Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
DORABOLOGNA



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 21.06.12

MessaggioOggetto: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Gio Giu 21, 2012 10:44 am

Buongiorno, ho un problema.

Dopo interminabile trafila per la predisposizione di tutti i documenti richiesti (domanda visto, lettera d'invito, dichiarazione ospitalità, prenotazione voli A/R, fidejussione bancaria, assicurazione sanitaria, lettera di occupazione, preiscrizione corso intensivo lingua italiana, mio estratto conto bancario, copia mia passaporto, copia mio codice fiscale, passaporto in originale del cittadino straniero e I.D.) e spese sostenute, a distanza di due settimane dall'inoltro della domanda, su mio sollecito (con email e telefonata all'ufficio visti dell'Ambasciata di Nairobi) oggi ho saputo che il visto è stato rifiiutato. la motivazione ancora non la conosco, forse domani la consegneranno all'interessato. Il cittadino straniero non ha un lavoro permamente nè un conto in banca con movimenti da almeno 6 mesi, come mi era stato richiesto dal Consolato di Mombasa, ma tali requisiti non sono riportati sul sito del MAE, che attesta solo:

NORME SUI VISTI E SULL’INGRESSO DEGLI STRANIERI IN ITALIA E NELLO SPAZIO SCHENGEN.
- Sintesi Informativa - Turismo
finalità
consente l’ingresso, per breve durata, in Italia e negli altri paesi dello Spazio Schengen, al cittadino straniero che intenda viaggiare per motivi turistici

requisiti e condizioni
1) adeguati mezzi finanziari di sostentamento (documenti di credito, fidejussione bancaria, polizza fidejussoria, ecc.), non inferiori a quanto stabilito dalle norme in materia;
2) titolo di viaggio di andata e ritorno (o prenotazione);
3) documentata disponibilità di un alloggio (prenotazione alberghiera, dichiarazione di ospitalità, ecc.);
4) eventuale dichiarazione di invito sottoscritta da un cittadino italiano o straniero regolarmente residente, con cui il dichiarante attesti la propria disponibilità ad offrire ospitalità in Italia nei confronti del richiedente.

Ora vi chiedo: l'Ambasciata è autorizzata a negare il visto in questo caso? E con quale motivazione? Ci sono i margini per fare un ricorso al TAR o al Giudice Ordinario, con patrocinio gratuito? O è meglio prima inviare una bella lettera di diffida, non solo all'Ambasciata e ai Consolati, ma anche al MAE e ad alcune testate giornalistiche?

Sono molto adirata, perchè il fatto che il cittadino non abbia una situazione economica stabile in Kenya credo non possa pregiudicare la possibilità di entrare in Italia per turismo, offrendo IO tutte le garanzie necessarie e rischiando IO sia una multa salata (fino a 30.000€) che la galera, SE volessi favorire l'emigrazione clandestina. Sbaglio?

Ho bisogno di un vostro parere e consulto, poichè ora sono in preda all'emotività, che non mi fa essere sufficientemente razionale. per favore, ditemi se sono in errore o se ho ragione e soprattutto COSA DEVO FARE. Grazie infinite!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Gio Giu 21, 2012 1:54 pm

DORABOLOGNA ha scritto:
Buongiorno, ho un problema.

Dopo interminabile trafila per la predisposizione di tutti i documenti richiesti (domanda visto, lettera d'invito, dichiarazione ospitalità, prenotazione voli A/R, fidejussione bancaria, assicurazione sanitaria, lettera di occupazione, preiscrizione corso intensivo lingua italiana, mio estratto conto bancario, copia mia passaporto, copia mio codice fiscale, passaporto in originale del cittadino straniero e I.D.) e spese sostenute, a distanza di due settimane dall'inoltro della domanda, su mio sollecito (con email e telefonata all'ufficio visti dell'Ambasciata di Nairobi) oggi ho saputo che il visto è stato rifiiutato. la motivazione ancora non la conosco, forse domani la consegneranno all'interessato. Il cittadino straniero non ha un lavoro permamente nè un conto in banca con movimenti da almeno 6 mesi, come mi era stato richiesto dal Consolato di Mombasa, ma tali requisiti non sono riportati sul sito del MAE, che attesta solo:

NORME SUI VISTI E SULL’INGRESSO DEGLI STRANIERI IN ITALIA E NELLO SPAZIO SCHENGEN.
- Sintesi Informativa - Turismo
finalità
consente l’ingresso, per breve durata, in Italia e negli altri paesi dello Spazio Schengen, al cittadino straniero che intenda viaggiare per motivi turistici

requisiti e condizioni
1) adeguati mezzi finanziari di sostentamento (documenti di credito, fidejussione bancaria, polizza fidejussoria, ecc.), non inferiori a quanto stabilito dalle norme in materia;
2) titolo di viaggio di andata e ritorno (o prenotazione);
3) documentata disponibilità di un alloggio (prenotazione alberghiera, dichiarazione di ospitalità, ecc.);
4) eventuale dichiarazione di invito sottoscritta da un cittadino italiano o straniero regolarmente residente, con cui il dichiarante attesti la propria disponibilità ad offrire ospitalità in Italia nei confronti del richiedente.

Ora vi chiedo: l'Ambasciata è autorizzata a negare il visto in questo caso? E con quale motivazione? Ci sono i margini per fare un ricorso al TAR o al Giudice Ordinario, con patrocinio gratuito? O è meglio prima inviare una bella lettera di diffida, non solo all'Ambasciata e ai Consolati, ma anche al MAE e ad alcune testate giornalistiche?

Sono molto adirata, perchè il fatto che il cittadino non abbia una situazione economica stabile in Kenya credo non possa pregiudicare la possibilità di entrare in Italia per turismo, offrendo IO tutte le garanzie necessarie e rischiando IO sia una multa salata (fino a 30.000€) che la galera, SE volessi favorire l'emigrazione clandestina. Sbaglio?

Ho bisogno di un vostro parere e consulto, poichè ora sono in preda all'emotività, che non mi fa essere sufficientemente razionale. per favore, ditemi se sono in errore o se ho ragione e soprattutto COSA DEVO FARE. Grazie infinite!

Gentile utemte,
sui turistici non vi é nessuna garanzia...é tutto puramente discrezionale.Pensi che a volte viene negato a professori universitari o medici e dato ad avanzi di galera o ragazze di vita...
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
DORABOLOGNA



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 21.06.12

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Gio Giu 21, 2012 2:55 pm

Gentile Bostik,

quindi....? Significa che l'Ambasciata ha piena discrezionalità e nulla si può fare a riguardo?

Mi sembrava che proprio su questo fossero state fatte dichiarazioni diverse....
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Gio Giu 21, 2012 9:15 pm

DORABOLOGNA ha scritto:
Gentile Bostik,

quindi....? Significa che l'Ambasciata ha piena discrezionalità e nulla si può fare a riguardo?

Mi sembrava che proprio su questo fossero state fatte dichiarazioni diverse....

Dichiarazioni diverse...? da chi...? l'unica cosa che é cambiata é che con il Reg.CE/810/09 la rappresentanza consolare deve barrare una delle voci del formulario apposito giustificando un eventuale diniego.
La UE e lo stato italiano possono decidere di non avere interesse nel concedere un visto ad uno straniero.Si ricordi sempre che un visto turistico é concesso se vi é interesse leggittimo.Non é affatto un diritto.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
DORABOLOGNA



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 21.06.12

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Ven Giu 22, 2012 3:15 am

Dal fondatore del sito e persino da un magistrato....
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
DORABOLOGNA



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 21.06.12

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Ven Giu 22, 2012 7:41 am

Queste le motivazioni del diniego, a me incomprensibili:


Non ha fornito la prova di mezzi di sussistenza sufficienti, per la durata del soggiorno che intende fare (C’è LA FIDEJUSSIONE) o per il ritorno nel paese di origine o residenza (BIGLIETTO AEREO A/R), o per il transito verso un terzo paese nel quale sia certo di essere ammesso (?), o non è in grado di ottenere legalmente detti mezzi (?)

Le informazioni presentate per giustificare lo scopo e le condizioni del soggiorno previsto non sono attendibili (?)

La sua intenzione di lasciare il territorio degli stati membri prima della scadenza del visto non può essere accertata (?)

Qualcuno può spiegarmele e dirmi se sono in errore o meno? Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Ven Giu 22, 2012 7:53 am

DORABOLOGNA ha scritto:
Queste le motivazioni del diniego, a me incomprensibili:


Non ha fornito la prova di mezzi di sussistenza sufficienti, per la durata del soggiorno che intende fare (C’è LA FIDEJUSSIONE) o per il ritorno nel paese di origine o residenza (BIGLIETTO AEREO A/R), o per il transito verso un terzo paese nel quale sia certo di essere ammesso (?), o non è in grado di ottenere legalmente detti mezzi (?)

Le informazioni presentate per giustificare lo scopo e le condizioni del soggiorno previsto non sono attendibili (?)

La sua intenzione di lasciare il territorio degli stati membri prima della scadenza del visto non può essere accertata (?)

Qualcuno può spiegarmele e dirmi se sono in errore o meno? Grazie

É puro "burocratese"...probabilmente non ha fatto una buona impressione al funzionario.Quanti hanni ha il cittadino keniota ? lavora in patria ? ha un discreto C/C per i loro standard ? se non si guadagnano almeno 500-600 dollari in moneta locale,é quasi impossibile avere il visto.Il "garante" italiano é pressoché ininfluente...
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
DORABOLOGNA



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 21.06.12

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Ven Giu 22, 2012 8:11 am

Bene, quindi questo è abuso di potere!

Ho chiesto spiegazioni via email alla firmataria del documento.

Pensa sia possibile fare integrazioni ed ottenere il visto o dovrò ricorrere al TAR del Lazio?

Di sicuro non mi fermo qua ed informerò anche alcune testate giornalistiche.

Il cittadino è giovane, ha 20 anni, ha un lavoro come giardiniere in un residence italiano a Watamu, ma non ha c/c.

C'è forse scritto in qualche norma del MAE che occorre avere un c/c o una determinata età per fare il turista?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
DORABOLOGNA



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 21.06.12

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Ven Giu 22, 2012 8:14 am

PS il funzionario di Nairobi che ha negato il visto NON ha incontrato il ragazzo, che -essendo della costa- ha presentato la domanda e fatto l'intervista presso il Consolato di Mombasa, con il Console Castellano in persona, che io conosco, il quale ha la sola funzione di raccogliere le domande e trasmetterle a Nairobi, senza poter incidere sulla decisione finale.

Almeno così mi ha dichiarato...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Ven Giu 22, 2012 8:37 am

DORABOLOGNA ha scritto:
PS il funzionario di Nairobi che ha negato il visto NON ha incontrato il ragazzo, che -essendo della costa- ha presentato la domanda e fatto l'intervista presso il Consolato di Mombasa, con il Console Castellano in persona, che io conosco, il quale ha la sola funzione di raccogliere le domande e trasmetterle a Nairobi, senza poter incidere sulla decisione finale.

Almeno così mi ha dichiarato...

Dora e qui mi fermo,il rischio migratorio é molto alto,troppo giovane e con un lavoro che non é una garanzia.Come le ripeto,i funzionari hanno la possibilitá di valutare il rischio migratorio o meno.É tutto a discrezione loro.Capisco il suo disappunto,nella sua stessa situazione vi sono migliaia di cittadini italiani che si vedono negare un visto per i loro amici e partners ma le statistiche parlano chiaro:la maggior parte dei clandestini resta in Europa non rispettando i termini di un visto turistico.
Scrivere ai giornali credo serva poco,essendo appunto un turistico.Puó provare con il TAR,magari vince ma vale la pena spendere minimo 3000 euro per un visto turistico appunto ...?
Un suggerimento,lasci stare i consolati onorari tipo Mombasa,sempre meglio rivolgersi direttamente a un consolato generale o cancelleria consolare.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
DORABOLOGNA



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 21.06.12

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Ven Giu 22, 2012 10:18 am

Grazie dei consigli, ma sempre qua sul sito ho trovato indicazioni del fondatore, il Dott. Bolelli, per il patrocinio gratuito poichè il ricorso deve farlo il cittadino straniero, nullatenente, non io.

Inoltre, non si può combattere la clandestinità bocciando domande di visti che hanno tutto, ma proprio tutto a posto! Che stato di diritto siamo? Accogliamo, giustamente, chi arriva coi barconi, li sfamiamo, li accudiamo....sempre giustamente intendo, e non permettiamo a chi fa le cose in regola di godere di un diritto?

Chi è sfortunato, perchè nato povero, ed è giovane, quindi ha una vita davanti per guardarsi intorno e capire se ha anche altre possibilità, è condannato da funzionari troppo zelanti a rimanere a marcire nella propria capanna di fango? E' giusto questo? Non credo proprio.

Gradirei anche un commento del fondatore.

Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
DORABOLOGNA



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 21.06.12

MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Lun Giu 25, 2012 8:08 am

Buongiorno, scrivo nuovamente poichè ho appena parlato con la firmataria del diniego, la quale mi ha testualmente comunicato che:


• Il modello per le motivazioni del diniego è obbligatorio e comune a tutti i Paesi Scehngen

• per la concessione dei visti turistici le ambasciate applicano con rigore le direttive del Mae (quali direttive? Sul sito del MAE NON c’è la richiesta di comprovare la situazione socio economica nè il c/c bancario)

• non si discute l’affidabilità dell’invitante italiano

• sono obbligati a considerare SE il richiedente ha ATTI DI PROPRIETà e il CONTO CORRENTE (in base alle circolari interne dell’ambasciata)

• ci sono riferimenti legislativi (alla domanda QUALI? Risponde Sul sito del MAE)

• non sono tenuti a rispondere a me, ma solo al cittadino che fa la domanda, lo ha fatto solo per cortesia....

Chiedo cortesemente a voi esperti, mi confermate che le direttive NON contengono tali indicazioni? Le circolari interne dell'Ambasciata hanno valore?

Devo decidere SE fare ricorso al TAR o no, quindi avrei necessità di sapere se ci sono gli estremi o meno.

Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO   Oggi a 10:08 am

Tornare in alto Andare in basso
 
DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» DINIEGO VISTO PER TURISMO A CITTADINO KENYANO
» VISTO DI TURISMO PER I FAMILARI CITTADINI UE - ITALIANI
» Visto per turismo a Cittadino cubano,problema controlo de regreso
» Diniego visto per turismo dopo quanto tempo si pùò riprovare
» PRIMO VISTO TURISTICO PER ITALIA (CITTADINO RUSSO)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: IL VISTO-
Andare verso: