Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
manchi



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 04.02.10

MessaggioOggetto: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Gio Feb 04, 2010 12:19 pm

Salve a tutti,
Scrivo perche ho un probblema.
Sono citadino italiano e mi sono sposato guigno scorzo a Porto Rico.
Ho chiesto la trascrizione del mio atto di matrimonio presso il comune di Varese (dove sono iscritto al AIRE), via il consolato generale d´italia a miami (perche mi sono sposato a porto rico), il 7 settembre
Il 28 Dicembre ho scritto al comune per chiedere quale é la situazione della trascrizione. Mi hanno risposto che c´era un probblema con il luogo di nascita de mia moglie nella traduzione dell´atto. E mi hanno detto che il consolato ha già risposto via e.mail dicendo che gli spediranno via posta la traduzione corretta.
Il 1 febbraio ho chiesto nuovamente al comune per la situazione della trascrizione. E mi hanno risposto che il consolato ancora non ha inviato la traduzzione.
Ho inviato un email al comune per sapere quale é il errore. Loro mi hanno risposto que il errore é che il nome dal paese dove é nata mia moglie era tradotto male. Invece de Rio Piedras, c´era Rio Pedras. Si puo ritardare una trascrizione per un errore cosi?? , devo aspettare 6 mesi per questo errore? Non é che sia un altra cittá, E un errore minimo.
Che cosa devo fare?
Grazie per il aiuto
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Ven Feb 05, 2010 6:34 pm

manchi ha scritto:
Salve a tutti,
Scrivo perche ho un probblema.
Sono citadino italiano e mi sono sposato guigno scorzo a Porto Rico.
Ho chiesto la trascrizione del mio atto di matrimonio presso il comune di Varese (dove sono iscritto al AIRE), via il consolato generale d´italia a miami (perche mi sono sposato a porto rico), il 7 settembre
Il 28 Dicembre ho scritto al comune per chiedere quale é la situazione della trascrizione. Mi hanno risposto che c´era un probblema con il luogo di nascita de mia moglie nella traduzione dell´atto. E mi hanno detto che il consolato ha già risposto via e.mail dicendo che gli spediranno via posta la traduzione corretta.
Il 1 febbraio ho chiesto nuovamente al comune per la situazione della trascrizione. E mi hanno risposto che il consolato ancora non ha inviato la traduzzione.
Ho inviato un email al comune per sapere quale é il errore. Loro mi hanno risposto que il errore é che il nome dal paese dove é nata mia moglie era tradotto male. Invece de Rio Piedras, c´era Rio Pedras. Si puo ritardare una trascrizione per un errore cosi?? , devo aspettare 6 mesi per questo errore? Non é che sia un altra cittá, E un errore minimo.
Che cosa devo fare?
Grazie per il aiuto

L'errore è minimo per chi consosce esattamente la situazione, ma può non esserlo in generale. Quando si compiono queste operazioni occorre controllare tutto una ventina di volte.

Io dubito che il consolato faccia ciò che è stato detto. La responsabilità è del traduttore ed è lui che deve provvedere. Il consolato potrebbe fare, invece, una dichiarzione aggiuntiva di accompagnamento al certificato indicando il nome corretto della città e l'Ufficiale di Stato Civile (USC) protrebbe ben procedere alla trascrizione. Ora che ci penso, anche lei potrebbe fare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà indicando il nome corretto della città.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Marcom



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 15.06.10

MessaggioOggetto: Re: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Mar Giu 15, 2010 8:42 am

Buongiorno ho già ricevuto da Amedeo risposte ad alcuni quesiti sul sito tuttostranieri, ora mi sono trasferito qui dove forse la tematica è più specifica e pertinente.
Caso: Matrimonio in Danimarca con cittadina russa.
Il quesito concerne l'iter di traduzione/legalizzazione e trasmissione dell'atto di matrimonio in Italia.
Sul libro "Manuale di sopravvivenza..." a pag 94 trovo "Il documento, per essere valido in Italia, si legalizza o apostilla all'estero e poi, se del caso, al Consolato italiano in loco".
Quel "se del caso" mi riempie di incertezza. Nel mio caso devo passare obbligatoriamente dall'Ambasciata italiana di Copenhagen oppure posso semplicemente far apostillare/legalizzare l'atto di matrimonio dal Foreign Office Danese (così come avremo fatto appena giunti in Danimarca, per il certificato di Marital Status della mia Lei prodottoci dall'Ambasciata Russa a Copenhagen) e una volta giunto in Italia farlo tradurre e trasmetterlo io personalmente al Comune?
Diversamente, la cancelleria dell'Ambasciata potrebbe effettuare la traduzione in italiano e la legalizzazione dell'atto?
Un saluto e svariati grazie
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Mar Giu 15, 2010 9:57 am

Marcom ha scritto:
Buongiorno ho già ricevuto da Amedeo risposte ad alcuni quesiti sul sito tuttostranieri, ora mi sono trasferito qui dove forse la tematica è più specifica e pertinente.
Caso: Matrimonio in Danimarca con cittadina russa.
Il quesito concerne l'iter di traduzione/legalizzazione e trasmissione dell'atto di matrimonio in Italia.
Sul libro "Manuale di sopravvivenza..." a pag 94 trovo "Il documento, per essere valido in Italia, si legalizza o apostilla all'estero e poi, se del caso, al Consolato italiano in loco".
Quel "se del caso" mi riempie di incertezza. Nel mio caso devo passare obbligatoriamente dall'Ambasciata italiana di Copenhagen oppure posso semplicemente far apostillare/legalizzare l'atto di matrimonio dal Foreign Office Danese (così come avremo fatto appena giunti in Danimarca, per il certificato di Marital Status della mia Lei prodottoci dall'Ambasciata Russa a Copenhagen) e una volta giunto in Italia farlo tradurre e trasmetterlo io personalmente al Comune?
Diversamente, la cancelleria dell'Ambasciata potrebbe effettuare la traduzione in italiano e la legalizzazione dell'atto?
Un saluto e svariati grazie

Dipende se la Danimarca ha firmato o meno la convenzione dell'Aja.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Marcom



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 15.06.10

MessaggioOggetto: Re: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Mar Giu 15, 2010 11:51 am

No, ma la successiva convenzione di Bruxelles del 25 maggio 1987 è relativa alla soppressione della legalizzazione di atti negli Stati membri della Comunità Europea (legge 24 aprile 1990, n. 106).
Tuttavia la legalizzazione continua ad essere espressamente richiesta. Come ci dobbiamo comportare, ci limitiamo a far fare traduzione dei certificati in questione e forti della Convenzione di Bruxelles ci prepariamo a dar battaglia?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Marcom



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 15.06.10

MessaggioOggetto: Re: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Mer Giu 16, 2010 4:40 am

Integrazione.
Ho trovato questo PDF su sito tuttocamere http://www.tuttocamere.it/files/camcom/Atti_Stranieri.pdf
ma il linguaggio della burocrazia continua ad essere per me incomprensibile:
"La legalizzazione non è necessaria quando il Paese da cui proviene l’atto straniero ha aderito alla Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961 sulla “Apostille”, ovvero ad una convenzione internazionale, bi- o pluri-laterale che la esclude. La Convenzione di Bruxelles del 1987, relativa alla esenzione dall’"Apostille" nei rapporti tra i Paesi dell’Unione Europea (...) è quindi in vigore solo tra alcuni di questi (per ora è in vigore solo tra Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda ed Italia).
(...) La “Apostille” non è necessaria quando il Paese da cui proviene l’atto straniero ha aderito ad una convenzione internazionale, bi- o pluri-laterale che la esclude.
"L'Apostille" si applica solo ai documenti prodotti all'estero nei paesi aderenti alla suddetta Convenzione."

L'ultima frase sembra contraddire la penultima. Che ne dite?
Buona giornata
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3625
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioOggetto: Re: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Mer Giu 16, 2010 11:05 am

Aspetti la risposta del Dott.Scolaro,uno dei massimi esperti su ció.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
Età : 67
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioOggetto: Re: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Gio Giu 17, 2010 10:54 am

Marcom ha scritto:
Integrazione.
Ho trovato questo PDF su sito tuttocamere http://www.tuttocamere.it/files/camcom/Atti_Stranieri.pdf
ma il linguaggio della burocrazia continua ad essere per me incomprensibile:
"La legalizzazione non è necessaria quando il Paese da cui proviene l’atto straniero ha aderito alla Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961 sulla “Apostille”, ovvero ad una convenzione internazionale, bi- o pluri-laterale che la esclude. La Convenzione di Bruxelles del 1987, relativa alla esenzione dall’"Apostille" nei rapporti tra i Paesi dell’Unione Europea (...) è quindi in vigore solo tra alcuni di questi (per ora è in vigore solo tra Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda ed Italia).
(...) La “Apostille” non è necessaria quando il Paese da cui proviene l’atto straniero ha aderito ad una convenzione internazionale, bi- o pluri-laterale che la esclude.
"L'Apostille" si applica solo ai documenti prodotti all'estero nei paesi aderenti alla suddetta Convenzione."

L'ultima frase sembra contraddire la penultima. Che ne dite?
Buona giornata

Danimarca e Italia hanno firmato la convenzione di Bruxelles, quindi il documento è immediatamene valido in Italia e si può produrre direttamente in comune per la sua registrazione.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore


Numero di messaggi : 2756
Età : 64
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioOggetto: Re: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Ven Giu 18, 2010 12:28 am

Marcom ha scritto:
La Convenzione di Bruxelles del 1987, relativa alla esenzione dall’"Apostille" nei rapporti tra i Paesi dell’Unione Europea (...) è quindi in vigore solo tra alcuni di questi (per ora è in vigore solo tra Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda ed Italia).
Amedo ha gia dato la risposta. Riguardo ció che ha riportato essendo un periodo a se stante con punto finale, non é poi tanto difficle capirlo.

Per tutti:

  1. in Generale gli atti stranieri devono essere legalizzati dalle Autoritá preposte straniere del singolo Stato che ha emesso i documenti (di solito é il corrispondente Ministero deli Esteri di quello Stato), tradotti in italiano e fatti legalizzare dall'Autoritá Diplomatica italiana presente in quel Paese;
  2. Le nazioni che hanno fimato la convenzione dell'Aja sulle apostille, tale apostilla sostituisce la legalizzazione dell'Ambasciata italiana e la traduzione puó essere fatta da un traduttore preso dall'elenco del Tribunale, ma anche se capace e se ne prende le responsabilitá civili e penali della giusta traduzione, da chiunque la faccia e lo giuri davanti al Giudice, ma anche davanti all'UdSC del Comune;
  3. Le nazioni che hanno firmato la convenzione di Bruxell, ratificata nel 1987, per i documenti emessi non hanno bisogno ne di legalizzazione dell'Ambasciata e nemmeno dell'apostilla; queste nazioni cosí come quelle che hanno firmato patti bilaterali, devono scrivere il certificato nell'apposito modulo plurilingue.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

Esclusivamente per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo a guidobaccoli@hotmail.com
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO   Oggi a 6:28 am

Tornare in alto Andare in basso
 
TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» TRANSCRIZIONE DI ATTO DI MATRIMONIO
» atto di matrimonio dominicano
» TRASCRIZIONE ATTO DI MATRIMONIO DALL'AMBASCIATA ITALIANA
» Matrimonio civile in Italia tra italiana (AIRE) e cittadino americano
» perche' non mi trascrivono l'atto di divorzio straniero, ??

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ITALIANI ALL'ESTERO :: BUROCRAZIA E ATTI CONSOLARI :: MATRIMONIO ALL'ESTERO-
Andare verso: