Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Visto per studio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
carla



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 02.02.09

MessaggioOggetto: Visto per studio   Mar Feb 03, 2009 3:55 am

Ciao a tutti, vi racconto il mio caso, che mi sembra più diffuso di quanto pensassi...

Mi chiamo Carla, sono una ragazza ventiseienne, con un fidanzato costaricano. Dopo diversi anni di visite sporadiche, Andrès (questo è il suo nome) ha deciso di venire in Italia per un master.

E' venuto in dicembre per effettuare il test d'ammissione all'università (la Bocconi), è stato ammesso e si stava muovendo ora per regolarsi con il permesso di soggiorno.

Prima di venire in Italia aveva seguito un corso d'italiano dove delle persone interne all'ambasciata gli avevano comunicato che non era necessario un suo rientro per il visto ma che (in via ufficiosa) sarebbe bastato il permesso di soggiorno. Ahilui ha creduto a questo invece, una volta in Italia, gli è stato detto che il visto era necessario.

L'università (cui i corsi sono già iniziati) gli ha suggerito di rientrare al più presto per risolvere il problema.

E qua inizia il calvario.

L'ambasciata italiana in Costa Rica gli ha chiesto innumerevoli documenti, tra cui una dichiarazione del suo vecchio posto di lavoro (???), le vecchie buste paga ecc...

Lui ha presentato il conto corrente della madre (tuttu documenti cui è stata richiesta vidimazione da parte di un avvocato), che rientra perfettamente nei limiti previsti dalla legge (a livello di quota giornaliera). All'ambasciata, però, gli hanno fatto notare che in tal modo sua madre rimarebbe in Costa Rica con solo 2500 dollari per mese e che per loro non và bene (ma come??).

Successivamente hanno detto che visto che la Bocconi è un università prestigiosa, deve dimostrare di possedere 12000 dollari in più di quanto previsto.

Oltre a questo deve dimostrare di avere un alloggio valido per i 12 mesi del master (cosa impossibile, visto che stava cercando una stanza proprio al momento del rientro).

Io ho mandato loro un modulo d'invito (tipo quelli per turismo) dicendo che prendo sotto la mia responsabilità le eventuali necessità economiche, di alloggio ecc...tanto per rafforzare ancora più la sua situazione in italia.

La Bocconi stessa ha chiamato l'ambasciata pregando di velocizzare il tutto, evidenziando un alto interesse per lo studente.

Niente da fare. L'ambasciata continua a chiedere ulteriori comprove della sua stabilità finanziaria, già ampiamente comprovata.

Sicuramente il tutto non si risolverà in tempo, e lui sarà obbligato a perdere il master per quest'anno, senza contare la spesa sostenuta per i voli e i pernottamenti a milano.

Mi chiedo come possiamo muoverci in questo caso, non ho intenzione di lasciar perder tutto qua, soprattutto se perderà la possibilità di seguire un master a cui è già iscritto.

Chi potrei contattare?

Non avrei mai creduto di trovare una situazione del genere.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mar Feb 03, 2009 3:55 pm

carla ha scritto:
Mi chiamo Carla, sono una ragazza ventiseienne, con un fidanzato costaricano. Dopo diversi anni di visite sporadiche, Andrès (questo è il suo nome) ha deciso di venire in Italia per un master.
E' venuto in dicembre per effettuare il test d'ammissione all'università (la Bocconi), è stato ammesso e si stava muovendo ora per regolarsi con il permesso di soggiorno.

Salve Carla. Credo che per vedere la situazione nel suo complesso e darle una risposta il piú possibile consona, sia necessario che specifichi con che tipo di visto é entrato per le sue numerose visite sporadiche incluso quello per sostenere il test di ammissione. Immagino siano di turismo, ma é bene che lo confermi.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
carla



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 02.02.09

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mar Feb 03, 2009 4:03 pm

Le visite effettuate sono sempre state di breve durata e, come cittadino costaricano, non necessitava di visto. Lo stesso dicasi per il test di ammissione. E' entrato come turista.
Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mar Feb 03, 2009 4:31 pm

Ok scusa, mi era sfuggito la non necessitá del visto e per la veritá mi aveva confuso la tua frase
Citazione :
Prima di venire in Italia aveva seguito un corso d'italiano dove delle persone interne all'ambasciata gli avevano comunicato che non era necessario un suo rientro per il visto ma che (in via ufficiosa) sarebbe bastato il permesso di soggiorno
. Fammi riflettere sull'accaduto (adesso é tardi e sono stanco, scusami) e domani ti daró la mia opinione.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mer Feb 04, 2009 8:47 pm

Scusa, ma pur leggendo attentamente il tuo esporre i fatti continuo a non capire che visto sta chiedendo e perché giá che per i cittadini costaricani il visto, come tu stessa mi hai corretto, non é necessario per entrare in Italia. Mi sembra che vi stiate complicando la vita da soli anche se parte é dovuto alle disinformazioni che vi sono state date. Rientri in Italia e chieda immediatamente il PDS (Permesso di soggiorno) per motivi di studio presentando la certificazione della Bocconi di essere stato ammesso ai corsi di studio. Mi pare semplice. Fammi sapere.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
carla



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 02.02.09

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Gio Feb 05, 2009 4:02 am

La ringrazio intanto per la risposta. Il visto che gli serve è un visto di studio, che gli serve per poter ottenere il PDS.

Da quello che ci hanno detto all'ambasciata e anche alla questura, dato che il corso dura un anno, gli serve il visto per farsi emettere il permesso di soggiorno.

Anche per i cittadini costaricani, infatti, l'ingresso senza visto è si valido, ma decade dopo 90 giorni.

Almeno questo è quanto ci hanno detto, ovvero che per ottenere il PDS gli serve il visto.

Saluti
Carla
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
masi licia



Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Gio Feb 05, 2009 12:32 pm

Buonasera,
vi scrivo per chiedervi consigli e chiarimenti legati al caso di un mio amico cittadino nepalese non occupato, che dovrebbe venire quanto prima in Italia per studiare l'italiano per 4 mesi presso l'Istituto Dante Alighieri di Reggio Calabria (città diversa dalla mia residenza).
Al mio amico, tuttavia, è stato evidenziata la necessità di allegare, a supporto della richiesta di visto per motivi di studio, una lettera d'invito dall'Italia, corredata da polizza fidejussoria ed assicurazione con Europe assistance.
Ho cercato sul sito del MAE, nel caso del visto per studio non c'è un format di lettera, sembra non essere prevista la necessità dell'invito; dovrei adeguare la lettera d'invito per turismo, che però, per l'appunto, prevede la polizza a garanzia e la mia dichiarazione relativa alla disponibilità economica ed abitativa ad ospitarlo (come ho detto, risiedo in città diversa da quella sede del corso).
Se così fosse, ovvero che a supporto della richiesta di visto per studio è comunque utile una lettera d'invito, seppur non costituisca documento da presentare obbligatoriamente, Le chiedo alcuni consigli:
1) posso adattare il modello di lettera d'invito per turismo, eliminando ciò che non è pertinente (tipo l'ospitalità nella mia abitazione)?
2) non è sufficiente, in alternativa alla polizza, la busta paga dell'invitante a dimostrazione della sua capacità economica?
3) se la polizza fidejussoria è indispensabile, per quale importo occorre farla e quanto può costare, più o meno, per 4 mesi?
4) quali garanzie al minimo deve prevedere l'assicurazione con Europe Assistance, per essere utile? ho chiesto un preventivo on line, per 4 mesi di permanenza in Italia, il minimo importo per la polizza per stranieri "Medico nostop Italy" è di 433 euro.

Per il momento queste sono le mie perplessità, La ringrazio anticipatamente per tutti i consigli che vorrà darmi.
Buon lavoro
Licia
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Gio Feb 05, 2009 6:01 pm

Licia, il visto per studio non comprende i Corsi di Italiano e nessun altro corso, ma solo studi professionali o Universitari.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Gio Feb 05, 2009 6:06 pm

Carla, non é esattamente la mia specialitá, ne il PDS (studio) e nemmeno il visto per studio, per cui ho chiesto ad Amedeo di rispondere. Eventualmente anche lui dovesse avere dei ''peró'', mi controlleró le leggi sui due argomenti PDS per motivi di studio e Visto per studio e ritorneró sull'argomento.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Ven Feb 06, 2009 12:30 pm

Gent.ma Carla, un saluto.

carla ha scritto:
La ringrazio intanto per la risposta. Il visto che gli serve è un visto di studio, che gli serve per poter ottenere il PDS.

Da quello che ci hanno detto all'ambasciata e anche alla questura, dato che il corso dura un anno, gli serve il visto per farsi emettere il permesso di soggiorno.

Anche per i cittadini costaricani, infatti, l'ingresso senza visto è si valido, ma decade dopo 90 giorni.

Almeno questo è quanto ci hanno detto, ovvero che per ottenere il PDS gli serve il visto.

Saluti
Carla

E' vero!!!

Anche se può apparire una "tortura burocratca", per il PdS per studio è necessario il visto d'ingresso per questo preciso motivo, in quanto il consolato (e solo lui) valuta la richiesta in loco e decide in merito. Ci sono, per esempio, anche onerose garanzie economiche da documentare.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Ven Feb 06, 2009 12:35 pm

Gent.ma Locia, un saluto.

masi licia ha scritto:
Buonasera,
vi scrivo per chiedervi consigli e chiarimenti legati al caso di un mio amico cittadino nepalese non occupato, che dovrebbe venire quanto prima in Italia per studiare l'italiano per 4 mesi presso l'Istituto Dante Alighieri di Reggio Calabria (città diversa dalla mia residenza).
Al mio amico, tuttavia, è stato evidenziata la necessità di allegare, a supporto della richiesta di visto per motivi di studio, una lettera d'invito dall'Italia, corredata da polizza fidejussoria ed assicurazione con Europe assistance.
Ho cercato sul sito del MAE, nel caso del visto per studio non c'è un format di lettera, sembra non essere prevista la necessità dell'invito; dovrei adeguare la lettera d'invito per turismo, che però, per l'appunto, prevede la polizza a garanzia e la mia dichiarazione relativa alla disponibilità economica ed abitativa ad ospitarlo (come ho detto, risiedo in città diversa da quella sede del corso).
Se così fosse, ovvero che a supporto della richiesta di visto per studio è comunque utile una lettera d'invito, seppur non costituisca documento da presentare obbligatoriamente, Le chiedo alcuni consigli:
1) posso adattare il modello di lettera d'invito per turismo, eliminando ciò che non è pertinente (tipo l'ospitalità nella mia abitazione)?
2) non è sufficiente, in alternativa alla polizza, la busta paga dell'invitante a dimostrazione della sua capacità economica?
3) se la polizza fidejussoria è indispensabile, per quale importo occorre farla e quanto può costare, più o meno, per 4 mesi?
4) quali garanzie al minimo deve prevedere l'assicurazione con Europe Assistance, per essere utile? ho chiesto un preventivo on line, per 4 mesi di permanenza in Italia, il minimo importo per la polizza per stranieri "Medico nostop Italy" è di 433 euro.

Per il momento queste sono le mie perplessità, La ringrazio anticipatamente per tutti i consigli che vorrà darmi.
Buon lavoro
Licia

Questa dell'ingresso in Italia per seguire corsi di italiano della Dante Alighieri era una vecchia possibilità ora praticamente inesistente. Molte delle persone che ottenevano questo tipo di visto, poi, rimanevano inmodo irregolare in Italia.

Comunque sia fornisco una risposta rapida alle domande.

1) SI;
2) NO;
3) SI, bisogna rivolgersi a diverse compagnie di assicurazione per preventivi e loro sanno, poi, per quale inporto andrà chiesta;
4) 30.000 euro e non conviene l'E.Ass.; si può provare con molte altre compagnie.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
masi licia



Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Lun Mar 02, 2009 12:32 am

Buongiorno a tutti!!
vi scrivo a seguito della mia richiesta del 6 febbraio per il visto per motivi di studio per il mio amico cittadino nepalese.....la chiarezza non aumenta...anzi!
Dopo aver presentato la richiesta di visto al consolato italiano a Katmandu, che l'ha accolta perchè completa di tutti i documenti,il mio amico è stato rinviato alcune volte perchè si aspettava il visto che doveva arrivare dall'ambasciata italiana a New Delhi.
Intanto il suo corso in italia comincia oggi e lui ancora aspetta...
Stamattina ho chiamato l'ambasciata di New Delhi, mi hanno detto di non avere ricevuto nessuna richiesta relativa al mio amico, spiegandomi che comunque per questo tipo di richieste del consolato italiano di Katmandu non sono competenti loro, ma l'ambasciata francese a Katmandu.
Ah, aggiungo che il consolato italiano gli ha fatto pagare le spese del corriere per e dall'India....
Sapete per caso aiutarmi a capire dove sta la verità??

Grazie, buona giornata e buon lavoro a tutti
Licia Masi
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Lun Mar 02, 2009 1:54 pm

Effettivamente, nei Paesi non "coperti" da rappresentanza italiana, puo' sussistere la competenza di rappresentanza di altro paese dell'Unione europea.
Solo che, se tale situazione operi nella specie (e non si gha ragione di dibutarne o, meglio, non si entra in questo merito), lascia perplessi che il consolato non abbia conoscenza di questo, oppure che l'ambasciata non abbia conoscenza della presenza in loco del consolato italiano.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
masi licia



Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mar Mar 03, 2009 1:41 am

Grazie mille per la risposta tempestiva!!
Nel frattempo ho risolto l'equivoco: le richieste di visto dei cittadini nepalesi, nel caso specifico dei visti per studio, sono inoltrate al consolato di Calcutta e non all'ambasciata di New Delhi.
Sapreste dirmi se in questo caso, in cui l'università italiana ha già iscritto il ragazzo al corso - cominciato ieri!, ci sono dei tempi massimi per il rilascio del visto, se il visto può essere negato senza motivazioni e se c'è la possibilità di ricorsi, diffide, etc....
a presto sul vostro forum
PS non vi ho ancora detto che trovo il forum ben fatto e molto interessante!!
ciao, licia
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mar Mar 03, 2009 3:53 am

Il rilascio del visto d'ingresso costituisce sempre un'attivita' discrezionale, ma se vi sia già stata iscrizione all'Università e il richiedente disponga di alloggio in Italia, nonché delle risorse necessarie alla propria sussistenza per motivi di studio, non è probabile sia rifiutato.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mar Mar 03, 2009 4:35 am

Sereno.SCOLARO ha scritto:
Il rilascio del visto d'ingresso costituisce sempre un'attivita' discrezionale, ma se vi sia già stata iscrizione all'Università e il richiedente disponga di alloggio in Italia, nonché delle risorse necessarie alla propria sussistenza per motivi di studio, non è probabile sia rifiutato.

E' discrezionale solo per i visti turistici. Ogni altra richiesta di visto non accolta deve essere motivata.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
masi licia



Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Lun Mar 09, 2009 12:46 pm

Buonasera a
tutti!



vi scrivo a seguito delle mie precedenti sul visto per
motivi di studio, richiesto dal mio amico cittadino nepalese.


Finalmente,
dopo l’esame della sua richiesta - presentata il 12 febbraio al consolato
italiano a Katmandu e da questo istruita – ha avuto l’esito da parte del consolato
competente (Calcutta), purtroppo negativo!


In
particolare, come accennato in precedenza, il ragazzo frequenta un corso di
italiano presso la sede di Katmandu dell’Università Dante Alighieri, che ha
riconosciuto - a lui e ad un altro collega - una borsa di studio per frequentare
presso la sede di Reggio Calabria un corso
di italiano della durata di 4 mesi. La richiesta di visto, corredata dal resto
dei documenti previsti, era quindi motivata e documentata per entrambi con una
lettera dell’Università di iscrizione per ciascuno di loro.


Mi riferisce
il mio amico che tutta la documentazione è stata presentata per ciascuno di
loro per come richiesta, quindi non si spiegano i motivi del diniego…. del resto,come già
avevo letto sul vostro forum,il consolato non ha dato alcuna motiva zione.


Alla mia
prima sul forum, in effetti, avevate risposto che “l'ingresso in Italia per
seguire corsi di italiano della Dante Alighieri era una vecchia possibilità ora
praticamente inesistente. Molte delle persone che ottenevano questo tipo di
visto, poi, rimanevano in modo irregolare in Italia”….


Conoscete
per caso gli esiti di precedenti simili richieste di visto? Avete qualche
suggerimento da darmi per non fare arenare la cosa, anche con richieste di
altri tipi di visto? Ha qualche senso reiterare la richiesta, presentando
ulteriore documentazione e si può ricorrere contro il diniego? Il ragazzo non
ha un contratto di lavoro in Nepal, può darsi che per questo il nostro vigile
governo si preoccupi che in effetti il richiedente non abbia interesse a
ritornare nel suo paese?
Grazie per le risposte che vorrete darmi, a tutti buon lavoro
Licia
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Lun Mar 09, 2009 11:30 pm

Alle domande di non aver motivato il rifiuto trova la risposta piú sopra
Amedeo ha scritto:
Sereno.SCOLARO ha scritto:
Il rilascio del visto d'ingresso costituisce sempre un'attivita' discrezionale, ma se vi sia già stata iscrizione all'Università e il richiedente disponga di alloggio in Italia, nonché delle risorse necessarie alla propria sussistenza per motivi di studio, non è probabile sia rifiutato.
E' discrezionale solo per i visti turistici. Ogni altra richiesta di visto non accolta deve essere motivata.
Un saluto,

A questa non motivazione puó fare una diffida ad adempiere perché si mettano per iscritto i motivi del rifiuto e tutta un'altra serie di informazioni che l'Ufficio Consolare deve dare ai sensi degli art 7, 8 e 10 bis della 241/90.
In seguito, dipendendo dal fatto che non rispondano o rispondano senza dare motivazioni del rifiuto, puó comunque ricorrere al TAR entro 60 giorni dal rifiuto motivato ed eventualmente segnalare alla Procura della Repubblica p.c. che alla sua diffida si continua a negare di dare le motivazioni scritte del rifiuto e tutti gli altri dati previsti dagli art sopracitati.

Inoltre nel rifiuto é obbligatorio che scrivano a quale organo giudiziario possa rivolgersi per opporsi e in quanto tempo. Se nemmeno questo é stato fatto (cosa obbligatoria anche per il visto turistico) la diffida deve specificarlo e a quel punto decidete voi se seguire un ricorso al TAR e/o anche procedere con la Procura della repubblica per omissioni di atti di ufficio (questa possibilitá la farei presente anche nella diffida).

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
masi licia



Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mar Mar 10, 2009 2:18 pm

Buonasera a tutti!
grazie per le puntuali, tempestive e preziose informazioni che mi avete dato!

Avrei a questo punto bisogno di capire meglio se la richiesta ai sensi della 241, come immagino, può essere presentata al consolato di Katmandu soltanto dal diretto interessato e non da altri.
Purtroppo le notizie "informali" che mi arrivano su come funziona il sistema del rilascio dei visti in Nepal mi lasciano supporre che la trasparenza in quel Paese sia una caratteristica esclusiva, anch'essa in fase di progressivo avanzato degrado, purtroppo..... delle acque dei ghiacciai himalayani!

Il rilascio dei visti è infatti più facile per le classi agiate, per chi nella società riveste ruoli di prestigio, per il resto.....tra le tante divinità indù, ognuno specializzata in qualcosa, ne avranno pure una a cui votarsi per avere un visto!!
Mi dicono, quindi, a parte gli scherzi, che tra le persone "normali" c'è una sorta di timore ad esigere i propri diritti, per paura che questo si possa ritorcergli contro....e stiamo parlando degli uffici che rappresentano il nostro paese nel mondo!!
Sono quindi qui a chiedervi possibili suggerimenti su come eventualmente procedere dall'Italia con passo felpato!
grazie a tutti e buon lavoro
Licia
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mar Mar 10, 2009 5:27 pm

Gent.ma Licia, un saluto.

masi licia ha scritto:
Buonasera a tutti!
grazie per le puntuali, tempestive e preziose informazioni che mi avete dato!

Avrei a questo punto bisogno di capire meglio se la richiesta ai sensi della 241, come immagino, può essere presentata al consolato di Katmandu soltanto dal diretto interessato e non da altri.
Purtroppo le notizie "informali" che mi arrivano su come funziona il sistema del rilascio dei visti in Nepal mi lasciano supporre che la trasparenza in quel Paese sia una caratteristica esclusiva, anch'essa in fase di progressivo avanzato degrado, purtroppo..... delle acque dei ghiacciai himalayani!

Il rilascio dei visti è infatti più facile per le classi agiate, per chi nella società riveste ruoli di prestigio, per il resto.....tra le tante divinità indù, ognuno specializzata in qualcosa, ne avranno pure una a cui votarsi per avere un visto!!
Mi dicono, quindi, a parte gli scherzi, che tra le persone "normali" c'è una sorta di timore ad esigere i propri diritti, per paura che questo si possa ritorcergli contro....e stiamo parlando degli uffici che rappresentano il nostro paese nel mondo!!
Sono quindi qui a chiedervi possibili suggerimenti su come eventualmente procedere dall'Italia con passo felpato!
grazie a tutti e buon lavoro
Licia

Capisco che il desiderio di ognuno sia di procedere con passi molto felpati. Pur tuttavia devo segnalare che così facendo non si ottiene nulla e l'ho sperimentato abbondantemente sulla mia pelle. Cambiando strategia ho poturo riscontrare una serie lunghissima di successi nelle battaglie con la burocrazia. La invito a seguire, pertanto, i miei interventi nel topic che si apre cliccando quì , anche se riguarda un altro argomento in cui è pur sempre coinvolta la burocrazia.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Mar Mar 10, 2009 6:04 pm

Giá!!! A chi non piacerebbe? Purtroppo il sistema Potere é gestito come tale anche quando, al contrario é previsto un servizio all'utenza.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
masi licia



Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Gio Lug 02, 2009 2:19 pm

Gentilissimi,

vi ho scritto alcuni mesi fa per avere informazioni per un visto per motivi di studio, richiesto da un cittadino nepalese per frequentare un corso di lingua e cultura italiana; oggi mi interessa prospettarvi gli sviluppi del caso e vi sarei grata se mi deste il vostro parere.

Il cittadino nepalese in questione alla fine ha ottenuto il visto per entrare in Italia per motivi di studio (cat. D, che lo autorizza a stare in Italia per 155 giorni). In particolare, mi interessa sapere se è possibile per lui, a conclusione del corso base, proseguire gli studi iscrivendosi ad un corso di livello superiore (come saprete, i livelli di certificazione della lingua vanno da A a C, ciascuno con due livelli) e chiedere un rinnovo del permesso di soggiorno rimanendo in Italia, oppure se è obbigato, a scadenza del periodo del visto, rientrare in Nepal e chiedere un nuovo visto.
Cordiali saluti, grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Visto per studio   Oggi a 10:08 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Visto per studio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Visto per studio
» visto per studio in italia x amica thailandese
» rifiuto del visto per motivi di studio senza motivo
» visto per studio da ucraina
» Rientro in russia con visto scaduto da meno di 60 giorni

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: IL VISTO-
Andare verso: