Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Bambino nato da un genitore italiano all'estero

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
pierangelo



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 04.03.09

MessaggioOggetto: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mar Mar 17, 2009 8:03 am

Buongiorno, un mio amico italiano Ŕ sposato in italia con una cittadina brasiliana con regolare carta di soggiorno.
Lei Ŕ incinta e si Ŕ recata per partorire dai suoi in Brasile.
Quando partorirÓ come dovrÓ comportarsi per i documenti?
La nascitura sarÓ cittadina italiana?
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mar Mar 17, 2009 11:22 am

Non so se il Brasile ammetta la doppia cittadinanza, in ogni caso, presentando il certificato di matrimonio e l'estratto di nascita in Ambasciat Italiana, per quanto riguarda l'Italia, il nascituro sarß cittadina/o italiano, ma se il Brasile non ammette la doppia cittadinanza si Ú messa in un bel problema (non capisco perchÚ ci si complichi tanto la vita).

Per la mamma se ha la carta di soggiorno ancora valida non ci saranno problemi...mentre se per la possibile inaccetabile seconda cittadinanza per il Brasile, dovrß anche se con ill passaporto italiano (impresentabile per il governo e la frontiera Brasiliana), richiedere un visto.....e qui il problema...l'Ambasciata italiana non rilascerß tanto facilmente un visto ad un cittadino italiano. Mi auguro che non esista questo impedimento legale della dopia cittadinanza per il Brasile.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Mar 18, 2009 5:01 am

Va ricordato come il figlio sia italiano (comunque), con la conseguenza che sussiste l'obbligo di provvedere - senza indugio - a far pervenire l'atto di nascita (debitamente legalizzato e, separatamente, munito di traduzione in forma ufficiale) alla rappresentanza diplomatica/consolare italiana nel luogo di nascita, ai fini del successivo suo inoltro al comune in Italia per la trascrizione.
In tale occasione, potrÓ (anzi, dovrÓ) anche essere richiesta l'iscrizione del neo-nato nel passaporto del genitore italiano (se presente) o, in difetto, il rilascio di passaporto italiano al neonato.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
pierangelo



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 04.03.09

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Gio Mar 19, 2009 4:51 am

Quindi se ho ben capito serve il certificato di nascita dell'anagrafe o l'estratto di nascita dell'ospedale?
Inoltre penso che possa fare il passaporto brasiliano e una volta giunto in Italia richiedere la cittadinanza italiana
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Gio Mar 19, 2009 6:30 am

E' necessario l'atto (la sua copia autentica) di nascita, registrato dalle autorita' competenti nel luogo di nascita in materia di registrazioni di stato civile.
Esso deve essere lagalizzato dalla rappresentanza diplomatica/consolare italiana competente per luogo di nascita (fatte salve eventuali "legalizzazioni" interne se ed in quanto previste dall'ordinamento giuridico del luogo di nascita).
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Gio Mar 19, 2009 9:19 am

Meno male che Ú intervenuto il Dr Scolaro, non ricordavo che non Ú necessario il visto per i cittadini brasiliani. Rimane sempre il fatto che non conosco, se il Brasile accetta la doppia cittadinanza. Se non l'accetta potrebbe comunque trovarsi in difficoltß. Mi dia l'informazione e le do la soluzione pi˙ conveniente.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
pierangelo



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 04.03.09

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Ven Mar 20, 2009 6:08 am

il brasile ammette la doppia cittadinanza ne sono sicuro
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Ven Mar 20, 2009 6:48 pm

Allora la soluzione i˙ tranquilla ed immediata Ú quella di presentare immediatamente il certificato di nascita del bambino (apostillato, credo che il Brasile sia parte della convenzione) altrimenti legalizzato oltre che preventivamente tradotto e richiedere la trascrizione al Comune di residenza in Italia. Il figlio Ú legittimo (nato da coppia sposata) per cui non Ú necessario il riconoscimento del padre, in quanto presunto per codice civile sino a prova contraria. Per il passaporto (di solito rilasciano direttamente il passaporto al neonato) oppure per l'annotazione nel passaporto della madre invece, il padre dovrß dare la sua autorizzazione in Italia, la fa legalizzare in Prefettura e la manda in originale alla moglie per la suddetta richiesta o di passaporto o di annotazione in quello della madre. Auguri per i prossimi genitori.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Loredana Beretta



Numero di messaggi : 2
LocalitÓ : Torino
Data d'iscrizione : 04.04.09

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Sab Apr 04, 2009 3:28 am

vorrei porre un quesito; ma se una donna Italiana partorisce un figlio concepito con un Dominicano nelle repubblica Dominicana, questo bambino ha la doppia cittadinanza? e la madre ha diritto di cittadinanza e residenza nelle Repubblica Dominicana?in oltre , se volesse ritornare in Italia per una visita ai famigliari cosa deve fare? non Ŕ residente in Santo Domingo, ma paga il permesso mensile
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Sab Apr 04, 2009 12:54 pm

Si ha la doppia cittadinanza, sempre e quando si possa certificare e quindi per questo si deve obbligatoriamente recare in Ambasciata Italiana per la regolare ed obbligatoria trascrizione di nascita in Italia.
La madre non ha diritto alla residenza, deve comunque seguire l'iter per richiederla (esistono giß spiegazioni in questo forum). Se paga regolarmente il permesso come turista, puˇ rientrare in Italia quando crede, se non li paga Ú uguale, ma si troverß a pagare una multa in dollari alla dogana per uscire dalla RD.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Sab Apr 04, 2009 4:27 pm

Guido Baccoli ha scritto:
Allora la soluzione i˙ tranquilla ed immediata Ú quella di presentare immediatamente il certificato di nascita del bambino (apostillato, credo che il Brasile sia parte della convenzione) altrimenti legalizzato oltre che preventivamente tradotto e richiedere la trascrizione al Comune di residenza in Italia. Il figlio Ú legittimo (nato da coppia sposata) per cui non Ú necessario il riconoscimento del padre, in quanto presunto per codice civile sino a prova contraria. Per il passaporto (di solito rilasciano direttamente il passaporto al neonato) oppure per l'annotazione nel passaporto della madre invece, il padre dovrß dare la sua autorizzazione in Italia, la fa legalizzare in Prefettura e la manda in originale alla moglie per la suddetta richiesta o di passaporto o di annotazione in quello della madre. Auguri per i prossimi genitori.

Aggiungo che sicuramente dovrÓ produrre un certificato di matrimonio. Se questo Ŕ stato celebrato in Italia o comunque trascrittovi, basterÓ l'atto semplice senza alcuna legalizzazione/apostille e senza alcuna traduzione. Lo chiederÓ il consolato italiano per verificare lo stato di coniugio da cui discende, poi, la paternitÓ in modo automatico.

Un saluto ed auguri,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Loredana Beretta



Numero di messaggi : 2
LocalitÓ : Torino
Data d'iscrizione : 04.04.09

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Dom Apr 05, 2009 3:52 am

Grazie per la sua risposta, ma il bambino nato potrÓ essere scritto sul passaporto della madre per venire in Italia? e come si deve fare? sempre al consolato o bisogna seguire altre starde ad esempio in Italia
buona domenica
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Dom Apr 05, 2009 1:15 pm

Se giß richiesta agli Uff. Consolari, la trascrizione con l'estratto di nascita inextensa legalizzato e tradotto, deve avere l'autorizzazione del padre per avere il suo passaporto o anche per essere iscritto sul passaporto di uno o entrambe i genitori.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
mann˛



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 15.04.09

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Apr 15, 2009 3:29 pm

Buonasera a tutti; vorrei porre una domanda in merito a questo argomento. Sono una cittadina Croata sposata con un Italiano; residente a Roma e in regolare possesso di carta di soggiorno. Sono in sesto mese di gravidanza e vorrei partorie in Croazia. Come ci dobbiamo comportare per la questione di documenti? quanto tempo ci si impiega (dopo quanto possiamo rientrare in Italia?) sappiamo che Croazia ammette la doppia cittadinanza. Grazie anticipatamente per la risposta.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Apr 15, 2009 3:50 pm

mann˛ ha scritto:
Buonasera a tutti; vorrei porre una domanda in merito a questo argomento. Sono una cittadina Croata sposata con un Italiano; residente a Roma e in regolare possesso di carta di soggiorno. Sono in sesto mese di gravidanza e vorrei partorie in Croazia. Come ci dobbiamo comportare per la questione di documenti? quanto tempo ci si impiega (dopo quanto possiamo rientrare in Italia?) sappiamo che Croazia ammette la doppia cittadinanza. Grazie anticipatamente per la risposta.

Bisogna attrezzarsi dei certificati di matrimonio e di cittadinanza del coniuge italiano da portare al consolato italiano in Croazia, nonchŔ dell'autorizzazione al rilascio del passaporto per il bambino quando nascerÓ.

Appena il bambino nasce si porta il certificato di nascita legalizato e tradotto al consolato affinchŔ lo inoltri al comune italiano per la trascrizione (consiglio di chiedere una copia autentica). Contemporaneamente si chiede il passaporto individuale per il bambino. Si potrÓ rientarre in Italia anche una settomana dopo la nascita (la madre ha la CdS e non ha bisogno di visto).

Quello che posso dire ora Ŕ: conviene fare tutto questo giro, al posto di far nascere in Italia il bambino, peraltro in condizioni sanitarie sicuramente pi¨ sicure (non conosco la sanitÓ in Croazia, ma quella italiana Ŕ una delle migliori al mondo - checchŔ se ne dica!!!)?

Un saluto ed auguri,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
mann˛



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 15.04.09

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Apr 15, 2009 4:06 pm

Amedeo ha scritto:
mann˛ ha scritto:
Buonasera a tutti; vorrei porre una domanda in merito a questo argomento. Sono una cittadina Croata sposata con un Italiano; residente a Roma e in regolare possesso di carta di soggiorno. Sono in sesto mese di gravidanza e vorrei partorie in Croazia. Come ci dobbiamo comportare per la questione di documenti? quanto tempo ci si impiega (dopo quanto possiamo rientrare in Italia?) sappiamo che Croazia ammette la doppia cittadinanza. Grazie anticipatamente per la risposta.

Bisogna attrezzarsi dei certificati di matrimonio e di cittadinanza del coniuge italiano da portare al consolato italiano in Croazia, nonchŔ dell'autorizzazione al rilascio del passaporto per il bambino quando nascerÓ.

Appena il bambino nasce si porta il certificato di nascita legalizato e tradotto al consolato affinchŔ lo inoltri al comune italiano per la trascrizione (consiglio di chiedere una copia autentica). Contemporaneamente si chiede il passaporto individuale per il bambino. Si potrÓ rientarre in Italia anche una settomana dopo la nascita (la madre ha la CdS e non ha bisogno di visto).

Quello che posso dire ora Ŕ: conviene fare tutto questo giro, al posto di far nascere in Italia il bambino, peraltro in condizioni sanitarie sicuramente pi¨ sicure (non conosco la sanitÓ in Croazia, ma quella italiana Ŕ una delle migliori al mondo - checchŔ se ne dica!!!)?

Un saluto ed auguri,

ringrazio per la cellere risposta. vorrei sapere dove chiediere l'autorizzazione al rilascio del passaporto per il bambino

cmq: non si tratta assolutamente della sfiducia nella sanitÓ italiana, anzi, mi segue un medico di una struttura pubblica e sono veramente sodisfata del trattamento....ma si tratta solamente della necessitÓ e desiderio di avere IO la mia mamma vicino che altrimenti non potrebbe essermi vicina.... e tra l'altro credo anche che le condizioni sanitarie del posto dove (eventualmente) partorirei sono eccezionali.... grazie ancora. saluti di cuore.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Apr 15, 2009 4:16 pm

mann˛ ha scritto:
Amedeo ha scritto:
mann˛ ha scritto:
Buonasera a tutti; vorrei porre una domanda in merito a questo argomento. Sono una cittadina Croata sposata con un Italiano; residente a Roma e in regolare possesso di carta di soggiorno. Sono in sesto mese di gravidanza e vorrei partorie in Croazia. Come ci dobbiamo comportare per la questione di documenti? quanto tempo ci si impiega (dopo quanto possiamo rientrare in Italia?) sappiamo che Croazia ammette la doppia cittadinanza. Grazie anticipatamente per la risposta.

Bisogna attrezzarsi dei certificati di matrimonio e di cittadinanza del coniuge italiano da portare al consolato italiano in Croazia, nonchŔ dell'autorizzazione al rilascio del passaporto per il bambino quando nascerÓ.

Appena il bambino nasce si porta il certificato di nascita legalizato e tradotto al consolato affinchŔ lo inoltri al comune italiano per la trascrizione (consiglio di chiedere una copia autentica). Contemporaneamente si chiede il passaporto individuale per il bambino. Si potrÓ rientarre in Italia anche una settomana dopo la nascita (la madre ha la CdS e non ha bisogno di visto).

Quello che posso dire ora Ŕ: conviene fare tutto questo giro, al posto di far nascere in Italia il bambino, peraltro in condizioni sanitarie sicuramente pi¨ sicure (non conosco la sanitÓ in Croazia, ma quella italiana Ŕ una delle migliori al mondo - checchŔ se ne dica!!!)?

Un saluto ed auguri,

ringrazio per la cellere risposta. vorrei sapere dove chiediere l'autorizzazione al rilascio del passaporto per il bambino

cmq: non si tratta assolutamente della sfiducia nella sanitÓ italiana, anzi, mi segue un medico di una struttura pubblica e sono veramente sodisfata del trattamento....ma si tratta solamente della necessitÓ e desiderio di avere IO la mia mamma vicino che altrimenti non potrebbe essermi vicina.... e tra l'altro credo anche che le condizioni sanitarie del posto dove (eventualmente) partorirei sono eccezionali.... grazie ancora. saluti di cuore.

Chiedo scusa, ma non avevo pensato alla necessitÓ di avere la propria madre vicina ed, ahimŔ, alla conseguente impossibilitÓ di poterla far venire in Italia.

Il passaporto si richiederÓ al consolato italiano in Croazia.

Un saluto ed auguri per il prossimo cittadino italo-croato,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
mann˛



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 15.04.09

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Apr 15, 2009 4:37 pm

Grazie infinite di tutto ! Vi aggiorner˛ sui sviluppi....
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Apr 15, 2009 7:35 pm

Mi permetto di aggiungere che va bene se sono regolarmente sposati, dato che i figli legittimi hanno per c.c. la paternitß automatica salvo opposizioni di disconoscimento posteriori, che puˇ fare solo il padre (comunque i documenti indicati da Amedeo devono essere tutt'e tre legalizzati in Prefettura o apostillati se lo Stato Croato ha aderito alla Convenzione)

Se non sono sposati, allora la cosa si complica e di molto. Per evitare che l'Ambasciata rifiuti la paternitß e quindi di non concedere (giustamente) la cittadinanza senza la dichiarazione di figlio naturale del padre (ho dovuto seguire preventivamente almeno 5 casi in diverse Ambasciate e assicuro che senza la mia assistenza non ce l'avrebbero fatta cosÝ facilmente) rischia di dover fare un giro burocratico abbastanza seccante e che comunque debba presentare una richiesta di visto per familiare al seguito o ricongiungimento familiare.

Quindi, Ú meglio che vi rechiate entrambe al Comune di residenza e facciata la dichiarazione di accettazione della paternitß lei e la dichiarazione di riconoscimento al concepimento del figlio naturale lui, ai sensi dell'Art. 254 c.c..

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Apr 15, 2009 7:53 pm

Guido un piccolo appunto:se il comune croato,ipotizzando l'assenza di unione matrimoniale,accetta di riconoscere la paternitß italiana allora anche il nostro consolato in Croazia dovrebbe accettare di trascrivere l'atto apostillato e tradotto dove si evince appunto la cittadinanza italiana paterna,chiaramente dimostrata con presentazione di copia del passaporto o certificato di cittadinanza.Che ne dice?
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Apr 15, 2009 8:11 pm

Ciao Bostick, il punto Ú un'altro. Se il padre sarß presente in Croazia per la dichiarazione congiunta tutto ok, altrimenti se il padre rimarrß in Italia, anche ipotizzando che la legge Croata (come quella dominicana) ammetta come padre naturale il cittadino italiano, quest'ultimo dovrß comunque dichiararlo in Ambasciata o Consolato Croato in Italia e solo dopo che la madre ha dato l'autorizzazione al riconoscimento in Ambasciata italiana in Croazia ai fini della trascrizione in Comune italiano.
Comunque sia, poichÚ in questo caso il riconoscimento di paternitß comporta automaticamente la cittadinanza italiana, il fatto che nell'atto di nascita Croato ci sia scritto per norme Croate che l'ammettano anche in assenza dell'interessato e solo su dichiarazione della madre, che il padre Ú italiano, non Ú sufficiente per la trascrizione che ripeto, comporta anche automaticamente la cittadinanza.

Le leggi sulla cittadinanza sono abbastanza severe e il fatto che una nazione preveda nella loro normativa di mettere come padre naturale dichiarato nel loro certificato di nascita, non comporta niente per l'Italia in quanto senza la dichiarazione in persona o davanti ad un notaio od UdSC e l'autorizzazione previa o contestuale al riconoscimento da parte della madre, autenticata da un Ambasciata italiana, il figlio naturale non puˇ essere accettato, e da qui tutte le complicazioni che ho sopra accennato.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
max



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 30.09.09

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Set 30, 2009 4:29 pm

salve, se fosse posibile, vorrei poter postare una richiesta di informazioni sull'argomento in oggetto (richiesta un po' strana e non "reale".. una curiositÓ).

Vorrei sapere cosa succede se:
1) il padre Ŕ italiano e la madre Ŕ straniera (paesi extra cee);
2) non Ŕ una coppia (il concepimento Ŕ avvenuto in vacanza);
3) il figlio viene partorito all'estero;
4) la madre indica solo il suo nome senza quello del "padre".

In tal situazione, c'Ŕ una eventuale possibilitÓ, in futuro, per il padre naturale di richiedere la prova del dna per dimostrare che Ŕ suo figlio e fargli conseguentemente ottenere anche la cittadinanza italiana?


Nella stessa situazione di cui sopra, nel caso per˛ la madre indichi anche il nome del "padre", per la legge italiana, il padre Ŕ automaticamente riconosciuto padre oppure se lui non si adopera affichŔ ci˛ sia riconosciuto, quel figlio non gli verrÓ mai riconosciuto nÚ gli potrÓ mai essere data la citttadinanza italiana?

Dal punto di vista economico, invece, qualora la donna di cui sopra venisse a richiedere gli alimenti, i beni e tutto il resto, come si deve comportare l'uomo?

Grazie, Distinti saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Set 30, 2009 4:54 pm

max ha scritto:
salve, se fosse posibile, vorrei poter postare una richiesta di informazioni sull'argomento in oggetto (richiesta un po' strana e non "reale".. una curiositÓ).

Vorrei sapere cosa succede se:
1) il padre Ŕ italiano e la madre Ŕ straniera (paesi extra cee);
2) non Ŕ una coppia (il concepimento Ŕ avvenuto in vacanza);
3) il figlio viene partorito all'estero;
4) la madre indica solo il suo nome senza quello del "padre".

In tal situazione, c'Ŕ una eventuale possibilitÓ, in futuro, per il padre naturale di richiedere la prova del dna per dimostrare che Ŕ suo figlio e fargli conseguentemente ottenere anche la cittadinanza italiana?


Nella stessa situazione di cui sopra, nel caso per˛ la madre indichi anche il nome del "padre", per la legge italiana, il padre Ŕ automaticamente riconosciuto padre oppure se lui non si adopera affichŔ ci˛ sia riconosciuto, quel figlio non gli verrÓ mai riconosciuto nÚ gli potrÓ mai essere data la citttadinanza italiana?

Dal punto di vista economico, invece, qualora la donna di cui sopra venisse a richiedere gli alimenti, i beni e tutto il resto, come si deve comportare l'uomo?

Grazie, Distinti saluti

!a domanda: Si se la legge dello stato estero lo consente.
2a domanda: v. post precedente del dott. Baccoli.
3a domanda: secondo coscienza!!!

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Gio Ott 01, 2009 12:14 am

Oltre al post precedente, consiglio vivamente di leggere con attenzione la discussione accademica con il Dr Scolaro (che mi ero dimentoicato d'i replicare causa il mio viaggio) e soprattutto il mio intervento accademico di oggi in risposta, seppure ritardata, al Dr Scolaro. CLICK QUI

Credo che sia importante per tutti, seguire eventuali future repliche ed od eccezioni sollevate per il Dr Scolaro, che Ŕ una colonna portante per la sua eccellente preparazione. Certo le discussioni rispettose ed accademiche possono nascere quando ci siano da rispettare e quindi conciliare senza lederne nessuna delle due, le leggi diverse di due nazioni diverse, soprattutto se una Ŕ extracomunitara.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
vanni



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 13.05.10

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mar Mag 18, 2010 5:42 pm

Buonasera, volevo chiedere a qualcuno degli esperti la situazione di mio fratello, lui si trova a santo domingo e la sua fidanzata (dominicana) e' incinta, cosa deve fare per regolarizzare la nascita del figlio, e successivamente per il visto della neo mamma e nascituro?
saluti Vanni
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Oggi a 10:04 am

Tornare in alto Andare in basso
 
Bambino nato da un genitore italiano all'estero
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 4Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Bambino nato da un genitore italiano all'estero
» Cittadinanza italiana per bambina nata in italia da genitori cubani
» Bambino nato in Brasile
» Registrazione bambino nato in Germania
» Bambino nato in Olanda da due genitori italiani

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: TRASCRIZIONE DI NASCITA-
Andare verso: