Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Richiesta di aiuto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Thomas



Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 23.08.09

MessaggioOggetto: Richiesta di aiuto   Dom Ago 23, 2009 5:02 am

Buon giorno/Buona sera a tutti, mi chiamo Thomas, ho 31 anni, abito in provincia di Rovigo, sono laureato, e sono disabile. Prima di tutto vi chiedo sinceramente ed umilmente perdono se mi sono permesso di scrivere qui questa lettera, ma vi assicuro che non l'avrei fatto se non avessi veramente bisogno di aiuto, non è uno scherzo. Cercherò, nel limite del possibile, di essere il più breve ma il più chiaro che posso.

Piccola premessa: ho iniziato nel 2004 a cercare una compagna per la vita su internet, visto che qui da noi, come credo sappiate o potete immaginare bene, per noi disabili non è facile trovare qualcuno che ti veda con gli "occhi del cuore" e non solo con gli occhi e basta. Forse il cercare qualcuno da amare per internet può essere "stupido" si, forse è proprio così, ma, per uno come me che non può muoversi come, dove e quando vuole da solo, cosa può fare? Per me internet vuol dire poter conoscere nuove persone e stare in compagnia... lo so, è triste, ma è così..... Dopo tanto cercare, finalmente ho conosciuto una ragazza ghanese, con cui, poco a poco, ho instaurato un rapporto molto, molto profondo, veramente... Immagino quello che starete pensando ora,... che non dovrei fidarmi, che dovrei lasciar perdere tutto, che con tutte quelle che ci sono qua perché devo andare a mettermi in situazioni complicate con una che poi non conosco ecc. ecc. ecc.. ma vi assicuro che non sono mai stato più convinto e deciso in tutta la mia vita...

Mi ha già dimostrato diverse volte di essere una persona seria, di cui ci si può fidare; ci vediamo e ci sentiamo attraverso la webcam, quindi sono sicuro che è proprio lei quella con qui sono in contatto, e a volte le telefono pure... L'ha vista anche mia mamma, mia sorella e mio papà ed siamo tutti innamorati di lei... non è affatto una ragazza che cerca di approfittarne, assolutamente.
In questo ultimo periodo sto veramente facendo tutto quello che mi è possibile per riuscire a portarla qui in Italia, ma ho dei "muri enormi" davanti da scavalcare; anche se ci sto mettendo tutto il cuore e l'anima in questa cosa, oltre che pregando moltissimo, da solo non riesco certamente a farcela... ATTENZIONE!!!! NON STO CHIEDENDO AIUTO FINANZIARIO, NO, ASSOLUTAMENTE!!!! Quello che sto cercando è un aiuto di tipo... "operativo-informativo"... se posso chiamarlo così.

Dovete sapere che lei vive ad Accra; mi sono già messo in contatto con diverse persone amiche le quali stanno cercando, nei loro limiti e con i loro tempi, di darmi una mano anche solo a livello informativo. In breve:

- chiesi già più di un mese fa ad un'amica di mia mamma che lavora e abita a Roma, la cui madre parlava spesso con la figlia di un ambasciatore (sembra proprio quello ghanese!!) se poteva cortesemente riferirle il mio caso, e parlarne a suo padre;

- ho chiesto informazioni e aiuto anche ad un mio amico nigeriano che è a capo dell'Informa Immigrati qui a Rovigo;

_ grazie a mio nonno ho saputo che qui a un km da casa mia abita una ragazza nigeriana che ha sposato uno di qua, e così sono andato a rompere le scatole anche a lei, se poteva in qualche modo darmi un aiuto;

- ed infine ho chiesto una mano anche ad un mio amico scout che studia all'università per lavorare un giorno presso un'ambasciata e che ha fatto uno stage in una di queste.

In questo momento, quindi, sto attendendo di sapere:

1) se quella ragazza figlia di quell'ambasciatore può e/o vuole aiutarmi;
2) se la mia vicina nigeriana, tramite suo fratello e sua cugina, può mettermi in contatto con qualche ghanese qui nelle vicinanze;

Ma, nell'attesa, che vi assicuro è snervante, non so stare con le mani in mano; dalle informazioni che ho, dopo tanto chiedere a destra e a sinistra, so benissimo che gli unici modi legali che ho per riuscire (o meglio, per tentare) di portarla qua sono solo due:

1) spedirle la lettera d'invito e seguire tutta la procedura del caso;
2) andare io là a trovarla, e, se voglio portarmela qua, me la dovrei sposare là.....;

Ora.. nel primo caso, che sarebbe quello più ovvio, c'è il problema che lei non ha, o meglio, dice di non avere, un indirizzo, ed infatti mi diede solo una casella postale; come faccio a compilare la lettera d'invito senza un suo indirizzo? Passi per la lettera che spedirò a lei, ma per la copia che dovrò inviare all'ambasciata italiana ad Accra?
Nel secondo caso, eh eh... sarebbe bello poter andare là, vedere dove e come vive, poterla abbracciare, conoscere la sua famiglia ecc. ma... primo, dato che il mio handicap è un handicap fisico (so camminare ma in un modo "tutto mio" e solo per tratti brevi, tipo dentro casa, per l'esterno devo usare la carrozzina. Brevemente: a causa della negligenza dell'ostetrica e del dottore, quando sono nato gli sono caduto e avendo avuto il cordone ombelicale attorno al collo, nella caduta, questo si è stretto e così l'ossigeno non raggiunse il cervello per qualche attimo, e da sano che ero, sono divenuto disabile...), avrei sempre bisogno di qualcuno di veramente fidato che mi accompagni,... non ho paura di affrontare tale viaggio, ma purtroppo so già che difficilmente troverei chi si facesse "carico" della mia persona.... e secondo, per poterla farla venire con me, dovrei appunto, sposarmela!!!! Certamente lo scopo è proprio quello, ma non mi sembra che sia questo il modo di procedere.
Tuttavia confesso che in questo ultime settimane ho cercato persone che sono già state in Ghana per vedere se e chi fosse disposto ad accompagnarmi là. Il mio non sarebbe un viaggio per turismo; starei là il tempo necessario per fare il matrimonio civile e poi me ne tornerei a casa. Sarei anche disposto a farlo, pur di scavalcare gli impedimenti burocratici, sposandoci in Comune, (se si usa così anche là).
Questa mattina, ho visto questa pagina con i vostri messaggi e mi sono deciso di scrivervi nella speranza che qualcuno di voi, SERIAMENTE E SENZA SECONDI FINI, voglia e possa in qualche modo aiutarmi; a tal proposito, vorrei chiedervi:

1) avete consigli, suggerimenti da darmi su quello che è il mio particolarissimo caso?
2) Esiste il matrimonio civile in Ghana? Se si, potreste dirmi che documenti servono, dove si deve andare a farlo, quanto costa ecc.?
3) Questa domanda è puramente per mia curiosità personale: mi hanno detto che 1 € corrisponde a circa 2,08 GHS (Cedi); se per ipotesi (e resta tale!!!!) mandassi giù 20 € ci farebbe qualcosa o no? Per un ghanese per vivere "bene" quanto avrebbe bisogno al giorno? Qual'è il potere d'acquisto del Cedi?


Un grazie immenso di tutto cuore a chi vorrà aiutarmi, DIO VI BENEDICA, Thomas

thomas.pubblicare la e-mail personale, é vietato dal regolamento.it (uso Yahoo messenger e ho anche skype con l'ID Thomas78z)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Dom Ago 23, 2009 6:16 am

Thomas ha scritto:
Buon giorno/Buona sera a tutti, mi chiamo Thomas, ho 31 anni, abito in provincia di Rovigo, sono laureato, e sono disabile. Prima di tutto vi chiedo sinceramente ed umilmente perdono se mi sono permesso di scrivere qui questa lettera, ma vi assicuro che non l'avrei fatto se non avessi veramente bisogno di aiuto, non è uno scherzo. Cercherò, nel limite del possibile, di essere il più breve ma il più chiaro che posso.

Piccola premessa: ho iniziato nel 2004 a cercare una compagna per la vita su internet, visto che qui da noi, come credo sappiate o potete immaginare bene, per noi disabili non è facile trovare qualcuno che ti veda con gli "occhi del cuore" e non solo con gli occhi e basta. Forse il cercare qualcuno da amare per internet può essere "stupido" si, forse è proprio così, ma, per uno come me che non può muoversi come, dove e quando vuole da solo, cosa può fare? Per me internet vuol dire poter conoscere nuove persone e stare in compagnia... lo so, è triste, ma è così..... Dopo tanto cercare, finalmente ho conosciuto una ragazza ghanese, con cui, poco a poco, ho instaurato un rapporto molto, molto profondo, veramente... Immagino quello che starete pensando ora,... che non dovrei fidarmi, che dovrei lasciar perdere tutto, che con tutte quelle che ci sono qua perché devo andare a mettermi in situazioni complicate con una che poi non conosco ecc. ecc. ecc.. ma vi assicuro che non sono mai stato più convinto e deciso in tutta la mia vita...

Mi ha già dimostrato diverse volte di essere una persona seria, di cui ci si può fidare; ci vediamo e ci sentiamo attraverso la webcam, quindi sono sicuro che è proprio lei quella con qui sono in contatto, e a volte le telefono pure... L'ha vista anche mia mamma, mia sorella e mio papà ed siamo tutti innamorati di lei... non è affatto una ragazza che cerca di approfittarne, assolutamente.
In questo ultimo periodo sto veramente facendo tutto quello che mi è possibile per riuscire a portarla qui in Italia, ma ho dei "muri enormi" davanti da scavalcare; anche se ci sto mettendo tutto il cuore e l'anima in questa cosa, oltre che pregando moltissimo, da solo non riesco certamente a farcela... ATTENZIONE!!!! NON STO CHIEDENDO AIUTO FINANZIARIO, NO, ASSOLUTAMENTE!!!! Quello che sto cercando è un aiuto di tipo... "operativo-informativo"... se posso chiamarlo così.

Dovete sapere che lei vive ad Accra; mi sono già messo in contatto con diverse persone amiche le quali stanno cercando, nei loro limiti e con i loro tempi, di darmi una mano anche solo a livello informativo. In breve:

- chiesi già più di un mese fa ad un'amica di mia mamma che lavora e abita a Roma, la cui madre parlava spesso con la figlia di un ambasciatore (sembra proprio quello ghanese!!) se poteva cortesemente riferirle il mio caso, e parlarne a suo padre;

- ho chiesto informazioni e aiuto anche ad un mio amico nigeriano che è a capo dell'Informa Immigrati qui a Rovigo;

_ grazie a mio nonno ho saputo che qui a un km da casa mia abita una ragazza nigeriana che ha sposato uno di qua, e così sono andato a rompere le scatole anche a lei, se poteva in qualche modo darmi un aiuto;

- ed infine ho chiesto una mano anche ad un mio amico scout che studia all'università per lavorare un giorno presso un'ambasciata e che ha fatto uno stage in una di queste.

In questo momento, quindi, sto attendendo di sapere:

1) se quella ragazza figlia di quell'ambasciatore può e/o vuole aiutarmi;
2) se la mia vicina nigeriana, tramite suo fratello e sua cugina, può mettermi in contatto con qualche ghanese qui nelle vicinanze;

Ma, nell'attesa, che vi assicuro è snervante, non so stare con le mani in mano; dalle informazioni che ho, dopo tanto chiedere a destra e a sinistra, so benissimo che gli unici modi legali che ho per riuscire (o meglio, per tentare) di portarla qua sono solo due:

1) spedirle la lettera d'invito e seguire tutta la procedura del caso;
2) andare io là a trovarla, e, se voglio portarmela qua, me la dovrei sposare là.....;

Ora.. nel primo caso, che sarebbe quello più ovvio, c'è il problema che lei non ha, o meglio, dice di non avere, un indirizzo, ed infatti mi diede solo una casella postale; come faccio a compilare la lettera d'invito senza un suo indirizzo? Passi per la lettera che spedirò a lei, ma per la copia che dovrò inviare all'ambasciata italiana ad Accra?
Nel secondo caso, eh eh... sarebbe bello poter andare là, vedere dove e come vive, poterla abbracciare, conoscere la sua famiglia ecc. ma... primo, dato che il mio handicap è un handicap fisico (so camminare ma in un modo "tutto mio" e solo per tratti brevi, tipo dentro casa, per l'esterno devo usare la carrozzina. Brevemente: a causa della negligenza dell'ostetrica e del dottore, quando sono nato gli sono caduto e avendo avuto il cordone ombelicale attorno al collo, nella caduta, questo si è stretto e così l'ossigeno non raggiunse il cervello per qualche attimo, e da sano che ero, sono divenuto disabile...), avrei sempre bisogno di qualcuno di veramente fidato che mi accompagni,... non ho paura di affrontare tale viaggio, ma purtroppo so già che difficilmente troverei chi si facesse "carico" della mia persona.... e secondo, per poterla farla venire con me, dovrei appunto, sposarmela!!!! Certamente lo scopo è proprio quello, ma non mi sembra che sia questo il modo di procedere.
Tuttavia confesso che in questo ultime settimane ho cercato persone che sono già state in Ghana per vedere se e chi fosse disposto ad accompagnarmi là. Il mio non sarebbe un viaggio per turismo; starei là il tempo necessario per fare il matrimonio civile e poi me ne tornerei a casa. Sarei anche disposto a farlo, pur di scavalcare gli impedimenti burocratici, sposandoci in Comune, (se si usa così anche là).
Questa mattina, ho visto questa pagina con i vostri messaggi e mi sono deciso di scrivervi nella speranza che qualcuno di voi, SERIAMENTE E SENZA SECONDI FINI, voglia e possa in qualche modo aiutarmi; a tal proposito, vorrei chiedervi:

1) avete consigli, suggerimenti da darmi su quello che è il mio particolarissimo caso?
2) Esiste il matrimonio civile in Ghana? Se si, potreste dirmi che documenti servono, dove si deve andare a farlo, quanto costa ecc.?
3) Questa domanda è puramente per mia curiosità personale: mi hanno detto che 1 € corrisponde a circa 2,08 GHS (Cedi); se per ipotesi (e resta tale!!!!) mandassi giù 20 € ci farebbe qualcosa o no? Per un ghanese per vivere "bene" quanto avrebbe bisogno al giorno? Qual'è il potere d'acquisto del Cedi?


Un grazie immenso di tutto cuore a chi vorrà aiutarmi, DIO VI BENEDICA, Thomas

thomas.pubblicare la e-mail personale, é vietato dal regolamento.it (uso Yahoo messenger e ho anche skype con l'ID Thomas78z)

Caro Thomas, ciao.

Rispondo subito alle tue domande, ma da queste risposte arriveranno altre domande a catena. E' normale e capita a chiunque voglia affrontare un matrimonio all'estero, disabile o no.

1) Per adesso no, anche perchè, come già scritto, per quanto ti possa apparire diversamente il caso è normale (a parte i problemi di spostamento).

2a) Esiste in ogni paese del mondo un matrimonio civile.

2b) Per sapere cosa occorre portare, l'unico luogo che può fornire questa informazione è quelo dove si può celebrare: comune, notaio, altro. Normalmente servono un certificato di nascita con indicazione dei genitori ed un certificato di stato libero. Molti stati aggiungono poi cose particolari (un Nulla-Osta del consolato italiano, un certificato penale, un certificato medico, le fotocopie del passaporto, ecc.). Le altre fonti di informazioni possono essere: il consolato italiano in loco (se c'è) e il consolato ghanese in Italia. Queste due, però, sono spesso inattendibili e l'unica fonte certa è solo l'autorità locale. Solo dopo aver "scoperto" cosa occorre si può proseguire nel discorso.

2c) I costi vivi per la documentazione sono molto variabili stato per stato. Potrei dire da un 200 ad 1000 euro normalmente.

3) Nei paesi meno avanzati, normalmente il potere d'acquisto della nostra valuta è mediamente 10 volte superiore. Significa che con 20 euro, sul posto, si acquistano generi (non tecnologici) che in Italia avrebbero bisogno di 200 euro. Posso stimare che nei paesi africani questo rapporto raddoppi addirittura. Insomma, con 50 euro, un cittadino di quei paesi, ci vive bene per un mese.

Per quanto riguarda la possibilità di un visto turistico per la tua comagna, non posso non sconsigliarti di tentarlo. Al 99% verrà rifiutato pur potendo tu offrire tutte le garanzie di questo mondo.

Potresti tentarlo solo se volessi poi rivolgerti alla Corte Europea per i Diritti dell'Uomo, dato che l'Italia non prevede un apposito visto per matrimonio. Questa corte è facilissima da adire (si fa tutto per posta, non ha costi, non necessita di avvocati) e può assegnare grossi risarcimenti danni a spese degli stati inadempienti sulla Carta Europea per i Diritti dell'Uomo.

Per i servizi postali, è vero che in quei luoghi possono esserci problemi di recapito. Potrebbe proprio non essere previsto il recapito a casa. Da quì la necessità delle caselle postali.

Ora in base a queste informazioni comincia a programmare i passi successivi.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Thomas



Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 23.08.09

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Dom Ago 23, 2009 9:06 am

Spett.le Sig. Amedeo Intonti,
La ringrazio infinitamente per la Sua cortesia e celerità con le quali ha voluto rispondere alla mia lettera. Come da Lei scritto, leggendo Le Sue risposte, mi sono venute altre domande che, nuovamente scusandomi con Lei per questo mio disturbo, mi farebbe piacere sottoporLe. Visto e considerato che la "via" del matrimonio civile in Ghana sembrerebbe quella più efficace, pur essendo ritenuta la più, come dire, azzardata per molti, penso proprio di muovermi in questa direzione, anche perché, e Le chiedo di correggermi se sbaglio:

1) una volta sposati, la ragazza può venire in Italia quando vuole, giusto? A tal proposito, secondo Lei, sarebbe una buona cosa chiedere alla ragazza che si informi già da subito riferendomi così su tutto il necessario (luogo, documenti vari prezzi ecc.) per potersi sposare là?

2) Gentilmente Le potrei chiedere se mi può parlare meglio di questa Corte Europea per i Diritti Umani? Brevemente: nel caso in cui le mandassi la lettera di invito (sapendo fin d'ora che sarebbe inutile come abbiamo già detto), quando verrà rifiutato il rilascio del visto, come dovrò praticamente procedere? Quanto tempo dovrà passare prima di poter finalmente abbracciare la ragazza?

3) Una cosa che ho tralasciato di dire nella prima lettera e me ne scuso, è questa: ho chiesto, proprio ieri mattina (sabato 22) ad un parroco (che conosco bene e che ha rapporti con l'Africa, nel senso che, nella sua parrocchia ha un nigeriano che sta per diventare parroco pure lui) se può aiutarmi, tramite "la chiesa", in questo mio intento di farla venire in Italia, dato che, ho saputo da una persona che va in Ghana ogni anni da 15 anni, che la chiesa, appunto, ha un enorme "potere" in quei luoghi, e che l'ambasciata quasi sicuramente non si opporrebbe ad una richiesta della "santa sede". Le chiedo: potrebbe essere una soluzione efficace e sicura?

Voglia davvero perdonare questo mio enorme disturbo che Le sto recando, ma, come Lei avrà capito, sono veramente in cerca di qualsiasi tipo di aiuto (ovviamente sempre e solo nella legalità!), La ringrazio ancora una volta infinitamente nell'avermi voluto ascoltare, e spero che voglia continuare ad aiutarmi.
Aspettando una Sua risposta Le porgo i miei più cordiali saluti,
Thomas Zogno
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Dom Ago 23, 2009 10:36 am

Thomas ha scritto:
Spett.le Sig. Amedeo Intonti,
La ringrazio infinitamente per la Sua cortesia e celerità con le quali ha voluto rispondere alla mia lettera. Come da Lei scritto, leggendo Le Sue risposte, mi sono venute altre domande che, nuovamente scusandomi con Lei per questo mio disturbo, mi farebbe piacere sottoporLe. Visto e considerato che la "via" del matrimonio civile in Ghana sembrerebbe quella più efficace, pur essendo ritenuta la più, come dire, azzardata per molti, penso proprio di muovermi in questa direzione, anche perché, e Le chiedo di correggermi se sbaglio:

1) una volta sposati, la ragazza può venire in Italia quando vuole, giusto? A tal proposito, secondo Lei, sarebbe una buona cosa chiedere alla ragazza che si informi già da subito riferendomi così su tutto il necessario (luogo, documenti vari prezzi ecc.) per potersi sposare là?

2) Gentilmente Le potrei chiedere se mi può parlare meglio di questa Corte Europea per i Diritti Umani? Brevemente: nel caso in cui le mandassi la lettera di invito (sapendo fin d'ora che sarebbe inutile come abbiamo già detto), quando verrà rifiutato il rilascio del visto, come dovrò praticamente procedere? Quanto tempo dovrà passare prima di poter finalmente abbracciare la ragazza?

3) Una cosa che ho tralasciato di dire nella prima lettera e me ne scuso, è questa: ho chiesto, proprio ieri mattina (sabato 22) ad un parroco (che conosco bene e che ha rapporti con l'Africa, nel senso che, nella sua parrocchia ha un nigeriano che sta per diventare parroco pure lui) se può aiutarmi, tramite "la chiesa", in questo mio intento di farla venire in Italia, dato che, ho saputo da una persona che va in Ghana ogni anni da 15 anni, che la chiesa, appunto, ha un enorme "potere" in quei luoghi, e che l'ambasciata quasi sicuramente non si opporrebbe ad una richiesta della "santa sede". Le chiedo: potrebbe essere una soluzione efficace e sicura?

Voglia davvero perdonare questo mio enorme disturbo che Le sto recando, ma, come Lei avrà capito, sono veramente in cerca di qualsiasi tipo di aiuto (ovviamente sempre e solo nella legalità!), La ringrazio ancora una volta infinitamente nell'avermi voluto ascoltare, e spero che voglia continuare ad aiutarmi.
Aspettando una Sua risposta Le porgo i miei più cordiali saluti,
Thomas Zogno

Risposte rapide!!!

1) Si, si consegna il certificato di matrimonio in consolato ed il visto lo devono rilasciare in 24/48 ore.

2)Non è solo questione di lettera di invito. Occorre pagare una fidejussione, una assicurazione sanitaria, una prenotazione aerea, i diritti consolari. Tra una cosa e l'altra vanno via min. 500 euro. La CEDU ha un proprio sito web consultabile in Italiano.

3) Se il paroco ha forti agganci in consolatosi può anche tentare, tenendo anche conto dell'ipotesi di cui al n. 2. Dubito, però, che riescano. I consolati italiani li conosco molto bene. Attenzione poi a fare le dovute diferenze fra Ghana e Nigeria.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3628
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Dom Ago 23, 2009 3:36 pm

Thomas ha scritto:
Buon giorno/Buona sera a tutti, mi chiamo Thomas, ho 31 anni, abito in provincia di Rovigo, sono laureato, e sono disabile. Prima di tutto vi chiedo sinceramente ed umilmente perdono se mi sono permesso di scrivere qui questa lettera, ma vi assicuro che non l'avrei fatto se non avessi veramente bisogno di aiuto, non è uno scherzo. Cercherò, nel limite del possibile, di essere il più breve ma il più chiaro che posso.

Piccola premessa: ho iniziato nel 2004 a cercare una compagna per la vita su internet, visto che qui da noi, come credo sappiate o potete immaginare bene, per noi disabili non è facile trovare qualcuno che ti veda con gli "occhi del cuore" e non solo con gli occhi e basta. Forse il cercare qualcuno da amare per internet può essere "stupido" si, forse è proprio così, ma, per uno come me che non può muoversi come, dove e quando vuole da solo, cosa può fare? Per me internet vuol dire poter conoscere nuove persone e stare in compagnia... lo so, è triste, ma è così..... Dopo tanto cercare, finalmente ho conosciuto una ragazza ghanese, con cui, poco a poco, ho instaurato un rapporto molto, molto profondo, veramente... Immagino quello che starete pensando ora,... che non dovrei fidarmi, che dovrei lasciar perdere tutto, che con tutte quelle che ci sono qua perché devo andare a mettermi in situazioni complicate con una che poi non conosco ecc. ecc. ecc.. ma vi assicuro che non sono mai stato più convinto e deciso in tutta la mia vita...

Mi ha già dimostrato diverse volte di essere una persona seria, di cui ci si può fidare; ci vediamo e ci sentiamo attraverso la webcam, quindi sono sicuro che è proprio lei quella con qui sono in contatto, e a volte le telefono pure... L'ha vista anche mia mamma, mia sorella e mio papà ed siamo tutti innamorati di lei... non è affatto una ragazza che cerca di approfittarne, assolutamente.
In questo ultimo periodo sto veramente facendo tutto quello che mi è possibile per riuscire a portarla qui in Italia, ma ho dei "muri enormi" davanti da scavalcare; anche se ci sto mettendo tutto il cuore e l'anima in questa cosa, oltre che pregando moltissimo, da solo non riesco certamente a farcela... ATTENZIONE!!!! NON STO CHIEDENDO AIUTO FINANZIARIO, NO, ASSOLUTAMENTE!!!! Quello che sto cercando è un aiuto di tipo... "operativo-informativo"... se posso chiamarlo così.

Dovete sapere che lei vive ad Accra; mi sono già messo in contatto con diverse persone amiche le quali stanno cercando, nei loro limiti e con i loro tempi, di darmi una mano anche solo a livello informativo. In breve:

- chiesi già più di un mese fa ad un'amica di mia mamma che lavora e abita a Roma, la cui madre parlava spesso con la figlia di un ambasciatore (sembra proprio quello ghanese!!) se poteva cortesemente riferirle il mio caso, e parlarne a suo padre;

- ho chiesto informazioni e aiuto anche ad un mio amico nigeriano che è a capo dell'Informa Immigrati qui a Rovigo;

_ grazie a mio nonno ho saputo che qui a un km da casa mia abita una ragazza nigeriana che ha sposato uno di qua, e così sono andato a rompere le scatole anche a lei, se poteva in qualche modo darmi un aiuto;

- ed infine ho chiesto una mano anche ad un mio amico scout che studia all'università per lavorare un giorno presso un'ambasciata e che ha fatto uno stage in una di queste.

In questo momento, quindi, sto attendendo di sapere:

1) se quella ragazza figlia di quell'ambasciatore può e/o vuole aiutarmi;
2) se la mia vicina nigeriana, tramite suo fratello e sua cugina, può mettermi in contatto con qualche ghanese qui nelle vicinanze;

Ma, nell'attesa, che vi assicuro è snervante, non so stare con le mani in mano; dalle informazioni che ho, dopo tanto chiedere a destra e a sinistra, so benissimo che gli unici modi legali che ho per riuscire (o meglio, per tentare) di portarla qua sono solo due:

1) spedirle la lettera d'invito e seguire tutta la procedura del caso;
2) andare io là a trovarla, e, se voglio portarmela qua, me la dovrei sposare là.....;

Ora.. nel primo caso, che sarebbe quello più ovvio, c'è il problema che lei non ha, o meglio, dice di non avere, un indirizzo, ed infatti mi diede solo una casella postale; come faccio a compilare la lettera d'invito senza un suo indirizzo? Passi per la lettera che spedirò a lei, ma per la copia che dovrò inviare all'ambasciata italiana ad Accra?
Nel secondo caso, eh eh... sarebbe bello poter andare là, vedere dove e come vive, poterla abbracciare, conoscere la sua famiglia ecc. ma... primo, dato che il mio handicap è un handicap fisico (so camminare ma in un modo "tutto mio" e solo per tratti brevi, tipo dentro casa, per l'esterno devo usare la carrozzina. Brevemente: a causa della negligenza dell'ostetrica e del dottore, quando sono nato gli sono caduto e avendo avuto il cordone ombelicale attorno al collo, nella caduta, questo si è stretto e così l'ossigeno non raggiunse il cervello per qualche attimo, e da sano che ero, sono divenuto disabile...), avrei sempre bisogno di qualcuno di veramente fidato che mi accompagni,... non ho paura di affrontare tale viaggio, ma purtroppo so già che difficilmente troverei chi si facesse "carico" della mia persona.... e secondo, per poterla farla venire con me, dovrei appunto, sposarmela!!!! Certamente lo scopo è proprio quello, ma non mi sembra che sia questo il modo di procedere.
Tuttavia confesso che in questo ultime settimane ho cercato persone che sono già state in Ghana per vedere se e chi fosse disposto ad accompagnarmi là. Il mio non sarebbe un viaggio per turismo; starei là il tempo necessario per fare il matrimonio civile e poi me ne tornerei a casa. Sarei anche disposto a farlo, pur di scavalcare gli impedimenti burocratici, sposandoci in Comune, (se si usa così anche là).
Questa mattina, ho visto questa pagina con i vostri messaggi e mi sono deciso di scrivervi nella speranza che qualcuno di voi, SERIAMENTE E SENZA SECONDI FINI, voglia e possa in qualche modo aiutarmi; a tal proposito, vorrei chiedervi:

1) avete consigli, suggerimenti da darmi su quello che è il mio particolarissimo caso?
2) Esiste il matrimonio civile in Ghana? Se si, potreste dirmi che documenti servono, dove si deve andare a farlo, quanto costa ecc.?
3) Questa domanda è puramente per mia curiosità personale: mi hanno detto che 1 € corrisponde a circa 2,08 GHS (Cedi); se per ipotesi (e resta tale!!!!) mandassi giù 20 € ci farebbe qualcosa o no? Per un ghanese per vivere "bene" quanto avrebbe bisogno al giorno? Qual'è il potere d'acquisto del Cedi?


Un grazie immenso di tutto cuore a chi vorrà aiutarmi, DIO VI BENEDICA, Thomas

thomas.pubblicare la e-mail personale, é vietato dal regolamento.it (uso Yahoo messenger e ho anche skype con l'ID Thomas78z)

Caro Thomas,
hai tutta la mia solidarietà ma il consiglio più vivo che ti posso dare,essendo stato sposato (adesso divorziato) con una straniera e vivendo in un paese in via di sviluppo,è quello della massima prudenza.A volte vi è gente che non ha nessun scrupolo e per uscire da situazioni di miseria non esita a mentire nella maniera più spudorata...non voglio dire sia il tuo caso ma fai molta attenzione.
Io se fossi in te proverei con il visto turistico,anche se come dice Amedeo,è molto difficile averlo (in Ghana,leggevo sul sito del consolato bisogna rivolgersi ad un visa center con tutti gli annessi e connessi...).
In alternativa potresti andare tu in Ghana una o due volte come turista e poi eventualmente decidere per il passo del matrimonio.
Non vorrei esserti apparso cinico ma l'esperienza insegna...
Tanti auguri!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Thomas



Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 23.08.09

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Dom Ago 23, 2009 4:32 pm

Grazie mille per il tuo consiglio. No, non sei cinico, anzi, davvero ti ringrazio per il tuo interessamnto. Ma posso chiederti gentilmente di parlarmi un po' di questi "visa center" (come funzionano ecc ecc.)?
Thomas
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3628
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Lun Ago 24, 2009 12:18 pm

Thomas ha scritto:
Grazie mille per il tuo consiglio. No, non sei cinico, anzi, davvero ti ringrazio per il tuo interessamnto. Ma posso chiederti gentilmente di parlarmi un po' di questi "visa center" (come funzionano ecc ecc.)?
Thomas

Praticamente le ambasciate italiane nel mondo,molte putroppo...,hanno preso l'abitudine di delegare la raccolta della documentazione per i visti a società terze a contratto che oltre a farsi pagare a peso d'oro il servizio,oltre il costo normale del visto,molte volte danno informazioni incorrette agli utenti ed abusano degli stessi con atteggiamenti al limite del buon senso:maleducazione,lentezza esasperante nel trattare le pratiche,poca assistenza.....Il Ministero degli esteri,ha più volte chiarito che è assolutamente opzionale rivolgersi a suddette società e che ci si può continuare a rivolgere direttamente allo sportello del consolato,ma molte rappresentanze consolari fanno orecchie da mercante...Amedeo potrà dirti di più in merito.
Ciao!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Thomas



Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 23.08.09

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Lun Ago 24, 2009 12:34 pm

Grazie ancora una volta per tutte le informazioni che mi state dando.... Comunque sono sempre più convinto di recarmi là di persona e di fare il matrimonio civile.. Sto cercando, infatti, sia persone VERAMENTE SERIE E SENZA SECONDI FINI che possano e vogliano accompagnarmi, sia informazioni, tramite ricerche web, e domande su forum e altro, su tutto quello che devo conoscere sul matrimonio civile "ghanese". Sono sempre ben venute idee, consigli, indicazioni, suggerimenti e altro.
Thomas
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Thomas



Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 23.08.09

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Gio Ago 27, 2009 8:00 pm

Ringrazio tutti quelli che mi hanno voluto aiutare, davvero vi ringrazio di tutto cuore. Purtroppo tutti i miei tentativi sono risultati vani perché alla fine, si è verificato che, mentre io mi prodigavo in tutti i modi possibili per poter aiutare veramente questa ragazza, lei, nell'ultima nostra chat di ieri pomeriggio, si è tradita da sola, facendomi sentire tradito, ingannato e.... stupido....dicendomi praticamente che voleva solo cercare di migliorare la sua situazione economica e basta..... VI PREGO GENTILMENTE E UMILMENTE DI PERDONARE IL MIO DISTURBO.... SE POTETE, Thomas
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3628
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Ven Ago 28, 2009 1:52 pm

Thomas ha scritto:
Ringrazio tutti quelli che mi hanno voluto aiutare, davvero vi ringrazio di tutto cuore. Purtroppo tutti i miei tentativi sono risultati vani perché alla fine, si è verificato che, mentre io mi prodigavo in tutti i modi possibili per poter aiutare veramente questa ragazza, lei, nell'ultima nostra chat di ieri pomeriggio, si è tradita da sola, facendomi sentire tradito, ingannato e.... stupido....dicendomi praticamente che voleva solo cercare di migliorare la sua situazione economica e basta..... VI PREGO GENTILMENTE E UMILMENTE DI PERDONARE IL MIO DISTURBO.... SE POTETE, Thomas

Coraggio,Thomas:ti è andata bene così!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
toro79



Numero di messaggi : 3
Età : 37
Località : Ala
Data d'iscrizione : 20.11.11

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Lun Nov 21, 2011 7:07 am

ciao thomas pure io conosco una ragazza del ghana l amore non ha confini e le risposte sono state molto utili , non capisco tutti questi problemi burocratici per unire due persone , per amore e forse matrimonio , e normale che uno cerca la via meno problematica , se la soluzione migliore e sposarsi mi assumo la responsabilita non tutte le storie vanno a lieto fine lò so ma la vita e una sola e provare non costa nulla , non credi, siamo tutti esseri umani perchè dovrebbe essere difficile incontrarsi? non siamo liberi di poterlo fare ? solo per un problema burocratico che ti porta via tempo e soldi BELLA QUESTA , capisco se sono affari , o per lavoro , ma perchè
due persone vogliono incontrarsi ci sono tutti questi inceppi, essere felici per quello che si fà e la cosa piu bella del mondo , se poi è per amore meglio ancora , e se ti va bene avrai anche dei figli con lei , cosi come punto di fare pure io , forza Thomas sei un grande io sono del trentino ciao cheers
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://enzotaddei79@gmail.com
senna



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 27.12.11

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Mar Dic 27, 2011 3:07 pm

non ti abbatere caro Thomas, devi pensare che sei stato fortunato, se ti avesse confessato il suo vero interesse a cose fatte allora sarebbe stato molto peggio.
Ti capisco perfettamente perchè anchio sono "imbarcato" in una situazione analoga, voglio sposarmi con la mia dolce metà, lei è del madagascar, ho vissuto in quel paese per diverso tempo e ho la fortuna di avere una donna che capisce tutti i problemi burocratici che scopri solo strada facendo, ma forse la veritàè che si fida di me.
un abbraccio forte e i più sinceri complimenti per l'ottimo forum e gli splendidi interventi dei moderatori.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Mar Dic 27, 2011 7:35 pm

Thomas ha scritto:
Ringrazio tutti quelli che mi hanno voluto aiutare, davvero vi ringrazio di tutto cuore. Purtroppo tutti i miei tentativi sono risultati vani perché alla fine, si è verificato che, mentre io mi prodigavo in tutti i modi possibili per poter aiutare veramente questa ragazza, lei, nell'ultima nostra chat di ieri pomeriggio, si è tradita da sola, facendomi sentire tradito, ingannato e.... stupido....dicendomi praticamente che voleva solo cercare di migliorare la sua situazione economica e basta..... VI PREGO GENTILMENTE E UMILMENTE DI PERDONARE IL MIO DISTURBO.... SE POTETE, Thomas
Non devi scusarti, assolutamente.

NOn posso che aggiungermi anch'io nell'incitamento a farti coraggio. Cosí come hanno scritto gli utenti, meglio subito che dopo sposati con tutte le compilicazioni che avresti avuto. So che é difficile, ma sono ormai abituato a sforzarmi di comprendere che quando si chiude una porta, si sono aperte altre due ai suoi lati destro e sinistro. Se focalizziamo la nostra vista sulla porta chiusa non riusciamo a vedere le altre due che si sono aperte, per cui, apri la panoramica visiva e non tenere la vista fissa solo dove ormai non puoi piú fare niente, vedrai che mi darai ragione appena il dolore sará minore.

Un abbraccio solidale.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Richiesta di aiuto   Oggi a 12:01 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Richiesta di aiuto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Richiesta di aiuto
» Possibilità di richiesta con matrimonio ormai in crisi ?
» richiesta congedo parentale
» tracciabilità dei pagamenti - richiesta CIG. e contributo
» richiesta cittadinanza per matrimonio con italiano

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: MATRIMONIO ALL'ESTERO-
Andare verso: