Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Convive ad Abu Dhabi ma non Ŕ ancora divorziato in Italia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Leprechuaning



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 04.12.12

MessaggioOggetto: Convive ad Abu Dhabi ma non Ŕ ancora divorziato in Italia   Mar Dic 04, 2012 7:49 pm

Egr. Signori,
vi scrivo per sottoporvi il mio caso e per avere gentilmente un consiglio su come eventualmente muovermi.
Mio marito dal 2003 risiede negli Emirati Arabi, nel 2006 ha iniziato le pratiche di separazione dalla sottoscritta che sono giunte a termine nel 2010. Ora dopo oltre due anni siamo ancora in attesa di divorzio, quindi sulla carta Ŕ ancora mia marito.
Nel 2008 vengo a sapere che egli convive nella stessa abitazione con una donna anche'essa straniera e divorziata giÓ dalla metÓ del 2003.
Il punto per no annoiarvi troppo Ŕ il seguente. A partire dal mese di settembre 2012 mio marito non mi passa pi¨ gli alimenti e mi ha fatto pervenire una dichiarazione del suo avvocato dove mi comunica che Ŕ nullatenente e che Ŕ mantenuto dalla compagna. Siccome non ho intenzione di fargliela passare liscia, c'Ŕ un modo per fargli qualcosa? in quanto io ho la certezza che lavora ad Abu Dhabi tranquillamente. Inoltre non posso denunciarlo per bigamia in Italia o negli Emirati Arabi (in quanto se non erro la convivenza con persone ancora sposate Ŕ assolutamente vietata e perseguita).
Mi scuso anticipatamente per la confusione con la quale mi sono espressa e spero che qualcuno di voi mi possa realmente essere d'aiuto in qualche modo.
Grazie di cuore.
Antonella
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Convive ad Abu Dhabi ma non Ŕ ancora divorziato in Italia   Sab Dic 15, 2012 9:09 am

Leprechuaning ha scritto:
Egr. Signori,
vi scrivo per sottoporvi il mio caso e per avere gentilmente un consiglio su come eventualmente muovermi.
Mio marito dal 2003 risiede negli Emirati Arabi, nel 2006 ha iniziato le pratiche di separazione dalla sottoscritta che sono giunte a termine nel 2010. Ora dopo oltre due anni siamo ancora in attesa di divorzio, quindi sulla carta Ŕ ancora mia marito.
Nel 2008 vengo a sapere che egli convive nella stessa abitazione con una donna anche'essa straniera e divorziata giÓ dalla metÓ del 2003.
Il punto per no annoiarvi troppo Ŕ il seguente. A partire dal mese di settembre 2012 mio marito non mi passa pi¨ gli alimenti e mi ha fatto pervenire una dichiarazione del suo avvocato dove mi comunica che Ŕ nullatenente e che Ŕ mantenuto dalla compagna. Siccome non ho intenzione di fargliela passare liscia, c'Ŕ un modo per fargli qualcosa? in quanto io ho la certezza che lavora ad Abu Dhabi tranquillamente. Inoltre non posso denunciarlo per bigamia in Italia o negli Emirati Arabi (in quanto se non erro la convivenza con persone ancora sposate Ŕ assolutamente vietata e perseguita).
Mi scuso anticipatamente per la confusione con la quale mi sono espressa e spero che qualcuno di voi mi possa realmente essere d'aiuto in qualche modo.
Grazie di cuore.
Antonella
Bisogna vedere se nella sentenza di separazione legale avete concordato o il giudice ha ordinato un assegno familiare a suo favore, che si puˇ far valere in Tribunale in quanto la lettera dell'avv di suo marito, non ha nessuna base legale e meno di prova. Comunque se lei lavora, difficilmente potrebbe dimostrare di essere la parte pi˙ debole e quindi richiedere gli assegni familiari, altra cosa Ú se lei Ú disoccupata. Non esiste il divieto di convivere con altra persona nemmeno se si Ú giß sposati, immaginiamoci se siete separati legalmente.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Leprechuaning



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 04.12.12

MessaggioOggetto: Re: Convive ad Abu Dhabi ma non Ŕ ancora divorziato in Italia   Sab Dic 15, 2012 5:29 pm

[/quote]Bisogna vedere se nella sentenza di separazione legale avete concordato o il giudice ha ordinato un assegno familiare a suo favore, che si puˇ far valere in Tribunale in quanto la lettera dell'avv di suo marito, non ha nessuna base legale e meno di prova. Comunque se lei lavora, difficilmente potrebbe dimostrare di essere la parte pi˙ debole e quindi richiedere gli assegni familiari, altra cosa Ú se lei Ú disoccupata. Non esiste il divieto di convivere con altra persona nemmeno se si Ú giß sposati, immaginiamoci se siete separati legalmente.[/quote]

La ringrazio Dottor Baccoli per la Sua risposta.
Desidero puntualizzare meglio un paio di aspetti cosý da renderle pi¨ chiaro il mio concetto.
Ho passato quasi 30 anni con mio marito, rinunciando a completare gli studi universitari per poter seguire meglio i nostri figli. Di conseguenza non ho mai lavorato e vista la mia non pi¨ giovanissima etÓ mi Ŕ quasi impossibile inserirmi nel mondo del lavoro. Inoltre a mio favore c'Ŕ un accordo privato tra me e mio marito nel quale si fissavo i termini di mantenimento della sottoscritta e in seguito anche un ordinanza del giudice che confermava al rialzo gli accordi.
Ora da quattro mesi a questa parte mio marito non mi passa gli assegni familiari che sono la mia unica forma di mantenimento, adducendo che da oltre 14 mesi Ŕ rimasto senza lavoro e che lo mantiene la sua attuale compagna.
Io ho il forte sospetto (o meglio la quasi assoluta certezza) che lui si sia licenziato dalla sua vecchia societÓ per essere assunto di nuovo ma in loco, cosý da risultare irreperibile. Il mio avvocato non sa come muoversi viste le leggi degli Emirati Arabi Uniti e io mi trovo in uno stato di sofferenza.
Spero di essermi spiegata meglio questa volta e spero altresý che mi possa essere d'aiuto indirizzando sulla via migliore da intraprendere.
Grazie mille
Antonella
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Convive ad Abu Dhabi ma non Ŕ ancora divorziato in Italia   Lun Dic 17, 2012 3:15 pm

Leprechuaning ha scritto:
Bisogna vedere se nella sentenza di separazione legale avete concordato o il giudice ha ordinato un assegno familiare a suo favore, che si puˇ far valere in Tribunale in quanto la lettera dell'avv di suo marito, non ha nessuna base legale e meno di prova. Comunque se lei lavora, difficilmente potrebbe dimostrare di essere la parte pi˙ debole e quindi richiedere gli assegni familiari, altra cosa Ú se lei Ú disoccupata. Non esiste il divieto di convivere con altra persona nemmeno se si Ú giß sposati, immaginiamoci se siete separati legalmente.[/quote]

La ringrazio Dottor Baccoli per la Sua risposta.
Desidero puntualizzare meglio un paio di aspetti cosý da renderle pi¨ chiaro il mio concetto.
Ho passato quasi 30 anni con mio marito, rinunciando a completare gli studi universitari per poter seguire meglio i nostri figli. Di conseguenza non ho mai lavorato e vista la mia non pi¨ giovanissima etÓ mi Ŕ quasi impossibile inserirmi nel mondo del lavoro. Inoltre a mio favore c'Ŕ un accordo privato tra me e mio marito nel quale si fissavo i termini di mantenimento della sottoscritta e in seguito anche un ordinanza del giudice che confermava al rialzo gli accordi.
Ora da quattro mesi a questa parte mio marito non mi passa gli assegni familiari che sono la mia unica forma di mantenimento, adducendo che da oltre 14 mesi Ŕ rimasto senza lavoro e che lo mantiene la sua attuale compagna.
Io ho il forte sospetto (o meglio la quasi assoluta certezza) che lui si sia licenziato dalla sua vecchia societÓ per essere assunto di nuovo ma in loco, cosý da risultare irreperibile. Il mio avvocato non sa come muoversi viste le leggi degli Emirati Arabi Uniti e io mi trovo in uno stato di sofferenza.
Spero di essermi spiegata meglio questa volta e spero altresý che mi possa essere d'aiuto indirizzando sulla via migliore da intraprendere.
Grazie mille
Antonella[/quote] Gentile Signora, non la prenda a male e nemmeno voglio essere scortese, ma il forum non ha scopi di consulenza legale gratuite continuativa del caso in particolare e meno lo potrebbe fare, seppure il Regolamento lo permettesse ed al contrario lo vieta, senza esaminare i documenti che lei cita.

Ancor peggio....se ha un avvocato che sta pagando e non riesce a venirne a capo, il forum non ha questo oggetto e scopo e meno, per etica potrebbe rispondere seppure fosse permesso. Per cui la invito cortesemente a leggere le basi che tutti gli iscritti ed anche soli lettori, devono rispettare: http://www.burocraziaconsolare.com/t422-prima-della-consultazione-o-di-porre-domande-in-forum

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
saada



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 21.03.13

MessaggioOggetto: Re: Convive ad Abu Dhabi ma non Ŕ ancora divorziato in Italia   Ven Mar 22, 2013 5:02 am

buongiorno,

il suo marito ora sposato o solo convivente con la sua donna a abou dhabi, perche lo stato di convivenza senza atto di matrimonio e un reato segondo la legge penale del 'emirati arabi.

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Convive ad Abu Dhabi ma non Ŕ ancora divorziato in Italia   Oggi a 1:54 am

Tornare in alto Andare in basso
 
Convive ad Abu Dhabi ma non Ŕ ancora divorziato in Italia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Trascrizione matrimonio in Moldavia
» Matrimonio ad Abu Dhabi con straniero
» cittadinanza x coniuge EX RESIDENTI ALL'ESTERO E ATTUALMENTE IN ITALIA
» Matrimonio italiano e asiatica
» matrimonio in italia fra italiana e US, ritorno negli US

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: MATRIMONIO ALL'ESTERO-
Andare verso: