Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Matrimonio misto, adozione al'estero, residenza in altro estero

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Carmen



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 23.04.10

MessaggioTitolo: Matrimonio misto, adozione al'estero, residenza in altro estero   Ven Apr 23, 2010 3:33 pm

Salve a tutti!

Prima di tutto scusate il mio italiano, dei misti io sono la spagnola Smile Spero farmi capire
Mio marito ed io, sposati da 12 anni e residenti a Madrid, Spagna, io spagnola e lui italiano, abbiamo cominiciato un processo di adozione internazionale in Russia 2 anni fa. A novembre scorso ci hanno fatto l'assegnazione di un bambino,che siamo andati a conoscere, e adesso stavamo aspettando data di processo, quando la giudice ha avuto dubbi e ha cominciato a chiedere piu documenti per provare la residenza de mio marito qua. Fin qua, tutto direi, dentro la norma.

Il problemma che abbiamo adesso, che ci chiedono un certificato del Consolato/Ambasciata Italiana dove si certificca che l'italia non si opone alla adozione e che la riconosce, a parte di un estratto della legge italiana sulla adozione internazionale.(noi l'adozione la stiamo faccendo con le istituzione spagnole) Dicono di fare due copie, una per il Consolato spagnolo a Mosca, quando ci sarà di richiedere il VISa per il rientro in Spagna con il bambino, e una per la giudice per lasciarla piu contenta con la residenza de mio marito.

Il dubbio è, qualcuno potrebbe dirmi esattamente che testo bisogna far certificare all'Ambasciatta? Perche al Conoslato a Madrid, al telefono de informazione non sanno niente, e una ricerca piu aproffondita ci hanno detto che questo documento normalmente lo chiedono le agenzie non i genitori, e solo possono fare un estratto dellla legge italiana, ma niente di riconoscere niente. A questo punto, non lo so se sarà suficiente o no.

Siccome ho visto che qua siete abbastanza informati, vi sarei infinitamente grata se qualcuno mi sa dire qualcosa.

Grazie Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioTitolo: Re: Matrimonio misto, adozione al'estero, residenza in altro estero   Sab Apr 24, 2010 12:56 pm

La situazione sembra rientrare nella previsione dell'art. 36, comma 4 L. 4 maggio 1983, n. 184 e succ. modifi., che prevede:
""" 4. L'adozione pronunciata dalla competente autorità di un Paese straniero a istanza di cittadini italiani, che dimostrino al momento della pronuncia di aver soggiornato continuativamente nello stesso e di avervi avuto la residenza da almeno due anni, viene riconosciuta ad ogni effetto in Italia con provvedimento del tribunale per i minorenni, purché conforme ai princìpi della Convenzione. """
Ora, la Federazione Russa è parte della Convenzione, fatta a L'Aja il 29 maggio 1993, solo che ... appare difficile ipotizzare una qualche dichiarazione, in particolare se preventiva, di "riconoscimento", dal momento che questo spetta in via esclusiva al tribunale per i minorenni, intervenuta l'adozione e verificata la conformità alla Convenzione.
L'autorita' consolare italiana potrebbe dichiarare (più o meno riproducendo la norma sopra citata) che la legge italiana prevede il riconoscimento dell'adozione internazionale se essa risulti conforme alla Convenzione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Carmen



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 23.04.10

MessaggioTitolo: Re: Matrimonio misto, adozione al'estero, residenza in altro estero   Lun Apr 26, 2010 5:19 am

Grazie Sereno, mio marito è iscrito al AIRE dal 96, e io è scontato che risiedo qua Very Happy credo che alla fine il consolato dovrà fare come dite voi, che la legge italiana prevede il riconoscimento etc...

Io purtroppo di leggi e termini giuridici sono nulla... Infatti avrei un'ulteriore domanda: la mia agenzia di adozione (che mi sa che è peggio di me) dice di fare due copie del certificato: uno normale per farlo valido a consolato spagnolo a Mosca, e un'altro munito di apostille dell'aja per la giudice.

Ma l'apostille dell'aja a un certicficato Consulare, chi te lo mette??? Perche in prefetura a mio cognato le hanno detto di no, che un documento del consolato non ha bisogno di apostille e che non si puo fare.

A questo punto, non so a chi credere, e la giudice mi da 10 giorni per rispondere.

Vi ringrazio di nuovo per una risposta.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sereno.SCOLARO
Moderatore
Moderatore


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 02.03.08

MessaggioTitolo: Re: Matrimonio misto, adozione al'estero, residenza in altro estero   Lun Apr 26, 2010 11:28 am

La Convenzione fatta a L'Aja il 5 ottobre 1961 sull'abolizione della legalizzazione (ma essa è, dal punto operativo, "sostituita" dalla apostille) considera gli atti formati in uno Stato aderente, ma non gli atti formati al di fuori di questo da autorità di uno Stato aderente, come è il caso delle rappresentanze diplomatiche o consolari. Infatti, la apostille è apposta dalle autorità "interne" designate da ciascuin Stato membro.
Non può farsi neppure riferimento alla Convenzione fatta a Londra il 7 giugno 1968 che esenta dalla legalizzazione gli atti emessi dai consolati, in quanto tale esenzione ha riguardo ai consolati insistenti nel territorio dello Stato in cui il documento debba essere fatto valere (ma, non si potrebbe farvi riferimento anche per altro motivo, più sostanziale: la Federazione Russa non è parte di questa Convenzione).

In situazioni di questo tipo occorre, provvedere a quella che si può definire, con termine non tecnico ma, forse, più comprensibile: "triangolazione", cioè a richiedere la legalizzazione della dichiarazione del consolato italiano (sperando che possano provvedervi, in quanto un atto consoalre italiano non è soggetto a legalizzazione per essere fatto valere in Spagna) e, di seguito, ottenere l'apostille (da parte dell'autorità spagnola designata, di quest'ultima (cioè della legalizzazione).

In alternativa, si dovrebbe procedere richiedendo al Ministero degli affari esteri italiano di legalizzare la firma del console italiano in Spagna e, quindi, provvedere all'appostizione dell'apostille rispetto al questo ultimo atto di legalizzazione (cosa che, probabilmente, richeide tempi non coerenti con quelli pretesi (in molti sensi ....) dall'autorità giudiziaria russa).
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Matrimonio misto, adozione al'estero, residenza in altro estero   

Tornare in alto Andare in basso
 
Matrimonio misto, adozione al'estero, residenza in altro estero
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Matrimonio misto, adozione al'estero, residenza in altro estero
» Matrimonio misto, residenti all'estero, desiderosi di adottare in Perù
» Matrimonio misto in comune
» Matrimonio misto
» Matrimonio in Italia e residenza all'estero: e il divorzio?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: ADOZIONE INTERNAZIONALE ALl'ESTERO, VALIDA IN ITALIA? :: ADOZIONI, QUANTE DIFFICOLTÀ!!-
Andare verso: