Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Lettera al Presidente della Repubblica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Lettera al Presidente della Repubblica   Ven Lug 03, 2009 3:07 pm

Un saluto a tutti.

Il cosiddetto DL "sicurezza" approvato in via definitiva al Senato presenta aspetti riguardanti le coppie miste assolutamente inaccettabili e per di più palesemente incostituzionali.

Oggi che la situazione è giunta all'epilogo, sul sito del quirinale (si trova facilmente con qualsiasi motore di ricerca) dove c'è un form per inviare messaggi, ho scritto personalmente la seguente lettera al Presidente Napolitano:

Gent.mo Presidente On. Napolitano,

in qualità di membro di una “coppia mista” non posso non segnalarLe che il cosiddetto D.L. “sicurezza”, approvato in via definitiva al Senato della Repubblica, presenta aspetti di palese incostituzionalità in alcuni punti indicati in appresso:

1) il periodo che deve trascorrere un cittadino straniero coniugato con cittadino italiano per acquisire la cittadinanza italiana è stato portato da sei mesi a due anni (se l’art. 29 della costituzione sancisce l’eguaglianza giuridica dei coniugi, non ci si può non chiedere dove essa vada a finire per un così lungo periodo se un coniuge è italiano e l’altro non lo è);
2) il pagamento di un “diritto” di 200,00 euro per la procedura di cittadinanza discriminerebbe penalizzandole le famiglie miste da tutte le altre;
3) una modifica del codice civile aggiunge la specifica necessità di un Permesso di Soggiorno affinché uno straniero possa contrarre matrimonio (con ulteriori ovvie situazioni incerte sullo straniero entrato per turismo ed esente da titoli di soggiorno);
4) viene aggiunta la necessità per lo straniero di produrre un Permesso di Soggiorno anche per dichiarare la nascita di un figlio o la morte di un congiunto, fatti che sono tutti connaturati con l’essere uomini anche al di là del dettato costituzionale.

Quale cittadino italiano, non posso non invitarLa, quindi e per questa situazione, a non firmare il Decreto Legge in questione, affinché un rinvio alle Camere del testo possa produrre quei necessari ripensamenti dei parlamentari atti ad ovviare alle sopra citate violazioni dei principi della nostra Costituzione.

Con osservanza,

firma


Dopo l'invio arriverà una e-mail con cui si chiede conferma dell'inoltro del messaggio.

Non so quali effetti pratici procurerà, ma se ogni membro italiano di tutte le coppie miste ne inviasse una, non dovrebbe passare inosservata.

Un saluto a tutti,

NOTA DELL'AMMINISTRAZIONE
La lettera è da considerare con diritti riservati dell'autore, per cui è possibile ricopiarla e spedirla al Presidente, ma non è permesso senza previa autorizzazione dell'autore o all'amministrazione del forum, pubblicarla in altri siti, giornali e comunque in tutti i mass media, a meno che non si citi l'origine della lettera e l'indirizzo Web del nostro forum

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Ven Lug 03, 2009 7:00 pm

Amedeo ha scritto:
Un saluto a tutti.

Il cosiddetto DL "sicurezza" approvato in via definitiva al Senato presenta aspetti riguardanti le coppie miste assolutamente inaccettabili e per di più palesemente incostituzionali.

Oggi che la situazione è giunta all'epilogo, sul sito del quirinale (si trova facilmente con qualsiasi motore di ricerca) dove c'è un form per inviare messaggi, ho scritto personalmente la seguente lettera al Presidente Napolitano:

Gent.mo Presidente On. Napolitano,

in qualità di membro di una “coppia mista” non posso non segnalarLe che il cosiddetto D.L. “sicurezza”, approvato in via definitiva al Senato della Repubblica, presenta aspetti di palese incostituzionalità in alcuni punti indicati in appresso:

1) il periodo che deve trascorrere un cittadino straniero coniugato con cittadino italiano per acquisire la cittadinanza italiana è stato portato da sei mesi a due anni (se l’art. 29 della costituzione sancisce l’eguaglianza giuridica dei coniugi, non ci si può non chiedere dove essa vada a finire per un così lungo periodo se un coniuge è italiano e l’altro non lo è);
2) il pagamento di un “diritto” di 200,00 euro per la procedura di cittadinanza discriminerebbe penalizzandole le famiglie miste da tutte le altre;
3) una modifica del codice civile aggiunge la specifica necessità di un Permesso di Soggiorno affinché uno straniero possa contrarre matrimonio (con ulteriori ovvie situazioni incerte sullo straniero entrato per turismo ed esente da titoli di soggiorno);
4) viene aggiunta la necessità per lo straniero di produrre un Permesso di Soggiorno anche per dichiarare la nascita di un figlio o la morte di un congiunto, fatti che sono tutti connaturati con l’essere uomini anche al di là del dettato costituzionale.

Quale cittadino italiano, non posso non invitarLa, quindi e per questa situazione, a non firmare il Decreto Legge in questione, affinché un rinvio alle Camere del testo possa produrre quei necessari ripensamenti dei parlamentari atti ad ovviare alle sopra citate violazioni dei principi della nostra Costituzione.

Con osservanza,

firma


Dopo l'invio arriverà una e-mail con cui si chiede conferma dell'inoltro del messaggio.

Non so quali effetti pratici procurerà, ma se ogni membro italiano di tutte le coppie miste ne inviasse una, non dovrebbe passare inosservata.

Un saluto a tutti,

Aggiungerei molte altre cose, ma trovo almeno un punto positivo; la depenalizzazione dell'utente che insiste per ottenere i suoi atti di ufficio con arbitrarietà da parte del funzionario art., permettendo e depenalizzando l'utente che può alzare la voce od offendere l'impiegato della P.A.
ART
Art. 393-bis. - (Causa di non punibilita`).
Non si applicano le disposizioni degli articoli 336, 337, 338, 339, 341, 342 e 343 quando il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio ovvero il pubblico impiegato abbia dato causa al fatto preveduto negli stessi articoli, eccedendo con atti arbitrari i limiti delle sue attribuzioni»

Chi vuole collaborare per la revisione degli altri punti, può scrivere al Presidente della Repubblica in questo sito con un CLICK QUI

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.


Ultima modifica di Guido Baccoli il Sab Lug 04, 2009 3:13 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Ven Lug 03, 2009 7:47 pm

Ecco la mia lettera già mandata, con l'aggiunta e qualche ritocchino (sottolineato):

Gent.mo Presidente On. Napolitano,

in qualità di membro di una “coppia mista” e cittadino italiano, non posso esimermi dal non segnalarLe che il cosiddetto D.L. “sicurezza”, approvato in via definitiva al Senato della Repubblica, presenta aspetti di palese incostituzionalità in alcuni punti indicati in appresso:
1) il periodo che deve trascorrere un cittadino straniero coniugato con cittadino italiano per acquisire la cittadinanza italiana è stato portato da sei mesi a due anni (se l’art. 29 della costituzione sancisce l’eguaglianza giuridica dei coniugi, non ci si può non chiedere dove essa vada a finire per un così lungo periodo se un coniuge è italiano e l’altro non lo è);
2) il pagamento di un “diritto” di 200,00 euro per la procedura di cittadinanza discriminerebbe penalizzandole le famiglie miste da tutte le altre;
3) una modifica del codice civile aggiunge la specifica necessità di un documento che dimostri la regolarità del Soggiorno affinché uno straniero possa contrarre matrimonio (con ulteriori ovvie situazioni d'incertertezza del diritto sullo straniero entrato per turismo e con visto valido, ma esente da titoli di soggiorno);
4) viene aggiunta la necessità per lo straniero di produrre un Permesso di Soggiorno anche per dichiarare la nascita di un figlio o la morte di un congiunto, fatti che sono tutti connaturati con l’essere uomini anche al di là del dettato costituzionale;
5) Su giusta segnalazione di Amdeo, leggero sotto) il segunte testo non ha senso , per cui è da eliminare anche nel fac-simile: l'art. 393-bis, permette legalmente a qualunque impiegato o funzionario della P.A. di commettere arbitrarietà senza essere punito penalmente, creando un'ancor maggior divarico della ''equità di potere'' e quindi di bilanciamento della difesa dell'utente nei confronti dell'eventuale arroganza, abuso di potere ed arbitrarietà dell'amministrazione pubblica; dove il primo si ritroverà ancor più incapace ed inerte e con armi debolissime per difendersi davanti ai soprusi arbitrari, purtroppo già fin troppo diffusi.

Quale cittadino italiano, mi permetto invitarLa, quindi e per questa situazione, a non firmare il Decreto Legge in questione, affinché un rinvio alle Camere del testo possa produrre quei necessari ripensamenti dei parlamentari atti ad ovviare alle sopra citate violazioni dei principi della nostra Costituzione.

Con osservanza,

Guido Baccoli

Mi auguro che si mandino molte di queste lettere.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.


Ultima modifica di Guido Baccoli il Sab Lug 04, 2009 3:41 am, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Sab Lug 04, 2009 2:20 am

Guido Baccoli ha scritto:


Aggiungerei molte altre cose, ma trovo gravissimo anche la depenalizzazione dell'arbitrarietà da parte del funzionario art. 393 bis,
Art. 393-bis. - (Causa di non punibilita`).
Non si applicano le disposizioni degli articoli 336, 337, 338, 339, 341, 342 e 343 quando il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio ovvero il pubblico impiegato abbia dato causa al fatto preveduto negli stessi articoli, eccedendo con atti arbitrari i limiti delle sue attribuzioni»

Autorizzando e legalizzando di fatto, l'arbitrarietà senza conseguenze penali, come se non bastassero le protezioni che già hanno per la difficoltà di dimostrare il dolo generico, quindoi l'omissioni o abuso di atti di ufficio.
Per cui aggiungerei al testo di Amedeo un punto
5) l'art 393 bis, permette legalmente a qualunque impiegato o funzionario della P.A. di commettere arbitrarietà senza essere punito, creando una maggior difesa del pubblico servizio rispetto ai cittadini utenti, che si ritroveranno a dover subire ancor più le già più che difusissime arbitrarietà della P.A.
Chi vuole collaborare può scrivere al Presidente della Repubblica in questo sito con un CLICK QUI

Caro Guido, ciao.

Ieri sera ho letto bene l'art. 393 di cui tratti e ne ho compreso il senso. Non è come tu lo hai interretato, ma esattamente il contrario.

Per comprenderlo bisogna andare a leggere prima gli art. 336, 337, 338, 339, 341bis, 342 e 343. In sostanza, quando un pubblico funzionario eccede con atti arbitrari i limiti delle sue attribuzioni e l'utente lo manda (eufemisticamente) a quel paese, egli (l'utente) non è più punibile per oltraggio ad un pubblico ufficiale secondo gli articoli del codice penale riportati.

Il soggetto è l'utente e non il pubblico funzionario. Questo fatto, quindi, fornisce un arma in più ad un utente che si trova ad essere prevaricato da un pubblico funzionario: oltre a denunciarlo/querelarlo, lo può anche mandare a ........ senza correre il rischio di vedersi imputato di oltraggio!!!

Non è male, mi sembra la cosa più efficace di tutto il decreto sicurezza!!!!

Un salutone,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Sab Lug 04, 2009 3:06 am

È Vero!!! In realtà avevo anche letto i citati artt del c.p., ma la non applicabilità (penale) riguarda esattamente l'utente. Ben fatto Amedeo, ci sono cascato anchìo nella furia di aprire molti argometi nuovi che troverai anche nell'indice del forum. Ho già provveduto a rettificare nei vari siti, il mio fraintendimento. La lettera la lascio quindi uguale alla tua

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Sab Lug 04, 2009 3:17 am

Guido Baccoli ha scritto:
È Vero!!! In realtà avevo anche letto i citati artt del c.p., ma la non applicabilità (penale) riguarda esattamente l'utente. Ben fatto Amedeo, ci sono cascato anchìo nella furia di aprire molti argometi nuovi che troverai anche nell'indice-

E' il modo in cui formulano le leggi che può creare queste situazioni. Ci ho messo una buona mezz'ora per interpretare e capire quelle sole tre righe di testo.
Dimezziamo i politici ed i loro stipendi!!!


Un salutone,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Anna 75



Numero di messaggi : 2
Età : 41
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 05.07.09

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Mer Lug 08, 2009 9:28 am

Dopo 2 giorni di tentativi, sono riuscita a mandarla anch'io!!!!
Anna 75
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Anna 75



Numero di messaggi : 2
Età : 41
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 05.07.09

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Mer Lug 08, 2009 9:53 am

Dopo averla inviata mi è arrivata un'e-mail in cui mi si chiede di cliccare su un link per confermare. Ma dopo averlo fatto, mi si apre una finestra con questa sola dicitura:
Parametri non validi o non specificati.
Che vuol dire?
Che il mio invio non è stato considerato valido?
Se qualcuno potesse delucidarmi...
Anna 75
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Mer Lug 08, 2009 11:18 am

Anna 75 ha scritto:
Dopo averla inviata mi è arrivata un'e-mail in cui mi si chiede di cliccare su un link per confermare. Ma dopo averlo fatto, mi si apre una finestra con questa sola dicitura:
Parametri non validi o non specificati.
Che vuol dire?
Che il mio invio non è stato considerato valido?
Se qualcuno potesse delucidarmi...
Anna 75

Probabilmente c'è stato un sovraccarico del sito. Sembra che siano moltissime le persone che hanno scritto al presidente, dato che la mia lettera ha avuto diffusione anche su facebook.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Mer Lug 08, 2009 1:09 pm

Appena inviata !!! Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Mer Lug 08, 2009 5:48 pm

Smile certo che Internet è un gran mezzo di diffusione. Grazie e benvenuti nel nostro forum legale - burocratico. Prego tutti voi per favore di leggere e rispettare il regolamento.
PS ho visto il vostro sito e non posso esimermi da farvi i complimenti per la bellissima iniziativa e il riconoscimento ufficiale della vostra associazione.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Lettera al Presidente della Repubblica   Oggi a 10:27 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Lettera al Presidente della Repubblica
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» LETTERA APERTA DI COLLEGHI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ETC.
» Lettera al Presidente della Repubblica
» ingresso di una ragazza della repubblica dominicana in Italia
» Ufficiale di Riscossione
» AGGREGAZIONE PRESSO UFFICI DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: IL MATRIMONIO IN ITALIA TRA UN CITTADINO ITALIANO E UNO EXTRACOMUNITARIO-
Andare verso: