Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
ferdinando



Numero di messaggi : 43
Età : 72
Data d'iscrizione : 31.10.12

MessaggioTitolo: Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!   Mer Ott 31, 2012 6:58 pm

Buonasera e grazie dell tempo che dedicate.
Ho un grande problema che non mi fa' dormire più...
Avendo richiesto ed ottenuto tempo addietro il ricongiungimento famigliare per mio marito nullatenente qui in Italia, (matrimonio celebrato pochi mesi fa' in Tunisia ma non ancora registrato qui in Italia), e solo grazie alla mia posizione lavorativa, ora, devo e voglio assolutamente recidere questo.
Egli non vive più con me da molti mesi e sono certa non si trova più in Italia.
Temo come donna la sua collera anche perchè ho con estrema fatica iniziato una pratica di divorzio nel mio Paese, lo sottolineo.
Fino a che non scade il suo permesso, sono in uno stato di salute davvero precaria.
Ma come fare? In Municipio dicono che passerà almeno un anno prima della cancellazione della residenza che ho fatto e mi hanno dato un documento che attesta la mia dichiarazione indicando come "irreperibilità" il suo stato: ma chiedo faranno accertamenti? Non lo sanno dire.
Allora vado in Ufficio Immigrazione con un Atto notorio sostitutivo dichiarando che sono di fatto "separata" (il certificato del Comune...?!?) e chiedo l'annullamento?
Fatto... ma dicono che NON esiste questa procedura (sono fatti nostri e privati) ma se si trova all'estero egli NON puo' rientrare o comunque lo devono convocare (come?) all'Ambasciata italiana a Tunisi per fargli ottenere un visto (non esistono duplicati del Permesso) che me lo riporti qui e poi io lo devo dichiarare "non gradito"...
Assurdo, l'unica cosa che voglio evitare! Per favore...aiutatemi.
Grazie tante.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3757
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!   Mer Ott 31, 2012 10:52 pm

ferdinando ha scritto:
Buonasera e grazie dell tempo che dedicate.
Ho un grande problema che non mi fa' dormire più...
Avendo richiesto ed ottenuto tempo addietro il ricongiungimento famigliare per mio marito nullatenente qui in Italia, (matrimonio celebrato pochi mesi fa' in Tunisia ma non ancora registrato qui in Italia), e solo grazie alla mia posizione lavorativa, ora, devo e voglio assolutamente recidere questo.
Egli non vive più con me da molti mesi e sono certa non si trova più in Italia.
Temo come donna la sua collera anche perchè ho con estrema fatica iniziato una pratica di divorzio nel mio Paese, lo sottolineo.
Fino a che non scade il suo permesso, sono in uno stato di salute davvero precaria.
Ma come fare? In Municipio dicono che passerà almeno un anno prima della cancellazione della residenza che ho fatto e mi hanno dato un documento che attesta la mia dichiarazione indicando come "irreperibilità" il suo stato: ma chiedo faranno accertamenti? Non lo sanno dire.
Allora vado in Ufficio Immigrazione con un Atto notorio sostitutivo dichiarando che sono di fatto "separata" (il certificato del Comune...?!?) e chiedo l'annullamento?
Fatto... ma dicono che NON esiste questa procedura (sono fatti nostri e privati) ma se si trova all'estero egli NON puo' rientrare o comunque lo devono convocare (come?) all'Ambasciata italiana a Tunisi per fargli ottenere un visto (non esistono duplicati del Permesso) che me lo riporti qui e poi io lo devo dichiarare "non gradito"...
Assurdo, l'unica cosa che voglio evitare! Per favore...aiutatemi.
Grazie tante.

Ma suo marito ha alcun titolo di soggiorno italiano ?
Se il matrimonio non é ancora registrato non puó chiedere la separazione,appena arriva l'atto in comune contatti subito un avvocato e avvii le procedure di separazione anche con la controparte contumace.
Invii una racc.A/R all'ufficio immigrazione,affermando che suo marito ha lasciato il tetto coniugale.Cosí facendo si scorda il rinnovo della CDS e non puó chiedere visti al consolato italiano.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
ferdinando



Numero di messaggi : 43
Età : 72
Data d'iscrizione : 31.10.12

MessaggioTitolo: Re: Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!   Gio Nov 01, 2012 4:38 am

Intanto grazie, grazie tantissime della risposta!
Dunque, NO il marito NON ha permesso di soggiorno se non quello che gli è stato dato dopo la mia richiesta di Ricong. Fam.
Non abbiamo fatto in tempo a registrare in Italia il matrimonio...(Ho iniziato al Paese il divorzio, ma...mi consiglia eventualmente di fare la traduzione poi in Italia? Cioè direttamente la sentenza di divorzio oppure contemporaneamente atto matrimonio e successivo divorzio?)
Lei dice che quindi basta una R/R alla Questura (anche all'Ambasciata???) ma puo' gentilmente darmi una linea di come scrivere? (Sono stati scortesissimi...hanno detto sono "fatti nostri"...)
La mia paura è che così facendo poi lo convocano in Tunisi per accertamenti e magari gli danno un visto per poter andare in Comune qui in Italia a "regolarizzare" e spiegare al limite come mai e da quando ha lasciato il tetto coniugale...
Temo la sua presenza qui...
Dio la benedica...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3757
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!   Gio Nov 01, 2012 9:56 am

ferdinando ha scritto:
Intanto grazie, grazie tantissime della risposta!
Dunque, NO il marito NON ha permesso di soggiorno se non quello che gli è stato dato dopo la mia richiesta di Ricong. Fam.
Non abbiamo fatto in tempo a registrare in Italia il matrimonio...(Ho iniziato al Paese il divorzio, ma...mi consiglia eventualmente di fare la traduzione poi in Italia? Cioè direttamente la sentenza di divorzio oppure contemporaneamente atto matrimonio e successivo divorzio?)
Lei dice che quindi basta una R/R alla Questura (anche all'Ambasciata???) ma puo' gentilmente darmi una linea di come scrivere? (Sono stati scortesissimi...hanno detto sono "fatti nostri"...)
La mia paura è che così facendo poi lo convocano in Tunisi per accertamenti e magari gli danno un visto per poter andare in Comune qui in Italia a "regolarizzare" e spiegare al limite come mai e da quando ha lasciato il tetto coniugale...
Temo la sua presenza qui...
Dio la benedica...

Lei di dov'é,signora ?
Eventualmente deve trascrivere matrimonio e divorzio assieme.
Alla questura puó scrivere:

A Dirigente Ufficio Immigrazione,
Questura di....,
S.P.M.

La sottoscritta XXXX,nata a XXXX,il XXXX,cittadina XXXX ,residente a XXXX in via XXXX,tel.XXXX con la presente é a comunicare che il coniuge della sottoscritta,sig.XXXX,nato a XXXX,il XXXX,cittadino XXXX si é allontanato dalla dimora coniugale comune in data XX-XX-XXXX.Da quel momento si trova in uno stato di irreperibilitá.I tentativi di contattarlo da parte della sottoscritta non sono andati a buon fine.
Con osservanza,
Firma
PS:Si allega la copia di un documento d'identitá.


Il Consolato,se lei non firma signora,non dará nessun visto.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
ferdinando



Numero di messaggi : 43
Età : 72
Data d'iscrizione : 31.10.12

MessaggioTitolo: Re: Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!   Gio Nov 01, 2012 10:51 am

Ancora grazie...

Mi consiglia quindi di spedire alla Questura solamente oppure per conoscenza anche all'Ambasciata? (Io sono cittadina tunisina, regolare con Carta di Soggiorno, lavoro ressidenza ecc. in Italia: PRECISO che egli ha ancora in validità il permesso che io gli ho fatto tramite ricongiungimento sebbene non sia più reperibile e presumibilmente si trovi all'estero...)

Ripeto e, scusi dell'insistenza, ho timore che facendo così possa come dire, dare atto ad una serie di procedure che facciano sì venga egli condotto, invitato qui in Italia per dimostrare eccetera...sulla questione dell'abbandono del tetto coniugale. Credo che se si presenta all'Ambasciata dichiarando ad esempio che ha perso il documento, gli diano un visto speciale (non esiste il duplicato!) per passare qui in Italia in Questura. L'opposto esattamente l'opposto di quello che desidero per la mia sicurezza.
Sono oramai mie paranoie?

P.S. E' necessario scrivere "...i tentativi di contattarlo........" ? (devo o dovrei meglio citare qualche comma o legge?)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3757
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!   Ven Nov 02, 2012 9:12 am

ferdinando ha scritto:
Ancora grazie...

Mi consiglia quindi di spedire alla Questura solamente oppure per conoscenza anche all'Ambasciata? (Io sono cittadina tunisina, regolare con Carta di Soggiorno, lavoro ressidenza ecc. in Italia: PRECISO che egli ha ancora in validità il permesso che io gli ho fatto tramite ricongiungimento sebbene non sia più reperibile e presumibilmente si trovi all'estero...)

Ripeto e, scusi dell'insistenza, ho timore che facendo così possa come dire, dare atto ad una serie di procedure che facciano sì venga egli condotto, invitato qui in Italia per dimostrare eccetera...sulla questione dell'abbandono del tetto coniugale. Credo che se si presenta all'Ambasciata dichiarando ad esempio che ha perso il documento, gli diano un visto speciale (non esiste il duplicato!) per passare qui in Italia in Questura. L'opposto esattamente l'opposto di quello che desidero per la mia sicurezza.
Sono oramai mie paranoie?

P.S. E' necessario scrivere "...i tentativi di contattarlo........" ? (devo o dovrei meglio citare qualche comma o legge?)

Stia tranquilla signora,quel tipo di visto non esiste e se lei non firma il consolato non puó dare il visto di reingresso che si dá solo con nulla osta della questura(con la raccomandata lei avvisa la questura che suo marito non vive piú con lei,quindi vengono a mancare le condizioni per un ricongiungimento).Se riceve minacce contatti i carabinieri e cambi la serratura.La lettera va bene cosí.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
ferdinando



Numero di messaggi : 43
Età : 72
Data d'iscrizione : 31.10.12

MessaggioTitolo: Re: Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!   Ven Nov 02, 2012 12:14 pm

Farò come dice e grazie infinite; manderò R/R alla Questura e non all'Ambasciata, provvederanno poi loro immagino via telematica ad aggiornarsi.
Ultima gentilezza, c'è un link qui per leggere come si fanno i primi passi per trascrivere in questo caso sia matrimonio e divorzio?
Buone cose...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!   

Tornare in alto Andare in basso
 
Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Recessione del Ricongiungimento: possibile? Help!
» ricongiungimento per sorella
» ricongiungimento con la nonna
» Figlia nasce in Ucraina come portala in Italia con la madre
» ricongiungimento per i mei paRENTI

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: LA REPUBBLICA DOMINICANA E SANTO DOMINGO :: IL VISTO PER RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE-
Andare verso: