Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avvocatobari



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 21.04.09

MessaggioOggetto: Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario   Mar Apr 21, 2009 8:31 am

Innanzitutto saluto tutti gli utenti di quest'ottimo forum al quale mi sono appena iscritto.
Data la competenza di chi vi scrive sono certo che lo visiterò molto spesso, complimenti.
E, ora, la mia domanda.

Sono stato contattato da un cittadino libanese, provvisto di permesso di soggiorno qui in Italia poichè in attesa di sentenza per l'ottenimento dello status di rifugiato politico, che intende sposarsi con una cittadina Tedesca (ex libanese anche lei).
Lui, non potendo rientrare in Germania, vorrebbe sposarsi qui da noi ... quali documenti necessitano entrambi?
Se, per quanto riguarda la cittadina tedesca, questo non dovrebbe essere un problema insormontabile, per quanto riguarda il libanese la situazione si fa un pò più difficile (dato che nel suo paese, oramai, non è, chiaramente, ben visto).
Chiedo un vostro consiglio dato che per la prima volta mi trovo in una situazione del genere e nemmeno agli uffici del Comune nel quale risiedo sono riusciti a darmi delle indicazioni decenti e chiare.
Vi ringrazio anticipatamente per il consiglio e vi saluto caramente.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario   Mar Apr 21, 2009 11:10 am

avvocatobari ha scritto:
Innanzitutto saluto tutti gli utenti di quest'ottimo forum al quale mi sono appena iscritto.
Data la competenza di chi vi scrive sono certo che lo visiterò molto spesso, complimenti.
E, ora, la mia domanda.

Sono stato contattato da un cittadino libanese, provvisto di permesso di soggiorno qui in Italia poichè in attesa di sentenza per l'ottenimento dello status di rifugiato politico, che intende sposarsi con una cittadina Tedesca (ex libanese anche lei).
Lui, non potendo rientrare in Germania, vorrebbe sposarsi qui da noi ... quali documenti necessitano entrambi?
Se, per quanto riguarda la cittadina tedesca, questo non dovrebbe essere un problema insormontabile, per quanto riguarda il libanese la situazione si fa un pò più difficile (dato che nel suo paese, oramai, non è, chiaramente, ben visto).
Chiedo un vostro consiglio dato che per la prima volta mi trovo in una situazione del genere e nemmeno agli uffici del Comune nel quale risiedo sono riusciti a darmi delle indicazioni decenti e chiare.
Vi ringrazio anticipatamente per il consiglio e vi saluto caramente.

Ricordo che per i rifugiati politici si ottengono certificazioni con modalità molto particolari proprio dall'ente che ne cura la gestione (ACNUR ???).

Nel caso, di fronte al rifiuto alle pubblicazioni per carenza di documentazione, un ricorso in tribunale molto veloce ed economico consente di superare il problema.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
avvocatobari



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 21.04.09

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario   Mar Apr 21, 2009 1:36 pm

Il problema è che lui non è ancora ufficialmente un rifugiato ... qualche tempo fa provai a contattare l'ambasciata libanese ma la risposta fu molto fredda e poco collaborativa ... l'UNHCR può fare qualcosa anche nel caso di rifugiato in attesa di sentenza?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario   Mar Apr 21, 2009 5:50 pm

avvocatobari ha scritto:
Il problema è che lui non è ancora ufficialmente un rifugiato ... qualche tempo fa provai a contattare l'ambasciata libanese ma la risposta fu molto fredda e poco collaborativa ... l'UNHCR può fare qualcosa anche nel caso di rifugiato in attesa di sentenza?

Secondo me si. Il diritto al matrimonio è uno di queli fondamentali dell'uomo.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
tiziana gallo



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario   Mar Mag 19, 2009 8:58 pm

CHIEDO DISPERATAMENTE E URGENTEMENTE AIUTO. Sono una cittadina italiana, tra le altre cose invalida civile al 100%, che intende sposare un cittadino senegalese irregolare. Al momento della presentazione dei documenti per le pubblicazioni, il Comune ha rifiutato di accettarli perché sul nulla osta in possesso del cittadino senegalese è menzionata la residenza a Brescia (ma il suo invece era solo domicilio). Al comune sostengono che il cittadino può avere problemi nel momento in cui vengono richieste le pubblicazioni al Comune dove è indicata la residenza. Avendo fatto presente che, in base all'art.116 e 98 del codice civile per ottenere le pubblicazioni è sufficiente il domicilio, abbiamo presentato una autodichiarazione in cui si affermava che attualmente il domicilio è nel comune dove io sono iscritta. Anche in questo caso abbiamo ottenuto un rifiuto, e la motivazione è sempre la stessa è cioè della residenza iscritta nel certificato di nulla osta e che per accettare l'autodichiarazione loro devono chiedere il passaporto e il permesso di soggiorno. Mi è stato detto di richiedere al Consolato un certificato di residenza in Senegal. IL problema è che per ottenerlo bisogna aspettare almeno una settimana, pregiudicando così il matrimonio dal momento che tra poco verrà emulgata la nuova legge che vieta il matrimonio al cittadino extracomunitario che non ha permesso di soggiorno. A questo punto non so che fare.. essendo io invalida civile al 100% non posso neanche andare in Senegal a contrarre il matrimonio e chiedere poi il ricongiungimento familiare, così io non avrei la possibilità come tutti di contrarre matrimonio (d'amore! non di convenienza.). C'è qualcuno che mi può aiutare? Sono sola e disperata.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario   Mer Mag 20, 2009 3:01 am

tiziana gallo ha scritto:
CHIEDO DISPERATAMENTE E URGENTEMENTE AIUTO. Sono una cittadina italiana, tra le altre cose invalida civile al 100%, che intende sposare un cittadino senegalese irregolare. Al momento della presentazione dei documenti per le pubblicazioni, il Comune ha rifiutato di accettarli perché sul nulla osta in possesso del cittadino senegalese è menzionata la residenza a Brescia (ma il suo invece era solo domicilio). Al comune sostengono che il cittadino può avere problemi nel momento in cui vengono richieste le pubblicazioni al Comune dove è indicata la residenza. Avendo fatto presente che, in base all'art.116 e 98 del codice civile per ottenere le pubblicazioni è sufficiente il domicilio, abbiamo presentato una autodichiarazione in cui si affermava che attualmente il domicilio è nel comune dove io sono iscritta. Anche in questo caso abbiamo ottenuto un rifiuto, e la motivazione è sempre la stessa è cioè della residenza iscritta nel certificato di nulla osta e che per accettare l'autodichiarazione loro devono chiedere il passaporto e il permesso di soggiorno. Mi è stato detto di richiedere al Consolato un certificato di residenza in Senegal. IL problema è che per ottenerlo bisogna aspettare almeno una settimana, pregiudicando così il matrimonio dal momento che tra poco verrà emulgata la nuova legge che vieta il matrimonio al cittadino extracomunitario che non ha permesso di soggiorno. A questo punto non so che fare.. essendo io invalida civile al 100% non posso neanche andare in Senegal a contrarre il matrimonio e chiedere poi il ricongiungimento familiare, così io non avrei la possibilità come tutti di contrarre matrimonio (d'amore! non di convenienza.). C'è qualcuno che mi può aiutare? Sono sola e disperata.

Bisogna fare attenzione al fatto che quando in un ufficio pubblico dichiarano un qualcosa, questa deve essere messa per iscritto ai sensi del DPR 396/2000 (art. 7) se in un comune ed ai sensi della legge 241 del 1990 in altri luoghi. Dire a voce un qualcosa non ha alcun valore legale.

Certo è che se risulta una residenza diversa fra i due coniugi, occorre fare le pubblicazioni n entrambi i comuni, da estendere anche ad un eventuale terzo comune in cui si voglia celebrare il matrimonio. La richiesta delle pubblicazioni si fa in un solo comune, che provvede ai contatti con gli altri.

Il suo comune, quindi, non poteva rifiutare la richiesta di pubblicazioni. Deve ritornare e farsi mettere per iscritto i motivi del rifiuto. Se non lo fanno, va dai carabinieri più vicini e li querela per omissione in atti d'ufficio.

Il comune può chiedere solo passaporto e Nulla.Osta per lo straniero. Il PdS non lo può chiedere dato che il pacchetto sicurezza non è ancora stato approvato. Possono solo segnalare il fatto alla polizia, ma le pubblicazioni non possono non farle.

Per evitare problemi al suo fidanzato, gli faccia fare una delega per la richiesta di pubblicazioni (carta semplice, firma non autenticata e accompagnata da fotocopia del passaporto - modelli in internet), così non compare direttamente, poi scelga un comune "terzo" per il matrimonio che sia "tranquillo" (ci sono).

Un saluto ed in bocca ai lupi burocratici vari,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario   Mer Mag 20, 2009 3:59 pm

Amedeo ha scritto:
avvocatobari ha scritto:
Il problema è che lui non è ancora ufficialmente un rifugiato ... qualche tempo fa provai a contattare l'ambasciata libanese ma la risposta fu molto fredda e poco collaborativa ... l'UNHCR può fare qualcosa anche nel caso di rifugiato in attesa di sentenza?

Secondo me si. Il diritto al matrimonio è uno di queli fondamentali dell'uomo.

Un saluto,
Già, però se passa il pacchetto sicurezza, all'art 6 si proibisce di celebrare il matrimonio senza essere legalmente nel territorio dello Stato (PDS o visto di turismo in corso di validità). Anticostituzionale e contro i diritti fondamentali dell'uomo, ma a quanto pare i nostri legislatori si preoccupano di non fare entrare dalla porta principale gli extracomunitari e dall'altra cercano sanatorie per chi invece è clandestino e non rinforzano i controlli per l'efficacia di rimpatriare quasi un milione (queste sono cifre ufficiose) di persone. Facile no?

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario   Oggi a 12:18 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Matrimonio tra comunitario ed extracomunitario
» MATRIMONIO IN ITALIA CON EXTRACOMUNITARIO DOVE DIVORZIO ????
» matrimonio tra italiana e extracomunitario con decreto di espulsione
» Matrimonio civile in Uk tra italiana e extracomunitario
» nulla osta per matrimonio: che valore legale ha?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: IL MATRIMONIO IN ITALIA TRA UN CITTADINO ITALIANO E UNO EXTRACOMUNITARIO-
Andare verso: