Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 matrimonio con messicana e regolarità presenza postpubblicazioni

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Mauro



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 22.12.17

MessaggioTitolo: matrimonio con messicana e regolarità presenza postpubblicazioni   Ven Dic 22, 2017 10:01 pm

Salve,
con la mia compagna messicana ci siamo conosciuti in Messico e abbiamo vissuto insieme per alcuni mesi mentre io ero la per lavoro e turismo. Avremmo deciso che lei verrà in Italia prossimamente per vivere finalemente insieme e considerando le difficoltà nell'ottenere anche un visto di studio per un corso di Italiano (l'ambasciata italiana in messico chiede mille requisiti anche per il più banale dei visti) avremmo deciso di sposarci civilmente a Roma dove vivo.
La mia ragazza messicana avrebbe in  programma di venire in Italia a fine gennaio 2018 con ingresso turistico (90g) passando via Madrid.
La registrazione in questura della sua presenza è obbligatoria (starà in casa mia) ?? che può succedere se non lo facciamo? possiamo sempre dire in caso che  stava in spagna e che appena arrivava in Italia da 1-2 g in caso di verifica.

Una volta entrata abbiamo la volontà di fare le cose con un po di calma almeno per organizzare tutto, per cui l'idea era che una volta entrata potessimo entro i 90 giorni ottenere il nulla osta al suo consolato (lei porterà con se i 2 certificati acta de nascimiento e certicato de solteria , entrambi appostigliati in Messico), farlo legalizzare in prefettura e poi procedere alla richiesta di pubblicazioni al mio municipio.

Poi però vorremmo sfruttare un minimo i 180 giorni dalla pubblicazione per organizzare tutto e sposarci civilmente.

Ho letto che alla luce di una sentenza di cassazione l'aver fatto le pubblicazioni presso il comune è una sorta di lasciapassare in caso di eventuali controlli.

In generale quello che più ci preoccupa è che a valle del matrimonio, dovendo andare in questura per legalizzare finalmente la sua posizione e chiedere la carta di soggiorno (giusto?) possano sorgere problemi, accuse o multe da parte della polizia, essendo stato il matrimonio contratto post 90 giorni.

Alla luce di quanto sopra è ancora consigliabile registarsi in ingresso entro 8 giorni ? Questo non aumenterebbe la possibilità di fare controli sul tempo di permanenza residuo e limitare la possibilità di andare oltre i 90 g con il matrimonio?

Grazie mille per il vostro supporto.
saluti

Mauro
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3822
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: matrimonio con messicana e regolarità presenza postpubblicazioni   Gio Dic 28, 2017 2:16 pm

Mauro ha scritto:
Salve,
con la mia compagna messicana ci siamo conosciuti in Messico e abbiamo vissuto insieme per alcuni mesi mentre io ero la per lavoro e turismo. Avremmo deciso che lei verrà in Italia prossimamente per vivere finalemente insieme e considerando le difficoltà nell'ottenere anche un visto di studio per un corso di Italiano (l'ambasciata italiana in messico chiede mille requisiti anche per il più banale dei visti) avremmo deciso di sposarci civilmente a Roma dove vivo.
La mia ragazza messicana avrebbe in  programma di venire in Italia a fine gennaio 2018 con ingresso turistico (90g) passando via Madrid.
La registrazione in questura della sua presenza è obbligatoria (starà in casa mia) ?? che può succedere se non lo facciamo? possiamo sempre dire in caso che  stava in spagna e che appena arrivava in Italia da 1-2 g in caso di verifica.

Una volta entrata abbiamo la volontà di fare le cose con un po di calma almeno per organizzare tutto, per cui l'idea era che una volta entrata potessimo entro i 90 giorni ottenere il nulla osta al suo consolato (lei porterà con se i 2 certificati acta de nascimiento e certicato de solteria , entrambi appostigliati in Messico), farlo legalizzare in prefettura e poi procedere alla richiesta di pubblicazioni al mio municipio.

Poi però vorremmo sfruttare un minimo i 180 giorni dalla pubblicazione per organizzare tutto e sposarci civilmente.

Ho letto che alla luce di una sentenza di cassazione l'aver fatto le pubblicazioni presso il comune è una sorta di lasciapassare in caso di eventuali controlli.

In generale quello che più ci preoccupa è che a valle del matrimonio, dovendo andare in questura per legalizzare finalmente la sua posizione e chiedere la carta di soggiorno (giusto?) possano sorgere problemi, accuse o multe da parte della polizia, essendo stato il matrimonio contratto post 90 giorni.

Alla luce di quanto sopra è ancora consigliabile registarsi in ingresso entro 8 giorni ? Questo non aumenterebbe la possibilità di fare controli sul tempo di permanenza residuo e limitare la possibilità di andare oltre i 90 g con il matrimonio?

Grazie mille per il vostro supporto.
saluti

Mauro

Il coniuge di cittadino italiano è inespellibile.Registrare un ospite straniero o no in questura è un retaggio delle leggi speciali anni '70.Anche se adesso con il rigurgito del terrorismo globale è tornato drammaticamente attuale (nessun riferimento personale sia chiaro).Non fare la denuncia d'ospitalità la espone a sanzioni pecuniarie non indifferenti.Vai a sapere se poi la questura agirà con retroattività.Io non rischierei,per di più passando da Madrid deve fare anche la dichiarazione di presenza.Se controllata prima del matrimonio e  trovata senza dichiarazione di presenza si espone sì a espulsione.Sul fatto che le pubblicazioni blocchino un'espulsione,è tutto dire.Va bene c'è il precedente.Ma  bisogna vedere cosa dice il giudice e bisogna avventurarsi in un ricorso caro e rischioso.Tenga presente che fa fede il timbro Schengen che la polizia di frontiera spagnola metterà sul passaporto della sua compagna,per contare i giorni.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Mauro



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 22.12.17

MessaggioTitolo: Re: matrimonio con messicana e regolarità presenza postpubblicazioni   Mar Gen 02, 2018 1:01 pm

Grazie mille per la pronta risposta e il chiarimento.
Solo per capire meglio, quando parli di dichiarazione di ospitalità e separatamente di dichiarazione di presenza ti riferisci alla stessa cosa??
Che io sappia la legge del 2008 mi pare richiede solo la dichiarazione di presenza presso la Polizia.
Infine pare che questa dichiarazione sia dovuta  solo se non si entra Schengen da Italia (Madrid ad es) e se non ci si ospita in hotel b&b
A questo punto se la mia compagna di fermasse i primi 2-3 giorni in un un hotel sarebbe esentata da andare in questura a dichiarare la presenza .... corretto? Anche se poi la ospito io per i rimanenti 85 giorni ..!!!

Credo comunque faremo tutto nei tempi di legge e in caso ritornerà in Messico per tre mesi una volta fatte le pubblicazioni per poi tornare dopo 90 giorni e sposarci in tranquillità e chiedere la carta di soggiorno. Non vogliamo rischiare che al momento della richiesta della Carta la polizia ci contesti il pregresso irregolare.
Grazie ancora
Un saluto cordiale
Mauro
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3822
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: matrimonio con messicana e regolarità presenza postpubblicazioni   Gio Gen 04, 2018 8:53 pm

Mauro ha scritto:
Grazie mille per la pronta risposta e il chiarimento.
Solo per capire meglio, quando parli di dichiarazione di ospitalità e separatamente di dichiarazione di presenza ti riferisci alla stessa cosa??
Che io sappia la legge del 2008 mi pare richiede solo la dichiarazione di presenza presso la Polizia.
Infine pare che questa dichiarazione sia dovuta  solo se non si entra Schengen da Italia (Madrid ad es) e se non ci si ospita in hotel b&b
A questo punto se la mia compagna di fermasse i primi 2-3 giorni in un un hotel sarebbe esentata da andare in questura a dichiarare la presenza .... corretto? Anche se poi la ospito io per i rimanenti 85 giorni ..!!!

Credo comunque faremo tutto nei tempi di legge e in caso ritornerà in Messico per tre mesi una volta fatte le pubblicazioni per poi tornare dopo 90 giorni e sposarci in tranquillità e chiedere la carta di soggiorno. Non vogliamo rischiare che al momento della richiesta della Carta la polizia ci contesti il pregresso irregolare.
Grazie ancora
Un saluto cordiale
Mauro

Attenzione,dichiarazione di presenza e dichiarazione d'ospitalitá non sono la stessa cosa...! dal momento che la ospiterá in casa deve per legge comunicare la cessione di fabbricato ( per gli stranieri si chiama dichiarazione d'ospitalitá).Il matrimonio sana la clandestinitá ma non la multa per l'omessa dichiarazione d'ospitalitá...!
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: matrimonio con messicana e regolarità presenza postpubblicazioni   

Tornare in alto Andare in basso
 
matrimonio con messicana e regolarità presenza postpubblicazioni
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» matrimonio con messicana e regolarità presenza postpubblicazioni
» matrimonio tra italiano e messicana
» Cittadinanza persona messicana per matrimonio
» matrimonio italiana/turco documenti
» Matrimono tra italiano e messicana con la nuova legge

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: IL MATRIMONIO IN ITALIA TRA UN CITTADINO ITALIANO E UNO EXTRACOMUNITARIO-
Andare verso: