Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Procedura richiesta visto ricong. familiare U.E. in ambasciata Manila

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
marco1234



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 19.02.14

MessaggioOggetto: Procedura richiesta visto ricong. familiare U.E. in ambasciata Manila   Mer Feb 19, 2014 8:49 am

Buongiorno a tutti,

vi espongo il mio attuale problema con la speranza di poter avere qualche chiarimento che a tutt'oggi non sono ancora riuscito ad avere da parte della nostra ambasciata italiana a Manila se non con informazioni fornite incomplete e/o fuorvianti.

Ho già contattato telefonicamente anche l’U.R.P. del Ministero degli Esteri per avere delucidazioni in merito comunicandomi di procedere per iscritto tramite la loro casella mail con la spiegazione del problema.

Premetto che sono cittadino italiano che ha contratto matrimonio nelle filippine con cittadina filippina nel novembre 2013.
Siamo riusciti finalmente ad inizio febbraio ad avere il certificato di matrimonio legalizzato e successivamente tradotto in italiano per procedere con la richiesta di visto per ricongiungimento familiare di cittadino dell'U.E.
Da questo momento sono cominciati i problemi relativi al fatto che mia moglie è stata respinta già 2 volte dalla guardia in ambasciata in quanto continua a ripeterle che i regolamenti interni sono cambiati da inizio 2014 e TUTTI indistintamente sono obbligati a presentarsi per qualsiasi motivo in ambasciata soltanto tramite prenotazione di appuntamento online.
Come da comunicazione mail da parte dell'ambasciata, a mio modo di vedere incompleta e non esaustiva,
mi confermavano la corretta applicazione dell'iter per familiari di cittadini dell'U.E. e che mia moglie avrebbe potuto richiedere in tempi brevi un'appuntamento per la richiesta del visto successivamente alla presentazione del certificato di matrimonio che verrà da loro verificato e trasmesso al comune italiano.
A questo punto mia moglie non convinta torna in ambasciata solo per poter consegnare la documentazione relativa al matrimonio ma anche in questo caso la guardia per la seconda volta ha respinto la sua richiesta comunicandole nuovamente l'obbligo di prenotazione online di appuntamento.
Con nostro stupore la prima data utile per riuscire ad entrare nell'ufficio visti dell'ambasciata italiana a Manila è 27/03/2014 !!
Sottolineo che nel mese di novembre durante il ritiro del nulla osta (legal capacity) per poter effettuare il matrimonio, mi era stato comunicato dall'impiegato dell'ambasciata l'esatto contrario, se l'avessi saputo ovviamente non avrei aspettato il mese di febbraio per prenotare un appuntamento on line con il loro ufficio visti.

Questo è quello che riporta il sito dell'ambasciata ma che a tutt'oggi non si riesce a mettere in pratica almeno nel mio caso:
"Le richieste di visto per Adozione, Cure Mediche e Motivi Familiari con familiari di cittadini dell’UE, che beneficiano di particolare attenzione e priorita’, possono essere presentate senza necessità di appuntamento direttamente all’Ufficio Visti dell’Ambasciata ed in qualunque momento nell’orario di apertura al pubblico"  

A questo punto chiedo a voi se mi devo rassegnare ed aspettare pazientemente il 27/03 con la speranza che poi non ci siano altri problemi burocratici anche perchè telefonicamente è impossibile contattarli, ho già provato diverse volte.

Grazie per la cortese attenzione.

Cordiali saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Procedura richiesta visto ricong. familiare U.E. in ambasciata Manila   Mer Feb 19, 2014 2:08 pm

marco1234 ha scritto:
Buongiorno a tutti,

vi espongo il mio attuale problema con la speranza di poter avere qualche chiarimento che a tutt'oggi non sono ancora riuscito ad avere da parte della nostra ambasciata italiana a Manila se non con informazioni fornite incomplete e/o fuorvianti.

Ho già contattato telefonicamente anche l’U.R.P. del Ministero degli Esteri per avere delucidazioni in merito comunicandomi di procedere per iscritto tramite la loro casella mail con la spiegazione del problema.

Premetto che sono cittadino italiano che ha contratto matrimonio nelle filippine con cittadina filippina nel novembre 2013.
Siamo riusciti finalmente ad inizio febbraio ad avere il certificato di matrimonio legalizzato e successivamente tradotto in italiano per procedere con la richiesta di visto per ricongiungimento familiare di cittadino dell'U.E.
Da questo momento sono cominciati i problemi relativi al fatto che mia moglie è stata respinta già 2 volte dalla guardia in ambasciata in quanto continua a ripeterle che i regolamenti interni sono cambiati da inizio 2014 e TUTTI indistintamente sono obbligati a presentarsi per qualsiasi motivo in ambasciata soltanto tramite prenotazione di appuntamento online.
Come da comunicazione mail da parte dell'ambasciata, a mio modo di vedere incompleta e non esaustiva,
mi confermavano la corretta applicazione dell'iter per familiari di cittadini dell'U.E. e che mia moglie avrebbe potuto richiedere in tempi brevi un'appuntamento per la richiesta del visto successivamente alla presentazione del certificato di matrimonio che verrà da loro verificato e trasmesso al comune italiano.
A questo punto mia moglie non convinta torna in ambasciata solo per poter consegnare la documentazione relativa al matrimonio ma anche in questo caso la guardia per la seconda volta ha respinto la sua richiesta comunicandole nuovamente l'obbligo di prenotazione online di appuntamento.
Con nostro stupore la prima data utile per riuscire ad entrare nell'ufficio visti dell'ambasciata italiana a Manila è 27/03/2014 !!
Sottolineo che nel mese di novembre durante il ritiro del nulla osta (legal capacity) per poter effettuare il matrimonio, mi era stato comunicato dall'impiegato dell'ambasciata l'esatto contrario, se l'avessi saputo ovviamente non avrei aspettato il mese di febbraio per prenotare un appuntamento on line con il loro ufficio visti.

Questo è quello che riporta il sito dell'ambasciata ma che a tutt'oggi non si riesce a mettere in pratica almeno nel mio caso:
"Le richieste di visto per Adozione, Cure Mediche e Motivi Familiari con familiari di cittadini dell’UE, che beneficiano di particolare attenzione e priorita’, possono essere presentate senza necessità di appuntamento direttamente all’Ufficio Visti dell’Ambasciata ed in qualunque momento nell’orario di apertura al pubblico"  

A questo punto chiedo a voi se mi devo rassegnare ed aspettare pazientemente il 27/03 con la speranza che poi non ci siano altri problemi burocratici anche perchè telefonicamente è impossibile contattarli, ho già provato diverse volte.

Grazie per la cortese attenzione.

Cordiali saluti

Deve diffidare il consolato,ai sensi legge 241/90 e dlgs.30/2007,a rilasciare il visto a sua moglie seduta stante.Li contatti via fax,PEC,racc.AR con conoscenza alla Farnesina ed alla commissione UE.Pena: denuncia alla Procura della Repubblica di Roma per omissione d'atti d'ufficio.Ci sta pure una denuncia civile per danni materiali e morali.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Procedura richiesta visto ricong. familiare U.E. in ambasciata Manila   Gio Feb 27, 2014 5:18 pm

bostik ha scritto:
marco1234 ha scritto:
Buongiorno a tutti,

vi espongo il mio attuale problema con la speranza di poter avere qualche chiarimento che a tutt'oggi non sono ancora riuscito ad avere da parte della nostra ambasciata italiana a Manila se non con informazioni fornite incomplete e/o fuorvianti.

Ho già contattato telefonicamente anche l’U.R.P. del Ministero degli Esteri per avere delucidazioni in merito comunicandomi di procedere per iscritto tramite la loro casella mail con la spiegazione del problema.

Premetto che sono cittadino italiano che ha contratto matrimonio nelle filippine con cittadina filippina nel novembre 2013.
Siamo riusciti finalmente ad inizio febbraio ad avere il certificato di matrimonio legalizzato e successivamente tradotto in italiano per procedere con la richiesta di visto per ricongiungimento familiare di cittadino dell'U.E.
Da questo momento sono cominciati i problemi relativi al fatto che mia moglie è stata respinta già 2 volte dalla guardia in ambasciata in quanto continua a ripeterle che i regolamenti interni sono cambiati da inizio 2014 e TUTTI indistintamente sono obbligati a presentarsi per qualsiasi motivo in ambasciata soltanto tramite prenotazione di appuntamento online.
Come da comunicazione mail da parte dell'ambasciata, a mio modo di vedere incompleta e non esaustiva,
mi confermavano la corretta applicazione dell'iter per familiari di cittadini dell'U.E. e che mia moglie avrebbe potuto richiedere in tempi brevi un'appuntamento per la richiesta del visto successivamente alla presentazione del certificato di matrimonio che verrà da loro verificato e trasmesso al comune italiano.
A questo punto mia moglie non convinta torna in ambasciata solo per poter consegnare la documentazione relativa al matrimonio ma anche in questo caso la guardia per la seconda volta ha respinto la sua richiesta comunicandole nuovamente l'obbligo di prenotazione online di appuntamento.
Con nostro stupore la prima data utile per riuscire ad entrare nell'ufficio visti dell'ambasciata italiana a Manila è 27/03/2014 !!
Sottolineo che nel mese di novembre durante il ritiro del nulla osta (legal capacity) per poter effettuare il matrimonio, mi era stato comunicato dall'impiegato dell'ambasciata l'esatto contrario, se l'avessi saputo ovviamente non avrei aspettato il mese di febbraio per prenotare un appuntamento on line con il loro ufficio visti.

Questo è quello che riporta il sito dell'ambasciata ma che a tutt'oggi non si riesce a mettere in pratica almeno nel mio caso:
"Le richieste di visto per Adozione, Cure Mediche e Motivi Familiari con familiari di cittadini dell’UE, che beneficiano di particolare attenzione e priorita’, possono essere presentate senza necessità di appuntamento direttamente all’Ufficio Visti dell’Ambasciata ed in qualunque momento nell’orario di apertura al pubblico"  

A questo punto chiedo a voi se mi devo rassegnare ed aspettare pazientemente il 27/03 con la speranza che poi non ci siano altri problemi burocratici anche perchè telefonicamente è impossibile contattarli, ho già provato diverse volte.

Grazie per la cortese attenzione.

Cordiali saluti

Deve diffidare il consolato,ai sensi legge 241/90 e dlgs.30/2007,a rilasciare il visto a sua moglie seduta stante.Li contatti via fax,PEC,racc.AR con conoscenza alla Farnesina ed alla commissione UE.Pena: denuncia alla Procura della Repubblica di Roma per omissione d'atti d'ufficio.Ci sta pure una denuncia civile per danni materiali e morali.
Saluti
Attenzione amico carissimo bostick. Bisogna sempre valutare nel particolare se esistono le condizioni e prove per una denuncia alla Procura della Repubblica...sempre molta cautela per non essere poi controdemandati per calunnia.

La moglie di un italiano ha cquisito gli stessi diritti del cittadino italiano e l'appuntamento non puó essere obbligatorio chiederlo in linea, bensí deve esere ricevuta in orari di ufficio e non respinta. In proposito ci sono state ben due risposte Ufficiale del MAE a distanza di tempo per interrogazioni parlamentari.

Il servizio online o altri sistemi possono essere solo aggiuntivi, specifica il MAE, ai servizi normali in orario di ufficio, che rimane obbligatorio per tutte le amministrazioni pubbliche come sono i Consolato o uffici consolari p.sso Ambasciata italiana.

É una dura lotta, ma io l'ho sempre vinta in tempi rapidissimi e si potrebbe ipotizzare un abuso di potere (regolamenti interni se sono contro il diritto e le norme, sono carta straccia ed é una pessima abitudine di rispondere in questo modo davanti a chi non conosce il proprio diritto e del suo coniuge extracomunitario) e forse, dipendendo dai fatti che non conosco, omissioni di atti di ufficio, ma ripeto molta attenzione ad agire da solo. Scriva e diffidi, ma per vie con valore legale, fax e posta elettronica certificata.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Procedura richiesta visto ricong. familiare U.E. in ambasciata Manila   Oggi a 8:11 am

Tornare in alto Andare in basso
 
Procedura richiesta visto ricong. familiare U.E. in ambasciata Manila
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Procedura richiesta visto ricong. familiare U.E. in ambasciata Manila
» Chiarimenti modulo richiesta visto ricongiungimento familiare amb. san
» VISTO RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE CON EXTRACOM. NUOVA PROCEDURA ONLINE
» Iscritta A.I.R.E. richiesta visto turistico per marito egiziano
» Il Visto di Familiare al Seguito Per L'Italia, e Schengen?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: IL VISTO-
Andare verso: