Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Umberto85



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 25.07.14

MessaggioOggetto: Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)   Ven Lug 25, 2014 8:02 am

Salve a tutti e anticipatamente grazie!

Riassumo con quanto più ordine e sinteticità mi è possibile.

FATTO

1) Un cittadino italiano (il Sig. ROSCHI) sposa una cittadina bielorussa, in Bielorussia.

2) A seguito di tale matrimonio, la cittadina bielorussa ottiene in patria (Bielorussia) il rilascio di un un nuovo passaporto, nel quale viene indicato il suo nuovo cognome: si tratta del cognome del marito, così come traslitterato in caratteri latini partendo dalla sua versione in cirillico. Ovvero il cognome della signora, per il passaporto bielorusso, diventa "ROSKY".

Mi spiego meglio:

- il cognome del marito è ROSCHI

- questo in caratteri cirillici diventa Роски

- questo perché: "Р" (cirillico) = R (italiano) ; "o" (cirillico) = "o" (italiano); "c" (cirillico) = "s" (italiano); "к" (cirillico) = CH, ovvero C dura (italian) ed, infine, "и" (cirillico) = "i" (italiano).

- traslitterando in alfabeto latino il cognome italiano scritto in cirillico, con le regole di traslitterazione attualmente vigenti il Bielorussia, non si ritorna al cognome ROSCHI, ma si giungerà al cognome ROSKY.

Questo perché non necessariamente c'è congruenza (ovviamente) tra le regole fonetiche e grammaticali italiane e la traslitterazione utilizzata per "latinizzare" un cognome scritto in caratteri cirillici.


In definitiva, la Signora in questione, si vede registrare come suo cognome sul proprio nuovo passaporto Bielorusso, il cognome ROSKY.

4) Questo cognome, viene poi rispettato anche in Italia per tutto i documenti di cui la Signora chiederà il rilascio e che si baseranno sull'anagrafica del passaporto, ovvero:

- CARTA DI IDENTITA' (cognome ROSKY)
- PERMESSO DI SOGGIORNO (cognome ROSKY)
- TESSERA SANITARIA (cognome ROSKY)

PROBLEMA

Il problema si pone per il fatto che l'atto di matrimonio (rilasciato in Bielorussia) e l'atto di nascita del figlio (rilasciato in Azerbaijan), entrambi originariamente SCRITTI IN CIRILLICO, devono essere tradotti dalle rispettive Ambasciate d'Italia sul posto (uno quindi Bielorussia e l'altro in Azerbaijan) per poi essere inviati direttamente per la registrazione al Comune italiano di residenza dei coniugi.

5) In tale traduzione, non viene riportato per la Signora il cognome ROSKY, ma viene riportato direttamente il cognome del marito così come nella originaria forma italiana: ROSCHI.

RIASSUMENDO

Quindi, in definitiva, la Signora ha oggi il cognome ROSKY nel:

- passaporto bielorusso
- carta di identità italiana
- tessera sanitaria italiana
- permesso di soggiorno in Italia

Ed, invece, ha il cognome ROSCHI:

- nell'atto di matrimonio registrato presso il Comune italiano
- nell'atto di nascita del figlio registrato presso il Comune italiano


DOMANDA
:

1) Alla Signora è già stato sollevato il fatto che non le sarà possibile giurare in futuro qualora dovesse richiedere la cittadinanza italiana, perché lei risulta con due identità diverse nel passaporto bielorusso e nell'atto di matrimonio registrato presso il Comune: è vero?

2) in quale modo può chiedere la modifica del cognome così come registrato al Comune, quindi passando da ROSCHI a ROSKY anche presso il Comune? Questo, perché cambiare il passaporto Bielorusso e poi di conseguenza Carta di identità, tessera sanitaria e permesso di soggiorno italiani...risulta molto più complesso e gravoso in termini economici.

3) in alternativa, è sufficiente (per qualsiasi ambito) la presentazione di una certificazione rilasciata dalle rispettive Ambasciate d'Italia (in Bielorussia ed in Azerbaijan) che attesti che la Sig.ra ROSKY (come da passaporto) e la Sig.ra ROSCHI (come da traduzione ufficiale dell'Ambasciata dell'atto di matrimonio e dell'atto di nascita del figlio) sono la stessa persona?

4) se la signora volesse comunque procedere al cambio del cognome ROSCHI registrato in Comune, cosa dovrebbe fare? Di chi è la competenza e a quali eventuali organi giudiziari si dovrebbe rivolgere per imporre al Comune tale cambio (rifiutato in via di richiesta diretta da parte dell'interessata)?

5) in alternativa, potrebbe semplicemente chiedere in Comune che nell'atto di matrimonio e nell'atto di nascita la registrino anche con il cognome ROSKY, in aggiunta al cognome ROSCHI? Con una funzione "integrativa" e per scongiurare future problematiche dovute a tale incongruenza?


Grazie infinitamente,
Umberto
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)   Ven Lug 25, 2014 8:28 am

Umberto85 ha scritto:
Salve a tutti e anticipatamente grazie!

Riassumo con quanto più ordine e sinteticità mi è possibile.

FATTO

1) Un cittadino italiano (il Sig. ROSCHI) sposa una cittadina bielorussa, in Bielorussia.

2) A seguito di tale matrimonio, la cittadina bielorussa ottiene in patria (Bielorussia) il rilascio di un un nuovo passaporto, nel quale viene indicato il suo nuovo cognome: si tratta del cognome del marito, così come traslitterato in caratteri latini partendo dalla sua versione in cirillico. Ovvero il cognome della signora, per il passaporto bielorusso, diventa "ROSKY".

Mi spiego meglio:

- il cognome del marito è ROSCHI

- questo in caratteri cirillici diventa Роски

- questo perché: "Р" (cirillico) = R (italiano) ; "o" (cirillico) = "o" (italiano); "c" (cirillico) = "s" (italiano); "к" (cirillico) = CH, ovvero C dura (italian) ed, infine, "и" (cirillico) = "i" (italiano).

- traslitterando in alfabeto latino il cognome italiano scritto in cirillico, con le regole di traslitterazione attualmente vigenti il Bielorussia, non si ritorna al cognome ROSCHI, ma si giungerà al cognome ROSKY.

Questo perché non necessariamente c'è congruenza (ovviamente) tra le regole fonetiche e grammaticali italiane e la traslitterazione utilizzata per "latinizzare" un cognome scritto in caratteri cirillici.


In definitiva, la Signora in questione, si vede registrare come suo cognome sul proprio nuovo passaporto Bielorusso, il cognome ROSKY.

4) Questo cognome, viene poi rispettato anche in Italia per tutto i documenti di cui la Signora chiederà il rilascio e che si baseranno sull'anagrafica del passaporto, ovvero:

- CARTA DI IDENTITA' (cognome ROSKY)
- PERMESSO DI SOGGIORNO (cognome ROSKY)
- TESSERA SANITARIA (cognome ROSKY)

PROBLEMA

Il problema si pone per il fatto che l'atto di matrimonio (rilasciato in Bielorussia) e l'atto di nascita del figlio (rilasciato in Azerbaijan), entrambi originariamente SCRITTI IN CIRILLICO, devono essere tradotti dalle rispettive Ambasciate d'Italia sul posto (uno quindi Bielorussia e l'altro in Azerbaijan) per poi essere inviati direttamente per la registrazione al Comune italiano di residenza dei coniugi.

5) In tale traduzione, non viene riportato per la Signora il cognome ROSKY, ma viene riportato direttamente il cognome del marito così come nella originaria forma italiana: ROSCHI.

RIASSUMENDO

Quindi, in definitiva, la Signora ha oggi il cognome ROSKY nel:

- passaporto bielorusso
- carta di identità italiana
- tessera sanitaria italiana
- permesso di soggiorno in Italia

Ed, invece, ha il cognome ROSCHI:

- nell'atto di matrimonio registrato presso il Comune italiano
- nell'atto di nascita del figlio registrato presso il Comune italiano


DOMANDA
:

1) Alla Signora è già stato sollevato il fatto che non le sarà possibile giurare in futuro qualora dovesse richiedere la cittadinanza italiana, perché lei risulta con due identità diverse nel passaporto bielorusso e nell'atto di matrimonio registrato presso il Comune: è vero?

2) in quale modo può chiedere la modifica del cognome così come registrato al Comune, quindi passando da ROSCHI a ROSKY anche presso il Comune? Questo, perché cambiare il passaporto Bielorusso e poi di conseguenza Carta di identità, tessera sanitaria e permesso di soggiorno italiani...risulta molto più complesso e gravoso in termini economici.

3) in alternativa, è sufficiente (per qualsiasi ambito) la presentazione di una certificazione rilasciata dalle rispettive Ambasciate d'Italia (in Bielorussia ed in Azerbaijan) che attesti che la Sig.ra ROSKY (come da passaporto) e la Sig.ra ROSCHI (come da traduzione ufficiale dell'Ambasciata dell'atto di matrimonio e dell'atto di nascita del figlio) sono la stessa persona?

4) se la signora volesse comunque procedere al cambio del cognome ROSCHI registrato in Comune, cosa dovrebbe fare? Di chi è la competenza e a quali eventuali organi giudiziari si dovrebbe rivolgere per imporre al Comune tale cambio (rifiutato in via di richiesta diretta da parte dell'interessata)?

5) in alternativa, potrebbe semplicemente chiedere in Comune che nell'atto di matrimonio e nell'atto di nascita la registrino anche con il cognome ROSKY, in aggiunta al cognome ROSCHI? Con una funzione "integrativa" e per scongiurare future problematiche dovute a tale incongruenza?


Grazie infinitamente,
Umberto

Gentile utente,
il suo é un problema complesso non certo risolvibile sulle pagine di un forum.La invito a scrivere privatamente al Dott.Baccoli

guidobaccoli@hotmail.com

Chiaramente il servizio ha un costo.

Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Umberto85



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 25.07.14

MessaggioOggetto: Re: Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)   Ven Lug 25, 2014 9:02 am

Ringrazio anticipatamente per il contatto fornitomi, provo a riformulare con più semplicità la mia questione, sperando di poter ottenere un primo riscontro di massima già qui sul forum, da parte di qualche membro.

L'eventualità di una consulenza a pagamento presso il contatto da Lei gentilmente indicatomi, non è ovviamente stata scartata dal mio collega e amico, ma - nel caso di specie - sarebbe rimandata alla necessaria assistenza che si verificherebbe nell'ipotesi che elenco come numero 3), qui di seguito.

Sperando, infatti, di poter ottenere un gentile riscontro da parte di qualcuno, in relazione al fatto che il problema possa essere o meno semplicemente risolto richiedendo il rilascio di un documento da parte della stessa autorità che ha prodotto la traduzione del certificato di matrimonio [ come descritto al punto 2) ], provo a riproporre la questione con più linearità:


Nello specifico, avrei necessità di capire come si possa risolvere un'incongruenza tra il cognome registrato nel passaporto della moglie di un amico (cittadina bielorussa) e il cognome della stessa registrato presso gli uffici civile del Comune a seguito dell'invio del certificato di matrimonio bielorusso tradotto dall'ambasciata italiana in Bielorussia.

Nello specifico, il cognome nel passaporto bielorusso, nella carta di identità italiana e nel permesso di soggiorno italiano della Signora risulta essere ROSKY.

Al contrario, nei registri civili del Comune la Signora è stata inserita come ROSCHI (ovvero con il cognome corrispondente a quello del marito, appunto ROSCHI).

1) Può questo creare delle problematiche un domani in un'eventuale giuramento per la cittadinanza italiana della Signora?

2) Può questa discrepanza essere semplicemente risolta da un documento dell'Ambasciata (quella italiana in Bielorussia o quella bielorussa in Italia?) che attesti che c'è identità tra la Sig.ra ROSKY indicata nel passaporto e la Sig.ra ROSCHI registrata nel Comune italiano a seguito dell'invio del certificato di matrimonio bielorusso tradotto dalla stessa Ambasciata?

3) In ultimo, se il punto 2) non fosse la soluzione, in che modo dovrebbe procedere la signora per fare istanza di cambiamento del cognome da ROSCHI a ROSKY presso il Comune?



Infinitamente grazie a chiunque possa darmi in aiuto sulla questione e mi scuso qualora dovessi essere risultato "insistente".

A presto,
Umberto
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)   Ven Lug 25, 2014 12:39 pm

Umberto85 ha scritto:
Ringrazio anticipatamente per il contatto fornitomi, provo a riformulare con più semplicità la mia questione, sperando di poter ottenere un primo riscontro di massima già qui sul forum, da parte di qualche membro.

L'eventualità di una consulenza a pagamento presso il contatto da Lei gentilmente indicatomi, non è ovviamente stata scartata dal mio collega e amico, ma - nel caso di specie - sarebbe rimandata alla necessaria assistenza che si verificherebbe nell'ipotesi che elenco come numero 3), qui di seguito.

Sperando, infatti, di poter ottenere un gentile riscontro da parte di qualcuno, in relazione al fatto che il problema possa essere o meno semplicemente risolto richiedendo il rilascio di un documento da parte della stessa autorità che ha prodotto la traduzione del certificato di matrimonio [ come descritto al punto 2) ], provo a riproporre la questione con più linearità:


Nello specifico, avrei necessità di capire come si possa risolvere un'incongruenza tra il cognome registrato nel passaporto della moglie di un amico (cittadina bielorussa) e il cognome della stessa registrato presso gli uffici civile del Comune a seguito dell'invio del certificato di matrimonio bielorusso tradotto dall'ambasciata italiana in Bielorussia.

Nello specifico, il cognome nel passaporto bielorusso, nella carta di identità italiana e nel permesso di soggiorno italiano della Signora risulta essere ROSKY.

Al contrario, nei registri civili del Comune la Signora è stata inserita come ROSCHI (ovvero con il cognome corrispondente a quello del marito, appunto ROSCHI).

1) Può questo creare delle problematiche un domani in un'eventuale giuramento per la cittadinanza italiana della Signora?

2) Può questa discrepanza essere semplicemente risolta da un documento dell'Ambasciata (quella italiana in Bielorussia o quella bielorussa in Italia?) che attesti che c'è identità tra la Sig.ra ROSKY indicata nel passaporto e la Sig.ra ROSCHI registrata nel Comune italiano a seguito dell'invio del certificato di matrimonio bielorusso tradotto dalla stessa Ambasciata?

3) In ultimo, se il punto 2) non fosse la soluzione, in che modo dovrebbe procedere la signora per fare istanza di cambiamento del cognome da ROSCHI a ROSKY presso il Comune?



Infinitamente grazie a chiunque possa darmi in aiuto sulla questione e mi scuso qualora dovessi essere risultato "insistente".

A presto,
Umberto

In questi casi si chiede al consolato del paese d'origine di rilasciare una dichiarazione dove si afferma che per esempio Maria Rossi e Maria Rassi sono la stessa persona.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Umberto85



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 25.07.14

MessaggioOggetto: Re: Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)   Ven Lug 25, 2014 1:13 pm

Infinitamente grazie della risposta, che ci è servita da preziosa conferma. Molte grazie anche per la Sua disponibilità e celerità. Offrite un servizio davvero prezioso.

Buon lavoro e i miei migliori auguri per tutto.

Umberto
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)   Ven Lug 25, 2014 2:24 pm

La risposta é corretta come anche l'altra.

In realtá pero, il caso non solo é complesso, ma per dare una risposta specifica del caso per il quale purtroppo, lei chiede praticamente e comunque la soluzione, bisognerebbe esaminarlo nella sua totalitá del singolo caso, vedendo anche i documenti e dando una risposta piú mirata e non generica, ai fini di decidere come, quando e con chi agire, scegliendo la strada piú veloce, effettiva ed economica sia in termini di tempo che di spesa, potendosi verificare anche cambiamenti di azione se durante il percorso si presentano altre problematiche o si decide di cambiare la tattica e continuare o iniziare con un'altra ed in questo caso non si tratterebbe piú di una consulenza, bensí di una consulenza ed assitenza legale stragiudiziale continuativa.

In ogni caso, piú chiarimenti e risposte generiche le trova sotto nel suo testo, in caratteri rossi. Cordiali saluti
Umberto85 ha scritto:
Ringrazio anticipatamente per il contatto fornitomi, provo a riformulare con più semplicità la mia questione, sperando di poter ottenere un primo riscontro di massima già qui sul forum, da parte di qualche membro. Non é permesso a nessun membro di rispondere: Le ragioni del perché sono spiegate nel Regolamento ed anche ribadite piú sotto!

L'eventualità di una consulenza a pagamento attenzione, qui nessuno fa pubblicitá, sopratutto per il sottoscritto che é fondatore ed Amministratore in capo del forum, solo che possibilmente da tutto ció che scrive, non si é letto il Regolamento che ha accettato rispettare al momento di iscriversi ed in realtá non possiamo dare una soluzione ad un caso complesso , personale e completo ed é stata questa la risposta di bostik, eccellente collaboratore ed Amministratore! presso il contatto da Lei gentilmente indicatomi, non è ovviamente stata scartata dal mio collega e amico, ma - nel caso di specie - sarebbe rimandata alla necessaria assistenza che si verificherebbe nell'ipotesi che elenco come numero 3), qui di seguito.  

Sperando, infatti, di poter ottenere un gentile riscontro da parte di qualcuno, in relazione al fatto che il problema possa essere o meno semplicemente risolto In questo campo, non esiste mai certezza ed o semplicitá, non é matematica dove 2+2=4 o invertendo l'ordine dei fattori il risultato non cambia, altrimenti come si spiegherebbe che esistono tre gradi di giudizio, con l'ultimo di Cassazione che non poche volte, smentisce l'interpretazione dei precedenti giudici e cassa l'appello?!

richiedendo il rilascio di un documento da parte della stessa autorità che ha prodotto la traduzione del certificato di matrimonio [ come descritto al punto 2) ], provo a riproporre la questione con più linearità:

Nello specifico, avrei necessità di capire come si possa risolvere un'incongruenza tra il cognome registrato nel passaporto della moglie di un amico (cittadina bielorussa) e il cognome della stessa registrato presso gli uffici civile del Comune a seguito dell'invio del certificato di matrimonio bielorusso tradotto dall'ambasciata italiana in Bielorussia.

Nello specifico, il cognome nel passaporto bielorusso, nella carta di identità italiana e nel permesso di soggiorno italiano della Signora risulta essere ROSKY.

Al contrario, nei registri civili del Comune la Signora è stata inserita come ROSCHI (ovvero con il cognome corrispondente a quello del marito, appunto ROSCHI).

1) Può questo creare delle problematiche un domani in un'eventuale giuramento per la cittadinanza italiana della Signora? La risposta generica é no!

2) Può questa discrepanza essere semplicemente risolta da un documento dell'Ambasciata (quella italiana in Bielorussia o quella bielorussa in Italia?) che attesti che c'è identità tra la Sig.ra ROSKY indicata nel passaporto e la Sig.ra ROSCHI registrata nel Comune italiano a seguito dell'invio del certificato di matrimonio bielorusso tradotto dalla stessa Ambasciata? Non é cosí semplice, sopratutto perché purtroppo troppo spesso, le Ambasciate sono poco collaborative, peró possono essere obbligate a farlo perché il Diritto Consolare lo prevede e  nel caso, si agisce stragiudizialmente con i mezzi che la legge da a disposizione (istanza, difesa stragiudiziale o autotutela, poi eventuale diffida etc.

3) In ultimo, se il punto 2) non fosse la soluzione, in che modo dovrebbe procedere la signora per fare istanza di cambiamento del cognome da ROSCHI a ROSKY presso il Comune? Il Massimario emesso dal Ministero degli interni di 170 e piú pagine, spiega il come, in quanto tempo e se del caso a chi richiedere l'approvazione, ma anche in questo caso purtroppo e troppo spesso per i miei gusti, l'Ufficiale Di Stato Civile UdSC non sa o inventa una scusa per paura e timore di sbagliare e la causa é sempre la disinformazione, poiché molti nemmeno si degnano di leggere il Masimario o non lo capiscono e lo interpretano a  modo loro  e rifiutano di attuare come loro dovere,  quindi torniamo punto a capo e si deve agire anche in questo caso, , stragiudizialmente come sopra descritto.

Infinitamente grazie a chiunque Ci preme sottolineare che il Regolamento di questo forum, per essere giudicato il piú professionale in linea (non é un blog come fanno molti avvocati, bensí un vero forum con domande e risposte), non é permesso rispondere a nessuno che non sia un Utente esperto con autorizzazione e supervisione almeno di un moderatore, dai moderatori o dagli Amministratori.
possa darmi in aiuto sulla questione e mi scuso qualora dovessi essere risultato "insistente".

A presto,
Umberto

Cordiali saluti

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)   Mer Lug 30, 2014 5:28 am

Umberto85 ha scritto:
Mi dispiace continuare a leggere .......
Utente bannato. L'avevo avvisato!!!!!!

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)   Oggi a 10:03 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Incongruenza cognome su atto di matrimonio e passaporto (bielorusso)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» atto di matrimonio dominicano
» TRASCRIZIONE ATTO DI MATRIMONIO DALL'AMBASCIATA ITALIANA
» Problema: Cognomi e translitterazioni tra Nazioni
» Doppio cognome in seguito a matrimonio in Polonia
» Domanda per cittadinanza italiana per matrimonio

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: MATRIMONIO ALL'ESTERO-
Andare verso: