Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Visto tipo C o D?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
VitaminaZec



Numero di messaggi : 4
LocalitÓ : Per˙
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Visto tipo C o D?   Ven Ott 19, 2012 2:33 pm

Buongiorno a tutti!
sono nuovo da queste parti pertanto mi presento, mi chiamo Jonathan e sono cittadino italiano residente in Italia.
Tra una settimana contrarrˇ matrimonio civile in Per˙ con la mia ragazza, peruviana residente in Per˙ e dopo aver dato una letta ai vari topic del vostro interessantissimo forum e aver fatto una visita al consolato italiano a Lima (con un funzionario ahimŔ di scarso aiuto e di spiccata maleducazione) rimango con svariati dubbi che spero possiate dissiparmi.

Una volta contratto matrimonio e ricevuto il certificato mi Ú chiaro di doverlo tradurre, apostillare e consegnare al consolato per la registrazione nel mio comune di residenza in Italia.
Non appena effettuata la procedura mi trovo con la necessitß di richiedere un visto per l'ingresso in Spagna prima e in Italia poi della mia futura moglie con motivo di una vacanza di 40 giorni.
Premetto che nel futuro abbiamo intenzione di trasferirci in Italia, il dubbio sorge nel momento in cui richiedo il visto: Ú consigliabile quello di tipo D per pi˙ di 90 giorni oppure il tipo C per turismo fino a 90gg?
Per logica mi sembra conveniente il D nonostante il primo ingresso sia solo per turismo, Ú fattibile?
Qual Ú la differenza tra quest'ultimo e il visto per familiare al seguito?

Altro quesito che vorrei provi Ú sulla nascita del nostro futuro bebÚ, il prossimo maggio.
Il Per˙ ammette la doppia nazionalitß e con tutta probabilitß la richiederemo per il figlio, questo significa che automaticamente la di lei famiglia puˇ entrare nello spazio Schengen richiedendo un visto turistico oppure di coesione/ricongiungimento famliare? ╔ gratuito per i miei suoceri?

Ed ancora, esiste una normativa che indichi un tempo massimo per la consegna del visto? Nel consolato limense confermano la prioritß in quanto coppia sposata ma la procedura tarda comunque 2 settimane.

Vi ringrazio in anticipo,
Jonathan
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Visto tipo C o D?   Ven Ott 19, 2012 5:58 pm

VitaminaZec ha scritto:
Buongiorno a tutti!
sono nuovo da queste parti pertanto mi presento, mi chiamo Jonathan e sono cittadino italiano residente in Italia.
Tra una settimana contrarrˇ matrimonio civile in Per˙ con la mia ragazza, peruviana residente in Per˙ e dopo aver dato una letta ai vari topic del vostro interessantissimo forum e aver fatto una visita al consolato italiano a Lima (con un funzionario ahimŔ di scarso aiuto e di spiccata maleducazione) rimango con svariati dubbi che spero possiate dissiparmi.

Una volta contratto matrimonio e ricevuto il certificato mi Ú chiaro di doverlo tradurre, apostillare e consegnare al consolato per la registrazione nel mio comune di residenza in Italia.
Non appena effettuata la procedura mi trovo con la necessitß di richiedere un visto per l'ingresso in Spagna prima e in Italia poi della mia futura moglie con motivo di una vacanza di 40 giorni.
Premetto che nel futuro abbiamo intenzione di trasferirci in Italia, il dubbio sorge nel momento in cui richiedo il visto: Ú consigliabile quello di tipo D per pi˙ di 90 giorni oppure il tipo C per turismo fino a 90gg?
Per logica mi sembra conveniente il D nonostante il primo ingresso sia solo per turismo, Ú fattibile?
Qual Ú la differenza tra quest'ultimo e il visto per familiare al seguito?

Altro quesito che vorrei provi Ú sulla nascita del nostro futuro bebÚ, il prossimo maggio.
Il Per˙ ammette la doppia nazionalitß e con tutta probabilitß la richiederemo per il figlio, questo significa che automaticamente la di lei famiglia puˇ entrare nello spazio Schengen richiedendo un visto turistico oppure di coesione/ricongiungimento famliare? ╔ gratuito per i miei suoceri?

Ed ancora, esiste una normativa che indichi un tempo massimo per la consegna del visto? Nel consolato limense confermano la prioritß in quanto coppia sposata ma la procedura tarda comunque 2 settimane.

Vi ringrazio in anticipo,
Jonathan

Se lei Ú residente in Per˙,sua moglie chiederß un turistico speciale di tipo C.Sennˇ un D,che permette comunque soggiorni fino a 3 mesi in zona Schengen.I suoceri avranno diritto ad un turistico speciale pure loro.Alcuni consolati chiedono i diritti come da Reg.CE/810/09 altri ancora no.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
VitaminaZec



Numero di messaggi : 4
LocalitÓ : Per˙
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: Visto tipo C o D?   Ven Ott 19, 2012 10:35 pm

Grazie Bostik per la sua rapida risposta.
Facendo una ricerca nel forum mi sono imbattuto in un suo messaggio in un topic di qualche anno fa:

bostik ha scritto:


Di solito viene dato un C+D,Italia 365 gg. + 3 mesi stati Schengen e comunque con la possibilitÓ passati i tre mesi di fare uno o vari transiti Schengen per al max.5 gg.
Alcune ambasciate,a torto...,a volte rilasciano un solo D con un transito Schengen,andando chiaramente contro le direttive comunitarie sulla libera circolazione del congiunto di cittadino UE...

(Qui: http://www.burocraziaconsolare.com/t1746-visto-tipo-d-solo-italia )

Sono nuovamente confuso...

La ringrazio

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Visto tipo C o D?   Sab Ott 20, 2012 10:05 am

VitaminaZec ha scritto:
Grazie Bostik per la sua rapida risposta.
Facendo una ricerca nel forum mi sono imbattuto in un suo messaggio in un topic di qualche anno fa:

bostik ha scritto:


Di solito viene dato un C+D,Italia 365 gg. + 3 mesi stati Schengen e comunque con la possibilitÓ passati i tre mesi di fare uno o vari transiti Schengen per al max.5 gg.
Alcune ambasciate,a torto...,a volte rilasciano un solo D con un transito Schengen,andando chiaramente contro le direttive comunitarie sulla libera circolazione del congiunto di cittadino UE...

(Qui: http://www.burocraziaconsolare.com/t1746-visto-tipo-d-solo-italia )

Sono nuovamente confuso...

La ringrazio


Con l'entrata in vigore del Reg.CE 810/09 anche i visti D permettono transiti e soggiorni in zona Schengen fino a 3 mesi.Se lei(utente vitaminazec) Ŕ residente in Per¨,sua moglie avrÓ diritto solo ad un visto C se invece lei Ŕ residente in Italia,sua moglie avrÓ diritto ad un visto di tipo D per motivi familiari.In tutti e due i casi,se vorrete vivere in Italia andrete in questura e chiederete una CDS,sensi dlgs.30/2007.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Visto tipo C o D?   Oggi a 6:10 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Visto tipo C o D?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Visto tipo C o D?
» Visto tipo D solo italia
» visto tipo d
» Durata del Visto Schengen tipo D
» Assicurazione sanitaria per ottenere un visto?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: IL VISTO-
Andare verso: