Italiani all'Estero e Stranieri in Italia

Consolato, Ambasciata, Matrimonio all'estero, Divorzio all'Estero, divorzio rapido, divorzio al vapore, Stranieri in Italia, Matrimoni misti, sposarsi all'estero, divorziarsi all'estero. REPUBBLICA DOMINICANA
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Trasformazione arbitraria da cds in pds

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
rastazar



Numero di messaggi : 9
Età : 54
Data d'iscrizione : 11.05.10

MessaggioTitolo: Trasformazione arbitraria da cds in pds   Lun Mag 31, 2010 7:58 am

Cercando una soluzione ad un problema di una mia conoscente moldava, sono venuto a scoprire questo forum e devo farvi i miei complimenti per la vostra professionalità nel rispondere ai vari quesiti posti. Rappresentate per molti una luce in fondo ad una galleria fatta da arroganza ed ignoranza dimostrata da molti (non da tutti) funzionari o addetti alla macchina burocratica italiana.
Se posso permettermi, vorrei esporvi cosa è successo ad una mia conoscente moldava, sposata dal 2005 con un italiano ed in possesso della cittadinanza italiana dal 2008. Lei è madre di due figli, uno di 20 anni e l'altra di 23 anni. Lei, all'epoca 21enne arriva in Italia per coesione familiare tramite la zia, già residente in Italia e cittadina italiana e le rilasciano un permesso di soggiorno da rinnovare dopo due anni. In aprile la ragazza va in questura per il rinnovo e le rilasciano una cds per motivi familiari a tempo indeterminato. Alchè si accorge che sulla cds cartacea c'è un errore, in quanto era stato trascritto il numero del vecchio passaporto anzichè del nuovo. Rivolgendosi nuovamente in questura per far correggere l'errore le dicono di ripresentarsi con 4 foto tessere che lei immediatamente porta. A questo punto le dicono che c'è stato un errore e che lei non avrebbe diritto alla cds, ritirandogliela. Lei fa presente che è figlia di cittadina italiana e adirittura le dicono che, sentite, sentite: "Se lei non porta un contratto di lavoro non ha nemmeno il diritto di stare quì e rischia di essere rimandata in Moldova"!!!!! Distrutta e piangendo la ragazza torna a casa spiegando il tutto alla madre la quale si presenta in questura il giorno dopo per avere delle spiegazioni, richiedendo la cds essendo lei la madre ed essendo la figlia nel frattempo a carico suo. Nessun riferimento al contratto di lavoro, nessuna spiegazione e nessuna scusa da parte del funzionario, le viene detto che sua figlia riceverà un pds per motivi di famiglia e che così era la legge italiana. Affranta torna a casa accettando la situazione.
Ora, siccome vorrei dare un aiuto o perlomeno una spiegazione basata su norme a questa ragazza e a sua madre sono a chiedervi gentilmente un consiglio come procedere per rifarle ottenere la cds che aveva già in mano e che per mera onestà era andata a far correggere. Vi ringrazio fin da ora.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3768
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Trasformazione arbitraria da cds in pds   Lun Mag 31, 2010 9:49 am

rastazar ha scritto:
Cercando una soluzione ad un problema di una mia conoscente moldava, sono venuto a scoprire questo forum e devo farvi i miei complimenti per la vostra professionalità nel rispondere ai vari quesiti posti. Rappresentate per molti una luce in fondo ad una galleria fatta da arroganza ed ignoranza dimostrata da molti (non da tutti) funzionari o addetti alla macchina burocratica italiana.
Se posso permettermi, vorrei esporvi cosa è successo ad una mia conoscente moldava, sposata dal 2005 con un italiano ed in possesso della cittadinanza italiana dal 2008. Lei è madre di due figli, uno di 20 anni e l'altra di 23 anni. Lei, all'epoca 21enne arriva in Italia per coesione familiare tramite la zia, già residente in Italia e cittadina italiana e le rilasciano un permesso di soggiorno da rinnovare dopo due anni. In aprile la ragazza va in questura per il rinnovo e le rilasciano una cds per motivi familiari a tempo indeterminato. Alchè si accorge che sulla cds cartacea c'è un errore, in quanto era stato trascritto il numero del vecchio passaporto anzichè del nuovo. Rivolgendosi nuovamente in questura per far correggere l'errore le dicono di ripresentarsi con 4 foto tessere che lei immediatamente porta. A questo punto le dicono che c'è stato un errore e che lei non avrebbe diritto alla cds, ritirandogliela. Lei fa presente che è figlia di cittadina italiana e adirittura le dicono che, sentite, sentite: "Se lei non porta un contratto di lavoro non ha nemmeno il diritto di stare quì e rischia di essere rimandata in Moldova"!!!!! Distrutta e piangendo la ragazza torna a casa spiegando il tutto alla madre la quale si presenta in questura il giorno dopo per avere delle spiegazioni, richiedendo la cds essendo lei la madre ed essendo la figlia nel frattempo a carico suo. Nessun riferimento al contratto di lavoro, nessuna spiegazione e nessuna scusa da parte del funzionario, le viene detto che sua figlia riceverà un pds per motivi di famiglia e che così era la legge italiana. Affranta torna a casa accettando la situazione.
Ora, siccome vorrei dare un aiuto o perlomeno una spiegazione basata su norme a questa ragazza e a sua madre sono a chiedervi gentilmente un consiglio come procedere per rifarle ottenere la cds che aveva già in mano e che per mera onestà era andata a far correggere. Vi ringrazio fin da ora.

Di fronte ad una nuova negativa della questura,si procede prima con la diffida ad adempiere che entro 30 gg. sia concessa la CDS,se tergiversano di nuovo,si passa alla querela presso i CC o direttamente in procura della repubblica.Puó leggersi anche "L'autotutela" nell'indice generale di Amedeo.
Saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
rastazar



Numero di messaggi : 9
Età : 54
Data d'iscrizione : 11.05.10

MessaggioTitolo: Re: Trasformazione arbitraria da cds in pds   Lun Mag 31, 2010 4:23 pm

Grazie per la risposta e del consiglio che provvederò a seguire non appena mi sarò tolto qualche dubbio. Ricapitolando: la ragazza moldava ormai 23enne convivente con sua madre cittadina italiana e a suo carico, ha diritto alla CDS e in base a quale legge? Questo dubbio, in quanto ho parlato con un vice prefetto aggiunto di una prefettura, la quale mi ha risposto che avendo la ragazza 23 anni la questura ha operato in modo giusto dandogli un PDS e che la legge 30/2004 non poteva essere applicata nei suoi confronti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3768
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Trasformazione arbitraria da cds in pds   Lun Mag 31, 2010 6:41 pm

rastazar ha scritto:
Grazie per la risposta e del consiglio che provvederò a seguire non appena mi sarò tolto qualche dubbio. Ricapitolando: la ragazza moldava ormai 23enne convivente con sua madre cittadina italiana e a suo carico, ha diritto alla CDS e in base a quale legge? Questo dubbio, in quanto ho parlato con un vice prefetto aggiunto di una prefettura, la quale mi ha risposto che avendo la ragazza 23 anni la questura ha operato in modo giusto dandogli un PDS e che la legge 30/2004 non poteva essere applicata nei suoi confronti.

Se la ragazza é a carico,ha diritto alla CDS ai sensi dlgs.30/2007.Il carico si puó autocertificare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
rastazar



Numero di messaggi : 9
Età : 54
Data d'iscrizione : 11.05.10

MessaggioTitolo: Re: Trasformazione arbitraria da cds in pds   Mar Giu 01, 2010 11:24 am

La ragazza è convivente e a carico della madre. Farò fare l'autocertificazione alla madre e poi inoltrare la richiesta in questura, sperando bene. Quello che mi lascia perplesso è che anche il dirigente di prefettura abbia sostenuto l'operato della questura rifacendosi al d.lgs 286/98. Mah, o non capisco l'italiano oppure siamo circondati da incapaci. Grazie cmq.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
bostik
Amministratori
Amministratori


Numero di messaggi : 3768
Località : Colombia
Data d'iscrizione : 22.07.08

MessaggioTitolo: Re: Trasformazione arbitraria da cds in pds   Mar Giu 01, 2010 12:11 pm

Essere pieni di "gradi e galloni",non sempre equivale a conoscere la normativa...ricordo che anni fa si diceva,se il questurino allo sportello non sa quello che dice,rivolgersi sempre al comissario che sta dietro o al dirigente...Ma spesso i dirigenti le cose le sanno ma dicono quello che vogliono o quello che gli fa comodo...un "misero" PDS a loro fa sempre piú comodo d'una CDS...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Guido Baccoli
Fondatore
Fondatore
avatar

Numero di messaggi : 2760
Età : 65
Località : Santo Domingo - Rep. Dominicana
Data d'iscrizione : 12.01.08

MessaggioTitolo: Re: Trasformazione arbitraria da cds in pds   Sab Giu 05, 2010 6:42 pm

rastazar ha scritto:
La ragazza è convivente e a carico della madre. Farò fare l'autocertificazione alla madre e poi inoltrare la richiesta in questura, sperando bene. Quello che mi lascia perplesso è che anche il dirigente di prefettura abbia sostenuto l'operato della questura rifacendosi al d.lgs 286/98. Mah, o non capisco l'italiano oppure siamo circondati da incapaci. Grazie cmq.
Aggiungo che essendo figlia maggiore di 20 anni, convivente ed a carico della madre cittadina italiana, non puó essere applicato in assoluto la legge citata dai Signori con gradi rispettabili, ma certamente poco informati, in quanto il da loro citato T.U é da applicarsi esclusivamente agli extracomunitari che non siano familiari di cittadini italiani o UE.

L'art 2 del Dlgs 30/2007, parla chiaro e tra le definizioni di familiari italiani, include i discendenti diretti di eta' inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge o partner di cui alla lettera b);
La CDS é dovuta quindi ai sensi dell'art 10 dello stesso Dlgs 30/2007.
Segua immediatamente i consigli di bostik e proceda senza timore (chi lo deve avere sono ''loro''), sia alla diffida che eventualmente alla denuncia che viene preannuciata in caso di non ottemperanza nella stessa Diffida ad adempiere.

_________________
Dr. Guido Baccoli
Consulente legale - Burocratico e Giuridico

ESCLUSIVAMENTE E SOLO per chi desidera per propria scelta ed esigenza, chiedere una consulenza completa individuale nei minimi particolari del suo caso personale o una difesa extragiudiziale, puó scrivere ed ottenere un preventivo di retribuzione e spese SPECIFICANDO NELL'OGGETTO: "PREVENTIVO" a guidobaccoli@hotmail.com .
INDICE DEI MIEI ARGOMENTI PIÚ IMPORTANTI
http://www.burocraziaconsolare.com/guido-baccoli-f84/indice-argomenti-piu-rilevanti-ed-importanti-di-guido-baccoli-t787.htm
____________________________
É meglio non avere legge, che non farla osservare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.burocraziaconsolare.com
rastazar



Numero di messaggi : 9
Età : 54
Data d'iscrizione : 11.05.10

MessaggioTitolo: Re: Trasformazione arbitraria da cds in pds   Mar Giu 08, 2010 6:02 am

La ringrazio e procederò immediatamente in quel senso. Mi riservo di farvi sapere l'esito. Buon lavoro
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
rastazar



Numero di messaggi : 9
Età : 54
Data d'iscrizione : 11.05.10

MessaggioTitolo: Re: Trasformazione arbitraria da cds in pds   Dom Nov 21, 2010 5:50 pm

Dopo aver fatto presente la normativa, la ragazza ha ottenuto la sua carta di soggiorno.
Anche se i tempi sono stati lunghi, Vi ringrazio per il vostro aiuto. Ma la storia non è finita e penso di doverVi chiedere un ulteriore parere su un altro argomento che Vi posterö alla pagina relativa al problema. Intanto Vi ringrazio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Trasformazione arbitraria da cds in pds   

Tornare in alto Andare in basso
 
Trasformazione arbitraria da cds in pds
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» TRASFORMAZIONE DI UN PART-TIME IN FULL TIME DOPO COMANDO!!
» trasformazione contratto part time/full time
» comunicazione obbligatoria trasformazione part time - tempo pieno
» trasformazione di part-time in full-time
» trasformazione permesso asilo politico in permesso lavoro subordinato

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Italiani all'Estero e Stranieri in Italia :: LEGGI E NORMATIVE COMMENTATE E DISCUSSE :: LA CARTA DI SOGGIORNO-
Andare verso: