Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 consiglio per una futura mamma

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
tizzy



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 23.10.09

MessaggioOggetto: consiglio per una futura mamma   Ven Ott 23, 2009 2:10 pm

Salve mi sono appena iscritta...avrei bisogno di un vostro aiuto...io sono una cittadina italiana,il mio fidanzato Ŕ invece domenicano,lavora sulle navi da crociera e ha un visto subordinato marittimo che gli scade il 31 dicembre 2009...io sono in attesa ma nostra figlia nascerÓ solo a gennaio...lui sbarcherÓ l'8 dicembre e mi hanno detto che pu˛ fermarsi in italia ma solo fino al 31 dicembre.volevamo sposarci ma non Ŕ possibile perche con la nuova normativa c'Ŕ bisogno del permesso di soggiorno e il mio fidanzato ha solo questo visto...ho chiesto aiuto ad un avvocato che mi ha consigliato di far restare in italia il mio ragazzo come clandestino oltre il limite del suo visto per non fargli perndere la nascita di nostra figlia e dopodichŔ riconoscerla e chiedere la carta di soggiorno...io mi domando non si richia che poi quando andiamo a dichiarare nostra figlia o quando facciamo la richiesta di carta di soggiorno ci facciano problemi?per il fatto che resta qui come clandestino per un p˛ non sono molto preoccupata perchŔ si tratterebbe di pochi giorni il visto scade il 31 dicembre i io finisco i conti il 7 gennaio...voi che mi consigliate?grazie mille
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Ven Ott 23, 2009 3:34 pm

tizzy ha scritto:
Salve mi sono appena iscritta...avrei bisogno di un vostro aiuto...io sono una cittadina italiana,il mio fidanzato Ŕ invece domenicano,lavora sulle navi da crociera e ha un visto subordinato marittimo che gli scade il 31 dicembre 2009...io sono in attesa ma nostra figlia nascerÓ solo a gennaio...lui sbarcherÓ l'8 dicembre e mi hanno detto che pu˛ fermarsi in italia ma solo fino al 31 dicembre.volevamo sposarci ma non Ŕ possibile perche con la nuova normativa c'Ŕ bisogno del permesso di soggiorno e il mio fidanzato ha solo questo visto...ho chiesto aiuto ad un avvocato che mi ha consigliato di far restare in italia il mio ragazzo come clandestino oltre il limite del suo visto per non fargli perndere la nascita di nostra figlia e dopodichŔ riconoscerla e chiedere la carta di soggiorno...io mi domando non si richia che poi quando andiamo a dichiarare nostra figlia o quando facciamo la richiesta di carta di soggiorno ci facciano problemi?per il fatto che resta qui come clandestino per un p˛ non sono molto preoccupata perchŔ si tratterebbe di pochi giorni il visto scade il 31 dicembre i io finisco i conti il 7 gennaio...voi che mi consigliate?grazie mille

Consiglio di leggere la Circolare del Min. dell'Interno n. 19 del 7.08.2009 (assieme, ovviamente, all'art. 116 del Codice Civile).

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
tizzy



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 23.10.09

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Sab Ott 24, 2009 1:29 pm

ho letto questa circolare ma non vedo nulla che possa aiutarmi....ulteriori consigli?grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Sab Ott 24, 2009 2:48 pm

tizzy ha scritto:
ho letto questa circolare ma non vedo nulla che possa aiutarmi....ulteriori consigli?grazie

Basta dimostrare di essere in regola col soggiorno,anche turistico,non occorre precisamente avere giß un PDS.L'importante Ú non essere clandestino,e lui fino al 31-12 non lo sarß.Quindi potete sposarvi entro quella data.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Sab Ott 24, 2009 2:54 pm

tizzy ha scritto:
Salve mi sono appena iscritta...avrei bisogno di un vostro aiuto...io sono una cittadina italiana,il mio fidanzato Ŕ invece domenicano,lavora sulle navi da crociera e ha un visto subordinato marittimo che gli scade il 31 dicembre 2009...io sono in attesa ma nostra figlia nascerÓ solo a gennaio...lui sbarcherÓ l'8 dicembre e mi hanno detto che pu˛ fermarsi in italia ma solo fino al 31 dicembre.volevamo sposarci ma non Ŕ possibile perche con la nuova normativa c'Ŕ bisogno del permesso di soggiorno e il mio fidanzato ha solo questo visto...ho chiesto aiuto ad un avvocato che mi ha consigliato di far restare in italia il mio ragazzo come clandestino oltre il limite del suo visto per non fargli perndere la nascita di nostra figlia e dopodichŔ riconoscerla e chiedere la carta di soggiorno...io mi domando non si richia che poi quando andiamo a dichiarare nostra figlia o quando facciamo la richiesta di carta di soggiorno ci facciano problemi?per il fatto che resta qui come clandestino per un p˛ non sono molto preoccupata perchŔ si tratterebbe di pochi giorni il visto scade il 31 dicembre i io finisco i conti il 7 gennaio...voi che mi consigliate?grazie mille

L'avvocato Ú comunque un irresponsabile e dovrebbe studiarsi la normativa prima di dare consigli....Ú vero che una volta nato il bimbo,il tuo compagno non puˇ essere espulso ma rischia il carcere col nuovo DDL sulla sicurezza per il reato di immigrazione clandestina...Sono pochi gli avvocati che conoscono la normativa completa sull'immigrazione,molti speculano solo per denaro...molta gente si Ú trovata con le tasche vuote ed un decreto d'espulsione in mano per credere a certi "azzeccagarbugli"...Meglio rivolgersi ai patronati...
Come ti ripeto perˇ fino al 31-12 potete sposarvi,afrettati per le pubblicazioni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
tizzy



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 23.10.09

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Sab Ott 24, 2009 2:58 pm

ma al comune mi hanno detto di no mi hanno detto che con la legge nuova c'Ŕ bisogno del visto del nulla osta e di o pds o carta di soggiorno...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
tizzy



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 23.10.09

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Sab Ott 24, 2009 3:00 pm

beh in realtÓ l'avvocato non ha voluto nulla,mi ha detto solo poi di riconttatarlo quando dovremmo fare la carta di soggiorno ma non ha voluto soldi per il momento....adesso non so pi¨ che fare...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Sab Ott 24, 2009 4:30 pm

tizzy ha scritto:
ma al comune mi hanno detto di no mi hanno detto che con la legge nuova c'Ŕ bisogno del visto del nulla osta e di o pds o carta di soggiorno...

Scusa,ma lui il visto ce l'ha,mi sembra che hai scritto e quindi fino al 31-12 Ú valido ma Ú per la zona Schengen o Ú solo un visto nazionale per un determinato paese.In che porti fa scalo?
Se ha un visto Schengen,una volta fatta la dichiarazione di presenza ed ottenuto il nulla osta al consolato dominicano puˇ sposarsi.
Chiedi al comune se hanno ricevuto la circolare di cui parla Amedeo...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
tizzy



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 23.10.09

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Dom Ott 25, 2009 7:23 am

si lui ha il visto schengen cioŔ c'Ŕ scritto italia e stati schengeh ma gli Ŕ stato timbrato il 6 aprile 2009 quando Ŕ entrato in italia per prendere la nave...quindi sono giÓ passati i tre mesi di cui parla la circolare per attestare i soggiorni di breve durata...quindi al comune mi hanno detto che non va bene...il problema Ŕ che quando lui fa scalo con la nave in qualche porto italiano al massimo ci sta per un paio di ore e per scendere a terra la nave gli consegna un shore pass momentaneo...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Dom Ott 25, 2009 4:37 pm

tizzy ha scritto:
si lui ha il visto schengen cioŔ c'Ŕ scritto italia e stati schengeh ma gli Ŕ stato timbrato il 6 aprile 2009 quando Ŕ entrato in italia per prendere la nave...quindi sono giÓ passati i tre mesi di cui parla la circolare per attestare i soggiorni di breve durata...quindi al comune mi hanno detto che non va bene...il problema Ŕ che quando lui fa scalo con la nave in qualche porto italiano al massimo ci sta per un paio di ore e per scendere a terra la nave gli consegna un shore pass momentaneo...

Non Ŕ possibile, quindi, un matrimonio in Italia!!!

Potrebbe salire sulla nave ed appena fuori delle acque territoriali chiedere al capitano di celebrare il matrimonio. Credo sia valido e trascrivibile in Italia. Mi occorrerebbe, per˛, il parere definitivo del dott. Sereno Scolaro.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Dom Ott 25, 2009 11:52 pm

Scusa Tizzy, ma non puoi contraddirti in questo modo e chiederci dei pareri e consigli legali con i ''mi hanno detto''...ci stai facendo girare intorno ad un fatto che tu hai dichiarato al principio
Citazione :
ha un visto subordinato marittimo che gli scade il 31 dicembre 2009lui............. sbarcherÓ l'8 dicembre e mi hanno detto che pu˛ fermarsi in italia ma solo fino al 31 dicembre
e poi smentisci almeno apparentemente adesso
Citazione :
ma gli Ŕ stato timbrato il 6 aprile 2009
. Le risposte alle seguenti domande dovrebbero sciogliere questi ....mi hanno detto ...


  1. Che durata ha questo visto?
  2. in che data gli Ŕ stato rilasciato?
  3. Ŕ multientrata?
  4. quando scade?
  5. Da quanto tempo lui si trova in territorio italiano dall'ultima entrata senza essere uscito?
Tutte queste risposte certe le ritrovi riportate per iscritto nel suo visto.
Riguarda La Circolare del Ministero si specifica bene:
Pertanto dall'entrata in vigore della legge in esame, il matrimonio dello straniero (extracomunitario) Ŕ subordinato alla condizione che lo stesso sia regolarmente soggiornante sul territorio nazionale. Tale condizione deve sussistere all'atto della pubblicazione e al momento della celebrazione del matrimonio. In assenza della suddetta condizione l'ufficiale dello stato civile non pu˛ compiere gli atti richiesti.
I documenti che attestano la regolaritÓ del soggiorno sono: permesso di[/size] soggiorno; permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell'Unione. Per i soggiorni di breve durata, disciplinati dalla legge 28 maggio 2007, n.68 non Ŕ richiesto il permesso di soggiorno qualora la durata del soggiorno stesso non sia superiore a tre mesi. In tali ipotesi la regolaritÓ del soggiorno del nubendo pu˛ essere attestata dall'impronta del timbro Schengen apposto sul documento di viaggio dall'AutoritÓ di frontiera o dalla copia della dichiarazione di presenza resa al
Questore entro 8 giorni dall'ingresso, ovvero, dalla copia della dichiarazione resa ai sensi dell'art. 109 del R.D. n. 773/1931 ai gestori di esercizi alberghieri e di altre strutture ricettive. Se non fate in tempo a sposarvi, l'ideale Ŕ almeno che quando lui sarÓ con te, andiate insieme al Comune e riconoscere il figlio al concepimento (quindi ancora prima di nascere) davanti all'UdSC, almeno quando nascerÓ, avrÓ diritto al ricongiungimento familiare e la questione si chiude.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
tizzy



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 23.10.09

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Lun Ott 26, 2009 5:46 am


  1. Che durata ha questo visto?DAL 06 04 2009 AL 31 12 2009
  2. in che data gli Ŕ stato rilasciato?Ŕ STATO RILASCIATO IL 26 03 2009
  3. Ŕ multientrata?NON PENSO SIA MULTIENTRATA NON C'Ŕ SCRITTO NULLA AL RIGUARDO
  4. quando scade? SCADE IL 31 DICEMBRE
  5. Da quanto tempo lui si trova in territorio italiano dall'ultima entrata senza essere uscito? Ŕ ENTRATO IN ITALIA IL 6 04 2009
scusatemi ma io non sono esperta come voi mi trovo in una situazione che non ho mai affrontato ed Ŕ la prima volta che mi rendo conto dei problemi che una persona che voglia venire in italia si trova a vivere.
tra l'altro mi sembra che per i marittimi ci siano delle regole particolari.da quello che leggo comunque sposarci non Ŕ possibile...allora mi domando una volta che faccio il prericonoscimento di nostra figlia cosi alla nascita verrÓ dichiarata,poi per fare la richiesta di carta di soggiorno per il mio ragazzo come si fa?cosa deve presentare?non gli controllano che il visto non sia scaduto?oppure l'idea Ŕ quella di anticipare il parto di una settimana cosi che la bambina nasca a dicembre chiedo al dottore di fare il cesario e partorisco prima...non so Ŕ un'opzione.
grazie mille
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Lun Ott 26, 2009 6:25 pm

Citazione :
Ŕ ENTRATO IN ITALIA IL 6 04 2009
e non Ŕ pi¨ riuscito dal territorio?

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
tizzy



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 23.10.09

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Mar Ott 27, 2009 5:05 am

eh non Ŕ salito sulla nave il 07 04 2009 ed Ŕ rimasto li e ci rimarrÓ fino all'8 dicembre....ovvio che con la nave ha toccato altri paesi ma sul passaporto non c'Ŕ nulla perchŔ se scende dalla nave in altri paesi o anche in italia gli danno uno shore pass momentaneo ma il passaporto resta in nave e non viene timbrato con altri visti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Mer Ott 28, 2009 5:29 pm

Questo chore avrÓ una data di inizio e fine, se lei non ci da dati non possiamo darle risposte.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Mer Ott 28, 2009 7:13 pm

I visti di transito concessi ai marittimi,danno la possibilitß di un soggiorno di al max. 5 gg. in zona Schengen.Bisogna vedere se il visto del compagno di Tizzy Ú ad entrate multiple.Gli shore pass temporanei,sostituiscono il visto se scaduto,ma danno la possibilitß solo di brevi visite a zone contigue agli scali di 48 ore e solo in ore diurne.Ultima possibilitß che la RD abbia firmato la convenzione intern. del lavoro n.108(Ginevra 1958) e quindi l'Italia riconoscerebbe i libretti di navigazione emessi dal paese caraibico ed il possessore potrebbe entrare in zona Schengen,senza visto,chiaramente in relazione alla attivitß di marittimo da svolgere nello scalo...francamente ignoro se un comune italiano possa accettarlo come attestazione di regolaritß di un soggiorno seppure molto breve....
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Mer Ott 28, 2009 9:00 pm

Grazie bostick per la tua preziosa risposta in quanto non sono a conoscenza di questo tipo di procedure marittime e ancor meno so se Ŕ stata firmata una convenzione con l'Italia. A questo punto anch'io dubito molto che la sua presenza in Italia venga considerata come permanenza legittima per poter svolgere atti civili e quindi che non possa riconoscere il figlio al concepimento e di matrimonio nemmeno a parlarne.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Gio Ott 29, 2009 4:39 am

PerchÚ non prendere in considerazione l'ipotesi di procedere, durante il periodo di soggiorno (seppure breve, brevissimo), ad un riconoscimento del nascituro, meglio se effettuato congiuntamente (cioŔ, con il medesimo atto) da parte di entrambi i genitori.
Ci˛ pu˛ aversi o con atto pubblico (notaio) o con dichiarazione resa ad un Ufficiale dello stato civile.
Per la madre occorrera' una certificazione medica che provi lo stato di gravidanza, mentre per il padre, in quanto cittadino di altro Stato, una documentazione rilasciata dalle autorita' competenti dello Stato di appartenenza (se si tratti di autorita' consolare, occorrera' la legalizzazione da parte della Prefettura-UTG) comprovante che egli abbia la capacita' al riconoscimento, secondo la propria legge nazionale (art. 35, comma 2 L. 31 maggio 1995, n. 218).

Con ci˛, in sede di dichiarazione di nascita, si avrÓ che, essendo giÓ stato effettuato il riconoscimento di filiazione naturale, da parte di entrambi i genitori, si tratterÓ - solo - di provvedere alla formazione dell'atto di nascita, facendo menzione che il nato si identifica con quello giÓ riconosciuto dai genitori con tale atto.

Per quanto riguarda il matrimonio, le modifiche apportate all'art. 116, comma 1 C.C. prevedono chedebba essere documentata la condizione di regolare soggiorno, la quale deve essere sussistente sia al momento dell'avvio del procedimento di c.d. pubblicazioni, sia al momento della celebrazione, documentazione che si aggiunge a quella, costantemente prevista anche prima, della prova della capacita' al matrimonio (c.d., impropriamente, nulla-osta).
Dato il particolare titolo di soggiorno, nonchÚ la brevitÓ dei termini di soggiorno operanti nell'ipotesi specifica, sembrerebbe proprio che non vi siano, allo stato, le condizioni per procedere in questo senso.
Tuttavia, potra pervenirsi al matrimonio in epoca successiva (anche all'eventuale nascita del figlio naturale), non appena esse si realizzino.
In altre parole, se - di norma - la condizione di regolaritÓ del soggiorno Ŕ provata dall'avvenuto rilascio del permesso di soggiorno, vi sono anche situazioni nelle quali la regolaritÓ del soggiorno sorge sulla base di altri "titoli", tra cui, a titolo di esempio (ricorrendone i presupposti), nelle ipotesi del soggiorno breve, ai sensi della L. 28 maggio 2007, n. 68.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
tizzy



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 23.10.09

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Gio Ott 29, 2009 5:42 am

lo shore pass vale solo nella giornata di scalo nel porto non ha nessun valore nel passaporto Ŕ un foglio di carta dove c'Ŕ scritto che lui lavora sulla nave e che fa scalo in quel determiato porto quel determinato giorno.sul passaporto non c'Ŕ assolutamente segnato nulla di questi scali o shore pass.cmq volevo sapere la carta di soggiorno come genitore di una figlia italiana come si richiede?si va in questura?e non ti controllano il visto quando la richiedi?grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Gio Ott 29, 2009 6:18 am

tizzy ha scritto:
lo shore pass vale solo nella giornata di scalo nel porto non ha nessun valore nel passaporto Ŕ un foglio di carta dove c'Ŕ scritto che lui lavora sulla nave e che fa scalo in quel determiato porto quel determinato giorno.sul passaporto non c'Ŕ assolutamente segnato nulla di questi scali o shore pass.cmq volevo sapere la carta di soggiorno come genitore di una figlia italiana come si richiede?si va in questura?e non ti controllano il visto quando la richiedi?grazie

La CdS si chiede all'Ufficio Immigrazione. Controlleranno il visto, ma non possono rifiutarla se il visto non c'Ŕ.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Gio Ott 29, 2009 2:45 pm

tizzy ha scritto:
lo shore pass vale solo nella giornata di scalo nel porto non ha nessun valore nel passaporto Ŕ un foglio di carta dove c'Ŕ scritto che lui lavora sulla nave e che fa scalo in quel determiato porto quel determinato giorno.sul passaporto non c'Ŕ assolutamente segnato nulla di questi scali o shore pass.cmq volevo sapere la carta di soggiorno come genitore di una figlia italiana come si richiede?si va in questura?e non ti controllano il visto quando la richiedi?grazie

Non parlavo di shore pass ma del libretto di navigazione,che puˇ sostituire il passaporto e concedere in determinati casi l'accesso alla zona Schengen senza visto.La soluzione prospettata dal Dott.Scolaro,mi sembra la pi˙ opportuna,facci un pensiero.
Tanti auguri.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Gio Ott 29, 2009 2:52 pm

Guido Baccoli ha scritto:
Grazie bostick per la tua preziosa risposta in quanto non sono a conoscenza di questo tipo di procedure marittime e ancor meno so se Ŕ stata firmata una convenzione con l'Italia. A questo punto anch'io dubito molto che la sua presenza in Italia venga considerata come permanenza legittima per poter svolgere atti civili e quindi che non possa riconoscere il figlio al concepimento e di matrimonio nemmeno a parlarne.

La legislazione di riferimento,se non tutta,ma almeno aggiornata dovrebbe essere questa:

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=CELEX:32003R0415:IT:HTML

Spero possa servire anche per altri
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Gio Ott 29, 2009 6:11 pm

Sereno.SCOLARO ha scritto:
PerchÚ non prendere in considerazione l'ipotesi di procedere, durante il periodo di soggiorno (seppure breve, brevissimo), ad un riconoscimento del nascituro, meglio se effettuato congiuntamente (cioŔ, con il medesimo atto) da parte di entrambi i genitori.
Grazie Dr Scolaro che piacere vedere la sua risposta (ero preoccupato per la sua lunga assenza e l'ho anche chiamata telefonicamente senza esito). In effetti Ŕ quello che avevo giÓ suggerito io:
Guido Baccoli ha scritto:
l'ideale Ŕ almeno che quando lui sarÓ con te, andiate insieme al Comune e riconoscere il figlio al concepimento (quindi ancora prima di nascere) davanti all'UdSC, almeno quando nascerÓ, avrÓ diritto al ricongiungimento familiare e la questione si chiude.
, ma l'intervento di bostick riguardo il visto e shore pass, mi ha fermato e pur chiedendo spiegazioni all'utente TizzY, non sono riuscito a capire questo visto apposto sul passaporto a cosa serve se quello che vale Ŕ il pass e non ci sono timbri di ingresso.

Bostick gentilemente fornisce informazioni pubblicate nel sito da lui indicato (che non ho avuto tempo di leggere non conoscendo le regole di questo tipo di visto marittimo), ma mi pare che lui non rientri nemmeno in una condizione di presenza regolare sul territorio italiano se non circoscritta a zone vicine alla nave.

Quindi il riconoscimento potrebbe essere fatto per atto notarile sempre esista un notaio in quella zona limitata, ma mi sembra di poter escludere quella fatta davanti all'UdSC che probabilmente non accetterebbe la dichiarazione in rispetto al nuovo pacchetto di sicurezza. Il Mininterno nella sua Circolare da me riportata, parla di visto in vigore con il timbro di entrata (ed in questo caso non c'Ŕ) oppure di una certificazione del Questore, ma credo che i tempi concessi da questo famigerato pass shore e la prospettata limitazione territoriale nei pressi della nave, impediscano che riesca a presentarsi al Questore, ottenere la certificazione e poi recarsi dal notaio insieme, a meno che vadano (se esiste in quella zona limitata) direttamente da un notaio.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3629
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Gio Ott 29, 2009 6:59 pm

Guido Baccoli ha scritto:
Sereno.SCOLARO ha scritto:
PerchÚ non prendere in considerazione l'ipotesi di procedere, durante il periodo di soggiorno (seppure breve, brevissimo), ad un riconoscimento del nascituro, meglio se effettuato congiuntamente (cioŔ, con il medesimo atto) da parte di entrambi i genitori.
Grazie Dr Scolaro che piacere vedere la sua risposta (ero preoccupato per la sua lunga assenza e l'ho anche chiamata telefonicamente senza esito). In effetti Ŕ quello che avevo giÓ suggerito io:
Guido Baccoli ha scritto:
l'ideale Ŕ almeno che quando lui sarÓ con te, andiate insieme al Comune e riconoscere il figlio al concepimento (quindi ancora prima di nascere) davanti all'UdSC, almeno quando nascerÓ, avrÓ diritto al ricongiungimento familiare e la questione si chiude.
, ma l'intervento di bostick riguardo il visto e shore pass, mi ha fermato e pur chiedendo spiegazioni all'utente TizzY, non sono riuscito a capire questo visto apposto sul passaporto a cosa serve se quello che vale Ŕ il pass e non ci sono timbri di ingresso.

Bostick gentilemente fornisce informazioni pubblicate nel sito da lui indicato (che non ho avuto tempo di leggere non conoscendo le regole di questo tipo di visto marittimo), ma mi pare che lui non rientri nemmeno in una condizione di presenza regolare sul territorio italiano se non circoscritta a zone vicine alla nave.

Quindi il riconoscimento potrebbe essere fatto per atto notarile sempre esista un notaio in quella zona limitata, ma mi sembra di poter escludere quella fatta davanti all'UdSC che probabilmente non accetterebbe la dichiarazione in rispetto al nuovo pacchetto di sicurezza. Il Mininterno nella sua Circolare da me riportata, parla di visto in vigore con il timbro di entrata (ed in questo caso non c'Ŕ) oppure di una certificazione del Questore, ma credo che i tempi concessi da questo famigerato pass shore e la prospettata limitazione territoriale nei pressi della nave, impediscano che riesca a presentarsi al Questore, ottenere la certificazione e poi recarsi dal notaio insieme, a meno che vadano (se esiste in quella zona limitata) direttamente da un notaio.

Guido, a meno che il notaio non salga a bordo o si rechi come da lei indicato nei pressi del porto.Il marittimo,puˇ anche recarsi in zone storico-turistiche adiacenti al porto con lo shore pass...sicuramente qualche notaio vi Ú sempre in centro storico di cittß italiane.Comunque Guido,la direttiva europea da me postata parla pure della possibilitß che al marittimo venga concesso in frontiera(ripeto in frontiera,quindi l'autoritß competente Ú la Polizia di frontiera) un visto di transito dove il lavoratore dopo lo sbarco ha 5 gg. di tempo(non so se lavorativi o no,in questo caso sarebbero 7) per recarsi in un aereoporto dell'area Schengen e lasciare quest'ultima...la celebrazione del matrimonio potrebbe svolgersi anche in questo lasso di tempo,chiaramente affrettandosi adesso con le pubblicazioni.Chiaramente la compagnia di navigazione deve attivarsi con le procedure del caso per avvisare le autoritß competenti.come da regolamento.
Da quello che sembra di capire,ma solo Tizzy ed il compagno possono confermare o meno,al marittimo dominicano Ú stato rilasciato un visto di transito ad una sola entrata che Ú giß stata utilizzata da quest'ultimo quando Ú entrato in zona Schengen.Francamente non capisco come la compagnia di navigazione non abbia previsto ,o forse lo ha fatto ma non conosciamo i termini,il fatto che il lavoratore marittimo una volta sbarcato debba lasciare la zona Schengen e raggiungere un aereoporto sempre ubicato nella zona di libera circolazione europea,cosa che con il solo shore-pass non Ú possibile fare...non a caso il visto scade il 31-12.
saluti a tutti.

Ps:Guido,Tizzy scrive di un timbro sul visto che probabilmente(anzi,sicuramente) Ú stato apposto da un autoritß di frontiera europea all'arrivo del marittimo dominicano prima di salire a bordo sulla nave.Quel timbro ha esaurito la sua validitß dopo 5 gg. come da regolamento.Il problema sono le entrate multiple,se erano indicate o era ad una sola entrata.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
EtÓ : 64
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Gio Ott 29, 2009 7:30 pm

Certo bostick, concordo pienamente con te, ma come detto non abbiamo gli elementi sufficienti e le informazioni che abbiamo dato sono pi¨ che esaustive per il nostro regolamento. Grazie per la tua sempre pronta presenza ed apporto al Forum.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: consiglio per una futura mamma   Oggi a 2:28 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
consiglio per una futura mamma
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» consiglio per una futura mamma
» La Presidenza del Consiglio sulle voci escluse dal blocco retribuzioni
» Ricongiungimento di mamma della mia convivente
» indennitÓ di funzione del presidente del consiglio comunale.
» consiglio comunale odg non consegnato

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: PACCHETTO SICUREZZA DDL 773 B -TESTO INTEGRALE L. 15 luglio 2009, n. 94. :: CHIARIMENTI E COMMENTI-
Andare verso: