Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 dopo il divorzio con italiano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
ribi65



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 22.10.09

MessaggioOggetto: dopo il divorzio con italiano   Gio Ott 22, 2009 10:43 am

Buonasera, inanzitutto un saluto a tutti visto che sono nuovo del forum. Vorrei esporvi un problema che affligge me e la mia compagna dominicana. Lei nel 2005,dopo aver conosciuto il suo futuro marito si sposa e viene in Italia ottenendo, dopo un pò di tempo la carta di soggiorno a tempo indeterminato per matrimonio. Soggiorna in Italia con la figlia naturale di lei fino al 2006, anno in cui si separa e decide di fare ritorno nel suo paese. Ora è nuovamente in Italia e convive con me insieme alla sua bambina. Purtroppo è da quasi un anno che cerca lavoro ma aihmè non riesce a trovarlo. Visto che la sentenza della separazione è del gennaio 2008 e ,consapevole che quando arriverà il momento il suo ex chiederà ovviamente il divorzio,vorrei porvi queste domande. Dopo il divorzio lei avrà ancora i requisiti per rimanere in Italia visto che sua figlia sarà ancora minorenne e frequenterà ancora la scuola qui da noi? La figlia può godere del diritto di inespellibilità?
Vi ringrazio dell'attenzione, sono disperato e avrei bisogno di aiuto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: dopo il divorzio con italiano   Gio Ott 22, 2009 12:13 pm

ribi65 ha scritto:
Buonasera, inanzitutto un saluto a tutti visto che sono nuovo del forum. Vorrei esporvi un problema che affligge me e la mia compagna dominicana. Lei nel 2005,dopo aver conosciuto il suo futuro marito si sposa e viene in Italia ottenendo, dopo un pò di tempo la carta di soggiorno a tempo indeterminato per matrimonio. Soggiorna in Italia con la figlia naturale di lei fino al 2006, anno in cui si separa e decide di fare ritorno nel suo paese. Ora è nuovamente in Italia e convive con me insieme alla sua bambina. Purtroppo è da quasi un anno che cerca lavoro ma aihmè non riesce a trovarlo. Visto che la sentenza della separazione è del gennaio 2008 e ,consapevole che quando arriverà il momento il suo ex chiederà ovviamente il divorzio,vorrei porvi queste domande. Dopo il divorzio lei avrà ancora i requisiti per rimanere in Italia visto che sua figlia sarà ancora minorenne e frequenterà ancora la scuola qui da noi? La figlia può godere del diritto di inespellibilità?
Vi ringrazio dell'attenzione, sono disperato e avrei bisogno di aiuto.

Basta leggere il D 30 del 2007 che regola la questione.

Consiglio di trovarlo, stamparlo, leggerlo, impararlo a memoria e tenerlo sul comodino come un testo sacro!!!

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ribi65



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 22.10.09

MessaggioOggetto: Re: dopo il divorzio con italiano   Gio Mar 11, 2010 8:36 am

Ciao Amedeo, ho scaricato e letto il dgl 30/2007
2. Il divorzio e l'annullamento del matrimonio con il cittadino dell'Unione non comportano la perdita del
diritto di soggiorno dei familiari del cittadino dell'Unione non aventi la cittadinanza di uno Stato membro a
condizione che essi abbiano acquisito il diritto al soggiorno permanente di cui all'articolo 14 o che si
verifichi una delle seguenti condizioni:
a) il matrimonio e' durato almeno tre anni, di cui almeno un anno nel territorio nazionale, prima
dell'inizio del procedimento di divorzio o annullamento;
Ora, la mia interpretazione è questa, non so se è giusta e ti chiedo la cortesia di darmi un parere:
Lei è in possesso di cds a tempo indeterminato (equivale a dicitura "soggiorno permanente" suppongo) e quindi anche dopo il divorzio lei godrà del diritto di soggiornare in Italia. Inoltre se leggo il comma 2 lettera "a" il fatto che lei abbia avuto la sentenza di separazione a gennaio 2008 e sia stata nel territorio italiano da almeno 1 anno godrà anche del fatto che il matrimonio è durato almeno 3 anni visto che il divorzio sarà possibile che lo possa discutere presumibilmente a gennaio 2011. A parte queste conferme che ti chiederei avrei un'altra domanda da porti: visto che i permessi di soggiorno a tempo indeterminato non sono più possibili ( così mi hanno detto) non è che dopo il divorzio le autorità competenti la chiameranno per verificare che lei abbia ancora i requisiti per poter stare in Italia? inoltre, visto che ha una figlia di 14 anni di cittadinanza dominicana e visto che per ora la bimba è inserita nella sua carta di soggiorno a tempo indeterminato è vero che la piccola deve richiedere un suo permesso di soggiorno autonomo? spero di essere stato abbastanza chiaro e non contorto, ti ringrazio tantissimo dell'aiuto che potrai darmi e ti ringrazio soprattutto per avermi inviato per mail l'apertura della sezione dedicata esclusivamente alla Repubblica Dominicana senza la quale non sarei riuscito a ritrovare questo link
un saluto
un naufrago della burocrazia italiana
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: dopo il divorzio con italiano   Gio Mar 11, 2010 12:03 pm

ribi65 ha scritto:
Ciao Amedeo, ho scaricato e letto il dgl 30/2007
2. Il divorzio e l'annullamento del matrimonio con il cittadino dell'Unione non comportano la perdita del
diritto di soggiorno dei familiari del cittadino dell'Unione non aventi la cittadinanza di uno Stato membro a
condizione che essi abbiano acquisito il diritto al soggiorno permanente di cui all'articolo 14 o che si
verifichi una delle seguenti condizioni:
a) il matrimonio e' durato almeno tre anni, di cui almeno un anno nel territorio nazionale, prima
dell'inizio del procedimento di divorzio o annullamento;
Ora, la mia interpretazione è questa, non so se è giusta e ti chiedo la cortesia di darmi un parere:
Lei è in possesso di cds a tempo indeterminato (equivale a dicitura "soggiorno permanente" suppongo) e quindi anche dopo il divorzio lei godrà del diritto di soggiornare in Italia. Inoltre se leggo il comma 2 lettera "a" il fatto che lei abbia avuto la sentenza di separazione a gennaio 2008 e sia stata nel territorio italiano da almeno 1 anno godrà anche del fatto che il matrimonio è durato almeno 3 anni visto che il divorzio sarà possibile che lo possa discutere presumibilmente a gennaio 2011. A parte queste conferme che ti chiederei avrei un'altra domanda da porti: visto che i permessi di soggiorno a tempo indeterminato non sono più possibili ( così mi hanno detto) non è che dopo il divorzio le autorità competenti la chiameranno per verificare che lei abbia ancora i requisiti per poter stare in Italia? inoltre, visto che ha una figlia di 14 anni di cittadinanza dominicana e visto che per ora la bimba è inserita nella sua carta di soggiorno a tempo indeterminato è vero che la piccola deve richiedere un suo permesso di soggiorno autonomo? spero di essere stato abbastanza chiaro e non contorto, ti ringrazio tantissimo dell'aiuto che potrai darmi e ti ringrazio soprattutto per avermi inviato per mail l'apertura della sezione dedicata esclusivamente alla Repubblica Dominicana senza la quale non sarei riuscito a ritrovare questo link
un saluto
un naufrago della burocrazia italiana

Considerazioni sono esatte, pu tuttavia qualche Ufficio Immigrazione potrà non concordare ed occorrerà litigare non poco. Speriamo bene!!! La figlia deve chiedere una sua autonoma Carta di Soggiorno ai sensi del DL 30 del 2007.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ribi65



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 22.10.09

MessaggioOggetto: Re: dopo il divorzio con italiano   Gio Mar 11, 2010 1:48 pm

Ringraziandoti infinitamente Vi faccio i miei più sinceri complimenti per la dedizione, la cura e la professionalità mostrata. Ho navigato un pò su questo sito e mi sono accorto che tutti gli argomenti sono trattati con chiarezza,semplicità e produttività. Senza l'impegno vostro i nostri cari stranieri e le rispettive famiglie non risolverebbero molto considerando la non competenza, a mio avviso, delle nostre istituzioni. Talvolta la libera interpretazione delle leggi permette a un semplice Ufficio Immigrazione di poter decidere autonomamente il destino di un individuo e allora subentra la volontà di voler appellarsi a qualche amicizia, dover chiedere favori, per cosa? per non farsi arrestare? per non farsi condannare? no!!!!!!!!!!! per poter semplicemente vivere con la persona che si ama in un paese che si ritiene multietnico.
Penso che dovrò oltretutto discutere anche per rinnovare la carta di soggiorno alla bimba. Per quale motivo la chiedo? per lo stesso motivo della madre? per istruzione? perchè la mamma è genitore affidatario? boh!
andiamo avanti senza scoraggiarsi, per amore delle persone, per amore anche della patria ma, a volte mi chiedo: dove è la mia cara vecchia Repubblica Italiana? negli stadi di calcio? nelle bagarre che avvengono in Parlamento oppure nelle scuole dove quando parli di integrazione dei ragazzi ti viene risposto: "non abbiamo disponibilità economiche per attivare il servizio"?
scusami per lo sfogo, grazie per aver fondato questo gruppo e coraggio, state andando benissimo.
Un grazie anche dalla mia compagna dominicana e dalla sua cucciola
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: dopo il divorzio con italiano   Gio Mar 11, 2010 5:52 pm

Grazie a te per il riconoscimento. Non commento le tue considerazioni...certamente siamo in un bel caos.
Auguri

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: dopo il divorzio con italiano   Oggi a 12:33 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
dopo il divorzio con italiano
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» dopo il divorzio con italiano
» Divorzio in Poloni tra cittadino Italiano e cittadina Polacca/Italiana
» Divorzio tra italiano e americana
» Divorzio tra cittadino italiano e cittadina russa residente in russia
» DIVORZIO TRA ITALIANO E RUMENA SPOSATI IN ITALIA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: MATRIMONIO IN ITALIA :: COMMENTI, DISCUSSIONI E INFORMAZIONI :: IL MATRIMONIO IN ITALIA TRA UN CITTADINO ITALIANO E UNO EXTRACOMUNITARIO-
Andare verso: