Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Visto Nuova Zelanda, Australia, Asia e precedenti penali estinti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
chiaram



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 11.11.16

MessaggioTitolo: Visto Nuova Zelanda, Australia, Asia e precedenti penali estinti   Ven Nov 11, 2016 5:29 pm

Buonasera, sto pianificando un viaggio itinerante che prevede diverse tappe. Le prime sono Nuova Zelanda e Australia dove andrò a trovare dei parenti. Nel momento della compilazione dei visti ho realizzato che anche un reato 'lieve' del 2010 (di guida in stato di ebbrezza 0.84 grado alcolemico, no incidenti, no guida pericolosa, con patteggiamento, sospensione condizionale della pena, non menzione ed estinzione) può provocare problemi per l'ottenimento dei visti semplici online.
Per la nuova zelanda il visto gratuito entro i 3 mesi di permanenza viene fatto all'aeroporto di arrivo per i cittadini italiani, ma sicuramente conterrà la solita domanda " hai avuto condanne penali" che impone un risposta secca. Nel caso di reato estinto, va comunque autocertificata la presenza di vecchie condanne?e in quel caso quali documenti devo portare con me? Mi devo aspettare un colloquio con l'immigrazione all'arrivo?

Le ambasciate australiane e neozelandesi a Roma non rilasciano alcun informazione su visti o immigrazione. E' attivo un numero telefonico che risponde in inglese e, per quanto me la possa cavare, entrare nel merito di alcune questioni diventa complesso.

Ammettendo la presenza del vecchio reato, dovrò poi per ciascun aeroporto prevedere la possibilità di dover effettuare un colloquio con l'immigrazione ed eventualmente anche rischiare un rifiuto? Insomma, una volta autocertificata la cosa, l'informazione inizierà a circolare fuori dallo stato italiano? Esistono banche dati accessibili da tutti gli stati?

Ho lavorato e risparmiato molto per questo viaggio che prevede anche tappe in Paesi con culture diverse (Tahilandia, Indonesia, Vietnam) dove non so cosa potrebbe comportare un ammissione del genere soprattutto se i sistemi di giustizia sono diversi.

Viaggerò da sola e ho paura di trovarmi in condizioni di difficoltà per l'ammissione di una colpa, anche molto vecchia e per il nostro ordinamento ormai chiusa.

Come devo regolarmi? Inoltre, avete per caso evidenza di esperienze in cui per un reato vecchio ed estinto lieve come il mio, sia stato negato un visto turistico?

grazie in anticipo
Chiara
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3768
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Visto Nuova Zelanda, Australia, Asia e precedenti penali estinti   Sab Nov 12, 2016 8:28 am

chiaram ha scritto:
Buonasera, sto pianificando un viaggio itinerante che prevede diverse tappe. Le prime sono Nuova Zelanda e Australia dove andrò a trovare dei parenti. Nel momento della compilazione dei visti ho realizzato che anche un reato 'lieve' del 2010 (di guida in stato di ebbrezza 0.84 grado alcolemico, no incidenti, no guida pericolosa, con patteggiamento, sospensione condizionale della pena, non menzione ed estinzione) può provocare problemi per l'ottenimento dei visti semplici online.
Per la nuova zelanda il visto gratuito entro i 3 mesi di permanenza viene fatto all'aeroporto di arrivo per i cittadini italiani, ma sicuramente conterrà la solita domanda " hai avuto condanne penali" che impone un risposta secca. Nel caso di reato estinto, va comunque autocertificata la presenza di vecchie condanne?e in quel caso quali documenti devo portare con me? Mi devo aspettare un colloquio con l'immigrazione all'arrivo?

Le ambasciate australiane e neozelandesi a Roma non rilasciano alcun informazione su visti o immigrazione. E' attivo un numero telefonico che risponde in inglese e, per quanto me la possa cavare, entrare nel merito di alcune questioni diventa complesso.

Ammettendo la presenza del vecchio reato, dovrò poi per ciascun aeroporto prevedere la possibilità di dover effettuare un colloquio con l'immigrazione ed eventualmente anche rischiare un rifiuto? Insomma, una volta autocertificata la cosa, l'informazione inizierà a circolare fuori dallo stato italiano? Esistono banche dati accessibili da tutti gli stati?

Ho lavorato e risparmiato molto per questo viaggio che prevede anche tappe in Paesi con culture diverse (Tahilandia, Indonesia, Vietnam) dove non so cosa potrebbe comportare un ammissione del genere soprattutto se i sistemi di giustizia sono diversi.

Viaggerò da sola e ho paura di trovarmi in condizioni di difficoltà per l'ammissione di una colpa, anche molto vecchia e per il nostro ordinamento ormai chiusa.

Come devo regolarmi? Inoltre, avete per caso evidenza di esperienze in cui per un reato vecchio ed estinto lieve come il mio, sia stato negato un visto turistico?

grazie in anticipo
Chiara

Conviene sempre essere sinceri.Spesso i funzionari consolari,rendendosi conto che é acqua ormai passata,danno prova di comprensione.Il fatto che non vi sia menzione,non significa che il fatto non sia stato commesso ed i governi hanno accesso a informazioni confidenziali.Porti nei consolati copia della sentenza,apostillata e tradotta.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Visto Nuova Zelanda, Australia, Asia e precedenti penali estinti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Visto Nuova Zelanda, Australia, Asia e precedenti penali estinti
» visto con precedenti penali
» Matrimonio civile in Nuova Zelanda senza visto
» visto transito stati uniti e precedenti penali
» Viaggio senza visto Esta e precedenti penali

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: IL VISTO-
Andare verso: