Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Adozione estero (Brasile) e ingresso in Italia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
me.medesima



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 06.11.12

MessaggioTitolo: Adozione estero (Brasile) e ingresso in Italia   Mar Nov 06, 2012 2:24 pm

Buongiorno a tutti,
vi seguo da tempo e spero che il mio quesito non sia già stato trattato, non nello specifico almeno.
Siamo una coppia di cittadini italiani, sposati da quasi quattro anni. Abitiamo in maniera stabile in Brasile da due anni e mezzo, con visto permanente di lavoro.
Avendo i requisiti necessari per il Brasile, abbiamo iniziato un processo di adozione nazionale. A luglio abbiamo ottenuto l'affidamento di quello che a breve diventerà legalmente nostro figlio. Il primo problema, di cui si sta occupando il nostro avvocato in Italia, è la mancata iscrizione Aire, che comprovi la residenza da oltre due anni nel paese. Cercheremo di comprovare tramite altri documenti la nostra effettiva permanenza continuativa in Brasile e l'avv. ci ha dato buone speranze di riuscita per la trascrizione in Italia, nonostante il consolato italiano ci abbia già detto che non collaborerà per aiutarci. Provvederemo anche ad iscriverci all'Aire quanto prima, anche se purtroppo non ci aiuterà a risolvere questo problema.
Spiegata la nostra situazione per avere un quadro preciso, arrivo al punto.
Non abbiamo furia per quanto riguarda la trascrizione in Italia, essendo nostra intenzione continuare ad abitare in Brasile. Quello che ci preme, invece, è poter rientrare per brevi periodi in Italia, vorrei quindi capire grazie al vostro gentile aiuto, se è possibile.
Una volta terminato il processo di adozione, sul certificato di nascita del bambino risulteremo come suoi genitori e la Polizia Federale emetterà il suo passaporto brasiliano. Sarà possibile allora per noi entrare in Italia? Se sì, potrà essere solo per un periodo inferiore a 90 giorni? Il bambino avrà bisogno di un visto? Se sì, quale e in che modo potremo ottenerlo?

Ringrazio anticipatamente per l'attezione e per la risposta.
Eva
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3739
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Adozione estero (Brasile) e ingresso in Italia   Mar Nov 06, 2012 10:38 pm

me.medesima ha scritto:
Buongiorno a tutti,
vi seguo da tempo e spero che il mio quesito non sia già stato trattato, non nello specifico almeno.
Siamo una coppia di cittadini italiani, sposati da quasi quattro anni. Abitiamo in maniera stabile in Brasile da due anni e mezzo, con visto permanente di lavoro.
Avendo i requisiti necessari per il Brasile, abbiamo iniziato un processo di adozione nazionale. A luglio abbiamo ottenuto l'affidamento di quello che a breve diventerà legalmente nostro figlio. Il primo problema, di cui si sta occupando il nostro avvocato in Italia, è la mancata iscrizione Aire, che comprovi la residenza da oltre due anni nel paese. Cercheremo di comprovare tramite altri documenti la nostra effettiva permanenza continuativa in Brasile e l'avv. ci ha dato buone speranze di riuscita per la trascrizione in Italia, nonostante il consolato italiano ci abbia già detto che non collaborerà per aiutarci. Provvederemo anche ad iscriverci all'Aire quanto prima, anche se purtroppo non ci aiuterà a risolvere questo problema.
Spiegata la nostra situazione per avere un quadro preciso, arrivo al punto.
Non abbiamo furia per quanto riguarda la trascrizione in Italia, essendo nostra intenzione continuare ad abitare in Brasile. Quello che ci preme, invece, è poter rientrare per brevi periodi in Italia, vorrei quindi capire grazie al vostro gentile aiuto, se è possibile.
Una volta terminato il processo di adozione, sul certificato di nascita del bambino risulteremo come suoi genitori e la Polizia Federale emetterà il suo passaporto brasiliano. Sarà possibile allora per noi entrare in Italia? Se sì, potrà essere solo per un periodo inferiore a 90 giorni? Il bambino avrà bisogno di un visto? Se sì, quale e in che modo potremo ottenerlo?

Ringrazio anticipatamente per l'attezione e per la risposta.
Eva

I brasiliani sono esenti visto,se il minore viaggerá con voi e sul certificato di nascita appaiono i vostri nomi per le autoritá di frontiera dei paesi Schengen non dovrebbero esserci problemi.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
me.medesima



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 06.11.12

MessaggioTitolo: Re: Adozione estero (Brasile) e ingresso in Italia   Gio Nov 15, 2012 12:02 pm

Grazie mille per la pronta ed esauriente risposta!!
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Adozione estero (Brasile) e ingresso in Italia   

Tornare in alto Andare in basso
 
Adozione estero (Brasile) e ingresso in Italia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Adozione estero (Brasile) e ingresso in Italia
» Ingresso in italia dalla Nigeria per cittadino U.E. o extracomunitario
» Ingresso di una minore adottata all'estero (Filippine)
» Adozione in brasile
» Invito per ingresso in Italia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ADOZIONE INTERNAZIONALE ALl'ESTERO, VALIDA IN ITALIA? :: ADOZIONI, QUANTE DIFFICOLTÀ!!-
Andare verso: