Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Sposato in Italia + Corea, divorziato in Corea

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Asambe



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 11.03.17

MessaggioTitolo: Sposato in Italia + Corea, divorziato in Corea   Sab Mar 11, 2017 3:24 am

Buongiorno a tutti, ho provato a cercare la mia situazione nel forum ma non ho trovato niente di esattamente uguale quindi posto un nuovo argomento. Spero di non duplicare niente.

Anni fa mi sono sposato in Corea con la mia allora fidanzata italiana perché, avendo un visto definitivo per motivi di lavoro, ho fatto l'errore di volerlo "condividere" con lei. Dopo qualche mese, lei è dovuta rientrare in Italia e, con il passare del tempo, i rapporti si sono raffreddati e lei ha cominciato a uscire con altri uomini.
Con il suo consenso, ho proceduto a separarmi qua in Corea (atto piuttosto semplice), per cui ora qui sono regolarmente divorziato.

Due anni fa ho conosciuto una nuova donna coreana.
Vorremmo costruirci una vita assieme, con matrimonio ed eventualmente figli (il tutto registrato solamente in Corea visto che ho deciso di vivere qui), ma ho il timore che il mio stato civile in Italia potrebbe espormi al rischio di reato penale.
Se la mia ex-moglie (tuttora mia coniuge in Italia) dovesse essere presa da un'insensata gelosia e denunciarmi per bigamia, rischio di risultare colpevole?
E' una situazione molto difficile per me, perché non riuscirò a rientrare in Italia per effettuare il divorzio prima di alcuni mesi, e la mia nuova compagna coreana potrebbe essere già incinta (lo scopriremo nei prossimi giorni - sì, sono stato un irresponsabile...) e non ho intenzione di farla abortire per motivi di questo genere. Soprattutto perché anche mia "moglie" ha una sua nuova vita sentimentale, sebbene il suo personale disinteresse nel matrimonio le consenta una maggiore libertà rispetto a me).

Spero di trovare un minimo di informazioni tramite gli esperti del forum.
Ringrazio anticipatamente per l'aiuto,

Asambe (nome ingannevole, sono cittadino italiano)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3731
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Sposato in Italia + Corea, divorziato in Corea   Sab Mar 11, 2017 9:58 am

Asambe ha scritto:
Buongiorno a tutti, ho provato a cercare la mia situazione nel forum ma non ho trovato niente di esattamente uguale quindi posto un nuovo argomento. Spero di non duplicare niente.

Anni fa mi sono sposato in Corea con la mia allora fidanzata italiana perché, avendo un visto definitivo per motivi di lavoro, ho fatto l'errore di volerlo "condividere" con lei. Dopo qualche mese, lei è dovuta rientrare in Italia e, con il passare del tempo, i rapporti si sono raffreddati e lei ha cominciato a uscire con altri uomini.
Con il suo consenso, ho proceduto a separarmi qua in Corea (atto piuttosto semplice), per cui ora qui sono regolarmente divorziato.

Due anni fa ho conosciuto una nuova donna coreana.
Vorremmo costruirci una vita assieme, con matrimonio ed eventualmente figli (il tutto registrato solamente in Corea visto che ho deciso di vivere qui), ma ho il timore che il mio stato civile in Italia potrebbe espormi al rischio di reato penale.
Se la mia ex-moglie (tuttora mia coniuge in Italia) dovesse essere presa da un'insensata gelosia e denunciarmi per bigamia, rischio di risultare colpevole?
E' una situazione molto difficile per me, perché non riuscirò a rientrare in Italia per effettuare il divorzio prima di alcuni mesi, e la mia nuova compagna coreana potrebbe essere già incinta (lo scopriremo nei prossimi giorni - sì, sono stato un irresponsabile...) e non ho intenzione di farla abortire per motivi di questo genere. Soprattutto perché anche mia "moglie" ha una sua nuova vita sentimentale, sebbene il suo personale disinteresse nel matrimonio le consenta una maggiore libertà rispetto a me).

Spero di trovare un minimo di informazioni tramite gli esperti del forum.
Ringrazio anticipatamente per l'aiuto,

Asambe (nome ingannevole, sono cittadino italiano)

Se il divorzio coreano rispetta la legge 218/95 italiana puo' trascriverlo in Italia via consolato.Altra ipotesi,fare una procura speciale ad un avvocato in Italia perche' la rappresenti in giudizio per il divorzio consensuale.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Sposato in Italia + Corea, divorziato in Corea
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Sposato in Italia Divorziato in Canada
» sposato brasiliana
» trascrizione del divorzio in Italia
» divorzio in paese UE matrimonio in Italia separazione beni
» Cittadino italiano sposato in Italia con Cittadina Dominicana separaz.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: MATRIMONIO ALL'ESTERO-
Andare verso: