Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
gaia



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 04.05.10

MessaggioTitolo: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Mar Mag 04, 2010 1:49 pm

Buona sera,
sono italiana e vivo in UK da 9 anni; mi sono sposata a Londra nel 2003 oltre che per amore per aiutare l'allora fidanzato pakistano a prendere la cittadinanza. La nostrra unione si e' svelata ben presto di totale convenienza, per tale motivo oltre ad essermi separata (dopo meno di 2 anni) ho chiesto il divorzio che inizialmente mio marito ha negato, poi ha firmato ed io ne ho pagato tutte le spese.
Riesco per tanto a divorzirae a Londra nell'anno 2009. Prima della separazione, sempre per aiutare mio marito nell'acquisire una cittadinanza europea, io avevo registrato il matrimonio in Italia ma dopo aver divorziato a Londra non ho pensato di apportare le modifiche anche in Italia. Dopo il divorzio non ho piu' avuto alcuna notizia da parte del mio ex marito, dato che i nostri rapporti si erano rovinati completamente.
Una conoscente comune pero' mi scrive pochi giorni fa: il mio ex e' stato invitato a presentarsi all'ambasciata italiana per acquisire la cittadinanza italiana, lei mi chiede per tanto di aiutarlo e di certificare e firmare un documento dove attesto che io non potro' essere presente per motivi di lavoro ma che io e lui siamo ancora sposati e conviventi.
Per Londra -dove vivo- io sono divorziata da un anno e separata da ben 3. Lui e l'amica mi dicono che se volessi far del bene questo sarebbe il momento giusto per aiutarlo e che in realta' non dichiaro il falso dato che per l'Italia siamo ancora sposati.
Io, son ben distaccata emotivamente dalla situazione, allo stesso tempo non voglio nemmeno condannare una persona all'espatrio, lavorando con rifugiati son incline a comprendere situazioni umane, ma non voglio rischiare di nuovo tutto sulla mia pelle, dato che di danni ne ho gia' subiti.

Mi chiedo se potete aiutarmi a capire cosa potrebbe succedermi qualora io attesti che siamo ancora sposati, anche se il divorzio a Londra dice il contrario. Mi rendo conto che questa e' una domanda al limite ma ringrazio in anticipo qualsiasi punto di vista.
saluti
gaia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3855
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Mar Mag 04, 2010 2:37 pm

Non credo proprio che la sua presenza sia necessaria in consolato.Quando la mia ex-moglie firmˇ e giurˇ per la sua cittadinanza anche se era in un comune italiano,che io ci fossi stato o no era assolutamente irrilevante.Non so se in consolato sia necessaria la presenza del coniuge.
PerchÚ non trascrisse il divorzio a suo tempo?per via d'accordi a livello comunitario le sentenze di divorzio,con deroga sulla Danimarca,sono accettate in Italia come se fossero state dettate da un tribunale italiano.
Ormai,il decreto Ú firmato,anche se lei trascrivesse il divorzio adesso non cambierebbe nulla.
Aspetti comunque il parere del Dott.Baccoli,vero esperto in materia.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 66
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Mar Mag 04, 2010 8:23 pm

gaia ha scritto:
Buona sera,
sono italiana e vivo in UK da 9 anni; mi sono sposata a Londra nel 2003 oltre che per amore per aiutare l'allora fidanzato pakistano a prendere la cittadinanza. La nostrra unione si e' svelata ben presto di totale convenienza, per tale motivo oltre ad essermi separata (dopo meno di 2 anni) ho chiesto il divorzio che inizialmente mio marito ha negato, poi ha firmato ed io ne ho pagato tutte le spese.
Riesco per tanto a divorzirae a Londra nell'anno 2009. Prima della separazione, sempre per aiutare mio marito nell'acquisire una cittadinanza europea, io avevo registrato il matrimonio in Italia ma dopo aver divorziato a Londra non ho pensato di apportare le modifiche anche in Italia. Dopo il divorzio non ho piu' avuto alcuna notizia da parte del mio ex marito, dato che i nostri rapporti si erano rovinati completamente.
Una conoscente comune pero' mi scrive pochi giorni fa: il mio ex e' stato invitato a presentarsi all'ambasciata italiana per acquisire la cittadinanza italiana, lei mi chiede per tanto di aiutarlo e di certificare e firmare un documento dove attesto che io non potro' essere presente per motivi di lavoro ma che io e lui siamo ancora sposati e conviventi.
Per Londra -dove vivo- io sono divorziata da un anno e separata da ben 3. Lui e l'amica mi dicono che se volessi far del bene questo sarebbe il momento giusto per aiutarlo e che in realta' non dichiaro il falso dato che per l'Italia siamo ancora sposati.
Io, son ben distaccata emotivamente dalla situazione, allo stesso tempo non voglio nemmeno condannare una persona all'espatrio, lavorando con rifugiati son incline a comprendere situazioni umane, ma non voglio rischiare di nuovo tutto sulla mia pelle, dato che di danni ne ho gia' subiti.

Mi chiedo se potete aiutarmi a capire cosa potrebbe succedermi qualora io attesti che siamo ancora sposati, anche se il divorzio a Londra dice il contrario. Mi rendo conto che questa e' una domanda al limite ma ringrazio in anticipo qualsiasi punto di vista.
saluti
gaia
Commetterebbe prima di tutto un reato di falso in dichiarazioni ad una Amministrazione Pubblica (codice penale), per cui non solo le sconsiglio di fare tale dichiarazione, ma di provvedere immediatamente alla comunicazione del divorzio per la trascrizione in Italia, Ú un suo dovere e non un opzione.

Desidero inoltre informarla che lo faccia o non lo faccia, poichÚ i divorzi sentenziati in UE, sono automaticamente validi in Italia ed anzi dovrebbero essere automaticamente segnalati dallo Stato UE dove si Ú sentenziato il divorzio al suo Comune dove registro (richiese la trascrizione) in Italia, quindi lei non ha uno stato civile in Italia, diverso da quello che ha in UK.

Mi scusi il miei toni che potrebbero sembrarle duri, ma non desidero che si metta nei pasticci e mai, mai e poi mai, nemmeno perchÚ gli amici, seppure in buona fede, le consigliano di attestare qualcosa di comunque non veritiero, accetti di farlo. Scusi la mia ''laconicitß'' ma come sono duro contro gli abusi ed ignoranze delle nostre P.A , Consolati ed altre Istituzioni a scapito dei meno informati, altrettanto lo sono con i miei connazionali che per fare un'opera di bene, commettono senza saperlo reati gravi a livello penale.
Spero mi capisca e le mando perchÚ capisca, i miei pi˙ cordiali saluti.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.burocraziaconsolare.com
gaia



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 04.05.10

MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Mer Mag 05, 2010 6:14 pm

Pensavo aver inviato una email di conferma, ma non la trovo, cosi riscrivo brevemente cio' che ho attuato.
Intanto ringrazio per la gentile attenzione, e come da consiglio -molto preciso e per niente duro- ho agito di seguito, portando anche al consolato italiano la ricevuta e documenti del divorzio.

E' un forum davvero intelligente, a volte l'ignoranza e la cattiva comunicazione fanno agire secondo piani emozionali che non portano a niente, pur pensando di agire in buona fede.

grazie molte e cordiali saluti.

gaia
londra
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 66
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Gio Mag 06, 2010 10:57 pm

Mi fa piacere leggere la sua risposta e la ringrazio per la considerazione positiva sul nostro forum.
Cordiali saluti anche a lei.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.burocraziaconsolare.com
gaia



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 04.05.10

MessaggioTitolo: prova continua: io divorzio, lui riceve di gia' il passaporto...?   Ven Mag 07, 2010 7:16 pm

Gentile Dott. Baccoli,
dopo aver inviato email con chiarimento di posizione in merito al rifiuto di certificare il falso, mi inviano la seguente:

"Gaia capisco le tue ragioni,
solo dirti che realmente il passaporto Ú giß stato concesso, perˇ per riceverlo bisogna fare un giuramento allo stato Italiano, per questo non te lo spediscono via posta.

Per il giuramento, secondo la legge, non Ú necessaria la presenza del coniuge, Ú una cosa che chiede il Consolato Italiano come amministrazione interna, nella legge non compare.

Sempre per la legge, la cosa importante Ú che al momento della richiesta del passaporto si era sposati, cosa accade dopo la richiesta, cioÚ nel tempo di "mora burocratica" non importa, perciˇ secondo la legge il passaporto concesso continua ad essere valido anche se separati o divorziati.

Quindi speriamo che vada tutto bene anche senza la lettera.
In ogni caso l'avvocato ha redattato una nuova lettera nella quale non dichiari che siete sposati, ma semplicemente che per motivi di lavoro non puoi essere presente al giuramento. In questo caso non sarebbe firmare nulla di compromettente."


Io vorrei allora chiedere loro che mettano per iscritto che siamo divorziati dal 2009, per cui dopo, possono anche portare la mia lettera con la mia firma.
Vorrei se possibile un'ulteriore ed ultimo parere.

Grazie mille

Gaia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3855
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Ven Mag 07, 2010 7:51 pm

Scusa,ma chi sarebbe questo interlocutore che ti dice queste cose...? si concede la cittadinanza,non il passaporto...se la legge dice che il coniuge non deve essere presente il consolato deve attenersi a quella...tu essendo divorziata per di pi˙ non c'entri nulla,il decreto Ú giß stato firmato.Se avevano dubbi sulla leggitimitß della vostra ex-unione dovevano fare indagini allora,adesso ormai non serve...sinceramente non capisco.Il consolato puˇ essere richiamato all'osservanza delle proprie responsabilitß con una diffida,che certamente non dovresti fare tu ma il tuo ex-marito.Io una segnalazione all'ambasciata a Londra ed al MAE la farei...che vai a fare tu lß al giuramento...? la sceneggiata napoletana...? ma per caritß...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
EtÓ : 66
LocalitÓ : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Sab Mag 08, 2010 1:00 am

gaia ha scritto:
Gentile Dott. Baccoli,
dopo aver inviato email con chiarimento di posizione in merito al rifiuto di certificare il falso, mi inviano la seguente:

"Gaia capisco le tue ragioni,
solo dirti che realmente il passaporto Ú giß stato concesso, perˇ per riceverlo bisogna fare un giuramento allo stato Italiano, per questo non te lo spediscono via posta.

Per il giuramento, secondo la legge, non Ú necessaria la presenza del coniuge, Ú una cosa che chiede il Consolato Italiano come amministrazione interna, nella legge non compare.

Sempre per la legge, la cosa importante Ú che al momento della richiesta del passaporto si era sposati, cosa accade dopo la richiesta, cioÚ nel tempo di "mora burocratica" non importa, perciˇ secondo la legge il passaporto concesso continua ad essere valido anche se separati o divorziati.

Quindi speriamo che vada tutto bene anche senza la lettera.
In ogni caso l'avvocato ha redattato una nuova lettera nella quale non dichiari che siete sposati, ma semplicemente che per motivi di lavoro non puoi essere presente al giuramento. In questo caso non sarebbe firmare nulla di compromettente."


Io vorrei allora chiedere loro che mettano per iscritto che siamo divorziati dal 2009, per cui dopo, possono anche portare la mia lettera con la mia firma.
Vorrei se possibile un'ulteriore ed ultimo parere.

Grazie mille

Gaia
Sono di carattere molto preciso , ma anche molto sospettoso quando leggo richieste e risposte che puzzano da lontano. Non capisco cosa c'entri il passaporto con il giuramento e quindi l'acquisizione della cittadinanza. Se ha giß giurato Ú cittadino italiano da quel momento e punto. Se Ú una questione di passaporto non possono chiedere a lei nessuna dichiarazione e meno una falsa e nel suo caso mi pare di capire, non ci sono figli minori nati dal matrimonio per cui lei Ú assolutamente fuori gioco e non la debbono disturbare, ne lei si deve disturbare a firmare niente.

La risposta e le richieste confusionarie non mi piacciono per niente e se l'Ambasciata chiede la sua presenza durante il giuramento richiede qualcosa che non ha fondamento legale ne di procedurale. Che il suo ex si difenda con i mezzi che ritiene opportuno, ma lei non firmi niente, nemmeno il fatto che non potrß essere presente per questioni di distanza e di lavoro. A mio avviso non solo Ú innecessario, ma la coinvolge comunque e le conseguenze possono essere imprevedibili. Non mi fido e il mio consiglio Ú quello che darei se fosse una mia assistita, ossia che lei debba rimanere fuori e lasciata in pace, soprattutto con testi e richieste che a me lasciano un impressione di qualcosa di ''torbido''. Cordiali saluti

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puˇ scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PI┌ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
╔ meglio non avere legge, che non farla osservare.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.burocraziaconsolare.com
gaia



Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 04.05.10

MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Dom Mag 09, 2010 7:08 pm

Gentili Dott. Baccoli e moderatore Bostik,
Ringrazio ancora per l'ulteriore chiarimento e supporto.
Come da consigliato chiudo definitivamente ogni contatto con la presunta amica.

Grazie e auguri per un forum sempre piu' attivo e attento.

Gaia
Londra
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3855
LocalitÓ : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Lun Lug 12, 2010 6:01 pm

xxxxxx ha scritto:
SIG GAIA MI POTREBBE CONTATTARE X INFO ................
grazie

Non Ú consentito pubblicare emails private,sarß cancellata dall'admin.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Amedeo
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 1613
EtÓ : 69
Data d'iscrizione : 14.06.08

MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   Mar Lug 13, 2010 2:30 am

bostik ha scritto:
xxxxxx ha scritto:
SIG GAIA MI POTREBBE CONTATTARE X INFO ................
grazie

Non Ú consentito pubblicare emails private,sarß cancellata dall'admin.

Ho dovuto provvedere proprio al BAN dell'utente, altrimenti identificabile comunque.

Un saluto,

_________________
Amedeo Intonti

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

solo per casi riservatissimi, e-mail: amedeointonti@burocraziaconsolare.com
indice generale: http://www.burocraziaconsolare.com/amedeo-f80/indice-generale-di-amedeo-t767.htm#4762
Difensore Civico di www.tuttostranieri.it/forum/
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?   

Torna in alto Andare in basso
 
divorzio a Londra ma sono ancora sposata in Italia e lui?
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» italiana sposata in italia con un tedesco.ora residente in germania
» matrimonio all'estero
» Divorzio tra Italiano e Dominicana residenti in Italia
» separazione/divorzio Svizzera
» Separazione in Italia tra Peruviani sposati in Per¨

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: DIVORZIO ALL'ESTERO :: DIVORZIO IN PAESE UE-
Vai verso: