 5 - 00185 Roma.

Al Questore di _________ Dr. _________ S.P.M.,
via __________ , __ - ______ ______________

All’ On. Renato BRUNETTA - S.P.M. - Min. per la P.A. e l’Innovazione
Corso V. Emanuele, 116 - 00186 ROMA - FAX 0039 06 68997428

Al Dr. Tullio LAZZARO - S.P.M. - Presidente della Corte dei Conti
Viale G. Mazzini, 105 00195 ROMA - FAX 0039 06 38763477

Al SOLVIT - Presidenza Consiglio Ministri - Dipartimento Politiche Comunitarie
Piazza Nicosia 20 - 00186 ROMA - FAX 0039 06 677 95 044

Al Mediatore europeo
1 Avenue du Président Robert Schuman - CS 30403 FR-67001 Strasbourg Cedex - Francia
FAX 0033 (0) 388179062


Raccomandate A.R. anticipate via FAX o e-mail



OGGETTO: rilascio di visto per ricongiungimento per parente straniero
di cittadino italiano - segnalazione S.I.S. - richiesta di accesso agli atti

I sottoscritti: (1)

- ___________ (A), nato il __/__/____ a ____, di nazionalità italiana, residente a __________ (__) in via _________ n. __, c.a.p. _____ tel. 0039 __ ______, cell. 0039 ___ ______, di professione ___________,

- ___________ (B), nato il __/__/____ a ____, di nazionalità __________, residente a ______ (__)
in via _________ n. __, c.a.p. _____ , cell. 0039 ___ ______ ,

premesso che:

1. il sottoscritto (A) __________ intende ricongiungere il proprio parente straniero sig. (B) ____________;
2. in data __/__/____ inviava lettera raccomandata al Consolato Italiano a ______, allegata in copia, con la quale preannunciava che il proprio parente sig. (B) ____________ si sarebbe recato presso di loro in data __/__/____ per presentare domanda di visto per ricongiungimento con la famiglia del sottoscritto;
3. la domanda di visto veniva consegnata in data __/__/____ ;
4. il Consolato, con comunicazione n. __ del __/__/____ , allegata in copia, riteneva di sospendere i termini previsti per il rilascio del visto a seguito di una riscontrata segnalazione al S.I.S., in attesa di un rapporto di Polizia teso a valutare se sussistano i motivi ostativi al rilascio del visto d’ingresso di cui all’art. 20 del D.L. 30/2007;
5. la segnalazione al S.I.S. deriva presumibilmente da _____________;
6. stante questa situazione, il sottoscritto (A) _______ si trova privato del diritto alla libera circolazione della propria famiglia in Italia e nella Unione Europea, in contrasto con le direttive da quest’ultima emanate, inoltre è costretta a subire pesanti danni morali e materiali;
7. da informazioni assunte, il Solvit in Italia avrebbe dichiarato che “su indicazioni del Ministero degli Esteri italiano, questo Centro non può occuparsi di reclami di cittadini riguardanti la materia dei visti.” e pertanto il sottoscritto è costretto, con la presente lettera, a denunciare questa questione quale cattiva amministrazione di un organismo della UE, il Solvit stesso, al mediatore Europeo;

constatato che:

- l’art. 5 del D.L. 30/2007, al comma 3, prevede appositamente che questi visti vengano rilasciati con priorità rispetto alle altre richieste;
- la giurisprudenza europea ha più volte affermato che, ove la presenza di tali persone non costituisca una minaccia effettiva, attuale e abbastanza grave per un interesse fondamentale della collettività, è obbligo degli Stati europei rilasciare il visto d’ingresso (Curia - SENTENZA DELLA CORTE Grande Sezione - 31 gennaio 2006 - nella causa C-503/03);
- trascorsi 90 giorni dalla richiesta alla Questura del rapporto sul cittadino straniero, senza che questa vi abbia provveduto, il Consolato italiano ha comunque l’obbligo, per silenzio assenso della P.A., di rilasciare il visto;
- il proprio parente sig. (B) __________ non costituisce certo una minaccia per la collettività;
- in relazione ai parenti stranieri di cittadini italiani, la normativa in vigore e le procedure che, in conseguenza ad essa, vengono così lentamente e spesso erroneamente attuate, sono in contrasto con il dettato Costituzionale, la Convenzione Europea per i Diritti dell’Uomo e le norme dell’U.E.;
- la situazione qui evidenziata è comune a molti altri casi, non trova alcuna giustificazione ragionevole e rappresenta un notevole costo per lo Stato, a causa della duplicazione di procedure, di contenziosi, nonché per l’utenza in genere;
- in tali situazioni si continuano a scaricare sull’utente le disfunzioni della Pubblica Amministrazione;
- l’utente, che vuole difendersi senza affidarsi ai costosi servizi di un legale, è costretto a sottrarre tempo alla famiglia per studiare la normativa e poter così replicare opportunamente ad ogni abuso;
- il sottoscritto (A) ______ ha ormai la determinazione e la cultura legale per contrastare queste situazioni;

chiedono:

a) il rilascio urgente del visto Schengen per ricongiungimento familiare per il sottoscritto sig. (B) _______;
b) in alternativa, il rilascio urgente di un visto nazionale per il sottoscritto sig. (B) ___________;
c) ai sensi degli artt. 4 e 5 della legge n. 241/1990, che siano indicati i nomi dei funzionari responsabili dei procedimenti sopra citati e lo stato degli atti relativi al procedimento de quibus;
d) che i responsabili dei competenti servizi compiano gli atti del loro ufficio o espongano le ragioni del ritardo e della esclusione entro 30 gg. dalla ricezione della presente richiesta, a norma dell'art. 328 c.p. così come modificato dalla legge 16 aprile 1990 n. 86; (2) (< v. nota)
e) ai sensi degli artt. 10, 22, 23, 25 della legge n. 241/1990, che il sottoscritto (B) ________ possa prendere visione e/o acquisire copia degli atti del procedimento, con particolare riferimento alla segnalazione al S.I.S., per meglio determinare quali siano state le cause del ritardo nel termine del procedimento de quibus e le relative responsabilità, al fine di poterle successivamente evidenziare in sede legale, sia personalmente, che per delega al proprio parente italiano sig. (A) _______, qui formalizzata appositamente con la firma della presente lettera e con l’allegato della copia del proprio documento;

e comunicano

i fatti sopra esposti a tutte le altre autorità indicate in indirizzo, affinché queste possano attivare attraverso i rispettivi canali istituzionali tutti i necessari interventi atti a sanare situazioni come questa, che spesso rimangono silenti a causa della scarsa conoscenza delle norme e della mancanza di forza intellettuale ed economica da parte di molti utenti italiani, pur coinvolgendo non meno di 200.000 famiglie “miste”, ed a prevenirne il nuovo verificarsi, anche per evitare dispendiosi quanto inutili contenziosi tra Stato e cittadini.

I sottoscritti, ciascuno per le proprie ragioni e competenze, avvertono che, in difetto, sarà attivata ogni azione legale presso le competenti autorità giudiziarie, sia nazionali che europee, e ritengono fin da ora i funzionari dei citati servizi responsabili di ogni danno morale e materiale che dovesse loro derivare dai ritardi nell'espletamento dei procedimenti de quibus.

Con osservanza,

(A) (firma) ______________ (B) (firma) _______________

____________________
Allegati:
- lettera raccomandata del __/__/____ (se del caso)
- comunicazione n. __ del __/__/____ del Consolato it.;
- copia documento del sottoscritto (B) _____________

----------------------
Note:

1 - E’ opportuno indicare i due soggetti coinvolti. Spesso lo straniero non viene tenuto in grosso conto nei casi come questo, ma se ad agire è anche la persona italiana, il discorso cambia. Le due persone sono indicate con A e B per riportare esattamente i nominativi. Le indicazioni “(A)” e “(B)” non andranno, ovviamente, riportate nella lettera finale.
2 - Questo periodo va inserito solo dopo che siano trascorsi 90 giorni dalla domanda al Consolato italiano.

Un saluto a tutti,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Alina Lungu



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 30.10.14

MessaggioOggetto: Re: LA SEGNALAZIONE AL SIS - sollecito della revoca   Gio Ott 30, 2014 12:18 pm

Buongiorno Dottore,
Vorrei farle una domanda se è possibile.
Sono una cittadina moldava con permesso regolare di soggiorno ormai da 5 anni, poco tempo fa ho scoperto per caso che la repubblica Slovacca ha emesso una segnalazione nel sistema Sis a mio nome, anche se io non ho mai transitato/soggiornato lì. Informandomi su internet, ho mandato tutta la documentazione richiesta al Sirene Slovakia per richiedere la cancellazione di questa segnalazione. Loro mi hanno risposto che la segnalazione non riguarda me e i miei dati, però non possono cancellarla, che è una cosa assurda, tuttavia se voglio richiedere un visto o un permesso di soggiorno in uno dei stati schengen devo allegare la loro lettera e le autorità competente di quel paese dovrà richiedere allo Stato Slovacco di cancellare quella segnalazione. come già detto ho il permesso di soggiorno italiano da più di 5 anni.
Chiedo a lei a chi mi devo rivolgere per richiedere questa cancellazione? Alla Divisione Sis a Roma ?

Ringrazio in anticipo,
Cordiali Saluti,
Alina Lungu
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: LA SEGNALAZIONE AL SIS - sollecito della revoca   Ven Ott 31, 2014 7:48 am

Alina Lungu ha scritto:
Buongiorno Dottore,
Vorrei farle una domanda se è possibile.
Sono una cittadina moldava con permesso regolare di soggiorno ormai da 5 anni, poco tempo fa ho scoperto per caso che la repubblica Slovacca ha emesso una segnalazione nel sistema Sis a mio nome, anche se io non ho mai transitato/soggiornato lì. Informandomi su internet, ho mandato tutta la documentazione richiesta al Sirene Slovakia per richiedere la cancellazione di questa segnalazione. Loro mi hanno risposto che la segnalazione non riguarda me e i miei dati, però non possono cancellarla, che è una cosa assurda, tuttavia se voglio richiedere un visto o un permesso di soggiorno in uno dei stati schengen devo allegare la loro lettera e le autorità competente di quel paese dovrà richiedere allo Stato Slovacco di cancellare quella segnalazione. come già detto ho il permesso di soggiorno italiano da più di 5 anni.
Chiedo a lei a chi mi devo rivolgere per richiedere questa cancellazione? Alla Divisione Sis a Roma ?

Ringrazio in anticipo,
Cordiali Saluti,
Alina Lungu

Essendo un caso di omonimia probabilemente,é l'autoritá SIS slovacca che deve intervenire per la cancellazione.Comunque scriva all'autoritá SIS italiana pure ed al garante della privacy.Interessi anche la commissione Europea.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: LA SEGNALAZIONE AL SIS - sollecito della revoca   Oggi a 6:10 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
LA SEGNALAZIONE AL SIS - sollecito della revoca
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» LA SEGNALAZIONE AL SIS - sollecito della revoca
» rinnovo passaporto senza consenso della moglie
» Lettera Sollecito cittadinanza
» Responsabilità.
» Ricongiungimento di mamma della mia convivente

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: IL VISTO-
Andare verso: