Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Caso «tipico» di matrimonio misto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Caso «tipico» di matrimonio misto   Lun Ott 05, 2009 5:34 am

Bentrovati.

Desideriamo sottoporre alla valutazione degli esperti un caso «tipico» che più volte ci viene segnalato di matrimonio tra un cittadino italiano ed uno extracomunitario, nel ns. caso messicano.

Lui è italiano residente in Italia.
Lei è messicana residente in Messico con a carico un figlio minorenne, non riconosciuto dal padre naturale.

Decidono di sposarsi in Messico, queste le domande più frequenti:

- Dove registrano il matrimonio civile celebrato in Messico ? Presso l'ambasciata italiana in Messico ? Oppure presso il Comune di residenza una volta che si sono trasferiti in Italia?

- Per la coniuge il visto va richiesto prima di partire per l'Italia. E se, invece, una volta registrato il matrimonio in Italia si chiede direttamente il permesso di soggiorno per matrimonio con cittadino italiano senza passare per un visto diplomatico ?

- Per il figlio minorenne della coniuge, il futuro marito italiano deve chiedere un visto all'amb italiana in Messico? A che titolo se in Italia il matrimonio non risulta ?

- A quanto ci risulta i tempi di registrazione di un matrimonio di un italiano all'estero presso la corrispondente amb italiana sono tempi biblici ed il tramite è molto, molto costoso; per il visto alla consorte ed, eventualmente, al figlio minorenne sembra che bisogna attendere più di qualche mese.

Ciò che significa che non si può venire in Italia prima che l'amb abbia chiuso la pratica del visto?

E' normale tutto ciò?
In attesa dei pareri autorevoli dei cari esperti, si inviano cordiali saluti.

Vincenzo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Lun Ott 05, 2009 10:44 am

comunidadmexicanaroma ha scritto:
Bentrovati.

Desideriamo sottoporre alla valutazione degli esperti un caso «tipico» che più volte ci viene segnalato di matrimonio tra un cittadino italiano ed uno extracomunitario, nel ns. caso messicano.

Lui è italiano residente in Italia.
Lei è messicana residente in Messico con a carico un figlio minorenne, non riconosciuto dal padre naturale.

Decidono di sposarsi in Messico, queste le domande più frequenti:

- Dove registrano il matrimonio civile celebrato in Messico ? Presso l'ambasciata italiana in Messico ? Oppure presso il Comune di residenza una volta che si sono trasferiti in Italia?

- Per la coniuge il visto va richiesto prima di partire per l'Italia. E se, invece, una volta registrato il matrimonio in Italia si chiede direttamente il permesso di soggiorno per matrimonio con cittadino italiano senza passare per un visto diplomatico ?

- Per il figlio minorenne della coniuge, il futuro marito italiano deve chiedere un visto all'amb italiana in Messico? A che titolo se in Italia il matrimonio non risulta ?

- A quanto ci risulta i tempi di registrazione di un matrimonio di un italiano all'estero presso la corrispondente amb italiana sono tempi biblici ed il tramite è molto, molto costoso; per il visto alla consorte ed, eventualmente, al figlio minorenne sembra che bisogna attendere più di qualche mese.

Ciò che significa che non si può venire in Italia prima che l'amb abbia chiuso la pratica del visto?

E' normale tutto ciò?
In attesa dei pareri autorevoli dei cari esperti, si inviano cordiali saluti.

Vincenzo

Caro Vincenzo,
la procedura standard,diciamo,sarebbe quella di sposarsi in Messico,trascrivere l'atto presso il consolato italiano e contemporaneamente chiedere visto di ric.fam. o familiare al seguito per moglie e figlia di quest'ultima.La trascrizione di atti di stato civile ed il rilascio del visto per parenti di cittadino UE é assolutamente GRATUITA!Se siete a conoscenza che qualcuno in consolato ha chiesto soldi denunciatelo subito alla procura della Repubblica ed al ministero degli esteri!
Ed il visto va rilasciato con prioritá!(2004/38/CE recepito dall'Italia con dlgs.30/2007)
É percorribile anche la seconda ipotesi ovvero entrare con visto turistico e trascrivere direttamente il matrimonio in comune ma é sempre meglio,a mio avviso,passare dal consolato per evitare di scontrarsi con l'ignoranza di un qualche burocrata imbecille...
In questo caso,una volta registrato il matrimonio si va in questura e si chiede CDS per moglie e prole di quest'ultima,naturalmente allegando gli atti di stato civile corrispondenti.
Di questi tempi é sempre meglio arrivare in Italia con il visto di ric.fam. o fam. al seguito...ma anche l'altra strada é percorribile.
Ciao!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Lun Ott 05, 2009 11:06 am

comunidadmexicanaroma ha scritto:
Bentrovati.

Desideriamo sottoporre alla valutazione degli esperti un caso «tipico» che più volte ci viene segnalato di matrimonio tra un cittadino italiano ed uno extracomunitario, nel ns. caso messicano.

Lui è italiano residente in Italia.
Lei è messicana residente in Messico con a carico un figlio minorenne, non riconosciuto dal padre naturale.

Decidono di sposarsi in Messico, queste le domande più frequenti:

- Dove registrano il matrimonio civile celebrato in Messico ? Presso l'ambasciata italiana in Messico ? Oppure presso il Comune di residenza una volta che si sono trasferiti in Italia?

- Per la coniuge il visto va richiesto prima di partire per l'Italia. E se, invece, una volta registrato il matrimonio in Italia si chiede direttamente il permesso di soggiorno per matrimonio con cittadino italiano senza passare per un visto diplomatico ?

- Per il figlio minorenne della coniuge, il futuro marito italiano deve chiedere un visto all'amb italiana in Messico? A che titolo se in Italia il matrimonio non risulta ?

- A quanto ci risulta i tempi di registrazione di un matrimonio di un italiano all'estero presso la corrispondente amb italiana sono tempi biblici ed il tramite è molto, molto costoso; per il visto alla consorte ed, eventualmente, al figlio minorenne sembra che bisogna attendere più di qualche mese.

Ciò che significa che non si può venire in Italia prima che l'amb abbia chiuso la pratica del visto?

E' normale tutto ciò?
In attesa dei pareri autorevoli dei cari esperti, si inviano cordiali saluti.

Vincenzo

Ha in parte già risposto Bostik, ma aggiungo qualche considerazione.

Citazione :
- Dove registrano il matrimonio civile celebrato in Messico ? Presso l'ambasciata italiana in Messico ? Oppure presso il Comune di residenza una volta che si sono trasferiti in Italia?

Il certificato di matrimonio va portato in Consolato affinchè lo trasmetta al comune italiano di residenza per la sua registrazione, perchè così dicono le norme. E' possibile, pur tuttavia, trascriverlo anche direttamente al comune italiano, perchè anche in questo caso così dicono le norme (il cittadino deve comunicare sollecitamente le sue variazioni di stato civile).

Una volta che il certificato ha "toccato" il bancone del consolato il matrimonio è valido in Italia indipendentemente dalla sua trascrizione effettiva (sentenza di Cassazione, di cui ora non ricordo gli estremi).

Citazione :
- Per la coniuge il visto va richiesto prima di partire per l'Italia. E se, invece, una volta registrato il matrimonio in Italia si chiede direttamente il permesso di soggiorno per matrimonio con cittadino italiano senza passare per un visto diplomatico ?

Il visto (gratuito) va richiesto ai sensi del DL 30 del 2007 (da trovare, stampare, leggere, imparare a memoria e tenere sul comodino come un testo sacro!!!) e deve essere rilasciato indipendentemente dalla trascrizione del matrimonio al comune italiano e con priorità rispetto ad ogni altra richiesta in consolato, quindi diciamo in max 48 ore.

Citazione :
- Per il figlio minorenne della coniuge, il futuro marito italiano deve chiedere un visto all'amb italiana in Messico? A che titolo se in Italia il matrimonio non risulta ?

Si è lo stesso visto che si chiede per la madre. Non è vero che il matrimonio non risulti, dato che il relativo certificato ha "toccato" il bancone del consolato (v. sopra).

Citazione :
- A quanto ci risulta i tempi di registrazione di un matrimonio di un italiano all'estero presso la corrispondente amb italiana sono tempi biblici ed il tramite è molto, molto costoso; per il visto alla consorte ed, eventualmente, al figlio minorenne sembra che bisogna attendere più di qualche mese.

Ciò che significa che non si può venire in Italia prima che l'amb abbia chiuso la pratica del visto?

E' normale tutto ciò?

Come abbiamo visto non importa nulla che i tempi della trascrizione siano biblici e pretanto i tempi per il rilascio dei visti per madre e figlio non possono superare le 48 ore.

Spesso capita che i nostri funzioanari consolari, che guadagnano non meno di 15.000 euro/mese, non hanno tutte le necessarie conoscenze di diritto amministrativo ed inventano strane situazioni pur di garantire il loro preziosissimo lato B. Questa situazione è capitata in più di un consolato ed ho dovuto preparare un apposito modello di lettera di preavviso/diffida da inoltrare in Consolato prima di accedervi per la richiesta di visto (si trova nel mio manuale assieme ad un'altra serie infinita per altre situazioni aberranti). In tal modo i signori funzionari vengono a conoscenza delle norme che regolano queste questioni.

Ho scritto tutto!!!

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mar Ott 13, 2009 11:23 am

Grazie per le esaurienti risposte.

Un' ulteriore perplessità:

- Se il figlio della consorte messicana è minore di tre anni, il governo messicano non rilascia passaporti con validità superiore ad un anno;

- L'amb italiana in Messico con rilascia visti x ricongiungimenti familiari inferiori ai 18 mesi, per cui al minore di tre anni non concendono il visto perchè il passaporto è valido solo x un anno.

Come si conciliano le cose?

Il minore di 3 anni può entrare in Italia, accompagnato dalla madre, con visto turistico per poi il marito italiano richiedere la CDS alla questura competente per ricongiungimento familiare ?


Grazie, un abbraccio
Vincenzo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mar Ott 13, 2009 11:29 am

comunidadmexicanaroma ha scritto:
Grazie per le esaurienti risposte.

Un' ulteriore perplessità:

- Se il figlio della consorte messicana è minore di tre anni, il governo messicano non rilascia passaporti con validità superiore ad un anno;

- L'amb italiana in Messico con rilascia visti x ricongiungimenti familiari inferiori ai 18 mesi, per cui al minore di tre anni non concendono il visto perchè il passaporto è valido solo x un anno.

Come si conciliano le cose?

Il minore di 3 anni può entrare in Italia, accompagnato dalla madre, con visto turistico per poi il marito italiano richiedere la CDS alla questura competente per ricongiungimento familiare ?


Grazie, un abbraccio
Vincenzo

I figli minori possono anche essere iscritti sul passaporto di uno o entrambe i genitori.

La CdS si può chiedere indipendentemente dl tipo di visto con cui è entrato il cittadini extra-UE (anche se taluni U.Imm.ne non concordano!!!).

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mar Ott 13, 2009 11:32 am

comunidadmexicanaroma ha scritto:
Grazie per le esaurienti risposte.

Un' ulteriore perplessità:

- L'amb italiana in Messico con rilascia visti x ricongiungimenti familiari inferiori ai 18 mesi, per cui al minore di tre anni non concendono il visto perchè il passaporto è valido solo x un anno.

Vincenzo

Dimenticavo!!! Quello che dichiara un funzionario di consolato italiano, che come è noto guadagna non meno di 15.000 euro/mese, non è affatto detto che debba corrispondere poi con quello che per legge è tenuto a fare!!!

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mar Ott 13, 2009 1:54 pm

comunidadmexicanaroma ha scritto:
L'amb italiana in Messico con rilascia visti x ricongiungimenti familiari inferiori ai 18 mesi, per cui al minore di tre anni non concendono il visto perchè il passaporto è valido solo x un anno.
Come si conciliano le cose?
Il minore di 3 anni può entrare in Italia, accompagnato dalla madre, con visto turistico per poi il marito italiano richiedere la CDS alla questura competente per ricongiungimento familiare ?

Grazie, un abbraccio
Vincenzo
Caro Vincenzo non posso che rammaricarmi della risposta del visto non minore di 18 mesi e quindi affianf¡carmi ad Amedeo nell'ultima sua considerazione.
Se il passaporto del bambino scade in meno di un anno, si deve rilasciare il visto per ricongiungimnto familiare ( o meglio familiare al seguito) per l'esatta durata (mesi o anche giorni) della scadenza del passaporto.

È capitato anche a me, ovviamente a me non si sono permessi nemmeno a quei tempi, quando chiesi il primo visto per mia moglie il cui passaporto scadeva a nove mesi; gli fu concesso ed ovviamente, il visto per sei mesi.
Altra soluzione sarbbe quella di rinnovare (se possibile) il passaporto del bambino e la questione si chiude li; oppure come già detto sopra, si fa iscrivere nel passaporto della madre.

Comunque il mio consiglio è di chiedere al funzionario o sue facenti veci, (visto che sta rifiutando una atto amministrativo dovuto) che metta per iscritto il rifiuto e per quale normativa non si può rilasciare il visto per ricongiungimento per una durata minore di 18 mesi...poi ridiamo, perchè quando toccano i minori mi imbestialisco e se si azzarda a non mettere niente per iscritto (visto che non esiste la normativa dei 18 mesi minimo)...passiamo alla seconda fase della denuncia per omissioni di atti di ufficio. Questa gente deve andare a casa, non possimao più sopportare asini che inventano leggi inesistenti e che se li lasciamo passare questa, lo ripeterà per altri minori.
Un salutone

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mar Ott 20, 2009 5:33 am

Caro Guido:

Per quanto riguarda il visto, alla fine glielo hanno dato per 6 mesi anziche' un anno, cosi' hanno risolto il problema del passaporto valido per sei mesi ulteriori, oltre la durata del visto.

Però ho un dubbio che vorrei fosse chiarito, se possibile, definitivamente:

Sia il Messico che l'Italia sono paesi firmatari della Convenzione dell'Aia del 1961, che abolisce specificamente l'obbligo della legalizzazione di documenti debitamente «aspostillati».

Quindi, affinche' ( per esempio ) un Atto di nascita messicano possa essere valido qui in Italia, è necessario sempre passare a legalizzarlo presso il Consolato a Citta' del Messico, oppure no ?

E comunque, occorre sempre fare tradurre qualsiasi atto da un traduttore giurato o non serve neppure quello ?

Un abbraccio,
Vincenzo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mar Ott 20, 2009 10:33 am

comunidadmexicanaroma ha scritto:
Caro Guido:

Per quanto riguarda il visto, alla fine glielo hanno dato per 6 mesi anziche' un anno, cosi' hanno risolto il problema del passaporto valido per sei mesi ulteriori, oltre la durata del visto.

Però ho un dubbio che vorrei fosse chiarito, se possibile, definitivamente:

Sia il Messico che l'Italia sono paesi firmatari della Convenzione dell'Aia del 1961, che abolisce specificamente l'obbligo della legalizzazione di documenti debitamente «aspostillati».

Quindi, affinche' ( per esempio ) un Atto di nascita messicano possa essere valido qui in Italia, è necessario sempre passare a legalizzarlo presso il Consolato a Citta' del Messico, oppure no ?

E comunque, occorre sempre fare tradurre qualsiasi atto da un traduttore giurato o non serve neppure quello ?

Un abbraccio,
Vincenzo

Faccio risparmiare un po' di tempo a Guido e mi permetto di rispondere!!!

I documenti apostillati non devono passare poi per il consolato italiano in loco. Perderebbe senso la convenzione stessa.

La traduzione la può fare chiunque (non esistono leggi in materia), anche l'interessato. L'importante è che sia "giurata" in Tribunale.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
lucaps079



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 11.10.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mar Ott 20, 2009 12:52 pm

ragazzi ho bisogno di aiuto allora con la legge nuova qualcuno sa qualcosa su quale documento vogliono per sposarsi con una straniera???il mio comune oltre al nulla osta mi ha chiesto anche un documento che attesti che la mia ragazza sia in regola dove si fa questa carta????'aiutatemi!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mar Ott 20, 2009 1:25 pm

Grazie ad Amedeo per il pensiero la dichiarazione di fedeltà della traduzione si fa in Tribunale o anche davanti ad un UdSC od addirittura per aatto sostitutivo di notorietà.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mar Ott 20, 2009 3:44 pm

lucaps079 ha scritto:
ragazzi ho bisogno di aiuto allora con la legge nuova qualcuno sa qualcosa su quale documento vogliono per sposarsi con una straniera???il mio comune oltre al nulla osta mi ha chiesto anche un documento che attesti che la mia ragazza sia in regola dove si fa questa carta????'aiutatemi!!!!

Per costituire una coppia mista e vivere tranquilli non è sufficiente celebrare il matrimonio. Le difficoltà burocratiche sono immense e durano almeno 5 anni dopo il matrimonio. Bisogna attrezzarsi culturalmente.

La domanda è posta male, perchè non indica come la fidanzata è in Italia o come vi entrerà. Comunque sia il Ministero dell'Interno ha diramato in proposito la circolare n. 19 del 7 agosto 2008. .

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mer Ott 21, 2009 9:47 am

Grazie, è sempre un piacere scambiare informazioni ed opinioni con professionisti come nel Vs. caso.

Come ben sapete «l'appetito vien mangiando...»

Sottopongo alla Vs. cortese attenzione, un ulteriore caso tipico:

* Lei è messicana residente in territorio Schengen con permesso di residenza ( documento analogo alla ns. carta di soggiorno? ) valido per 5 anni e con tutti i documenti previsti dalla legge italiana per contrarre matrimonio in Italia;

* Lui è cittadino italiano residente in Italia;

* Decidono di sposarsi in Italia;

* Al momento del matrimonio civile alla cittadina messicana, oltre alla solita documentazione, chiederanno il permesso di soggiorno o il permesso di residenza rilasciato dal paese ospitante che non è l'Italia, è valido?

* Se il permesso di residenza rilasciato dal paese ospitante che non è l'Italia, non è valido vale il ragionamento del «organizzare il tutto (pubblicazioni)» entro i 90 gg previsti per chi arriva in Italia da turista?

Grazie infinite, cari saluti
Vincenzo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mer Ott 21, 2009 12:24 pm

Se è un pds/cds rilasciato da un paese Schengen,il cittadino del paese terzo può soggiornare in Italia per al massimo 90 gg. a semestre e fare dichiarazione di presenza. Le autorità comunali sono obbligate ad accettare il documento di soggiorno rilasciato da altro paese Schengen,se l'extra-UE si trova nei limiti di permanenza.Chiaro che non essendo previsto il timbro per un passaggio da un paese Schengen all'altro,fa fede la dichiarazione di presenza.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
lucaps079



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 11.10.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mer Ott 21, 2009 1:59 pm

allora la mia ragazza e' in brasile sta facendo tutte le carte che poi mandare all ambasciata in italia in brasile dopo di questo andremo a milano per in nulla osta e in un secondo momento in prefettura fino a qui ci siamo ma il mio comune vuole una carta che attesti che la mia ragazza sia regolare !!! cosa devo fare????grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mer Ott 21, 2009 3:22 pm

lucaps079 ha scritto:
allora la mia ragazza e' in brasile sta facendo tutte le carte che poi mandare all ambasciata in italia in brasile dopo di questo andremo a milano per in nulla osta e in un secondo momento in prefettura fino a qui ci siamo ma il mio comune vuole una carta che attesti che la mia ragazza sia regolare !!! cosa devo fare????grazie

Il Ministero dell'Interno ha diramato in proposito la circolare n. 19 del 7 agosto 2008. Basta trovarla e leggerla!!!

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
lucaps079



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 11.10.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mer Ott 21, 2009 3:24 pm

grazie non sai dirmi nientedi piu????
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
comunidadmexicanaroma



Numero di messaggi : 33
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 22.06.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mer Ott 21, 2009 3:34 pm

lucaps079 ha scritto:
grazie non sai dirmi nientedi piu????

Amedeo ti ha indicato una circolare ben precisa; visto che sei un «pigrone» eccola qui:
http://www.immigrazione.biz/circolare.php?id=327
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.comunidad-mexicana.com/
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mer Ott 21, 2009 4:39 pm

Chiedilo a loro formalmente e per iscritto ai sensi dell'art 7 ed 8 della 241/90. Non sei tu che devi sapere od indicare quali sono le normative che regolano la documentazione od altro che attesti la presenza regolare secondo il nuovo pacchetto di sicurezza.

Dovrebbero ben sapere che i cittadini brasiliani non hanno necessità di visto e che possono permanere in territorio italiano fino a 90 gg continuativi o cumulativi ogni semestre. In realtà basta mostrare il timbro con la data di entrata in Italia o la dichiarazione di presenza a suo debito momento.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
lucaps079



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 11.10.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Mer Ott 21, 2009 4:41 pm

grazie mille a tutti del vostro e gradito aiuto!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
lucaps079



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 11.10.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Dom Nov 01, 2009 4:49 pm

Volevo chiedere a qualcuno se sapete di persone di nazionalita diverse si sono sposati in italia visto la legge nuova che richiede una carta dimostrante la regolarita della persona in italia??????' aiutatemi devo sposarmi con una brasiliana in italia e visto che per il nulla osta non c'e' problema ma per altro documento dove si richiede?
dove devo farlo fare?????
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Lun Nov 02, 2009 2:26 pm

lucaps079 ha scritto:
Volevo chiedere a qualcuno se sapete di persone di nazionalita diverse si sono sposati in italia visto la legge nuova che richiede una carta dimostrante la regolarita della persona in italia??????' aiutatemi devo sposarmi con una brasiliana in italia e visto che per il nulla osta non c'e' problema ma per altro documento dove si richiede?
dove devo farlo fare?????

Se é entrata direttamente in Italia e si trova nel limite dei 90 gg. concessi per turismo,non deve fare nulla se non mostrare il timbro d'ingresso.Se é passata per paesi Schengen,deve fare la dichiarazione di presenza in questura,anche se andava fatta entro 8 gg. lavorativi dall'ingresso....ma ho sentito che la fanno lo stesso,prova a chiedere.Attenzione,in tutti i casi,se ha superato i 90 gg. non puó sposarsi in nessun caso.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
lucaps079



Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 11.10.09

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Lun Nov 02, 2009 2:32 pm

allora la mia ragazza arriva il 25 di novembre con tutte le carte da portare all ambasciata brasiliana in italia a milano per avere il nulla osta!!!! quindi posso sposarmi dici solo con la vista del timbro!!! perche quella del comune vuole qualche carta cosa gli porto????
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Lun Nov 02, 2009 4:38 pm

lucaps079 ha scritto:
allora la mia ragazza arriva il 25 di novembre con tutte le carte da portare all ambasciata brasiliana in italia a milano per avere il nulla osta!!!! quindi posso sposarmi dici solo con la vista del timbro!!! perche quella del comune vuole qualche carta cosa gli porto????

Lo stesso passaporto che provvederà, se vuole. a fotocopiare.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Caso «tipico» di matrimonio misto   Oggi a 4:38 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Caso «tipico» di matrimonio misto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Caso «tipico» di matrimonio misto
» Matrimonio misto in comune
» Matrimonio misto, residenti all'estero, desiderosi di adottare in Perù
» Matrimonio misto
» Matrimonio misto: richiesta carta di soggiorno

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: IL MATRIMONIO IN ITALIA TRA UN CITTADINO ITALIANO E UNO EXTRACOMUNITARIO-
Andare verso: