Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Gio Lug 16, 2009 4:28 am

Buongiorno;

Alla luce dell'entrata in vigore del DDL 733 B Sicurezza, firmato ieri con qualche riserva dal Presidente Napolitano, cosa cambia nella sostanza in Italia per il matrimonio tra cittadini italiani e cittadini extracomunitari?

Tra i punti del sopraindicato DDL è vietato la celebrazione di matrimonio civile tra extracomunitari senza regolare permesso di soggiorno, quindi nessun matrimonio tra extracomuniari irregolari cosa che nel passato invece era consentita: questo vale anche per i matrimoni tra cittadini italiani e cittadini extracomunitari, quindi per i matrimoni misti ?

Un cittadino extracomunitario decide di sposare un cittadino italiano in Italia... può farlo nel periodo dei 90 giorni previsti per un permesso turistico? Oppure come ?

E' possibile avere qualche chiarimento in merito?
Sentiti ringraziamenti,

Saluti
Vincenzo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Gio Lug 16, 2009 9:21 am

comunidadmexicanaroma ha scritto:
Buongiorno;

Alla luce dell'entrata in vigore del DDL 733 B Sicurezza, firmato ieri con qualche riserva dal Presidente Napolitano, cosa cambia nella sostanza in Italia per il matrimonio tra cittadini italiani e cittadini extracomunitari?

Tra i punti del sopraindicato DDL è vietato la celebrazione di matrimonio civile tra extracomunitari senza regolare permesso di soggiorno, quindi nessun matrimonio tra extracomuniari irregolari cosa che nel passato invece era consentita: questo vale anche per i matrimoni tra cittadini italiani e cittadini extracomunitari, quindi per i matrimoni misti ?

Un cittadino extracomunitario decide di sposare un cittadino italiano in Italia... può farlo nel periodo dei 90 giorni previsti per un permesso turistico? Oppure come ?

E' possibile avere qualche chiarimento in merito?
Sentiti ringraziamenti,

Saluti
Vincenzo

Sí,o lo straniero ha giá un PDS/CDS oppure deve essere nei termini dei 90 gg. per turismo e dovrá presentare la dichiarazione di presenza se entrato per altro paese Schengen.Chiaro che chi ha avuto un visto turistico solo per 30 o 60 gg. dovrá farlo entro quel termine.I Messicani ne avranno 90 di giorni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Gio Lug 16, 2009 9:29 am

bostik ha scritto:


Sí,o lo straniero ha giá un PDS/CDS oppure deve essere nei termini dei 90 gg. per turismo e dovrá presentare la dichiarazione di presenza se entrato per altro paese Schengen.Chiaro che chi ha avuto un visto turistico solo per 30 o 60 gg. dovrá farlo entro quel termine.I Messicani ne avranno 90 di giorni.

Grazie per la risposta: ma a questo punto tra le pubblicazioni matrimoniali in Comune e la burocrazia degli stessi Comuni, il termine di 90 gg. non è troppo stretto ?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Gio Lug 16, 2009 12:19 pm

comunidadmexicanaroma ha scritto:
Buongiorno;

Alla luce dell'entrata in vigore del DDL 733 B Sicurezza, firmato ieri con qualche riserva dal Presidente Napolitano, cosa cambia nella sostanza in Italia per il matrimonio tra cittadini italiani e cittadini extracomunitari?

Tra i punti del sopraindicato DDL è vietato la celebrazione di matrimonio civile tra extracomunitari senza regolare permesso di soggiorno, quindi nessun matrimonio tra extracomuniari irregolari cosa che nel passato invece era consentita: questo vale anche per i matrimoni tra cittadini italiani e cittadini extracomunitari, quindi per i matrimoni misti ?

Un cittadino extracomunitario decide di sposare un cittadino italiano in Italia... può farlo nel periodo dei 90 giorni previsti per un permesso turistico? Oppure come ?

E' possibile avere qualche chiarimento in merito?
Sentiti ringraziamenti,

Saluti
Vincenzo

Come ho già indicato in altra sede la norma in questione è incostituzionale e contraria alla Carta Europea per i Diritti dell'Uomo che l'Italia ha sottoscritto. Appena arriverà l'occasione di un giudizio, la norma decadrà per incostituzionalità, e/o l'Italia si prenderà un bel po' di condanne con relativi risarcimenti danni dalla CEDU.

Quale può essere l'occasione? Sono in reltà due.

1) Un italiano vuole contrarre matrimonio con uno straniero irregolare. Può adire il Tribunale ordinario affinchè ordini all'Ufficiale di Stato Civile di procedere alle pubblicazioni di matrimonio anche in assenza del titolo di soggiorno così come si può fare oggi per la mancanza del Nulla-Osta al matrimonio dovuta a varie motivazioni. Il tribunale potrà accogliere la richiesta, oppure, se adeguatamente motivata, porre la questione di legittimitò costituzionale alla relativa corte.
Se non si ottiene il risultato, si può successivamente ricorrere alla CEDU e dubito fortemente che non si ottenga una condanna dell'Italia.

2) un italiano vuole contrarre matrimonio in Italia con uno straniero residente all'estero. Anche in questo caso l'USC chiederà la regolarità del soggiorno dello straniero che non c'è, dato che si trova all'estero e prova a chiedere le pubbicazioni di matrimonio per delega (fatto previsto dal codice civile). Al rifiuto, si può adire il tribunale come sopra.

Hanno creato insomma un bel pasticcio!!! Risolvibile e contestabile, però!!!

Un saluto a tutti,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Gio Lug 16, 2009 12:34 pm

Amedeo ha scritto:


Come ho già indicato in altra sede la norma in questione è incostituzionale e contraria alla Carta Europea per i Diritti dell'Uomo che l'Italia ha sottoscritto. Appena arriverà l'occasione di un giudizio, la norma decadrà per incostituzionalità, e/o l'Italia si prenderà un bel po' di condanne con relativi risarcimenti danni dalla CEDU.

Quale può essere l'occasione? Sono in reltà due.

1) Un italiano vuole contrarre matrimonio con uno straniero irregolare. Può adire il Tribunale ordinario affinchè ordini all'Ufficiale di Stato Civile di procedere alle pubblicazioni di matrimonio anche in assenza del titolo di soggiorno così come si può fare oggi per la mancanza del Nulla-Osta al matrimonio dovuta a varie motivazioni. Il tribunale potrà accogliere la richiesta, oppure, se adeguatamente motivata, porre la questione di legittimitò costituzionale alla relativa corte.
Se non si ottiene il risultato, si può successivamente ricorrere alla CEDU e dubito fortemente che non si ottenga una condanna dell'Italia.

2) un italiano vuole contrarre matrimonio in Italia con uno straniero residente all'estero. Anche in questo caso l'USC chiederà la regolarità del soggiorno dello straniero che non c'è, dato che si trova all'estero e prova a chiedere le pubbicazioni di matrimonio per delega (fatto previsto dal codice civile). Al rifiuto, si può adire il tribunale come sopra.

Hanno creato insomma un bel pasticcio!!! Risolvibile e contestabile, però!!!

Un saluto a tutti,

Grazie Amedeo per la puntuale risposta.

D'accordissimo sulla incostituzionalità della norma e sul conseguente " pasticcio" che è stato creato: come associazione di coppie miste, molti di noi hanno aderito al tuo appello di inviare la lettera al Presidente Napolitano.

Ma quando uno straniero extracomunitario è da considerare irregolare?

Voglio dire un extracomunitario che viene in Italia per sposare una cittadina italiana e chiede le pubblicazioni del matrimonio prima del termine dei 90 gg previsti per il visto turistico ( recentemente per tutti coloro che si trattengo in Italia meno di 90 gg non è più necessario il PDS, ma solo una dichiarazione di presenza sul territorio da consegnare alla Questura, correggimi se sbaglio... ), come dimostra all'Ufficiale di Stato Civile, al momento della richiesta delle pubblicazioni, di essere un extracomunitario comunque regolare, ma senza PDS ?

Un caro saluto,
Vincenzo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Gio Lug 16, 2009 1:05 pm

comunidadmexicanaroma ha scritto:
Amedeo ha scritto:


Come ho già indicato in altra sede la norma in questione è incostituzionale e contraria alla Carta Europea per i Diritti dell'Uomo che l'Italia ha sottoscritto. Appena arriverà l'occasione di un giudizio, la norma decadrà per incostituzionalità, e/o l'Italia si prenderà un bel po' di condanne con relativi risarcimenti danni dalla CEDU.

Quale può essere l'occasione? Sono in reltà due.

1) Un italiano vuole contrarre matrimonio con uno straniero irregolare. Può adire il Tribunale ordinario affinchè ordini all'Ufficiale di Stato Civile di procedere alle pubblicazioni di matrimonio anche in assenza del titolo di soggiorno così come si può fare oggi per la mancanza del Nulla-Osta al matrimonio dovuta a varie motivazioni. Il tribunale potrà accogliere la richiesta, oppure, se adeguatamente motivata, porre la questione di legittimitò costituzionale alla relativa corte.
Se non si ottiene il risultato, si può successivamente ricorrere alla CEDU e dubito fortemente che non si ottenga una condanna dell'Italia.

2) un italiano vuole contrarre matrimonio in Italia con uno straniero residente all'estero. Anche in questo caso l'USC chiederà la regolarità del soggiorno dello straniero che non c'è, dato che si trova all'estero e prova a chiedere le pubbicazioni di matrimonio per delega (fatto previsto dal codice civile). Al rifiuto, si può adire il tribunale come sopra.

Hanno creato insomma un bel pasticcio!!! Risolvibile e contestabile, però!!!

Un saluto a tutti,

Grazie Amedeo per la puntuale risposta.

D'accordissimo sulla incostituzionalità della norma e sul conseguente " pasticcio" che è stato creato: come associazione di coppie miste, molti di noi hanno aderito al tuo appello di inviare la lettera al Presidente Napolitano.

Ma quando uno straniero extracomunitario è da considerare irregolare?

Voglio dire un extracomunitario che viene in Italia per sposare una cittadina italiana e chiede le pubblicazioni del matrimonio prima del termine dei 90 gg previsti per il visto turistico ( recentemente per tutti coloro che si trattengo in Italia meno di 90 gg non è più necessario il PDS, ma solo una dichiarazione di presenza sul territorio da consegnare alla Questura, correggimi se sbaglio... ), come dimostra all'Ufficiale di Stato Civile, al momento della richiesta delle pubblicazioni, di essere un extracomunitario comunque regolare, ma senza PDS ?

Un caro saluto,
Vincenzo

Sarà (dovrà essere!!!) sufficiente il timbro d'ingresso sul passaporto e l'eventuale visto.

Sicuramente gli USC proveranno a porre mille questioni per non doversi assumere responsabilità (già li immagino), ma l'obbligo loro imposto dall'art. 7 del DPR 396 del 2000 di mettere per iscritto eventuali motivi di rifiuto dovrebbe metterli a tacere!!!

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Gio Lug 16, 2009 1:18 pm

Amedeo ha scritto:
Sarà (dovrà essere!!!) sufficiente il timbro d'ingresso sul passaporto e l'eventuale visto.

Sicuramente gli USC proveranno a porre mille questioni per non doversi assumere responsabilità (già li immagino), ma l'obbligo loro imposto dall'art. 7 del DPR 396 del 2000 di mettere per iscritto eventuali motivi di rifiuto dovrebbe metterli a tacere!!!

Un saluto,

Si d'accordo, sempre che tra le pubblicazioni di matrimonio e la data di celebrazione la burocrazia dei Comuni non faccia decadere il limite dei 90 gg. previsti dal visto turistico... ed a quel punto? Che si fa?

Secondo l'attuale regolamento dal lunedì successivo alle pubblicazioni, i futuri sposo potranno prenotare l'appuntamento per il matrimonio, rispettando sempre i 12 giorni di pubblicazione, presso l'Ufficio Matrimoni dell'Anagrafe Centrale.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Gio Lug 16, 2009 2:54 pm

comunidadmexicanaroma ha scritto:
Amedeo ha scritto:
Sarà (dovrà essere!!!) sufficiente il timbro d'ingresso sul passaporto e l'eventuale visto.

Sicuramente gli USC proveranno a porre mille questioni per non doversi assumere responsabilità (già li immagino), ma l'obbligo loro imposto dall'art. 7 del DPR 396 del 2000 di mettere per iscritto eventuali motivi di rifiuto dovrebbe metterli a tacere!!!

Un saluto,

Si d'accordo, sempre che tra le pubblicazioni di matrimonio e la data di celebrazione la burocrazia dei Comuni non faccia decadere il limite dei 90 gg. previsti dal visto turistico... ed a quel punto? Che si fa?

Secondo l'attuale regolamento dal lunedì successivo alle pubblicazioni, i futuri sposo potranno prenotare l'appuntamento per il matrimonio, rispettando sempre i 12 giorni di pubblicazione, presso l'Ufficio Matrimoni dell'Anagrafe Centrale.

Le pubblicazioni devono essere (praticamente) immediate, dato che non c'è alcuna legge che consente di posporle per alcun motivo. Se qualche comune dovesse provarci, come al solito, richiesta di motivazioni scritte ed eventuale diffida ad adempiere (ho diversi modelli in proposito). Nel complesso i 90 giorni di permanenza dovrebbero essere più che sufficienti. Forse ne basterebbero anche 30.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Gio Lug 16, 2009 3:30 pm

Amedeo ha scritto:

Le pubblicazioni devono essere (praticamente) immediate, dato che non c'è alcuna legge che consente di posporle per alcun motivo. Se qualche comune dovesse provarci, come al solito, richiesta di motivazioni scritte ed eventuale diffida ad adempiere (ho diversi modelli in proposito). Nel complesso i 90 giorni di permanenza dovrebbero essere più che sufficienti. Forse ne basterebbero anche 30.

Un saluto,

Tante grazie Amedeo: illuminante, come sempre. Wink

Un caro saluto,
Vincenzo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
l19885



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 07.04.10

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Mer Apr 07, 2010 8:39 am

Buon giorno,

scusate se mi intrometto nel dialogo, sono nuovo del sito e molto interessato alla discussione.
Sono italiano e in prossimità di sposare una ragazza venezuelana non residente in Italia e quindi dovrò seguire tutto l'iter buracratico da voi descritto, ho solo un dubbio:
una volta effettuato il matrimonio, entro i 30 giorni di permesso turistico della mia ragazza, bisogna richiedere una carta o permesso di soggiorno?? Che differenza c'è?? Che altro bisogna fare???

Grazie mille in anticipo
Luca
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Mer Apr 07, 2010 9:21 am

l19885 ha scritto:
Buon giorno,

scusate se mi intrometto nel dialogo, sono nuovo del sito e molto interessato alla discussione.
Sono italiano e in prossimità di sposare una ragazza venezuelana non residente in Italia e quindi dovrò seguire tutto l'iter buracratico da voi descritto, ho solo un dubbio:
una volta effettuato il matrimonio, entro i 30 giorni di permesso turistico della mia ragazza, bisogna richiedere una carta o permesso di soggiorno?? Che differenza c'è?? Che altro bisogna fare???

Grazie mille in anticipo
Luca
Una Carta di Soggiorno ai sensi del Dlgs 30/2007 (testo da tenere sempre alla mano per la difesa di qualsiasi abuso o rifiuto illecito. La differenza é che con la CDS si hanno molti piú vantaggi riservati in particolare ai familiari di cittadini italiani, mentre il PDS ne limita di molto i dirittin ed é comunque prevista per gli extracomunitari che non siano familiari di cittadini italiani o UE residenti in Italia.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?   Oggi a 6:20 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Mai più matrimoni in Italia senza regolare permesso di soggiorno ?
» Timbro turistico scaduto, matrimonio in Italia. Permesso di soggiorno?
» COME FARE IL PERMESSO DI SOGGIORNO
» Permesso di soggiorno rilasciato da altro paese comunitario
» PERMESSO DI SOGGIORNO PER MATRIMONIO CON CITTADINO UE

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: IL MATRIMONIO IN ITALIA TRA UN CITTADINO ITALIANO E UNO EXTRACOMUNITARIO-
Andare verso: