Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Bambino nato da un genitore italiano all'estero

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
AutoreMessaggio
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3623
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Giu 26, 2013 10:09 pm

Elmagonza ha scritto:
Non penso sia necessario aprire un 3d nuovo per avere qualche consiglio.

Io e mia moglie viviamo in Bolivia, io sono italiano lei Ŕ nata in Inghilterra ed ha doppia nazionalitÓ inglese e boliviana. Ci siamo sposati in Italia per poi registrare il matrimonio in Bolivia. Non sono iscritto all'AIRE nÚ lo sar˛ a breve dato che per motivi di lavoro non so se restermo in Bolivia.

Il 20 maggio Ŕ nato nostro figlio, vorrei sapere cosa Ŕ meglio fare per farlo registrarlo all'anagrafe italiana. Potremmo provare a farlo registrare mediante l'ambasciata, o farlo registrare in Italia al nostro ritorno. Nel frattempo lo stiamo registrando presso l'ambasciata inglese in Bolivia.

Vi ringrazio in anticipo per le risposte.

Salut

Gli eventi di stato civile vanno registrati nel luogo dove avvengono e trascritti presso il consolato italiano anche se esiste la possibilitß,visto il dpr.396/2000 di trascriverli direttamente presso il comune AIRE o APR in Italia.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
berto



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 16.07.13

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mar Lug 16, 2013 12:02 pm

Buongiorno,

Mi sono appena iscritto - innanzitutto vorrei ringraziare bostik e il Dr. Baccoli per le informazioni su questo thread.

Mi inserisco con una nuova variante - sono italiano, residente negli Emirati Arabi e iscritto all'AIRE. Nel 2010 ho conosciuto la mia compagna, cittadina Filippina, e nel giugno 2011 Ŕ nata, nelle Filippine, nostra figlia. Io e la mia compagna non siamo ancora sposati. Abbiamo il certificato di nascita col mio nome, ma non ho mai provveduto a trascrivere l'atto di nascita. La bambina Ŕ tuttora nelle Filippine.

Se ho capito bene dall'ultima pagina, devo recarmi al consolato italiano a Manila per far trascrivere l'atto di nascita. Dovrei ottenere un titolo di viaggio temporaneo per raggiungere gli Emirati con la bambina, per poi rivolgermi all'ambasciata di mia competenza.

1) ho capito bene?
2) mi faranno storie a Manila / a Dubai per essermi "svegliato" due anni dopo?
3) in un post precedente bostik diceva che le cose si complicano assai per le coppie non sposate, mi chiedevo se col recente decreto parificazione figli naturali/illegittimi cambia qualcosa?
4) abbiamo intenzione di sposarci ad ottobre - Ŕ meglio sposarsi prima, e poi trascrivere l'atto di nascita, l'opposto, oppure Ŕ indifferente?

Ringrazio in anticipo per i vostri preziosi consigli.

Alberto M.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3623
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Mer Lug 17, 2013 10:24 am

berto ha scritto:
Buongiorno,

Mi sono appena iscritto - innanzitutto vorrei ringraziare bostik e il Dr. Baccoli per le informazioni su questo thread.

Mi inserisco con una nuova variante - sono italiano, residente negli Emirati Arabi e iscritto all'AIRE. Nel 2010 ho conosciuto la mia compagna, cittadina Filippina, e nel giugno 2011 Ŕ nata, nelle Filippine, nostra figlia. Io e la mia compagna non siamo ancora sposati. Abbiamo il certificato di nascita col mio nome, ma non ho mai provveduto a trascrivere l'atto di nascita. La bambina Ŕ tuttora nelle Filippine.

Se ho capito bene dall'ultima pagina, devo recarmi al consolato italiano a Manila per far trascrivere l'atto di nascita. Dovrei ottenere un titolo di viaggio temporaneo per raggiungere gli Emirati con la bambina, per poi rivolgermi all'ambasciata di mia competenza.

1) ho capito bene?
2) mi faranno storie a Manila / a Dubai per essermi "svegliato" due anni dopo?
3) in un post precedente bostik diceva che le cose si complicano assai per le coppie non sposate, mi chiedevo se col recente decreto parificazione figli naturali/illegittimi cambia qualcosa?
4) abbiamo intenzione di sposarci ad ottobre - Ŕ meglio sposarsi prima, e poi trascrivere l'atto di nascita, l'opposto, oppure Ŕ indifferente?

Ringrazio in anticipo per i vostri preziosi consigli.

Alberto M.

In virt¨ del dpr.396/2000 con l'atto legalizzato e tradotto pu˛ anche recarsi presso il suo comune AIRE in Italia e trascrivere.A Dubai non potrebbe trascrivere in quanto non competente per territorio.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
herzpink20



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 01.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Sab Feb 01, 2014 10:47 am

Salve Dott. Baccoli,


con gli avvocati si puˇ veramente parlare di tutto, anche perchÚ penso che se non sarebbe cosÝ sarebbe inutile consultarli. Io avrei necessitß assoluta di consultarla personalmente ai primi di Marzo, mi occorrerebbero un paio d┤informazioni pi˙ dettagliate, sarebbe cosÝ gentile da scrivermi. I suoi numeri di telefono qui inseriti sono attuali? Che orari ha nel suo studio? Per essere ricevuta bisogna prendere un appuntamento molto tempo prima?

Mille grazie!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Gio Feb 27, 2014 5:09 pm

herzpink20 ha scritto:
Salve Dott. Baccoli,


con gli avvocati si puˇ veramente parlare di tutto, anche perchÚ penso che se non sarebbe cosÝ sarebbe inutile consultarli. Io avrei necessitß assoluta di consultarla personalmente ai primi di Marzo, mi occorrerebbero un paio d┤informazioni pi˙ dettagliate, sarebbe cosÝ gentile da scrivermi. I ásuoi numeri di telefono qui inseriti sono attuali? Che orari ha nel suo studio? Per essere ricevuta bisogna prendere un appuntamento molto tempo prima?

Mille grazie!
Preciso per non incorrere in un reato di millantato credito, che sono un consulente legale e giuridico, che puˇ svolgere anche difesa stragiudiziale o consigliare il da farsi se si necessta andare in Tribunale facendosi rappresentare da un avvocato dell'albo.

Le mie prestazioni sono consentite dalle leggi italiane attuali per i prestatori di lavori intellettuale nel ramo dell'assistenza legale stragiudiziale (Cass., civ. sez. II, 1 aprile 2008 n. 8445; Cass. civ. sez. II, 30 maggio 2006 n. 12840, Cassazione civile, sez. II 11/06/2010 n. 14085, Cassazione civile, sez. un. 03/12/2008 n. 28658, Cassazione IV sezione penale n. 17921 del 15 aprile 2003, Direttiva c.d. ôserviziö 123/2006/CE), dinanzi a tutte le AutoritÓ ed Amministrazioni Pubbliche italiane ed Europee (CE).

Tratto esclusivamente le materie di mia competenza e specializzazione e seppure sono piuttosto restio a scrivere della mia professione nel mio forum gratuito, la informo che i dati riportati in tutte le mie firma automatiche dopo ogni intervento sono sempre attuali e se ha intenzione di avere consulenze particolari Ú pi˙ conveniente scrivermi anche a sommi capi, di cosa si tratta. Non rispondo gratuitamente a domande mandatemi direttamente, ma posso valutare se posso o no darle consulenza, spiegando in dettaglio in e-mail quali sono le mie condizioni.
Cordiali saluti

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
bob72



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 03.04.14

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Gio Apr 03, 2014 9:48 am

Buongiorno,
sono sposato con una donna russa (matrimonio celebrato a Mosca e regolarmente registrato in Italia) residente con me in Italia con permesso di soggiorno e carta di identitÓ del mio comune di residenza.
Il mese scorso Ŕ tornata in cinta a Mosca a trovare i suoi famigliari e ha avuto dei problemi di salute a causa della gravidanza con conseguente ricovero in ospedale, i medici hanno sconsigliato un rientro in Italia prima del parto previsto a Luglio.

Visto che i miei figli nasceranno in Russia che documenti devo procurarmi per il rientro di tutta la famiglia in Italia? Basta presentarmi in ambasciata con l'atto di nascita russo e il mio passaporto o devo fare altri documenti in Italia?

Quali sono le tempistiche per il rilascio di un passaporto italiano? Prevedendo un parto a fine luglio riesco ad avere tutto prima di settembre?

Se le cose vanno alla lunga ci sono problemi per il permesso di soggiorno di mia moglie?

Ho letto che i nati all'estero vengono registrati all'ARIE, al rientro devo passare dal mio Comune per chiederne la residenza o viene fatto in automatico.

Mia moglie ad oggi per motivi geopolitici ha problemi ad avere un suo atto di nascita valido in Italia, questo pu˛ dare dei problemi per la trafila burocratica per la registrazione dei figli?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3623
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Ven Apr 04, 2014 4:46 pm

bob72 ha scritto:
Buongiorno,
sono sposato con una donna russa (matrimonio celebrato a Mosca e regolarmente registrato in Italia) residente con me in Italia con permesso di soggiorno e carta di identitÓ del mio comune di residenza.
Il mese scorso Ŕ tornata in cinta a Mosca a trovare i suoi famigliari e ha avuto dei problemi di salute a causa della gravidanza con conseguente ricovero in ospedale, i medici hanno sconsigliato un rientro in Italia prima del parto previsto a Luglio.

Visto che i miei figli nasceranno in Russia che documenti devo procurarmi per il rientro di tutta la famiglia in Italia? Basta presentarmi in ambasciata con l'atto di nascita russo e il mio passaporto o devo fare altri documenti in Italia?

Quali sono le tempistiche per il rilascio di un passaporto italiano? Prevedendo un parto a fine luglio riesco ad avere tutto prima di settembre?

Se le cose vanno alla lunga ci sono problemi per il permesso di soggiorno di mia moglie?

Ho letto che i nati all'estero vengono registrati all'ARIE, al rientro devo passare dal mio Comune per chiederne la residenza o viene fatto in automatico.

Mia moglie ad oggi per motivi geopolitici ha problemi ad avere un suo atto di nascita valido in Italia, questo pu˛ dare dei problemi per la trafila burocratica per la registrazione dei figli?

Una volta nato il minore,si va in consolato italiano con atto di nascita russo apostillato e tradotto e si trascrive.Il passaporto viene rilasciato in 15 giorni di solito.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ozzip2014



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 10.07.14

MessaggioOggetto: Riconoscimento di un figlio naturale a da una donna sposata   Gio Lug 10, 2014 2:18 pm

Buonasera,
volevo chiedervi dei suggerimenti sulle azioni da intraprendere in una situazione che ora vado ad esporre.

Per un cittadino italiano quali sono le problematiche nel riconoscere congiuntamente alla madre, all'atto della nascita, un bambino all'estero (Filippine) nel caso in cui la puerpera sia ancora sposta con altra persona (anche se separati di fatto) ?

Mi spiego meglio.
La signora Ŕ sposata ma ha lasciato il marito, per diversi gravi motivi, che per˛ risiede in un altro paese,
Subito dopo aver lasciato il marito lei Ŕ rimasta incinta dal citadino italiano.
Sia lui che la signora vogliono riconoscere il bambino alla nascita, se Ŕ il caso facendo anche il test del DNA.
Ovviamente l'intenzione Ŕ quella di portare bambino e la signora in Italia.

Al netto che sappiamo che la soluzione sarebbe di partorire qui e che non Ŕ cosý facile entrare in italia per una cittadina Filippina, cosa si pu˛ fare nell'ipotesi che il bambino debba nascere all'estero ?

Lo so .... la situazione Ŕ a dir poco complicata. Ma si tratta comunque di tutelare il bambino che dovrÓ nascere ... non importa quanto complicato potrÓ essere, cosa si pu˛ fare ?

Grazie a tutti per eventuali consigli.
C
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Gio Lug 10, 2014 3:35 pm

ozzip2014 ha scritto:
Buonasera,
volevo chiedervi dei suggerimenti sulle azioni da intraprendere in una situazione che ora vado ad esporre.

Per un cittadino italiano quali sono le problematiche nel riconoscere congiuntamente alla madre, all'atto della nascita, un bambino all'estero (Filippine) nel caso in cui la puerpera sia ancora sposta con altra persona (anche se separati di fatto) ?

Mi spiego meglio.
La signora Ŕ sposata ma ha lasciato il marito, per diversi gravi motivi, che per˛ risiede in un altro paese,
Subito dopo aver lasciato il marito lei Ŕ rimasta incinta dal citadino italiano.
Sia lui che la signora vogliono riconoscere il bambino alla nascita, se Ŕ il caso facendo anche il test del DNA.
Ovviamente l'intenzione Ŕ quella di portare bambino e la signora in Italia.

Al netto che sappiamo che la soluzione sarebbe di partorire qui e che non Ŕ cosý facile entrare in italia per una cittadina Filippina, cosa si pu˛ fare nell'ipotesi che il bambino debba nascere all'estero ?

Lo so .... la situazione Ŕ a dir poco complicata. Ma si tratta comunque di tutelare il bambino che dovrÓ nascere ... non importa quanto complicato potrÓ essere, cosa si pu˛ fare ?

Grazie a tutti per eventuali consigli.
C
Gentile utente, quest'argomento Ú stato trattato in moltissime occasioni e per osservanza del Regolamento interno, prima di aprire un nuovo post che disperde l'argomento e rende pi˙ difficile la lettura e la ricerca delle relative domande e risposte, si deve ricercare se ne esiste giß uno.

La prego per favore di leggersi le sei pagine di http://www.burocraziaconsolare.com/t291-bambino-nato-da-un-genitore-italiano-all-estero e l'indice dello stesso argomento http://www.burocraziaconsolare.com/f8-trascrizione-di-nascita. Nel suo caso, sappia che le Filippine non prevedono il divorzio, ossia Ú proibito dalla legge per cui, anche quando sarß in Italia, non potrß sposarsi in quanto il suo Consolato o Ambasciata in Italia non le rilascerß il nulla osta al matrimonio.

Perˇ, l'ottenimento della cittadinanza italiana per il neonato o nascituro, del suo passaporto italiano UE ed il visto per la madre, sono per i comuni mortali procedimenti un po complicati sopratutto quando ci si scontra con la scarsa conoscenza di alcuni piccoli Comuni italiani (purtroppo anche qualche grande)e di alcune Ambasciate e Consolati italiani all'estero (ho avuto un caso recentissimo ed altri meno recenti, esattamente con l'Ambasciata ita in Rep Dominicana).

Per quanto riguarda il riconoscimento prima della nascita trova una discussione accademica, forse un po' noioso e poco comprensibile da un semplice cittadino, ma Ú bene leggerla http://www.burocraziaconsolare.com/t399-riconoscimento-figlio-a-distanza

Non parliamo poi della complessitß di ogni singolo caso che non ha una risposta ''si fa cosÝ'' in forum, sarebbe una consulenza professionale sul singolo caso che non Ú permessa in forum.

Se riesco vedo di spostare questo nuovo post nell'argomento principale di sei pagine sopraindicato. Se ci riesco lei entrerß non perderß l'avviso di risposta ed entrerß automaticamente dove si Ú spostato. Se non ho questa ozione, l'avviso io per e-mail. Cordiali saluti

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Francy



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.11.15

MessaggioOggetto: documento per non iscritti all' Aire   Sab Nov 21, 2015 7:09 am

Salve,
ho una figlia di pochi mesi nata a Barcellona e vorrei tornare in Italia con una certa urgenza.Premetto che non sono iscritta all Aire e non voglio iscrivermi perchŔ voglio mantenere la mia residenza in Italia e che l'atto di nascita della bambina Ŕ stato giß registrato al mio comune di appartenenza tramite delega.
La mia domanda Ú la seguente:c'Ŕ un modo per farsi rilasciare un documento d identitß in tempi brevi dal.consolato pur non eseendo iscritti all Aire oppure Ŕ possibile farsi fare un permesso temporaneo ed una volta arrivati in Italia fare lÝ la carta d'identitß visto che il rilascio Ŕ immediato?
Grazie per l'aiuto
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Francy



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.11.15

MessaggioOggetto: documento per non iscritti all' Aire   Sab Nov 21, 2015 7:09 am

Salve,
ho una figlia di pochi mesi nata a Barcellona e vorrei tornare in Italia con una certa urgenza.Premetto che non sono iscritta all Aire e non voglio iscrivermi perchŔ voglio mantenere la mia residenza in Italia e che l'atto di nascita della bambina Ŕ stato giß registrato al mio comune di appartenenza tramite delega.
La mia domanda Ú la seguente:c'Ŕ un modo per farsi rilasciare un documento d identitß in tempi brevi dal.consolato pur non eseendo iscritti all Aire oppure Ŕ possibile farsi fare un permesso temporaneo ed una volta arrivati in Italia fare lÝ la carta d'identitß visto che il rilascio Ŕ immediato?
Grazie per l'aiuto
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3623
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Sab Nov 21, 2015 9:55 am

Francy ha scritto:
Salve,
ho una figlia di pochi mesi nata a Barcellona e vorrei tornare in Italia con una certa urgenza.Premetto che non sono iscritta all Aire e non voglio iscrivermi perchŔ voglio mantenere la mia residenza in Italia e che l'atto di nascita della bambina Ŕ stato giß registrato al mio comune di appartenenza tramite delega.
La mia domanda Ú la seguente:c'Ŕ un modo per farsi rilasciare un documento d identitß in tempi brevi dal.consolato pur non eseendo iscritti all Aire oppure Ŕ possibile farsi fare un permesso temporaneo ed una volta arrivati in Italia fare lÝ la carta d'identitß visto che il rilascio Ŕ immediato?
Grazie per l'aiuto

Deve chiedere un EDT,un documento temporaneo di viaggio.Lo chieda sotto data di partenza in quanto dura 5 giorni.
Veda qui:
http://www.consbarcellona.esteri.it/NR/rdonlyres/E4AABEC4-3E38-41C8-B479-8B7C94DBB16B/0/ETD3.pdf

Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Francy



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.11.15

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Dom Nov 22, 2015 5:16 am

Grazie per l'aiuto e la rapiditß nella risposta..ma forse rileggendo il mio messaggio non mi sono spiegata bene..colei a cui manca la cartß d identitß Ŕ mia figlia..da quello che ho capito l'EDT si fa in caso di furto o smarrimento del documento..ma mia figlia non ha mai avuto un documento.Oppure l'EDT si puˇ richiedere anche nel mio caso?
Saluti e grazieÝ
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3623
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Dom Nov 22, 2015 8:49 am

Francy ha scritto:
Grazie per l'aiuto e la rapiditß nella risposta..ma forse rileggendo il mio messaggio non mi sono spiegata bene..colei a cui manca la cartß d identitß Ŕ mia figlia..da quello che ho capito l'EDT si fa in caso di furto o smarrimento del documento..ma mia figlia non ha mai avuto un documento.Oppure l'EDT si puˇ richiedere anche nel mio caso?
Saluti e grazieÝ

Si Ú spiegata benissimo,l'EDT si fa anche in quei casi lÝ,soprattutto in quei casi lÝ...non essendo AIRE,per avere una C.I. o passaporto bisogna attendere il nulla osta di comune e questura e possono passare giorni e giorni,mentre il documento di viaggio temporaneo Ú emesso seduta stante con validitß di tempo limitata.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Bambino nato da un genitore italiano all'estero   Oggi a 9:42 am

Tornare in alto Andare in basso
 
Bambino nato da un genitore italiano all'estero
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
 Argomenti simili
-
» Bambino nato da un genitore italiano all'estero
» Cittadinanza italiana per bambina nata in italia da genitori cubani
» Bambino nato in Brasile
» Registrazione bambino nato in Germania
» Bambino nato in Olanda da due genitori italiani

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: TRASCRIZIONE DI NASCITA-
Andare verso: