Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 NEONATI ITALIANI IN SPAGNA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
ylenia



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 12.06.13

MessaggioOggetto: NEONATI ITALIANI IN SPAGNA   Mer Giu 12, 2013 5:44 pm

Sono cittadina italiana trasferitasi a Malaga da meno di un anno per 
raggiungere il mio compagno anch'esso italiano residente in Spagna da 5 anni, 
iscritto all'AIRE, con NIE e con regolare contratto di lavoro.
Mi sono trasferita a Malaga definitivamente a novembre; nonostante sono senza 
lavoro ho provveduto all'EMPADRONAMIENTO presso casa del mio convivente e al 
NIE temporaneo (scaduto dopo 3 mesi).  Tra pochi giorni nascerà mia figlia e 
dovrò provvedere all'iscrizione dell'atto di nascita, Pertanto ho contattato l'Ambasciata 
italiana a Madrid che come al solito mi ha comunicato diverse situazioni e ora non so quale seguire.
Mi è stato comunicato che anch'io devo essere iscritta all'Aire e di conseguenza ieri ho 
provveduto ad inviare tutta la documentazione; successivamente mi hanno 
comunicato che necessito anch'io del NIE. La domanda che io mi pongo è se tutto 
ciò sia possibile, perchè noto le leggi spagnole in contrasto con le norme 
comunitarie.
Inoltre necessiterò (il prima possibile) del documento d'identità di mia 
figlia, carta d'identità e passaporto, e a quanto pare la Cancelleria Consolare 
di Madrid impiegherà vari mesi per il rilascio. Mi sembra un'assurdità in 
quanto durante questi mesi, il neonato è de facto condannato a rimanere apolide,
privo di qualunque valido documento d'identità, accesso al sistema sanitario del paese
 ospite ed impossibilitato a viaggiare all'estero, anche nei Paesi dell'Unione Europea.
Gradirei il vostro parere, su possibili corsi d'azione, perchè questa situazione venga rivista.


Saluti cordiali,
Ylenia Canarecci
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: NEONATI ITALIANI IN SPAGNA   Gio Giu 13, 2013 9:45 am

ylenia ha scritto:
Sono cittadina italiana trasferitasi a Malaga da meno di un anno per 
raggiungere il mio compagno anch'esso italiano residente in Spagna da 5 anni, 
iscritto all'AIRE, con NIE e con regolare contratto di lavoro.
Mi sono trasferita a Malaga definitivamente a novembre; nonostante sono senza 
lavoro ho provveduto all'EMPADRONAMIENTO presso casa del mio convivente e al 
NIE temporaneo (scaduto dopo 3 mesi).  Tra pochi giorni nascerà mia figlia e 
dovrò provvedere all'iscrizione dell'atto di nascita, Pertanto ho contattato l'Ambasciata 
italiana a Madrid che come al solito mi ha comunicato diverse situazioni e ora non so quale seguire.
Mi è stato comunicato che anch'io devo essere iscritta all'Aire e di conseguenza ieri ho 
provveduto ad inviare tutta la documentazione; successivamente mi hanno 
comunicato che necessito anch'io del NIE. La domanda che io mi pongo è se tutto 
ciò sia possibile, perchè noto le leggi spagnole in contrasto con le norme 
comunitarie.
Inoltre necessiterò (il prima possibile) del documento d'identità di mia 
figlia, carta d'identità e passaporto, e a quanto pare la Cancelleria Consolare 
di Madrid impiegherà vari mesi per il rilascio. Mi sembra un'assurdità in 
quanto durante questi mesi, il neonato è de facto condannato a rimanere apolide,
privo di qualunque valido documento d'identità, accesso al sistema sanitario del paese
 ospite ed impossibilitato a viaggiare all'estero, anche nei Paesi dell'Unione Europea.
Gradirei il vostro parere, su possibili corsi d'azione, perchè questa situazione venga rivista.


Saluti cordiali,
Ylenia Canarecci


Solite "boutades" da consolato...non é affatto vero che per registrare la nascita di un figlio bisogna essere AIRE.E per l'iscrizione all'AIRE,si puó presentare anche una bolletta di un utenza domestica.Chieda al consolato di mettere per iscritto del perché delle loro affermazioni,ai sensi della legge 241/90,vediamo cosa rispondono... e li contatti via fax e PEC.

Saluti

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ManuMichi



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 20.03.14

MessaggioOggetto: Re: NEONATI ITALIANI IN SPAGNA   Gio Mar 20, 2014 1:18 pm

Salve, io e il mio compagno da poco meno di un anno ci siamo trasferiti a Fuerteventura nelle Isole Canarie della Spagna.
All'inizio abbiamo fatto l' empadronamiento e il NIE. (poi il NIE è scaduto e nonostante i requisiti del conto in banca non cel' hanno più rinnovato) Non ci siamo iscritti all'AIRE sinceramente perchè non ne abbiamo visto l'esigenza immediata avendo rinnovato tutti i documenti prima di partire. Siamo entrambi senza lavoro ma sinceramente abbiamo un reddito che ci permette di mantenerci senza lavorare.
Ora io sono incinta e non lavorando non abbiamo la seguridad social. Vorremmo pagarla tipo "contributi volontari" ma non si può. Abbiamo fatto di tutto per aprire un'assicurazione personale per me che pensasse alle spese della gravidanza e del parto che privatamente sono insostenibili (chiedono 6 mila € per un parto) ma niente da fare perchè la polizza avrebbe dovuto esser stata stipulata almeno 9 mesi prima del concepimento ( bah.. questa fa ridere).. Comunque.
Abbiamo scritto al console per sapere come potevamo fare e lui ci ha seccamente risposto che senza i requisiti per la seguridad social dovevamo tornare in Italia perchè qui a Fuerteventura non ci avrebbero assistito.
Ma per fortuna era una delle tante cavolate che dice il console in quanto la sanità spagnola SOLO nel caso delle donne incinte, danno la dovuta assistenza essendo la Spagna OBBLIGATA dall'Unione Europea.
Scusate se mi sono dilungata troppo ma spero che chi si trovi nella mia situazione non faccia il mio stesso errore di preoccuparsi per settimane per nulla perchè E' un DOVERE DELLO STATO DOVE SIAMO ASSISTERE DELLE DONNE IN STATO DI GRAVIDANZA.
Detto questo la mia domanda è:
Una volta che il bimbo nascerà quale sarà l'iter da fare? Sarà cittadino italiano o spagnolo? Cosa devo fare per portarlo in vacanza in Italia con me per farlo conoscere alla mia famiglia? E quanto tempo passerà prima che io possa portarlo in Italia?
Per favore indicatemi anche solo un link dove io possa informarmi perchè ho letto tutto e il contrario di tutto (come al solito)...
Grazie mille.
Manu.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: NEONATI ITALIANI IN SPAGNA   Ven Mar 21, 2014 8:49 pm

ManuMichi ha scritto:
Salve, io e il mio compagno da poco meno di un anno ci siamo trasferiti a Fuerteventura nelle Isole Canarie della Spagna.
All'inizio abbiamo fatto l' empadronamiento e il NIE. (poi il NIE è scaduto e nonostante i requisiti del conto in banca non cel' hanno più rinnovato) Non ci siamo iscritti all'AIRE sinceramente perchè non ne abbiamo visto l'esigenza immediata avendo rinnovato tutti i documenti prima di partire. Siamo entrambi senza lavoro ma sinceramente abbiamo un reddito che ci permette di mantenerci senza lavorare.
Ora io sono incinta e non lavorando non abbiamo la seguridad social. Vorremmo pagarla tipo "contributi volontari" ma non si può. Abbiamo fatto di tutto per aprire un'assicurazione personale per me che pensasse alle spese della gravidanza e del parto che privatamente sono insostenibili (chiedono 6 mila € per un parto) ma niente da fare perchè la polizza avrebbe dovuto esser stata stipulata almeno 9 mesi prima del concepimento ( bah.. questa fa ridere).. Comunque.
Abbiamo scritto al console per sapere come potevamo fare e lui ci ha seccamente risposto che senza i requisiti per la seguridad social dovevamo tornare in Italia perchè qui a Fuerteventura non ci avrebbero assistito.
Ma per fortuna era una delle tante cavolate che dice il console in quanto la sanità spagnola SOLO nel caso delle donne incinte, danno la dovuta assistenza essendo la Spagna OBBLIGATA dall'Unione Europea.
Scusate se mi sono dilungata troppo ma spero che chi si trovi nella mia situazione non faccia il mio stesso errore di preoccuparsi per settimane per nulla perchè E' un DOVERE DELLO STATO DOVE SIAMO ASSISTERE DELLE DONNE IN STATO DI GRAVIDANZA.
Detto questo la mia domanda è:
Una volta che il bimbo nascerà quale sarà l'iter da fare? Sarà cittadino italiano o spagnolo? Cosa devo fare per portarlo in vacanza in Italia con me per farlo conoscere alla mia famiglia? E quanto tempo passerà prima che io possa portarlo in Italia?
Per favore indicatemi anche solo un link dove io possa informarmi perchè ho letto tutto e il contrario di tutto (come al solito)...
Grazie mille.
Manu.


Lasciate stare il console onorario in Canaria...rivolgetevi direttamente al consolato di Madrid che è competente per territorio.Vi conviene iscrivervi all'AIRE se vivete in pianta stabile là.Sarà più facile per registrare la nascita del bambino e fargli avere il passaporto italiano.Il minore sarà italiano.Per la sanità rivolgetevi al SOLVIT spagnolo,su google trova i riferimenti,si occupano di problemi a livello comunitario.Comunque se lei ha la tessera TEAM europea dovrebbe essere coperta in caso di cure mediche.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Marco71



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 03.03.16

MessaggioOggetto: Re: NEONATI ITALIANI IN SPAGNA   Gio Mar 03, 2016 11:30 am

Buongiorno,

Siamo una coppia di italiani e viviamo in Spagna a Barcellona da anni. Io sono iscritto all'AIRE e la mia compagna no. Un mese fa é nata nostra figlia. Abbiamo fatto tutte le pratiche che vanno dall'iscrizione al registro civile fino all'iscrizione al CAP della bambina.
Sono un pó preoccupato per il discorso passaporto. Ho letto che dobbiamo prima iscrivere la bambina all' AIRE e poi fare la richiesta di passaporto. Ho anche letto che i tempi possono essere lunghissimi. Inoltre mi sembra di aver capito che l'obbligo di prendere appuntamento on-line o la mancanza di un telefono di contatto non é ammissibile.

Qualcuno nella nostra stessa situazione ha trovato la forma di sviare tutte queste peripezie burocratiche a cui ci obbliga il consolato italiano (almeno a Barcellona)?

Grazie a tutti
Marco
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: NEONATI ITALIANI IN SPAGNA   Gio Mar 03, 2016 4:33 pm

Marco71 ha scritto:
Buongiorno,

Siamo una coppia di italiani e viviamo in Spagna a Barcellona da anni. Io sono iscritto all'AIRE e la mia compagna no. Un mese fa é nata nostra figlia. Abbiamo fatto tutte le pratiche che vanno dall'iscrizione al registro civile fino all'iscrizione al CAP della bambina.
Sono un pó preoccupato per il discorso passaporto. Ho letto che dobbiamo prima iscrivere la bambina all' AIRE e poi fare la richiesta di passaporto. Ho anche letto che i tempi possono essere lunghissimi. Inoltre mi sembra di aver capito che l'obbligo di prendere appuntamento on-line o la mancanza di un telefono di contatto non é ammissibile.

Qualcuno nella nostra stessa situazione ha trovato la forma di sviare tutte queste peripezie burocratiche a cui ci obbliga il consolato italiano (almeno a Barcellona)?

Grazie a tutti
Marco

Ricordare sempre che il MAE (la Farnesina ) ha piú volte chiarito anche tramite interrogazioni parlamentari che il discorso appuntamenti via web ecc. resta sempre comunque alternativo alla maniera tradizionale di contattare i consolati,ovvero fax,telefono,presentarsi in orario d'ufficio allo sportello.In caso non la facciano entrare puó presentare un esposto presso la Procura della Repubblica di Roma per interruzione di pubblico servizio o puó denunciare anche presso il carabiniere di guardia allo stesso consolato,in qualitá di pubblico ufficiale.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: NEONATI ITALIANI IN SPAGNA   Oggi a 12:33 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
NEONATI ITALIANI IN SPAGNA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» NEONATI ITALIANI IN SPAGNA
» matrimonio italiani in spagna
» Cittadino Italiano sposa donna Spagnola in Spagna
» adozione single in spagna
» DIVORZIO BREVE IN ITALIA PER ITALIANI? IN CERTI CASI ESISTE DA MOLTO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: VIAGGIARE CON I MINORI-
Andare verso: